Creato da elliy.writer il 25/09/2008
INFINITE DIVERSITA' IN INFINITE COMBINAZIONI...

PER DIRLO CON UN FIORE

mughetti

 

Secondo il linguaggio dei fiori, il mughetto è simbolo della felicità ritrovata, della serenità dopo i travagli. Questo perché, secondo leggenda, il fiore sarebbe nato dal sangue di San Leonardo, ferito ma vittorioso contro il demonio. Regalo azzeccato per festeggiare guarigioni, riconciliazioni, nuovi incontri con vecchi amici, amori ritrovati.
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

mariomancino.mfa.pietronicoletta.bartoliniAlessio_Blueskyilburritofrancescovirusr.fioritatirchio2000alferbciconi1socrate52ISP_Cortinaemanuela652010N_y_l
 

Poesia

.

Cadde tanto in basso
nella mia considerazione
che lo udii battere in terra
e andare in pezzi sulle pietre
in fondo alla mia mente.

Ma rimproverai la sorte che lo 
abbatté
meno di quanto denunciai me stessa,
per aver tenuto oggetti placcati
sulla mensola degli argenti.

(Emily Dickinson)

 

Amore e guerra

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 64
 
 

 

« .Indifferentemente... »

ITACA - Costantino Kavafis

Post n°535 pubblicato il 27 Giugno 2013 da elliy.writer

Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga,
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi
o la furia di Nettuno non temere,
non sarà questo il genere di incontri
se il pensiero resta alto e un sentimento
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.
In Ciclopi e Lestrigoni, no certo,
nè nell’irato Nettuno incapperai
se non li porti dentro
se l’anima non te li mette contro.

Devi augurarti che la strada sia lunga.
Che i mattini d’estate siano tanti
quando nei porti - finalmente e con che gioia -
toccherai terra tu per la prima volta:
negli empori fenici indugia e acquista
madreperle coralli ebano e ambre
tutta merce fina, anche profumi
penetranti d’ogni sorta; più profumi inebrianti che puoi,
va in molte città egizie
impara una quantità di cose dai dotti.

Sempre devi avere in mente Itaca -
raggiungerla sia il pensiero costante.
Soprattutto, non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio
metta piede sull’isola, tu, ricco
dei tesori accumulati per strada
senza aspettarti ricchezze da Itaca.
Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
sulla strada: che cos’altro ti aspetti?

E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso
già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/elliyWriter/trackback.php?msg=12166223

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 27/06/13 alle 12:08 via WEB
Non la conoscevo. Molto intensa, significativa e profetica a..... posteriori!!! Buon giorno Elliy.
(Rispondi)
 
elliy.writer
elliy.writer il 27/06/13 alle 21:35 via WEB
Profetizza una mèta comune, quel che può cambiare sono soltanto le modalità con le quali intraprendiamo e conduciamo il viaggio. Buona serata Carlo.
(Rispondi)
PRONTALFREDO
PRONTALFREDO il 27/06/13 alle 15:12 via WEB
Mi sono quasi commosso!
Ti darei un bacetto, ti darei.
(Rispondi)
 
elliy.writer
elliy.writer il 27/06/13 alle 21:35 via WEB
E così mi commuovo io...
(Rispondi)
 
 
PRONTALFREDO
PRONTALFREDO il 02/07/13 alle 15:02 via WEB
Oh!
Ho detto bacetto, mica cipolla!
(Rispondi)
 
 
 
elliy.writer
elliy.writer il 02/07/13 alle 19:01 via WEB
E tu prova a farli a fettine, i bacetti, e poi mi dici...
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
PRONTALFREDO
PRONTALFREDO il 08/07/13 alle 20:37 via WEB

b /zac
a /zac
c /zac
e /zac
t /zac
t /zac
i /zac-zac-zac...
(Rispondi)
 
 
 
elliy.writer
elliy.writer il 09/07/13 alle 22:22 via WEB
uh, quanto mi piaci quando ti esprimi così!
(Rispondi)
sabinferraris
sabinferraris il 28/06/13 alle 21:10 via WEB
Son tornato a Itaca non so più da quanti anni. Forse non me ne sono allontanato mai troppo, se non col pensiero. E quando mi allontanavo, o raramente me ne allontano ancora, il mio pensiero va sempre lì. A Itaca mi aspettano, e Sirene, Maghe e Ciclopi vorrei portarli via con me. Forse solo così riuscirei a sentirmi sempre in viaggio e non avere paura di tempeste e onde da affrontare. F.to Ulisse45
(Rispondi)
 
elliy.writer
elliy.writer il 02/07/13 alle 18:57 via WEB
Beh, se per te tornare a Itaca significa arrendersi e stare, datti una mossa! Le sirene magari lasciale perdere che non c'hai più l'età, ma... hai tante altre belle possibilità che si possono aprire al passaggio della tua nave! Avanti a tutta birra, capitano Sabin :)
(Rispondi)
 
 
sabinferraris
sabinferraris il 02/07/13 alle 19:52 via WEB
Ma che Itaca sarebbe senza sirene!? :)
(Rispondi)
 
 
 
elliy.writer
elliy.writer il 03/07/13 alle 19:26 via WEB
Ma... ma fammi capire: ti sei portato le sirene a Itaca??? aaahhhhh! ora ho capito perchè 'sto ritiro anzitempo!
(Rispondi)
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 29/06/13 alle 00:11 via WEB
È sempre commovente e sempre vera
(Rispondi)
 
elliy.writer
elliy.writer il 02/07/13 alle 18:58 via WEB
Sempre, si.
(Rispondi)
Cantastorie61
Cantastorie61 il 29/06/13 alle 18:26 via WEB
Ignorante in poesia, ma ti mando lo stesso il mio saluto di fine settimana...C.
(Rispondi)
 
elliy.writer
elliy.writer il 02/07/13 alle 18:58 via WEB
E io, sempre un po' in ritardo, ricambio il tuo saluto...
(Rispondi)
Stefano72CS
Stefano72CS il 30/06/13 alle 02:37 via WEB
Alla domanda del 3° verso, mi verrebbe quasi spontaneo rispondere “un Lucano” ..:)) ma vista la situazione sarebbe meglio una lucana..:)) Vi chiedo scusa e non offendetevi per il mio humor last minute,ma sono piuttosto negato con la poesia e la scrittura, purtroppo... Spero di riuscire a trovare in qualcuno degli empori fenici la volontà e la passione per dedicarmi a queste opere stupende ed arricchirmi interiormente un po negli anni.. :) Grazie Elliy, veramente bella, una sorta di mappa che mira alla mèta di quell’isola incantata, o meglio, mira a quel grande tesoro che è la vita.. Buona domenica..
(Rispondi)
 
elliy.writer
elliy.writer il 02/07/13 alle 19:00 via WEB
Esatto, mira a quel grande tesoro lì. E' sempre gradevole il tuo humor, anche last minute :))
(Rispondi)
socrate52
socrate52 il 30/06/13 alle 20:32 via WEB
Il mio viaggio ad Itaca sta per concludersi , vedo già terra ! Ho attraversato mari in tempeste , ho resistito ( ed a volte ceduto) alle sirene , ho schivato i Ciclopi e soprattutto ho conosciuto Circe ed ho visto come trasformava i compagni di viaggio in porci ed i porci in ministri e sottosegretari ... la terra è già vicina ed intravedo i PROCI ( o porci?)nella mia reggia! Vogliono cambiare la costituzione per sposare Penelope e fregarsi tutta Itaca, mentre le ancelle ed i servi traditori li aiutano, ma Ulisse è quasi in porto e l'arco della giustizia è ancora al suo posto ... un senso di freddo e tristezza già pervade gli impostori :))
(Rispondi)
 
elliy.writer
elliy.writer il 02/07/13 alle 19:01 via WEB
Oh cavoletti, anche Ulisse si è buttato in politica?? Ciao Socrate :)
(Rispondi)
 
 
socrate52
socrate52 il 03/07/13 alle 18:55 via WEB
... Ulisse52 ...prego! Ahahah:) Ciao Ciao :))
(Rispondi)
 
 
 
elliy.writer
elliy.writer il 03/07/13 alle 19:27 via WEB
e siete in due!
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
socrate52
socrate52 il 08/07/13 alle 23:40 via WEB
Già! Noi stiamo tornando ad Itaca, invece c'è qualche altro politico, mi consenta, che non ne vuol sapere di lasciare Troia...ihihih!Ciao Ciao :))
(Rispondi)
 
 
 
elliy.writer
elliy.writer il 09/07/13 alle 22:24 via WEB
Sai una cosa, Socratuccio? A volte mi prende una gran nostalgia di come eravamo, del tempo in cui si parlava di aquiloni e fotografie e fiori e persino foglie d'autunno... Ma che è successo, nel frattempo? sarà che stiamo invecchiando, vale a dire diventando grigi?
(Rispondi)
lorifu
lorifu il 03/07/13 alle 23:13 via WEB
Tante sono le chiavi di interpretazione di questa bellissima poesia. L’idea del viaggio è più importante della meta, Itaca rappresenta il mezzo per cui il viaggio è stato possibile, può rappresentare persino il raggiungimento dell’approdo dopo la morte. Per me indica la bellezza e l’importanza del cammino, lento, cadenzato perché possa diventare un viaggio di conoscenza e di apertura degli orizzonti. In questo senso, buon viaggio a tutti. loretta
(Rispondi)
 
elliy.writer
elliy.writer il 09/07/13 alle 22:21 via WEB
Loretta cara, nel senso che tu dici, è un bellissimo augurio. Grazie.
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

 

Non affidarti alla mia immaginazione
non ti fidare, io non ti conservo,
non ti metto da parte per l'inverno,
io ti apro e ti mangio in un boccone.

Patrizia Cavalli

 

Credo che sia stato il sorriso
Fu il sorriso che aprì la porta
Era un sorriso molto luminoso
invitava ad entrarci, a togliersi i vestiti
infilarsi dentro quel sorriso.
...
E. de Andrade

 

Con un fiore - Con una lettera
Con un agile amore -
Se fisso il Chiodo più saldo -
Definitivamente saldo - lassù -

Non importa la mia Incudine ansimante!
Non importa il Riposo!
Non importano i volti fuligginosi
Che si sbracciano alla Fucina!

L'acqua, è insegnata dalla sete.
La terra - dagli oceani traversati.
Il trasporto - dallo spasimo -
La pace - dai suoi racconti di battaglie -
L'amore, dalla memoria di un ritratto -
Gli uccelli, dalla neve.

(E. Dickinson)

 

Non respingere i sogni perché sono sogni.
Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno. Se sogniamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l'acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
"Io sono il sole, i cieli, l'amore".
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola. Sognare
è il mezzo che l'anima ha
perché non le fugga mai
ciò che fuggirebbe se smettessimo
di sognare che è realtà ciò che non esiste.
Muore solo
un amore che ha smesso di essere sognato
fatto materia e che si cerca sulla terra.

Pedro Salinas

 

Un regalo di Dimanto... per Nonno Sabin!