Un blog creato da alex_cinema il 30/03/2006

Il Cinema e il resto

Il cinema, il viaggio, le persone, le passioni, l'amore...

 
 
 
 
 
 

 

 
 
 
 
 
 
 
immagine
 
 
 
 
 
 
 

LE MIE FOTOGRAFIE


 
 
 
 
 
 
 

VIAGGIO IN THAILANDIA

 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

merlina6dglsupermarieleulalume0sasacinemandispensatoredigioiebal_zacclau.garofaloenoteca.cafferoccalincecarismaticacinemagoracomprorotonionicknull404gremulgreta_e_la_nuvola
 
 
 
 
 
 
 

NO TROLL!!!

immagine
 
 
 
 
 
 
 

CERTIFICATO

immagine
 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

anche io
Inviato da: comelunadinonsolopol
il 30/06/2012 alle 11:46
 
Iscriviti alla top30. Basta lasciare un commento con...
Inviato da: luce776
il 01/02/2012 alle 14:34
 
concordo su Waltz with Bashir... molto bello...
Inviato da: anonimo10_1
il 30/11/2009 alle 17:04
 
film strepitoso, come del resto il precedente di Eran...
Inviato da: anonimo10_1
il 30/11/2009 alle 17:03
 
Un saluto e buone vacanze.
Inviato da: franco460
il 07/08/2009 alle 23:00
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 

IL PASSO DELLO STELVIO



 
 
 
 
 
 
 

CONTRO L'INQUINAMENTO

Un termostato in ogni appartamento. Diffondete questa idea, scrivetelo nei vostri blog, ditelo in giro, fatelo sapere... Cliccate qui per maggiori informazioni.

immagine

 
 
 
 
 
 
 

 

 

Ciao Greta...

Post n°493 pubblicato il 31 Ottobre 2012 da alex_cinema

Molto tempo fa, quando creai questo blog, lo avevo fatto perchè avevo scoperto per caso il Blog di Greta.

Ormai non scrivo più qui da tantissimo tempo. Ma oggi faccio l'ultima eccezione. Greta è andata via... come dicono i suoi genitori, forse era stufa di vivere una non vita..

In ogni caso, ciao Greta...

 
 
 

Sono su Facebook

Post n°492 pubblicato il 19 Marzo 2010 da alex_cinema

Alessandro Barbero | Crea il tuo badge

 
 
 

Zero tempo, troppi film...

Post n°491 pubblicato il 10 Agosto 2009 da alex_cinema

Come avrete capito sono sempre al cinema e il tempo per navigare è davvero pochissimo.... stasera va bene perchè è venuto a piovere mentre ero in Piazza Grande per il film della sera. Sono tornato al campeggio in bicicletta sotto la pioggia, ed ora sono qui a scrivere, con più tempo del solito.

Non vi sto a raccontare tutti i film che ho visto, perchè richiederebbe troppo tempo e perchè avrei bisogno dell'elenco sotto mano e del catalogo. Tuttavia di un film vi voglio parlare, di "La Paura" di Pippo Del Bono. Lui è più famoso come autore di teatro, ma si è cimentato anche nel cinema. In questo film vaga per Roma e per Milano riprendendo con un telefono cellulare la realtà di oggi, quella di una società che si è involuta culturalmente. Parla di ignoranza, di razzismo, di stupidità televisiva, e lo fa nel modo più potente che si possa immaginare. Io mi sono profondamente vergognato di essere italiano, ma ho recuperato il mio orgoglio proprio grazie al fatto che so che in Italia esistono persone come lui. Nel documentario una parte è riservata alle immagini del funerale di Abba, il ragazzo di colore che è stato ammazzato da due fottuti bastardi soltanto perchè aveva rubato un pacchetto di biscotti. Quello è preso come il simbolo di questa Italia di merda, una Italia fascista e razzista contro cui bisogna lottare. Per quanto mi riguarda il film mi ha ricaricato le batterie e mi ha dato nuove motivazioni per essere sempre e comunque dalla parte degli invisibili, di quelli che tutti i giorni fanno la loro Resistenza, non più armata, una Resistenza Culturale.

 
 
 

5 film tanto per cominciare...

Post n°490 pubblicato il 07 Agosto 2009 da alex_cinema

Ieri cinque film, 2 poco memorabili, tre molto belli.

Ovviamente non ho tempo per parlarne... alle 11 ho il primo film della giornata ed ho da preparare pure i panini.

Domani previsto il diluvio.... sti cazzi.... vorrà dire che userò l'auto.

Forse stasera avrò tempo di scrivere qualcosina in più... forse...

 
 
 

Film e mondanità...

Post n°489 pubblicato il 06 Agosto 2009 da alex_cinema

Ieri si è cominciato a vedere i primi film. Ma è stata anche la giornata in cui, grazie all'accredito stampa, ho partecipato al ricevimento di inaugurazione del Festival.

Presenti diversi personaggi famosi, tra cui Giovanni Allevi e Alba Rohrwatcher.

Oggi ho poco tempo per scrivere... i tre film tutti  e tre belli, anche se molto diversi tra loro. Ne parlerò...

A presto

 
 
 

Bici e sole...

Post n°488 pubblicato il 04 Agosto 2009 da alex_cinema

Oggi finalmente il sole splende a Locarno e subito ne abbiamo approfittato. La mattina una passeggiata in bicicletta. Siamo andati fino a Bellinzona lungo una stupenda pista ciclabile. Arrivati al castello della città, che è anche la capitale del Canton Ticino, abbiamo mangiato i panini che ci eravamo preparati e dopo un pò siamo tornati indietro. In bici senza maglietta ho cominciato a rosolare la pelle ma il colpo di grazia me lo ha dato la spiaggia del campeggio, dove ci siamo sdraiati per almeno tre ore, senza protezione, ovviamente, e con la temperatura dell'acqua che permetteva soltanto a tedeschi e olandesi di riuscire ad entrarvi. Io mi sono impegnato e alla fine sono riuscito ad arrivare ad avere l'acqua appena sotto la vita. Sono riuscito a bagnare il costume, e gli uomini riusciranno ad intuire cosa è diventato di una dimensione minuscola, a causa dell'acqua gelida... :-)

A cena dovevamo mangiare per la terza volta della pasta fatta da noi e non avevamo voglia di cucinare. Così siamo andati al ristorante del campeggio e ci siamo sparati una bella pizza. Abbiamo conosciuto la cameriera, una ragazza olandese di una bellezza spropositata. Puntello alla rotonda di Locarno... speriamo...

E domani si comincia col Festival... tre film, giusto per iniziare morbidi. Grazie all'accredito stampa siamo inviati alla festa di inizio festival, dove speriamo di mangiare a sbafo... 

Domani non so se scrivo, ma vi racconterò...

 
 
 

Sono a Locarno...

Post n°487 pubblicato il 03 Agosto 2009 da alex_cinema

Anche quest'anno, come ormai faccio da diversi anni, passerò dei giorni di vacanza al Festival del Film di Locarno.

A differenza delle altre volte, però, farò tutti i 10 giorni ed ho l'accredito stampa.

Sono in campeggio, a Tenero, un paesino vicino a Locarno. Oggi ha piovuto in modo bestiale. Dopodomani inizierà la maratona che secondo il programma che ci siamo fatti prevede la visione di circa 65 film.

Vedremo se riusciremo a tenere il ritmo. Nel frattempo la cittadina si sta animando, i preparativi fervono e l'atmosfera si scalda. Speriamo si scaldi anche l'atmosfera in senso metereologico... oggi, 3 di agosto, sono andato a mangiare in un Crotto spezzatino con polenta... non so se mi spiego...

Ai prossimi giorni per aggiornamenti...

 
 
 

Ciao Maggie...

Post n°486 pubblicato il 20 Luglio 2009 da alex_cinema
Foto di alex_cinema

Era dispettosa, aveva un carattere tutto suo.
Se la prendevi in braccio si divincolava e scappava via. Era lei che veniva in braccio a te, voleva essere libera di dare e ricevere affatto quando voleva lei.
E' nata il 25 Luglio del 1998 ed aveva degli occhi grandi grandi, tondi tondi e belli belli. Ti guardava e miagolava, ti diceva: "Prendi Me". Quando abbiamo dovuto decidere il nome è stato semplice. Avevano appena trasmesso una puntata dei Simpson dove la piccola Maggie prendeva del gelato al caffè e come conseguenza, oltre ad entrare in uno stato di sovraeccitazione che la faceva gattonare sulla pareti, le avava fatto venire gli occhi a palla. Vista quella puntata e scelto il nome: Maggie.
Ha abitato per molto tempo facendo avanti ed indietro tra Milano e Luvinate. Durante la settimana dormiva a Milano, nel week end si scatenava in campagna, girando tutta la notte ed esercitando le sue prerogative di regina della casa. Poi i miei si sono trasferiti definitivamente in campagna e lei è quella che è stata più felice. Era davvero la padrona di casa e in quel momento è iniziato il periodo più bello della sua vita.
Nel frattempo era anche diventata mamma, aveva fatto una cucciolata di gattini belli e simpatici, che avevano trovato casa in un batter d'occhio. Ma proprio in quell'occasione la piccola Maggie era entrata in contatto con un paio o tre di gatti, uno dei queli le aveva probabilmente trasmesso una brutta malattia, una sorta di AIDS dei gatti, non trasmissibile all'uomo.
Noi ce ne siamo accorti dopo un pò di tempo, quando era entrata in un periodo di inappetenza ed era dimagrita parecchio. Portata dal veterinario si era ristabilita ed era tornata alla sua vita normale.
Due anni fa abbiamo deciso di prendere un cane, la Margot, e nel frattempo ci avevano dato altri due gatti. La casa di campagna era diventata uno zoo e pian pianino la Maggie ha perso il suo ruolo di regina della casa, anche se certe cose sono state concesse sempre e solo a lei.
Un mese fa ha cominciato ad isolarsi, una volta è sparita per 4 giorni ed abbiamo scoperto che era da una vicina di casa; avevamo pensato si volesse proteggersi da tutti quegli animali che avevano usurpato il suo posto e che le avevano tolto le attenzioni esclusive che aveva prima. In realtà era l'inizio di una recrudescenza della sua malattia che l'ha portata a mangiare sempre meno.
E' da una settimana che non mangia più. Beve qualche sorsatina di acqua. Le abbiamo fatto fare due flebo per tentare di riattivare l'organismo e per farle tornare l'appetito. Ma tutto è stato inutile.
Adesso è magra e debole, pian pianino sta morendo.
Oggi, a cinque giorni dal suo undicesimo compleanno, alle 15.30 la porteremo dal veterinario perchè la aiuti in quello che ormai è il suo destino.
E io non riesco a smettere di pensare a lei e, come un bambino, mi vengono le lacrime agli occhi quando meno me lo aspetto, anche adesso che sto scrivendo queste parole.

Ciao Maggie, ti ho voluto bene...

 
 
 

Vincere

Post n°485 pubblicato il 20 Maggio 2009 da alex_cinema

Il nuovo film di Marco Bellocchio, unico film italiano in concorso al Festival del Cinema di Cannes 2009, racconta una delle vicende più oscure di uno dei personaggi storici più oscuri della nostra storia recente, Mussolini. In particolare il regista piacentino si concentra sulla moglie dimenticata di Mussolini, tal Ida Dalser, e sul figlio avuto da lei, Benito Albino Mussolini. La vicenda è quella, classicamente, di una donna sedotta ed abbandonata da un uomo che, divenuto il Duce, volle nascondere l'esistenza di quello scomodo passato, che lo avrebbe messo in cattiva luce soprattutto agli occhi della Chiesa. Per farlo non esitò a far rinchiudere la donna in un manicomio, fino a condurla alla morte per emorragia cerebrale nel 1937, dopo 11 anni di internamento.
Se il tema è quello classico due sono gli elementi che rendono originale la vicenda. Il primo riguarda la figura di Ida Dalser, interpretata da una stupenda Giovanna Mezzogiorno, una donna che non si arrese mai all'abbandono e rivendicò davanti a tutti la sua storia. Come lei si era completamente lasciata andare tra le braccia di lui, così pretendeva che lui si lasciasse andare tra quelle di lei. Il suo lasciarsi andare è rappresentato attraverso la nudità della donna, una nudità, appunto, donata all'uomo amato. Per ottenere il riconoscimento del suo essere moglie di Mussolini scrisse numerosissime lettere, persino al papa, ma il Regime aveva ormai nascosto ogni prova di quel matrimonio. Ida Dalser è una donna coraggiosa, determinata, testarda e non incline al compromesso. Una donna che dovendo scegliere tra la possibilità di rinnegare quell'amore e quella di insistere nel denunciare la verità, scelse la seconda opzione, subendone tutte le conseguenze.
Il secondo elemento riguarda la figura di Benito Mussolini, interpretata da Filippo Timi. Proprio grazie alla sua straordinaria prova d'attore, si entra nella psicologia di un uomo che seppe affascinare un intero popolo, grazie ad un carisma innato e ad una determinazione di ferro. Un uomo oscuro, come scure e buie sono le inquadrature che lo riguardano, un uomo divorato dal desiderio di conquistare il potere, dal bisogno di primeggiare, di entrare nella Storia. Impressionanti sono gli occhi che Filippo Timi si disegna addosso nella scena d'amore con la Mezzogiorno. Una scena teoricamente di grande passione, di amore violento, che negli occhi di Mussolini si gela in due occhi di ghiaccio, freddi come fredda è la determinazione e la voglia di potere che quell'uomo incarna, perchè "Vincere" è, appunto, il suo unico obiettivo.
Da non scordare la figura del figlio, vera vittima innocente delle opposte volontà dei suoi genitori. Un bambino allontanato dalla madre e diventato un adulto insicuro; un uomo che, identico nelle fattezze al padre, lo caricaturizza e fondamentalmente lo odia; per questo verrà internato ed anche lui morirà in manicomio e verrà sepolto in una fossa comune.
Marco Bellocchio sceglie di unire le immagini originali con altre storiche, provenienti prevalentemente dagli archivi dell'Istituto Luce e così facendo riesce ad aumentare ancora di più la sensazione di drammaticità delle situazioni e degli eventi. Una musica assordante sottolinea le scelte ed i momenti della salita al potere del Duce, mentre una colonna sonora dai toni bassi rende ancora più scure le già buie inquadrature.
Il lavoro culturale che sta dietro al film è evidente ed è di estremo spessore. Il film, grazie alla descrizione di una vicenda privata, riesce ad essere militante come poche altre pellicole nella denuncia di cosa è stato il regime fascista. Un film di grande importanza e di estremo interesse.
VOTO: 7/8

 
 
 

Radio Popolare

Post n°484 pubblicato il 18 Maggio 2009 da alex_cinema

Io sono abbonato...

E voi?

 
 
 

MacBook

Post n°483 pubblicato il 16 Maggio 2009 da alex_cinema
 
Foto di alex_cinema

Che fossi in crisi col blog si era capito, ed ora lo sto capendo bene anche io...
Non so perchè, ma non ho più lo stimolo per scrivere con continuità su questo spazio che tre anni fa ho creato e su cui ho scritto di tutto.
Un pò mi dispiace, vorrei avere lo stesso stimolo di prima, ma d'altra parte non mi posso neanche costringere a scrivere se mi manca la voglia...

Questa settimana ho comprato il nuovo computer, un cambio radicale nella mia vita. Sono passato ad un portatile, e come se non bastasse ad un Mac!!! Ed è fighissimo!!!!

Sono seduto davanti alla TV insieme a mio fratello sui canali musicali di Sky (i preferiti sono Mtv Gold e Rock Tv) appena tornati dall'Università della Birra di Azzate (Varese). Ed ho il computer sulle gambe, mentre guardo la TV. Comodità totale...
Sto sviluppando quella che da molti viene considerata una grave malattia: la dipendenza da Apple....  Una bella malattia... :-)

 
 
 

La mia dimensione...

Post n°482 pubblicato il 05 Maggio 2009 da alex_cinema
 
Tag: Viaggi

Valle dei TempliGià lo sapevo ma non me lo ricordavo più... preso da altre cose non ci pensavo da tanto ed avevo dimenticato (o quasi) le sensazioni che mi procura il viaggio. Ora ho rinfrescato la memoria e le sensazioni positive che ho provato sono quelle di sempre. In Sicilia c'ero stato due anni fa e non avevo visitato Agrigento (ma solo la Valle dei Templi) e Catania. Ora posso dire di aver visitato tutte le città importanti della Sicilia, tranne Enna (città dalla quale, tra l'altro, mi arriva quell'ottavo di sangue siciliano che mi ha colorato i capelli di nero e che mi ha reso la pelle più olivastra). E la conclusione è la stessa di prima, le due più belle restano Siracusa e Ragusa. Ma ho avuto anche qualche sorpresa. Da Agrigento non mi aspettavoAgrigento assolutamente nulla, ed invece, dietro al muraglione di casermoni che si vedono dal basso della Valle dei Templi, si nasconde una città piacevole, un centro storico fatto di vicoli ben curati e silenziosi. La gente, nonostante l'agrigentino sia una delle zone a più alta contaminazione mafiosa, mi è sembrata socievole e aperta.
Discorso diverso va fatto per Catania, una città evidentemente più grande, dove è presente un importante nodo portuale; questo provoca, come è normale, una presenza di criminalità più elevata, ma i difetti non si fermano qui. La città è effettivamente sporca, e ad esclusione di un Cataniapaio di vie centralissime, il centro storico è piuttosto malandato. Dinotte la vita è frizzante ma per quanto mi riguarda ho potuto vedere soltanto le zone in cui si concentrano i ragazzini, mentre tutta la zona universitaria, sicuramente più interessante dal punto di vista della vita notturna, l'ho potuta visitare solo di giorno.
A questo proposito una nota va fatta a proposito della Facoltà diUniversità Giurisprudenza, davvero un gioiello di bellezza. Per quanto mi riguarda io ho dormito in un ostello dietro il Teatro Massimo, in pieno centro, nel centro della vita notturna più giovane. Fortunatamente la finestra non dava direttamente sui vicoli, altrimenti non avrei potuto dormire moltissimo...
Alla fine dei conti la Sicilia resta una terra ricca di fascino e di contraddizioni. Non si può parlare dell'uno trascurando le altre e viceversa. Una terra stupenda che non smetto di amare.

 
 
 

Sicilia

Post n°481 pubblicato il 28 Aprile 2009 da alex_cinema
 
Tag: Viaggi

Parto.

Domani me ne vado in Sicilia. Insieme ad altri 3 colleghi, per il matrimonio di un altro ex collega che, dopo essere venuto a Milano alla ricerca di un buon lavoro, ha fatto il percorso inverso ed è tornato a casa... e il 30 si sposa ad Agrigento, nella Valle dei Templi.
Poi una rapida visita a Catania e sabato sono di ritorno... pochi soldi in questo periodo, quindi pochi giorni via....

Però sto tornando...

 
 
 

Trasferito...

Post n°480 pubblicato il 20 Aprile 2009 da alex_cinema
 

Sabato sera ho dormito per la prima volta in casa nuova. A parte il fatto che ero tornato da una festa piuttosto impegnativa dal punto di vista alcolico, e che dunque sono caduto in un confortante stato di incoscienza, la sensazione di essere effettivamente entrato in possesso di casa mia è stata molto bella. Ci sono ancora un pò di cose da sistemare, oltre che mettere a lustro casa vecchia, perchè giovedi devo consegnare le chiavi alla nuova condomina in affitto, ma si intravede la luce in fondo al tunnel. E' stato un periodo decisamente intenso e un pò stressante, non ho fatto vita sociale, non sono andato al cinema, ho trascurato i miei impegni abituali, ed anche il blog non mi ha visto molto spesso...

Ma adesso si può ricominciare.... e voi? Come state?

Ah! A fine Aprile vado in Sicilia per un matrimonio. Agrigento, quindi Catania...
Si ricomincia anche a viaggiare....

 
 
 

Trasloco...

Post n°479 pubblicato il 08 Aprile 2009 da alex_cinema

Sono davvero sparito, ma in realtà sono sempre qua... Il fatto è che sono nel pieno del trasloco, tra due settimane sarò definitivamente trasferito a Bollate e sono ormai due settimane che a tempo pieno lavoro per sistemare la casa nuova e svuotare, pian pianino, quella vecchia. Bisogna, soprattutto, inseguire chi dovrebbe concludere i lavori all'interno dell'appartamento e che se non gli rompi le scatole lo fa in tempi lunghissimi. Bisogna anche farsi fare gli allacciamenti, quello della luce è già fatto, quello del gas ci sarà settimana prossima. E mentre pensi a quello ti viene in mente che l'idraulico deve venire anche lui a fare il suo lavoro, mentre vorresti mandare a quel paese il parquettista che non finisce mai il suo lavoro. Ed in mezzo a tutte queste cose devi anche portare le tue cose, arredare la casa, ed ogni tanto, tra l'altro, farti vedere in ufficio, dove hai il tuo lavoro...

Ieri è stato il mio compleanno, ho fatto 37 anni, e non ci ho pensato per tutto il giorno. Sono rimasto in ferie e ho lavorato tutto il giorno per la casa nuova, facendo 3000 cose diverse. Questa mattina non so come ho fatto ad arrivare puntuale al lavoro, alle 12.30. Prima di quell'ora ho fatto di tutto, e ho avuto il tempo anche di cambiarmi, giusto per non andare al lavoro totalmente impresentabile... E domani si replica, e non solo domani...

E' una fatica, fisicamente e mentalmente, ma è una fatica che mi esalta, che mi fa essere felice, che mi fa rivalutare il lavoro manuale, così potente nel farti scaricare le energie, nel farti sentire stanco in modo sano, non per noia o per routine... è una stanchezza stupenda che benedico...

Ecco perchè sono assente, ecco perchè scrivo poco... ma vi leggo, di nascosto ma vi leggo...

 
 
 

Cortisonici

Post n°478 pubblicato il 16 Marzo 2009 da alex_cinema

Questo week end ho partecipato al Festival del Cortometraggio "Cortisonici" che si è svolto a Varese. In realtà non sono riuscito ad essere presente a tutte le iniziative, causa turni di lavoro. E così Giovedi sera sono andato a vedere dei cortometraggi di una rassegna collaterale, "Inferno", dei corti veramente assurdi e divertenti. Qualcuno è stato pubblicato su Youtube, appena riesco pubblico i link, perchè alcuni sono davvero spettacolari e divertenti.
Venerdi notte, invece, sempre nella rassegna Inferno, ho visto un film anni 70 di Umberto Lenzi, l'uomo che dobbiamo ringraziare per aver scoperto Tomas Milian. Il film in questione è "Milano odia: la polizia non può sparare". Ho sempre considerato questo genere cinematografico di serie B, ed in effetti lo è, ma è stato anche innovativo e rappresenta uno dei momenti più vivaci del cinema italiano. Questo genere è stato recentemente rivalutato grazie a Quentin Tarantino che ha dichiarato di amare tantissimo quei film. In effetti sono film estremi, sanguinari, abitati da personaggi senza pietà. Ospite d'onore era lo stesso Umberto Lenzi, che ha raccontato un pò di se stesso e di quel cinema.
Sabato ho visto un documentario su quel cinema "a mano armata", quindi la sera sono andato alla cerimonia di premiazione del festival, dove sono stati ritrasmessi tutti i corti premiati.
Quello che ha vinto è davvero un capolavoro, spero lo pubblichino su youtube e se ciò accadrà vi metterò il link.
Ma dopo la cerimonia è iniziata la festa. Sono andato in una sorta di centro sociale, lì a Varese, un posto tanto unico quanto raro, visto che proprio Varese è la culla del leghismo. E lì hanno suonato i Shakers, un gruppo che fa rock anni 50 e 60. Concerto fantastico e divertimento assicurato.
Insomma, un week end davvero divertente, tra cinema, musica e birra...

Ah! Un saluto a Cinemagora con la quale mi sono gustato la cerimonia di premiazione...

 
 
 

Critico Cinematografico...

Post n°477 pubblicato il 12 Marzo 2009 da alex_cinema

 
 
 

Stufa a Pellet...

Post n°476 pubblicato il 11 Marzo 2009 da alex_cinema
 

So che siete tutti in trepidante attesa della mia recensione di Gran Torino, il nuovo film del grande Clint Eastwood. Il problema è che la mia testa è ormai completamente occupata dall'imminente trasloco e da tutto quel delirio di cose da fare che lo precedono. Così vi dirò, sul film, semplicemente che è un grandissimo film, bellissimo, meraviglioso, assolutamente da vedere, e caso mai vi rinvio alla recensione scritta dal gestore del sito su cui pubblico anche io le critiche, www.cinefile.biz.

Ma ad occupare la mia testa, dicevo, è altro; e non occupa solo la testa, ma anche il tempo. Ieri mi hanno consegnato la stufa a pellet ed oggi l'ho accesa. Ma la mattinata non è stata così tranquilla. Prima in banca (in centro a Milano), poi a Bollate, dove sono dovuto andare a cercare un negozio di materiale elettrico per un adattatore per le prese tedesche, altrimenti la stufa a pellet era lì ma non andava, quindi a casa, quindi dal notaio a consegnare dei documenti, di nuovo in centro, quindi a mangiare coi colleghi, ed ora al lavoro, fino alle 10 di sera, se non mi addormento prima.

Capito perchè sul blog latito? :-)

P.S.: AH! Quando ho scritto che siete in trepidante attesa ovviamente stavo scherzando!!! :-D

 
 
 

E' ufficiale: il delirio è cominciato...

Post n°475 pubblicato il 05 Marzo 2009 da alex_cinema
 

Ebbene si, la fase calda del cambio di casa sta cominciando, sto entrando nel delirio delle consegne di mobili, degli allacciamenti, delle scadenze da rispettare...

Nell'ordine:
Oggi chiamo l'enel per attivare il contatore dell'elettricità (5 giorni lavorativi da oggi)
Il 10 mi consegnano la stufa a pellet.
Il 18 arriva la cucina, il bagno e l'armadio della camera da letto.
Devo andare a comprare le luci e chiamare l'elettricista per collegarle.
Devo comprare tutti i mobili (dopo il 18)
Intanto a casa mancano ancora le porte e il parquet dovrebbero posarlo max settimana prossima, altrimenti è un casino...
E poi, ogni giorno c'è qualcosa di nuovo...

Intanto oggi vado a due anteprime al cinema, tra cui Gran Torino di Clint Eastwood... :-)

 
 
 

Frost/Nixon

Post n°474 pubblicato il 26 Febbraio 2009 da alex_cinema
 
Tag: Cinema

Ieri sono andato a vedere Frost/Nixon, il film di Ron Howard che racconta del Watergate attraverso il duello televisivo che ci fu realmente tra l'ex Presidente degli Stati Uniti e il giornalista Frost. Fu un vero e proprio duello, senza esclusione di colpi; l'intervista si svolse in quattro giornate nelle quali gli argomenti trattati furono concordati. L'ultimo incontro doveva affrontare il caso Watergate e fu certamente il più importante. Nei primi tre "duelli" vinse a mani basse Nixon, che rispose in modo brillante e chiaro alle timide domande di Frost. Ma la quarta intervista, quella decisiva, si svolse in modo ben diverso e segnò uno dei momenti più alti della storia del giornalismo americano.

Il film ricostruisce gli eventi di quel momento storico in modo lucido e preciso. Gli anni '70 sono ricostruiti con fedeltà quasi maniacale, le atmosfere sono quelle un pò fumose e sbiadite che vediamo nelle foto di quegli anni o, per chi li ha vissuti più intensamente del sottoscritto, che ci ritornano in mente. Il racconto è inevitabilmente politico e sceglie, in modo secondo me intelligente, di non raccontare in modo approfondito la vicenda stessa, ma di soffermarsi sulle due figure, sulla lotta sul filo del rasoio tra un ex presidente decaduto ma che non si rassegna al suo destino e un giornalista che vuole tornare ad occupare quel posto che gli compete.
Ron Howard finalmente ha messo al servizio di un film forte e veramente interessante la sua arte. La sua presenza, quella di un regista capace e cosapevole degli strumenti di cui dispone, è quanto mai palese. Con mani sicure guida due attori che lasciano a bocca aperta, in particolare Frank Langella nella parte di Nixon. Si vede che se la intendono al volo, d'altra parte sono anni che interpretano questi due personaggi a teatro, nello spettacolo dal quale il film è stato tratto.
Un film che merita davvero, che tiene la tensione in modo leggero e non risparmia momenti drammatici ed importanti.

VOTO: 8

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: alex_cinema
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 42
Prov: MI
 
 
 
 
 
 
 

IO LEGGO FILM TV

immagine

 
 
 
 
 
 
 

...E LEGGO DIARIO

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 21
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

STATISTICHE

 
 
 
 
 
 
 

DA DOVE MI VISITATE...

 
 
 
 
 
 
 

LICENZA

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

I FILM CHE HO VISTO (A - L)

300
33 sceny z zycia
4:30
4 luni, 3 septamini si 2 zile
10 canoe
A Casa Nostra
Acné
A Fost sau n-a fost
Agua
Anche Libero Va Bene
Andarilho
Apres Lui
Auf Der Anderen Seite
Autumn
Ay No Yokan
Back Soon
Bagdad Café
Beket
Below Sea Level
Bianca, 16 anni
Blood Diamond
BODY RICE
Boogie
Brideshead Revisited
Burn After Reading
CAMICIE VERDI
Caos Calmo
Caramel
CA REND HEUREUX
Centochiodi
Changeling
Changement d'adresse
Choke (Soffocare)
Chop Shop
CIMAP! Cento Italiani Matti a Pechino
Come Dio Comanda
Control
Crònica de una fuga
Cuvari Noci (Guardiani di Notte)
Dans Paris
Daratt
Day night day night
Daytime Drinking
Despues del mar
Devil Wears Prada
Diari
DON CHISCIOTTE E...
DRIFTING PARADISE
Eldorado
Elle s'appelle Sabine
Elle Veut Le Chaos
Encarnacao do Demonio
Entre Les Murs
Exodus
Farval Falkenberg
Feast of Villains
Filmefobia
Four Nights With Anna
Fuga Dal Call Center
Fuori dalle corde
Galantuomini
Gegenuber
Gomorra
Goodnight Irene
Il Bambino con il Pigiama a Righe
Il Caimano
Il declino dell'Impero Americano
Il Divo
Il Dolce e l'Amaro
Il Giardino delle Vergini Suicide
Il Giardino di limoni
Il mio nome è Tsotsi
Il Papà di Giovanna
Il Primo Giorno d'Inverno
Il Regista Di Matrimoni
Il Resto Della Notte
Il Treno per il Darjeeling
Il Vento che Agita l'Orzo
I'm not There (Io non sono qui)
In The Valley Of Elah
In The Wild
Io Non Ci Casco
Irina Palm
Italian Dream
It's A Free World
JIMMY DELLA COLLINA
Jindabyne
Joshua
Ken il guerriero. la leggenda di Hokuto
Khadak
La Fabbrica dei Tedeschi
La Forteresse
La France
La Frontiere De l'Aube
L'age des tenebres
La Graine Et Le Mulet
La Influencia
La Maggiore Distanza Possibile
La Maison Jaune
L'anno in cui i miei genitori andarono in vacanza
La Noche De Los Girasoles
La Pluie Des Prunes
L'apprendi'
La Ragazza Del Lago
La Rieducazione
Lascia perdere, Johnny!
La Sorella di Katia (Het Zusje van Katia)
La stella che non c'è
La Terra degli Uomini Rossi
La Tourneuse de Pages
L'autre
LA VRAIE VIE EST AILLEURS
Le Invasioni Barbariche
Leningrad Cowboys Go America
Les Angeles Exterminateurs
Le Ragioni dell'Aragosta
Les Bureaux De Dieu
Le Scaphandre et le Papillon
Le Silence De Lorna
Les Trois Singes
L'Etoile du soldat
Lettere Dal Sahara
Le Voyage Du Ballon Rouge
Lezioni Di Volo
Lights in the dusk
LITTLE MISS SUNSHINE
Little Moth
Liverpool
Lo Meyor De Mi
L'Ora Di Punta
Lord Of War
Loren Cass
L'Udienza è aperta
Lust, Caution
Lying

 
 
 
 
 
 
 

I FILM CHE HO VISTO (M - Z)

Machan
Mal Nascida
Maradona
Marz (Marzo)
Meduse
Milk
Miracolo a Sant'Anna
MNOGOTOCHIE
Mutum
Nessuna Qualità Agli Eroi
Nightwatching
NO BODY IS PERFECT
Nobody's Perfect
Nomad
Non E' Un Paese Per Vecchi
Non pensarci
Non prendere impegni stasera
Nowhere Man
Nué Proprieté
Nuit de Chain
Nulle Part Terre Promise
Nuovomondo
O Capacete Dourado
Otryv (Distacco)
Ogni cosa è illuminata
Paranoid Park
Pasolini Prossimo Nostro
Pa-ra-da
Parque Via
Persepolis
Petites Historias Das Criancas
Pranzo di Ferragosto
Prima che arrivi l'alba
Princess
Puccini e la Fanciulla
QUALE AMORE
QUE VIVA MAURICIO DEMIERRE
Retribution
Rosso come il cielo
RUSSIAN ARK
Sangue Pazzo
Saturno Contro
Sept Ans
Sette Anime
SEVERANCE
Shortbus
Syriana
Sleuth
Slipstream
Smiley Face
Soffio
Solo Un Padre
SOTTO LA STESSA LUNA
Staub (Dust)
Story of Jen
Tagliare Le Parti In Grigio
Tehilin
Thank You For Smoking
THE BLACK DAHLIA
The Blair Witch Project
The Burning Plain
The City Of Violence
The Good Shepard
The Hawk is dying
The Hunting Party
The Host
The Market - A Tale of Trade
The Millionaire
The Nanny Diaries
The Pleasure of Being Robbed
THE QUEEN
The Speed Of Life
The Wrestler
Thyssenkrupp Blues
TIME OF CLOSURE
Tough Enough
Transamerica
Transylvania
Tulpan
Ultimatum alla Terra
Un Altro Pianeta
Una Cosa Chiamata Felicità
Una Piccola Storia
Una Scomoda Verità
Una Semana Solos
Un Autre Homme
Un Bacio Romantico
Un Giorno Perfetto
Un Lavoro Da Uomo
Viaggio al Centro della Terra 3D
Vidange perdue
Vogliamo anche le rose
Volver
Waitress
Wall-E
Waltz With Bashir
Water
We Own the Night
WHISPERING SANDS
With The Girl Of Black Soil
XXY
YI NIAN ZHI CHU
Zodiac