Community
 
aviere1967
   
 

vita vissuta

racconti di vita vissuta

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

FACEBOOK

 
 

 

COSA E' L'AMORE

Post n°7 pubblicato il 06 Giugno 2009 da aviere1967

Ogni età sa cosa è l'amore ma forse questi piccoli bambini, con la loro innocenza, lo sanno meglio di un adulto. Guardare per capire!

 
 
 

LA SOLITUDINE

Post n°6 pubblicato il 05 Giugno 2009 da aviere1967

La solitudine è una brutta bestia, se ne può parlare tanto, ma bisogna provarla per poterne parlare realmente. Non mi riferisco solo alla solitudine di chi non ha amici, ma a quella solitudine che si ha nel cuore che è ancora peggio.

Certo, avere un amico/a con cui confidarsi, parlare, raccontare i propri sentimenti fa piacere e non ti fa sentire solo; ma quando è il cuore a sentirsi solo non sai cosa fare. Qualcuno, non so chi, ha detto che "l'amico non è colui che ti asciuga le lacrime, ma colui che non te le fa versare". La solitudine del cuore, sopratutto quella che ti porti dietro da bambino, ti spinge a fare cose che non avresti mai fatto: ti senti solo, non hai nessuno con cui parlare, che ti inventi l'amico immaginario cosi almeno con lui puoi parlare e raccontare e pazienza se non ti risponderà mai ma almeno scarichi ciò che hai dentro.

Poi si diventa grandi, entra in gioco l'amicizia, l'affetto e addirittura l'amore per una persona in particolare; cosi ti affidi a lei, le racconti tutto ciò che hai dentro e ti "svuoti"; lei sembra che capisca, ti sta vicino, ti ascolta: appunto "sembra" !!!!!!

Passa il tempo e scopri che non è cosi, che in realtà non ha nemmeno lontanamente capito come sei nonostante siano intanto passati anni. Tu invece in questi anni le hai dedicato tutto, tutta la tua vita (e quando dico tutto intendo tutto) e poi va a finire che ti ritrovi ancora "solo", forse peggio di prima, ti senti tradito o forse incompreso...e ti chiedi "perchè?"...perchè devo restare sempre solo?

E' una domanda che continuerai a farti aspettando una risposta che non arriverà mai.

Poi un giorno succede ciò che non avresti mai e poi mai pensato o forse nemmeno lontanamente immaginato potesse succedere.

Conosci una persona che ti ascolta, ti sta vicino, cè sempre quando hai bisogno di parlare, che ti dice parole dolci, che ti considera speciale: è colei che pensavi non esistesse nemmeno, pensi addirittura che non sia vera ed invece scopri che vera lo è ed è anche magica. Passa il tempo, si parla, si scopre che cè feeling e, come in una favola, ci si innamora: ma non è una favola è la pura realtà! e che meravigliosa realtà!!!

Finalmente ti senti qualcuno, ti senti amato e la vita cambia: tutto diventa più bello, si accendono le luci, la vita finalmente ti sorride e non puoi che essere felice: più passa il tempo più l'amore si consolida più sei felice più ti senti vivo. Altro non puoi fare che essere grato a questa splendida fanciulla che è una principessa (anche se non parliamo di favole ma di realtà) perchè altro non può essere.ù

Grazie dolce principessa!!! Non so chi ti ha mandata ne chi ci ha fatto incontrare (forse il destino) e sinceramente non volgio saperlo: so solo che ti ho incontrata, che ti adoro, che ti amo e che ringrazio Dio per avermi fatto incontrare te che sei splendida e magica.  TVB

 
 
 

SULL'AMORE

Post n°5 pubblicato il 31 Maggio 2009 da aviere1967
Foto di aviere1967

Se ti perdo
Non so che farei
Ricorderò sempre
Ogni piccolo istante
Vissuto con te

Le mie mani
Sono vuote ma
Io non nascondo
L’amore che sento
Da sempre per te
In fondo all’anima
Non so perché
Io vorrei stringerti a me

Non so che darei
Per fermare il tempo
Per dormire al tuo fianco
Solo una notte
Non so che darei per sentirti mia
Per tenerti vicina solo una notte

Queste parole sono tratte da una canzone di Alan Sorrenti dal titolo "non so che darei": chi ha la mia età conosce la canzone in quanto negli anni 80 era molto famosa.

Dedico queste parole ad una splendida principessa alla quale ho dedicato le prime parole di questo mio blog. L'ho conosciuta non molto tempo fa e subito mi è entrata nel cuore, mi è piaciuta sin dall'inizio per il suo splendore e per la sua dolcezza, per l'amore che emana e per il cuore dolce. E' magica, è un angelo, è speciale, grazie a lei ho riscoperto l'amore e non vorrei perderla per niente al mondo, non finirò mai di ringraziarla. Grazie principessa, grazie di cuore.

 
 
 

L'ANGELO CUSTODE

Post n°4 pubblicato il 30 Maggio 2009 da aviere1967
Foto di aviere1967

"L'Angelo custode è un angelo che, secondo la tradizione cristiana, accompagna ogni uomo nella vita guidandolo e sorvegliandolo": questa è la definizione di angelo custode. Ognuno di noi ne ha uno, di solito è una persona cara che non cè più, alla quale abbiamo voluto bene nella nostra vita: non saprei dire se io l'ho avuto o se cè ancora accanto a me ma mi piace crederlo. In merito all'angelo custode, ho trovato questa poesia che mi è piaciuta ed ho deciso di inserirla nel post: spero piaccia anche a voi.

ORME

Una notte un uomo fece un sogno, sognò di passeggiare lungo la spiaggia con il Signore.

In cielo balenavano scene della sua vita, per ciascuna scena notò due serie di orme sulla spiaggia: una apparteneva a lui e l'altra al Signore.

Quando gli fù balenata davanti agli occhi l'ultima scena, si voltò a guardare le orme: notò che molte volte, lungo il cammino, vi era una sola serie di impronte; notò anche che questo avveniva durante i periodi più sfavorevoli e tristi della sua vita.

Rimase disorientato ed interrogò il signore: "Signore tu mi hai detto che, se avessi deciso di seguirti, avresti camminato tutta la vita accanto a me ma io ho notato che durante i periodi più difficili della mia vita vi era una sola serie di orme. Non capisco perchè, quando avevo più bisogno di te, mi hai abbandonato".

Il signore rispose: "Mio amato figlio io ti voglio bene e non ti abbandonerei mai. Durante i periodi di dolore e di sofferenza, quando vedi solo una serie di orme, quelli sono i periodi in cui ti hi portato in braccio".

 
 
 

ALONE

Post n°3 pubblicato il 30 Maggio 2009 da aviere1967

Eccomi qua con un nuovo post per continuare a parlare un po di me e della mia vita, di particolari momenti di essa, di quelli che rimangono impressi nella mente e nel cuore e che sono indelebili. Ho scelto questa canzone perchè, traducendo il testo, parla di un altro periodo triste della mia vita e che è impossibile dimenticare. Solo il finale non è uguale: quella persona non si è mai fatta sentire ne vedere quando ne avevo veramente bisogno. Il giorno che ha deciso di farlo, oramai ero adulto e la sua presenza era indifferente; oltretutto eravamo distanti 600km quindi non potevamo frequentarci. Vi lascio alla lettura del testo e capirete. 

Proprio in questo momento potrei dirti
ciò che sente il mio cuore per te
è circondata dalla folla

Vedo il tuo riflesso attraverso il cielo
camminando per la strada, penso a te

e mi sento solo, cosi solo senza te

dico papà, papà ti prego avvicinati
ora ho bisogno del tuo aiuto papà
per favore non lasciarmi andare
Siamo vittime della stessa malattia
e mi sento andare giù sulle ginocchia

e mi sento solo, cosi solo senza te
e sono chiuso solo, cosi solo senza te

Ho così tante domande nella mia testa
Vorrei dirti che ho capito
Vorrei provare a mostrarti come è profondo il mare
Provavo a farti piangere su di me

e sono chiuso solo, cosi solo senza te
e sono chiuso solo, cosi solo senza il tuo amore

So che ho bisogno di te
So che ti amo
Ti amo

Proprio nei miei pensieri

So che ti amo
So che ho bisogno di te, ho bisogno di te
Ho bisogno di te

dopo tutto il sangue che abbiamo versato
Posso dire

Papà, ora ti amo di più

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: aviere1967
Data di creazione: 28/05/2009
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gabrysogniunamamma1robertussomastro.zeromagicajuve72elio.1969cinciorrodglsolelunasaturnopotilla73nick60libricercorobertaCicap_Wendaaviere1967Lena790gli_sciacalli
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom