Community
 
Veg.Is.Better
   
 
Creato da Veg.Is.Better il 16/04/2007
Dappertutto, gli animali d’ allevamento sono mantenuti nelle circostanze più terribili e sono sfruttati ai limiti della loro resistenza. Privati della loro libertà, separati dai loro figli, costretti a subire le procedure stressanti e atroci, umiliati, trascurati, abusati, ignorati, sgozzati e poi mangiati. Potete contribuire a fermare tutto questo orrore, leniamo la loro sofferenza, mangiando frutta e verdura anziché carne e derivati-----> scegli di diventare vegan e salverai tante innocenti vite che come te pensano, sentono dolore, provano angoscia, gioia, sentimenti …Tutti gli animali nascono uguali davanti alla vita e hanno gli stessi diritti all'esistenza.
 

Area personale

 

Cucina sana e gustosa

La scelta vegan, filmati "in positivo"

Cosa mangiano i vegan?

video_ricette_veg.rmvb - versione Real Player (circa 2,5 Mbyte)

video_ricette_veg.wmv - versione Windows Media Player (circa 7 Mbyte)

Una carrellata di piatti vegan molto appetitosi: antipasti, primi, secondi, dolci, che fanno vedere le infinite possibilita' della cucina vegan. Tutte le foto sono del sito www.veganriot.it, sul quale potrete trovare anche le ricette per realizzare voi stessi questi piatti! Molto utile per conferenze e presentazioni: la versione ad alta risoluzione e' distribuita sul dvd indicato in fondo a questa pagina.

Rude food

Mai peperoni, asparagi, spaghetti, meloni, piselli, prezzemolo e insalata sono stati cosi' sexy... andate un po' a vedere!

http://www.rudefood.org 

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 

Ricerca Negozi ALIMENTARI VEGANI

immagine
Se non sai dove reperire alimenti vegan, visita il sito e troverai il negozio più vicino casa tua immagine
 

I miei link preferiti

- COME ASSUMERE LA B12
- ------------------------
- SOSTITUZIONE DEL PARMIGIANO
- ------------------------
- SEITAN FATTO IN CASA
- ------------------------
- TOFU FATTO IN CASA
- ------------------------
- Poesia>> SMETTI DI MANGIARE CARNE
- ------------------------
- Questi occhi si sono spenti per chi ha mangiato carne
 

Non mangiateci

visitor stats

immagine

VETRINE AI MACELLI

ALCUNI MOTIVI PER NON MANGIARE CARNE.

CLICCA QUI E LEGGI TUTTO ATTENTAMENTE!

 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

bonuomo.immacolataalessia.rexagimpiantiginestra.74soniarigoCASTE2evelynidehenkarina1708tumbulinhunter321LadyNalabirraeamorecarmela.spiteribenny.defeogiorgio_vi
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Messaggio #14Messaggio #16 »

Post N° 15

Post n°15 pubblicato il 29 Luglio 2007 da Veg.Is.Better
 

E' molto più semplice di quanto si creda...

500g di fagioli di soia gialli secchi
succo di un limone
saleacqua
un colino capiente a trame fitte
...e un bel pentolone! Dunque..si mettono a bagno i fagioli di soia per 18-24 ore . Durante il periodo di ammollo cambiare l'acqua un paio di volte, è meglio che sia fresca. Una volta pronti, i fagioli devono venire frullati in pezzi piccoli, rimanendo dentro la loro acqua. L'acqua diventa subito lattiginosa, e piuttosto densa. Versare il tutto nella pentola e aggiungere acqua per diluire (senza esagerare..bastano un paio di litri..). La massa che si otterrà poi di tofu dipende dalla quantità di fagioli usati, non dalla quantità d'acqua presente.. quindi non serve a niente fare un minestrone! Con 500 g di fagioli si ottengono 200-250 g di tofu..e che tofu!

Accendere il fuoco e portare ad ebollizione facendo attenzione a non far attaccare i fagioli sul fondo..perciò, mescolare spesso. Una volta che il pentolone inizia a bollire farlo cuocere per una ventina di minuti..continuando a tener d'occhio il fondo. Tutto pronto? Allora adesso si filtra il tutto facendolo passare nel colino e separando il latte ottenuto dall'okara (!!), che è la rimanenza dei fagioli di soia tritati..volendo si possono anche impiegare in altri modi..magari in un minestrone o nella pappa dei cani..a libera scelta. Aggiungete un pizzico di sale.
A questo punto quello che ci interessa è il latte di soia ottenuto e il succo di limone che è stato spremuto poco prima.
Versando il succo di limone direttamente nel latte, questo caglierà quasi all'istante. Vuol dire che inizieranno a formarsi dei grumi che si separano dal "latticello", ovvero il liquido trasparente che rimane in superficie.
Lasciato agire il succo il tempo necessario per vedere questa trasformazione, si trova il modo di separare i grumi (che sono il futuro tofu) dal latticello. E si può:mettere un panno di cotone con le trame fitte in un colapasta e versarci dentro il tutto per lasciarlo sgocciolare, oppure avere fortuna di trovarlo o ingeniarsi per costruire un recipiente forato con tanto di coperchio che permetta di pressarne il contenuto. Io di solito uso straccio da cucina e colapasta, che è più maneggevole e pratico..
Lasciato gocciolare per una ventina di minuti, gli si da una bella strizzata, sempre lasciandolo nel panno.
A questo punto il tofu è pronto per essere trasferito in un contenitore e mantenuto in frigorifero per 3-4 giorni coperto da uno strato di acqua..

costo 2 euro

Crema di tofu e capperi

Rendere cremoso un panetto di tofu aiutandosi con acqua tiepida (quanto basta) e un paio di cucchiai di olio extra vergine. Schiacciare il tutto con una forchetta e amalgamare bene.Quando il tofu ha raggiunto la consistenza giusta aggiungere i capperi e frullare.Ottimo su crostini e pizza, al posto della mozzarella.

Fonte

 
 
 
Vai alla Home Page del blog