Creato da estremalatitudine il 19/06/2008

estremalatitudine

racconti di vita, di sesso

 

 

« bella, notre amiche »

irreprensibile

Post n°239 pubblicato il 19 Aprile 2011 da estremalatitudine

Tutti pensavano che fosse irreprensibile e, in effetti, lo era. Madre di famiglia, quarantanni, bionda, col seno abbondante sempre fasciato e stretto in reggiseni furiosi e nascosto da magliette mai, neppure lontamente, scollate, quache volta con un accenno di tacco, ecco sì, certe volte con le gonne troppo strette, tanto da lasciar ammirare un fondo schiena giunonico, ecco sì, era e si sentiva irreprensibile.

credeva in Gesù e tanto le bastava per portare con rassegnazione cristiana la croce di un marito distratto, di una figlia ormai grande e profondamente egoista, come solo i ragazzi e i gatti sanno essere, di una madre eccessivamente arzilla e rompi coglioni.

Irreprensibile.

Nessuno sapeva cosa ogni tanto pensasse quando d'estate, finito finalmente il lavoro, sdraiata al sole, annoiata osservava la gioventù scorazzare sulla spiaggia e lui, il bagnino, il galante, le passava di fianco e le sussurrava, di nascosto a tutti, sconcezze che lei allontanava infastidita con un gesto della mano, il polso che flette e le dita compatte che smuovono l'aria dicendo: che barba!

poi, nel meriggio pieno, lui tornava e tornava a sussurrarle all'orecchio e lì, dopo pranzo, col marito in città, sola, con la figlia lontana, lei, ecco lei, certe volte non alzava la mano e lo lasciava raccontare.

che fantasia!

le faceva girare la testa, descrivendole cose che non aveva neppure lontanamente immaginato, cose che lei e suo marito, figurati!

e certe sere, tornata a casa, scanalando distratta, si chiedeva se lui, lì, in quel momento, ecco fosse eccitato, che lei, irreprensibile, non l'aveva mai neppure spiato un secondo e l'idea di lui, del membro di lui eretto, del membro di un uomo eretto, come le era capitato di vedere, raramente, in qualche film schifoso in tv, a notte fonda, ecco, quello, duro, pronto e, soprattutto, non del suo signor marito, ecco, le toglieva d'improvviso la saliva e le dava un senso d'ansia, che calmava bevendo un goccetto.

Poi andava a letto e chiusi gli occhi, certe notti, era un delirio di scopate indiavolate.

irreprensibile.

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/estrema/trackback.php?msg=10128621

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

TAG

 

QUEL CHE C' E QUEL CHE NON C'

Qui ci sono storie di sesso. Non necessariamente tutte eccitanti, ma a volte s. Non necessariamente tutte esplicite, ma a volte s.

Qui non c' vita vera, ma solo letteratura, ovvero vita attraverso la tastiera.

Se non vi va di leggere di questi argomenti, lasciate stare.

Se vi interessano, spero di riuscire ad essere all'altezza delle vostre attese.

 

ULTIMI COMMENTI

ciao - passi spesso di qui?
Inviato da: estremalatitudine
il 11/10/2014 alle 17:03
 
Saluti
Inviato da: cp2471967
il 11/10/2014 alle 13:26
 
SigniFICAtivo il "vedono le manette e gli tira il...
Inviato da: sciarconazzi
il 27/09/2014 alle 08:10
 
Bentornato, idea grandiosa.
Inviato da: sagredo58
il 22/09/2014 alle 10:32
 
Stronza ingrata!Ma poi lei l'ha slegato?
Inviato da: sciarconazzi
il 17/09/2014 alle 07:43
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

estremalatitudinechristie_malryMerveOrhunVerainvisibileamorino11lacey_munroDe_Blasi.Asciarconazzibelladigiorno_mPassion.Redcp2471967belladinotte16annadomenicafalsapirite
 

FACEBOOK

 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom