Community
 
momilee
   
 
Creato da momilee il 13/04/2008

Sogno vegan

Tu mi chiedi in base a quale ragionamento Pitagora si sia astenuto dal mangiare carne: io invece domando, pieno di meraviglia, con quale disposizione, animo o pensiero il primo uomo abbia toccato con la bocca il sangue e sfiorato con le labbra la carne di un animale ucciso, imbandendo le tavole con cadaveri e simulacri senza vita; e abbia altresì chiamato 'cibi prelibati' quelle membra che solo poco prima muggivano, gridavano e si muovevano e vedevano. Come poté la vista sopportare l'uccisione di esseri che venivano sgozzati, scorticati e fatti a pezzi, come l'olfatto resse il fetore? Come una tale contaminazione non ripugnò al gusto, nel toccare le piaghe di altri esseri viventi e nel bere gli umori e il sangue di ferite letali? Plutarco "De esu carnium"

SALVIAMO
PETRONILLA

Quando firmate ricordate di
confermare
la vostra firma cliccando sul link
che vi arriverà via e-mail

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

AMORE VEGAN



 

 

 

 

 

 

Alcune immagini presenti su questo sito sono state tratte da questa pagina: Glitter Animali

 

 

IL SOGNO...LA REALTA'

 

 

« Presentazione della nuov...VOTA Sì 12- 13 giugno 20... »

Pasqua 2011... No alla strage degli agnelli!

Post n°49 pubblicato il 01 Aprile 2011 da momilee

 

 

Plutarco (Cheronea, 46 – 127 ) scrive nel De esu carnium
“Tu chiedi in base a quale ragionamento Pitagora si sia astenuto dal mangiare carne: io invece domando, pieno di meraviglia, con quale disposizione, animo o pensiero il primo uomo abbia toccato con la bocca il sangue e sfiorato con le labbra la carne di un animale ucciso, imbandendo le tavole con cadaveri e simulacri senza vita; e abbia altresì chiamato ‘cibi prelibati’ quelle membra che solo poco prima muggivano, gridavano e si muovevano e vedevano. Come poté la vista sopportare l’uccisione di esseri che venivano sgozzati, scorticati e fatti a pezzi, come l’olfatto resse il fetore? Come una tale contaminazione non ripugnò al gusto, nel toccare le piaghe di altri esseri viventi e nel bere gli umori e il sangue di ferite letali?

Non chiudete gli occhi su questo olocausto. Non pensate "Tanto sono solo animali". Pensate per un solo momento al dolore, alla paura, all'orrore... Rifiutate tutto questo!

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: momilee
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 93
Prov: PA
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

chiarini.silviarosariacociultimo1985jts1camilla.milloPro.edilsasgiulia.gianaroberto.ododaroraffy1980follettopiccoloV.Mittaxyx7mariodr2007mia.euridice
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

INCONTRA LA TUA CARNE...

 
 

MASSACRO DEI MAIALI IN EGITTO!