C'era una volta...

Tutte le cose che amo come il cucito, ricamo, country painting...

 

Spesso cerco di proporre novità o fare sconti e promozioni... le trovate in questa colonna... perciò, ogni tanto scorrete fino in fondo

 

MULINÉ DMC 60CENT

b5200, ecru, 738, 666, 321, 353
352, 818, 800, 826, 798, 472, 471, 470,
727, 726, 725, 740, 437, 435, 433
938, 318, 310

La DMC ha deciso di fare una produzione
limitata di muliné
a 60centesimi per matassina.
In ogni matassina ci sono 4metri di filato,
quindi meno della solita,
è proprio l'ideale per chi usa molti
colori in uno stesso ricamo
ma non vuole avere spreco di filo e soldi
o per chi è alle prime armi e giustamente vuole
spendere il meno possibile.

 

SECRET PERFUME

Li adoro, assolutament fantasticosi!!!!!!!!!!!  E che prufumi gente!!!!!!!!!!!

Le fragranze sono:

- Tutti Frutti : mela verde, fragola, arancia, limone
- Bouquet di fiori: lavanda, mughetto, rosa, caprifoglio
- Dolcezze: cioccolato, vaniglia, caramello, mandorla

La DMC dice che resistono a 20 lavaggi a 40°. E' che a me sembra un delitto usarli per i soliti strofinacci o a sciugamani... io ci farò dei ricamini su pochette, o quadretti...

Il prezzo è di soli euro 1.95

Fili profumati dmc

 

SUPER OFFERTONA!!!!!!! PANNELLO A 8EURO!!!

Questo è uno dei due pannelli

che stò svendendo a 8euro l'uno.

Non perdete l'occasione.

Per maggiori info scrivete a

andreoliclaudia@hotmail.it

 

TECNICA PEYOTE.

http://www.youtube.com/watch?v=VqgfLFRxmCU

 

Nel video trovate la prima parte della lavorazione, nel link la seconda!!! Buon divertimento

 

IL MIO NEGOZIO!!!

Il 20 dicembre 2006 ho finalmente realizzato il mio sogno! Il mio piccolo negozio ha visto la luce... c'è di tutto dentro da tessuti americani, a idee per il ricamo, lana, cotone, progetti per il country e decorative painting, découpage, elementi per i bijoux.. e tanto altro. Più il tempo passa e più mi rendo conto che il negozio mi somiglia, è proprio il mio piccolo mondo. L'ho chiamato 'C'era una volta...' in ricordo delle fiabe, perché quelle più belle iniziano così. Se a qualcuno venisse voglia di passare a salutarmi l'indirizzo è via De Gasperi, 9 Albaré di Costermano -vr-


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

FACEBOOK

 
 
 

 

« Tutti nella tribù di myboshi!!!!9 novembre »

La storia della zucca di Halloween

Post n°317 pubblicato il 27 Ottobre 2013 da Claudy

L'usanza di Halloween è legata alla famosa leggenda dell'irlandese Jack, un fabbro astuto, avaro e ubriacone, che un giorno al bar incontrò il diavolo. A causa del suo stato d'ebbrezza, la sua anima era quasi nelle mani del diavolo, ma, astutamente, riuscì a far trasformare il diavolo in una moneta promettendogli la sua anima in cambio di un'ultima bevuta. Jack mise il diavolo nel suo borsello, accanto ad una croce d'argento, cosicché egli non potesse ritrasformarsi. Allora il diavolo gli promise che non si sarebbe preso la sua anima nei successivi dieci anni e Jack lo lasciò libero.[1]

Dieci anni dopo, il diavolo si presentò nuovamente e Jack gli chiese di raccogliere una mela da un albero prima di prendersi la sua anima. Al fine di impedire che il diavolo discendesse, il furbo Jack incise una croce sul tronco. Soltanto dopo un lungo battibecco i due giunsero ad un compromesso: in cambio della libertà, il diavolo avrebbe dovuto risparmiare la dannazione eterna a Jack. Durante la propria vita commise tanti peccati che, quando morì, rifiutato dal paradiso e presentatosi all'Inferno, venne "cordialmente" scacciato dal demonio che gli ricordò il patto ed era ben felice di lasciarlo errare come anima tormentata. All'osservazione che era freddo e buio, il demonio gli tirò un tizzone ardente (eterno in quanto proveniente dall'Inferno), che Jack posizionò all'interno di una rapa che aveva con sé.[1] Cominciò da quel momento a girare senza tregua alla ricerca di un luogo di riposo sulla terra. Halloween sarebbe dunque il giorno nel quale Jack va a caccia di un rifugio. Gli abitanti di ogni paese sono tenuti ad appendere una lanterna fuori dalla porta per indicare all'infelice anima che la loro casa non è posto per lui.

Quindi, inizialmente, la verdura utilizzata come lanterna era la rapa. Successivamente, però, a causa della grande "carestia delle patate" in Irlanda, moltissimi irlandesi emigrarono in America, sostituendo alla rapa la più diffusa zucca americana.[1]

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Claudy
Data di creazione: 01/07/2008
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Claudy
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: VR
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

RomanticPearlrita.rupilmater24cutrupimariasax.francomo.dallminarossi82lachouetteguinnLuigiDC71viky47luisa.angelini58maseormodaus1micettina8686
 

MMMHHH CHE BONTÀ!!

E' innegabile, adoro le ricette che presenta
di Benedetta Parodi.. quelle più veloci
ovviamente

Ultimamente la torta di cioccolato e ricotta
è diventato il mio cavallo di battaglia,
quella cosa che in mezzora fai quando
sta per arrivare un ospite inaspettato.

Sarà che adoro la ricotta e in casa non
mi manca quasi mai, e sarà che fatalità nel
mio frigo non c'è quasi mai burro ma insomma
per questa torta ho sempre tutti gli ingradienti.

Ve la passo così potete sprimentarla

ingredienti:
300g di ricotta
200g di zucchero (vien bene anche col fruttosio)
3 uova
200g di farina
1 bustina di lievito
2 cucchiai di cacao amaro (anche 3  )
150g di gocce di cioccolato (io ci butto dentro anche altra cioccolata)

Amalgamare la ricotta con lo zucchero, aggiungere
le uova. Aggiungere la farina con il lievito, mescolare
bene e aggiungere il cacao amaro e le gocce.
Rivestire una teglia con la carta forno, versare il composto
e cuocere per 30 min a 180°.

Se non la mangiate a colazione, potete
servirla con del cioccolato fuso o panna.. o tutte e 2!!!!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

tema: estate

1) la base deve essere
azzurra... (qualsiasi tipo
di blu o azzurro...)  
2) ci devono essere
particolari bianchi
3)
un solo piccolo
particolare rosso
...

spedizione: 12-15 giugno

 

SARAH KAY

Sarah Kay lives in Australia.

She lives there with her son Adam, her daughter Allison, her dog Plip and her three cats. Her career as an artist started very modestly and despite the unique and remarkable success of her drawings Sarah Kay has stayed modest. She doesn't want any publicity and never gives any interviews not even for commercial purposes.
 
Sarah started out as an artist for a small advertising agency. After her marriage and the birth of her first child, she began to draw the world as she saw it. A world she wished for her children. That's how the first 20 children drawings came about. The drawings told a story about children and their pets. Sarah offered her drawings to one of the most important publisher of greeting cards; the artistic manager immediately recognized the talent of this artist. The 20 drawings were printed on children's birthday cards and this also meant the triumph of Sarah Kay's drawings.
 
In several years time Sarah became widely known and loved.