Community
 
girovati
Profilo
Blog
Sito
Foto
   
 
Un blog creato da girovati il 07/04/2006

Battery Sharing

Sostituiamo le batterie invece di ricaricarle!

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Pippo123 ti consiglia il blog ..... BASTAAAA!

Post n°17 pubblicato il 04 Novembre 2008 da girovati
 
Tag: Spam

Ho la posta di Libero intasata da due tre utenti che continuano a consigliare il blog alla lista dei loro amici, a questo punto non so se cancellarli dalla lista degli amici oppure no!

Se una tantum qualcuno "ti consiglia il blog" ok, può essere anche una funzione utile ma così, ai miei occhi, è solo SPAM da cancellare!!!

Ufffaaaa!!!

 
 
 

Bicicletta elettrica e battery sharing

Post n°15 pubblicato il 03 Marzo 2008 da girovati
 

 Credo che la bicicletta elettrica sia il candidato ideale per testare il battery sharing nelle nostre città.

Pensate alla comodità di poter cambiare al volo la batteria scarica con una già carica pagando l'equivalente del solo costo di ricarica!
Un minuto per sostituirla invece di quatto ore o più che servono a caricarla.

(avremo già sottoscritto un abbonamento con la catena di negozi, meccanici o distributori di carburanti, che forniscono il servizio di battery sharing)

bici elettrica

Certo se non siamo stanchi possiamo pedalare, ma se invece siamo esausti oppure non ci possiamo permettere una bella sudata in quel momento, e la batteria è esaurita, il battery sharing ci viene in soccorso, ammesso che la rete di sostituzione batterie sia abbastanza diffusa



E solo una questione di volontà politica e scommessa imprenditoriale:
le batterie per le bici sono abbastanza piccole (meno di quattro chili
quelle al litio anche se ancora decisamente troppo costose) e non ci vuol niente a dotarle di agganci automatici e di qualche dispositivo anti-truffa



 
 
 

Sembra che la mia idea non sia originale ma rimane valida


Segnalo il seguente post, quasi esaustivo!!!


Oggetto:
Re: Battery Sharing: sostituiamo le batterie invece di ricaricarle
Da:
"g.f."
Data:
Fri, 28 Apr 2006 19:42:43 +0200

Gruppi discussione:
it.discussioni.energie-alternative


"G i r o v a t i" ha scritto nel messaggio


> >
> > Il battery sharing, nella mia accezione, vuole invece essere il mio


> > modesto contributo all diminuzione dell'inquinamento nei centri urbani,

> > proponendo la sostituzione invece della ricarica delle batterie...



L'idea è vecchia, è buona, ed è valida per risolvere ben altro che il
problema del tempo di ricarica.

L'idea che è stata proposta in passato (non ho il link perchè letta ben
prima dell'era Internet!) prevedeva a grandi linee il seguente scenario:


a) Normalizzazione di pacchi batterie modulari, indipendenti dalla marca ed
intercambiabili, ciascuno dotato di un "contatore" incorporato di energia
erogata. Ogni veicolo può montarne uno o più.


b) Il servizio di ricarica-manutenzione-sostituzione è gestito in esclusiva
da apposite società, l'equivalente delle attuali società petrolifere, che
procurano le batterie, gli impianti di ricarica, la ricarica, la
manutenzione, ecc. Le società operano, in concorrenza tra loro, in base a
"concessioni" rilasciate dall'autorità statale (più o meno come è stato
fatto per l'UMTS).


c) All'atto della sostituzione, roba di pochi minuti in veicoli predisposti,
l'utente paga in base all'energia effettivamente prelevata.


d) Nella tariffa dell'energia sono inglobati tutti i costi (costi di
ricarica, ammortamento della batteria, smaltimento a fine vita, impianti,
accise che lo Stato non mancherà di aggiungerci, ecc.).


I vantaggi del sistema, se adottato su larga scala, sono evidenti:


1) Quanto l'utente paga è funzione dell'effettivo consumo, ed è indipendente
dal rendimento della batteria (che potrebbe cambiare nel tempo), dallo stato
di carica residua all'atto della sostituzione, ecc.


2) Il costo elevato delle batterie è trasparente per l'utente finale, che lo
paga nel tempo col consumo


3) Le società concessionarie, in competizione sul prezzo dell'energia
all'utente finale, hanno tutto l'interesse a procurare batterie con
capacità elevata ed a migliorare l'efficienza della ricarica


4) La ricarica, gestita in esclusiva dalle società concessionarie, avviene
con prezzo dell'energia variabile. Cioè: il GRTN, o chi per esso,
distribuisce in linea il prezzo istantaneo dell'energia, le società
concessionarie, grandi consumatori di energia, modulano il prelievo in
funzione di considerazioni logistico/economiche. In pratica si evita la
ricarica delle batterie in concomitanza con picchi di consumo non
procrastinabili, si appiattisce la curva dei consumi con evidenti vantaggi
per la generazione.



Tutte fantasie?
Probabilmente.

Almeno fino a quando non si riuscirà ad infilare in una batteria, con un
volume ed un peso analoghi, un'energia almeno pari ad un quarto di quella
che c'è in un pieno di benzina.


E' questo il SOLO, UNICO, ESCLUSIVO problema dell'auto elettrica.

Purtroppo ad oggi non si intravede la soluzione, neppure in tempi lunghi.

Proposte fantasiose e complicate come idrogeno, aria compressa, volani,
molle, ecc. ne sono la prova.


Bye

Gigi

 
 
 

Nuovo titolo del blog SoNaBomBa: Battery Sharing

Visto che sto dedicando sempre più tempo a questo Blog ho deciso di dargli un titolo più serio: Battery Sharing.

Mi rifaccio ovviamente al più noto car sharing che ritengo sia un ottima soluzione per chi ha un bisogno saltuario di un proprio mezzo di trasporto

Il battery sharing, nella mia accezione, vuole invece essere il mio modesto contributo all diminuzione dell'inquinamento nei centri urbani, proponendo la sostituzione invece della ricarica delle batterie, al fine di migliorare se non risolvere il problema della scarsa autonomia di tale mezzi, conseguente ai lunghi tempi di ricarica.

Il battery sharing dovrebbe integrarsi nella mia utopista visione con una maggiore diffusione delle colonnine per la ricarica, magari anche nei parcheggi aziendali

Sono cosciente dei problemi di trasporto, distribuzione e produzione di energia elettrica, non penso di aver trovato la panacea ai problemi energetici: ho avuto quest'idea (il battery sharing), e voglio vedere se può dare un contributo ad almeno un settore della mobilità urbana "pulita".

Rimane l'url iniziale blog.libero.it/sonabomba dove sonabomba non sta a significare che io sia un seguace di Osama bin Laden, nè voglio alludere alle mie qualita personali, ma è soltanto l'acronimo della fantomatica
SOcietà NAzionale BOMbole e BAtterie



 
 
 

Vedi anche

Battery Sharing: sostituiamo le batterie invece di ricaricarle


e

Cambiamo le batterie invece di sostituirle

(come qualcuno mi ha fatto notare ho purtroppo sbagliato a scrivere il titolo del post, avrei dovuto scrivere "sostituiamo le batterie invece di ricaricarle")

sul gruppo di discussione

it.discussioni.energie-alternative

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

girovatiarredodesign.fbommanipamiumfluttuante3nicola.molino1985calmseadr.coppolarobertoSdoppiamoCupidorczcoupekickboxingmadonestaff_adslsalvatoregiuseppecanrcconsulenzequadrimaronnzhangshuzhen
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

Ciao Girovati,qui l'elettrico è esploso...
Inviato da: exasimpol
il 25/09/2010 alle 12:43
 
Ciao Silvano, dopo più di un anno leggo questo tuo...
Inviato da: girovati
il 25/09/2010 alle 12:27
 
Questa si chiama pubblicità occulta! ^__^
Inviato da: girovati
il 25/09/2010 alle 12:26
 
che bella bici
Inviato da: batterie musicali st
il 20/08/2010 alle 13:29
 
Sai, qui a Linz (in Austria) stanno iniziando un nuovo...
Inviato da: exasimpol
il 21/09/2009 alle 13:54
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom