Creato da oxygenetic il 29/05/2007

Erba del vicino

Il blog delle confessioni anonime più interessanti di Erbadelvicino.com

 

 

Tradimento: due punti di vista.

Post n°31 pubblicato il 02 Agosto 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1035683

SONO FIDANZATA DA QUATTRO ANNI CON IL MIO RAGAZZO...A DICEMBRE DI QUEST'ANNO L'HO TRADITO PER LA 1VOLTA CON UN RAGAZZO CHE è IL MIO COLLEGA...CON QUESTO CI SONO USCITA X6MESI MA LO BACIAVO E TOCCAVO SOLO,NIENTE SESSO,,,A ME QUESTO MI HA COLPITO PERCHè ESSENDO UN RAGAZZO MOLTO MA MOLTO DOLCE E MI FACEVA SENTIRE IMPORTANTE,POI E'FINITTO TUTTO.IO HO CONOSCIUTO UN'ALTRO RAGAZZO CHE è UN MESE CHE CI FREQUENTIAMO (CIRCA) E TUTTO VA BENE CI BACIAMO E TOCCHIAMO SOLO.IO STO TROPPOI CONFUSA PERCHE' FINO ALL'ANNO SCORSO NON PENSAVO MINIMAMENTE DI TRADIRE IL MIO RAGAZZO.POI DA QUANDO HO INIZIATO A LAVORARE CHE NON HO CAPèITO NIENTE PIU'.SO'DI ESSERE UNA BELLA RAGA' E MI PIACE ESSERE CORTEGGIATA.RISP.

Confessione 1035657

Confesso che sono stata l'amante di un ragazzo (fidanzato da 8 anni) per 4 anni. Mi sentivo una merda, maledicevo il mio ruolo...ma la mia salvezza (o almeno quello che mi ripetevo) era che non conoscendo Lei non potevo sentirmi in colpa. Dopo 4 anni ho troncato la storia,loro si sono lasciati ed ora io e lui siamo ottimi amici...all'insaputa di tutti...

Mantenere l'esclusiva ad oltranza o darsi il diritto a una sessualità più libera e curiosa? La risposta a questa domanda non è mai la stessa e solo a pena di inutili generalizzazioni è possibile pervenire ad una qualche certezza.

Nella maggior parte dei casi si è fedeli a precetti morali che, in realtà, sono un retaggio della morale cristiana che ha sempre considerato la carne come il male assoluto. Precetti che per molti di noi, senza che nemmeno ce ne rendiamo conto, subentrano alle proibizioni in materia di sessualità ricevute dai genitori durante l'infanzia.

E' ovvio che queste considerazioni non potranno mai spingere a tessere un elogio all'infedeltà! Si tratta semplicemente di fare notare che inneggiare alla fedeltà così concepita significa avallare un sistema che considera come "bene" il fatto che un essere umano viva in contraddizione con i propri desideri, con i propri impulsi sessuali.

Il tradimento risulta sempre molto difficile da accettare ma il più delle volte è una realtà della vita di coppia molto facile da prevedere. Nei c.d. periodi di crisi (anche sessuale) molti si trovano di fronte ad un'alternativa tragica: rompere la coppia a causa di un desiderio che non è più lo stesso e malgrado i forti legami dovuti all'affetto e alla consuetudine, oppure continuare con il rischio di perdere stimoli e interessi e arrivare, seppure inconsciamente, a odiare l'altro ritenendolo responsabile del proprio stato.

È possibile sfuggire a questo dilemma? Alcuni pensano di si conservando la coppia e parallelamente cercando altrove quello che non è più possibile trovare in "casa propria". Soluzione di certo non semplice per quanto a tutti, almeno in linea di principio, piaccia l'idea di vivere con estrema libertà le proprie emozioni.

Ma come si evince chiaramente dalle due confessioni in esame il "cercare altrove" è un percorso molto doloroso tanto per chi subirà la ferita "narcisistica" del confronto con il proprio rivale e tanto per chi agirà accompagnato (come quasi sempre avviene) da profondi sensi di colpa.

Pepenero

 
 
 

Gli effetti della solitudine interiore

Post n°30 pubblicato il 29 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1000059:
Vorrei buttarmi di sotto… ho bisogno di parlare con qualcuno.
Vorrei un ragazzo che mi confortasse quando mi sento così giù, qualcuno che si sieda vicino a me senza pretendere molto…

 
 
 

Cosa creano i sogni infranti di un bimbo troppo sensibile

Post n°29 pubblicato il 29 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1000067:
Ho trasmutato tutto la mia rabbia, il mio risentimento per i sogni infranti di un bambino troppo sensibile in un mostro quasi senza controllo. Non è una maschera che porto è un qualcosa che fa parte di me. 
E’ dentro di me… che rantola… certe volte ne perdo il controllo ma mi sento libero e onnipotente… lui si sente così… io non so…

 
 
 

Gli specchi mi mettono a disagio

Post n°28 pubblicato il 28 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1000076:
Odio gli specchi, mi mettono a disagio, li uso giusto per truccarmi e pettinarmi.
Quando passo in fianco ad uno specchio e butto un rapido sguardo a volte mi sembra di vedere una persona che non riconosco e la cosa mi angoscia.

 
 
 

Ho ucciso il gatto della mia ragazza

Post n°27 pubblicato il 28 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1000057:
Per sbaglio 5 mesi fa ho investito e ucciso il gatto della mia ragazza proprio davanti al suo giardino di casa, ma non ho mai avuto il coraggio di dirglielo, ho paura che mi molli.

 
 
 

Perché confessarsi con un prete qualunque?

Post n°26 pubblicato il 25 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1000047:
E’ da quando ero alle medie che non mi confesso più con un prete.
Sono credente, ma perchè devo raccontare le mie cose al primo che capita e che non sa nulla di me? Per farmi dare la benedizione ed essere a posto con la coscienza?
Allora tanto vale che mi confesso qui.

 
 
 

Per il capo siamo solo dei mattoncini del Lego

Post n°25 pubblicato il 25 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1000046:
Per il nostro capo noi non siamo dei dipendenti, delle persone dotate di umanità e dignità, ma solo dei mattoncini del Lego da smontare, spostare e rimontare a seconda della luna.
E se non serviamo ci rimette nella scatola al buio.

 
 
 

Odio mia moglie per tanti buoni motivi

Post n°24 pubblicato il 21 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1031845:
Odio mia moglie quando infila le dita dentro il barattolo delle olive, dopo essersi infilata in bocca le precedenti… E quando metti la forchetta di portata per il pollo o altro, lei prende, scegliendo questo si questo no, con la SUA forchetta. Anche se c’è gente.
Quando si mette la giacca di lino e sale in macchina, poi si siede, senza togliersela, e la schiaccia, la stropiccia, madida per il scaldo e i venti chili di troppo. Sembra essere stata investita da un treno, anche se quella giacca l’ha appena ritirata dalla tintoria.
Quando la sua borsa, che le hai appena regalato, spendendo poco o tanto, non importa, finisce continuamente buttata al suolo, sotto il tavolo, per terra in macchina, e ormai, dopo solo 3 settimane, sembra lo straccio su cui dorme il suo cane.
Quando la sua borsa è un secchio della spazzatura, tutto a vista, sempre aperta, chiavi, portafogli, patente… e sai che è al terzo borseggio in 2 anni, ma insiste, continua, perchè “non può ogni volta chiuderla” e tu obietti che non puoi pulirti ogni volta che vai in bagno, allora…
Quando fai l’amore, e lei “apre” e sta lì, come se tu non ci fossi, e ti stringe, in realtà ti trattiene, ti imprigiona dentro e sopra di lei, e suda, suda, suda, ma non sta facendo l’amore, sta usandoti come vibro e si innervosisce pure se non vibri dove e come vuole, poi arriva, per conto suo, e 2 secondi dopo si è alzata e andata in bagno.
Quando le parlo e lei non mi ascolta, la chiamo e lei non risponde, quando guarda la tele ed è assente, quando legge e non c’è.
Quando “partecipa” a film di terz’ordine o a telefilm di periferia sul solito commissariato, lamentandosi, parlando con i protagonisti.
Quando parla con estranei e si infila il dito nell’orecchio, ma poi nega di averlo fatto. Quando presa dal film si “ispeziona” il pezzettino di arrosto rimasto tra i denti.
Quando lei non beve mai, perchè è a dieta, ma poi la bottiglia scende, drammaticamente, e quando non può negare allora si, è vero, ma “da uno studio americano il vino fa bene”…
Quando sali in macchina, e sai che sarà un incubo, perchè avrà da ridire per ogni incrocio cui svolterai, perchè “l’altra strada la sua, è sempre la più veloce”.
Quando ti costringe a vedere il solito filmetto imbecille, che tu guardi, ti sforzi, e dopo 20 minuti dorme, russando, e tu ti sei perso l’inizio dell”altro…
Quando stai su fino a tardi, poi ti infili nel letto e lei russa, ansima, si rigira, e tu non riesci a prendere sonno, e alle 2:45 ti accorgi che sei sveglio e che tra 3 ore devi alzarti.
… segue
Dopo 17 anni di convivenza e matrimonio, potrei continuare all’infinito (vi interessa?)

Ma la domanda è: sono solo io ad infastidirmi per queste cose?

 
 
 

Masturbarsi sotto la doccia

Post n°23 pubblicato il 21 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1000050:
mi capita spesso di masturbarmi sotto la doccia, trovo che il rumore e lo scrosciare dell’acqua sia molto stimolante ed intrigante, quando vengo mi sembra di diventare un tutt’uno con lei.

 
 
 

Non sopporto i moralisti

Post n°22 pubblicato il 21 Giugno 2007 da oxygenetic
 

Confessione 1000045:
Non sopporto chi fa il moralista in pubblico, è solo una persona spregevole che poi fa sesso quando gli pare, ma di nascosto.
E a letto gli interessa solo divertirsi, fregandosene del divertimento di chi sta in fianco.

 
 
 
Successivi »
 

Il blog di EDV deve essere considerato uno spazio tutto dedicato all’approfondimento delle tematiche più stimolanti messe in luce dalle vostre confessioni.

Commentare il post non deve pertanto significare duplicare la funzione del sito quanto piuttosto affrontare con un occhio un po’ più critico l’intervento che abbiamo ritenuto maggiormente meritevole di approfondimento e – perché no – mettendo eventualmente via la maschera dell’anonimato!

 

FACEBOOK

 
 

I MIEI SITI PREFERITI

Erba Del Vicino - Confessioni Anonime _nline FIGURA DI EMME - Strafalcioni, gaffes, scherzi e figuracce Vorrei Dire - Dì la tua a chi vuoi, famoso o no che sia!
 

ULTIMI COMMENTI

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom