Un blog creato da blogdelgiorno il 15/10/2006

Blog del Giorno

quello che è davvero importante

 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

PETIZIONE DA DIFFONDERE


 
 
 
 
 
 
 

LE NEWS DEL BLOG DEL GIORNO

Blog del Giorno

vuoi mettere nel tuo blog le NEWS del BLOG DEL GIORNO?
copia e incolla questo codice:

<a href="http://feeds.feedburner.com/libero/ZbDY"><img src="http://feeds.feedburner.com/libero/ZbDY.gif" style="border:0" alt="Blog del Giorno"/></a>
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 48
 
 
 
 
 
 
 

LIBERO BLOG

il nostro BLOG DEL GIORNO è stato notato dai segnalatori di Libero: leggi MA CHE CALDO FA?
articolo tratto dal blog La camera lilla
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« COMMENTI

FAR GIRARE....IMPORTANTE

Post n°548 pubblicato il 17 Dicembre 2009 da rimescolareilvolga

IMPORTANTE...
Post n°2361 pubblicato il 17 Dicembre 2009 da rimescolareilvolga
Foto di rimescolareilvolga

 

16 dicembre 2009 - 19.12

Discorso dal Cesso

Discorso dal Cesso
Discorso dal Cesso

 Cari amici, vi parlo dal cesso. Lo faccio per simboleggiare quel cesso di paese che potrebbe diventare l'Italia se le norme che verranno presentate domani al Consiglio dei Ministri venissero approvate, addirittura con Decreto Legge, come minaccia di fare Maroni. Parlo dal cesso anche perché non so più neppure se questa parola, CESSO, potrà essere usata sul web senza incorrere in oscuramenti, in provvedimenti restrittivi.

 Come potete vedere nel video, è finita anche la carta igienica. Questo rappresenta il fatto che forse potremmo non essere più in grado di ripulirci da questa serie di provvedimenti che ci avvicinano molto di più a un regime come quello cinese, che non a uno stato membro della comunità europea alla quale apparteniamo, o appartenevamo fino a ieri.

 Tutto questo in conseguenza di cosa? in conseguenza del gesto di un folle, che viene utilizzato a pretesto per intervenire sulla rete con tutta quella serie di normative ed emendamenti, dalla Carlucci a D'Alia, che erano già stati presi in esame e poi fortunatamente demoliti dalla reazione chiara, forte e decisa del popolo della rete.

 Ieri sera Maroni è andato a Matrix a parlare dei provvedimenti che il governo vorrebbe adottare. Prima di esprimersi su una serie di punti alquanto opinabili, ha cominciato subito con una piccola bugia. Così, come aperitivo iniziale. Ha asserito di non essere stato contestato dal parlamento, durante la dichiarazione delle intenzioni del governo di ieri mattina, ma soltanto dalle agenzie di stampa, che si erano con tutta evidenza inventate tutto. Per fortuna la rete c’è (ancora) ed è in grado di smentirlo (guardate il video).

 Poi, per giustificare le normative che vogliono introdurre, Maroni ha parlato di Facebook e dei gruppi che istigano all’odio e alla violenza. Ha lamentato il fatto che lo stato non può intervenire perché la società che gestisce il social network è americana, e dunque è necessario chiederle di rimuovere qualsiasi contenuto giudicato inappropriato con una richiesta scritta che, a causa della differenza di fuso orario, può essere elaborata solo a distanza di ore. Maroni tuttavia non spiega in cosa una nuova normativa potrebbe essere utile a risolvere il problema, dato che non è tecnicamente possibile per lo stato italiano rimuovere contenuti mirati in maniera autonoma senza inoltrare tale richiesta scritta, sia pure redatta da un magistrato, a meno di non oscurare facebook per intero. Poiché una nuova normativa in tal senso lascerebbe inalterata di fatto la necessità di fare richiesta ed attendere che la rimozione dei contenuti offensivi venga gestita dalla società americana, appare del tutto strumentale l’esigenza di adozione di nuove norme, perlomeno per quanto riguarda il grosso portale web 2.0.
 Diversa sarebbe l’applicazione di tali provvedimenti ai siti web gestiti da società italiane, per cui il problema di facebook appare strumentale all’introduzione di norme atte a chiudere piuttosto i nostri blog, i blog italiani.

 Maroni si dichiara uno strenuo difensore della libertà di pensiero. Naturalmente. Aggiunge che tutti devono avere il diritto di manifestare anche contro, nei limiti della non violenza, una manifestazione in piazza, anche del Presidente del Consiglio. Bontà sua. Però un conto è la libertà di espressione del pensiero - specifica - un conto è l’apologia di reato o l’istigazione a delinquere.
Sono d’accordo, e mi pare di averlo espresso chiaramente (vedi questo post, scritto immediatamente dopo l’aggressione, e vedi i video allegati a questo post e a questo). Ma quale esempio fa Maroni come tipo di messaggio intollerabile, che deve quindi essere oscurato?

« Siamo felici che Berlusconi abbia preso un cartone in faccia, perché ha dimostrato che il potere non è intoccabile.»

 Voi sapete che io sono CONTRO ai gruppi che istigano alla criminalità e che fanno apologia di reato, ma qui stiamo parlando di un commento dove un cittadino italiano scrive di essere felice. Per quanto opinabile, per quanto criticabile e non condivisibile, è comunque l'espressione della libertà individuale di pensiero che Maroni dice di voler tutelare.
  Essere felici non è un reato. Da domani potrebbe diventarlo.

 Maroni continua sostenendo che è il web a influenzare maggiormente i giovani, più della televisione.
 Su questo, caro Maroni, dissento energicamente. Specialmente dopo una recente puntata di Matrix, quella in cui si vede Fabrizio Corona che si alza, in diretta, per sfasciare lo studio e ritorna con una vistosa bendatura imbottita di ghiaccio. E vogliamo parlare delle innumerevoli violenze fisiche e verbali che sono state sfruttate per fare audience, come quella tra Zequila e Pappalardo, come le furibonde sfuriate di Sgarbi, come decine e decine  di atteggiamenti aggressivi ripresi dalle telecamere del Grande Fratello e mandate in onda a beneficio proprio di quella fascia di interlocutori giovani che tu dici di voler tutelare con questo provvedimento restrittivo? Tu vai in televisione a parlare di web e non parli di queste televisioni spazzatura, di queste trasmissioni degne di un circo Barnum, di questi spettacolini circensi allestiti in quelle che sembrano piuttosto gabbie di uno zoo. Ma con quale pudore?

 E il governo si spinge oltre: sembra che d’ora in poi non sarà neppure più concesso fischiare alle manifestazioni di piazza. Il dissenso verrà represso in ogni modo e maniera.

 Ma la cosa peggiore, segnalata questa mattina da Repubblica, è che con tutta probabilità le normative conterranno un provvedimento per limitare le dirette streaming sulla rete.
  Oggi un qualsiasi cittadino che voglia trasmettere in diretta dal suo appartamento, dalla sua scrivania piuttosto che da un evento o da una manifestazione di piazza, deve solo innestare una webcam al suo computer, con una chiavetta per collegarsi alla rete. Con servizi come Livestream o come Ustream è online in pochi secondi. Bene, secondo quanto appreso questa mattina, le normative conterrebbero un vincolo, ovvero il Garante dovrebbe scrivere normative per regolamentare qualsiasi diretta live. Sulla base di queste normative, il governo in persona sarebbe quindi successivamente investito dell’autorità di autorizzare le singole trasmissioni. Quindi, cari concittadini, noi non saremo più liberi di trasmettere in diretta alcunché come abbiamo fatto, per esempio, in occasione del terremoto.

 Si vuole limitare la libertà di pensiero e le nuove opportunità offerte da una tecnologia versatile e fertile per avvantaggiare ancora una volta le vecchie logiche del mercato televisivo e i soliti affaristi senza scrupoli.

 Vergogna!


Nota

 A Daniele Martinelli va tutta la mia solidarietà per le minacce di aggressione fisica ricevute. Che sia un segnale dei tempi che cambiano?
DI  ByoBlu - Il video blog di Claudio Messora

 

 

 
 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/blogdelgiorno/trackback.php?msg=8150800

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
>> [=-=] su BLOGGO NOTES ©
Ricevuto in data 01/10/12 @ 12:32
A Hong Kong salvare le apparenze non è qualcosa che finisce alla morte, per alcuni continua nell'...

 
Commenti al Post:
caterpilarcinzia
caterpilarcinzia il 19/12/09 alle 01:24 via WEB
Devo dire che sono d'accordo sul fatto che il tuo "parere" lo stai divulgando da una postazione idonea... Per il resto, non condivido le frasi ingiuriose, oltraggiose, incitamento alla violenza e pertanto sono in sintonia con una normativa che possa punire tali autori. Con simpatia. Cinzia
 
Villa_Centopino_2011
Villa_Centopino_2011 il 23/05/10 alle 10:05 via WEB
è proprio vero che siamo in un cesso di paese, è molto forte l'immagine e l'associazione, direi un ottima trovata!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 
 
 
 

COSA APPARE QUI?

Nei blog del giorno di libero troppo spesso appaiono articoli ritenuti di poco spessore, per questo è stato creato questo blog. Qui verranno ripresi gli argomenti da noi ritenuti più importanti. Speriamo di fare un bel servizio.
 
 
 
 
 
 
 

PETIZIONE DA DIFFONDERE


 
 
 
 
 
 
 

VUOI SEGNALARE UN POST?

fallo qui

se il progetto ti piace metti il logo del Blog del Giorno (lo trovi nel box a sinistra) nel tuo blog, più visitatori avremo più importante sarà il progetto

 
 
 
 
 
 
 

CHI SELEZIONA I BLOG?

chi vuole essere selezionatore può mandare un messaggio all'autore del blog. Due i requisiti:
- avere un proprio blog;
- essere disposti al dialogo.
i selezionatori dovranno girovagare per internet e proporre in questo blog un post al giorno ritenuto particolarmente interessante. le altre regole verranno decise insieme

 
 
 
 
 
 
 

LA SQUADRA

ecco la proposta di redazione:

politica:  lenin1986, trillina.it
storia e cronaca: sunking77
internazionale: ventodamare, femmena77
cultura: ossimora , occhiverdetevere  
economia: DannyDT
mondo blog:  il_grande_bohPIZZULNAZIONALE
società: julia974, rimescolareilvolga
pace e guerre dimenticate, ecologia: kudablog
artisti in erba: Stefy14 

ricordatevi di pubblicizzare l'iniziativa

 
 
 
 
 
 
 

AD USO INTERNO

per il confronto tra segnalatori clicca qui

per pubblicizzare il progetto clicca qui

diventiamo redazione? clicca qui

da dicembre si cambia clicca qui

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2ninokenya1moorish63liberantemrc701dglLIBRERIAVENETAF_CorbettaIoSensualeliodocmax_6_66gaetano.simarcoblaskina88carrrloluke905LEIarabaFENICE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom