Blog
Un blog creato da giulia_770.it il 15/01/2008

A R T E

.... e arte....

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: giulia_770.it
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: MI
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gepu0marilenamusettiil_pablobartolocavallogesu_risortoannunz1SalvatoreIppElemento.Scostantenaar75moschettiere62cile54mi_piaci15marco.o1simona_780carmiro_681
 
 

GIULIA...

 Alcune foto sono reperite sul web, se l'autore le riconosce come sue, basta chiederlo e verranno rimosse al più presto...

Grazie! G/G


 

 

Roma..Palazzo Cipolla

Post n°5392 pubblicato il 17 Maggio 2016 da giulia_770.it

Guerra, Capitalismo & Libertà sono le tematiche contemporanee affrontate in questa mostra attraverso le opere del principale street artist internazionale noto come Banksy.

L’artista, originario di Bristol, ha influenzato enormemente la scena artistica a livello mondiale ed è oggi considerato il massimo esponente del movimento artistico conosciuto come Street Art. Nella mostra sarà messa in luce la sua visione artistica di fronte agli avvenimenti sociali e politici internazionali, dalla serigrafia di alcune scimmie che dichiarano ‘Laugh Now But One Day I’ll Be in Charge’ (Ridete adesso ma un giorno saremo noi a comandare), passando per l’agghiacciante immagine di ‘Kids on Guns’. Banksy è una delle figure più discusse, dibattute e acclamate dei nostri tempi, il suo anonimato ha catturato l’attenzione del pubblico internazionale già dalla fine degli anni Novanta.

Una grande mostra a Palazzo Cipolla, fino al 4 settembre 2016.

 
 
 

Torino : Palazzo Madama

Post n°5391 pubblicato il 17 Maggio 2016 da giulia_770.it

Una straordinaria selezione di oltre 70 opere dalle collezioni del prestigioso Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo per una mostra che illustra la storia della pittura francese dal 1600 alla fine dell'Ottocento: dall’avvento delle accademie fino alla nuova libertà della pittura en plein air proposta dagli impressionisti.

La mostra intreccia tutti i grandi temi della pittura moderna – dai soggetti sacri a quelli mitologici, dalla natura morta al ritratto, dal paesaggio alla scena di genere – e delinea la storia della fortuna dell’arte francese in Russia: le ragioni storiche e culturali del successo di alcuni generi accademici, rispetto all’impegno sociale delle correnti realiste; il gusto raffinato di Caterina II che nel 1772 si aggiudicò gran parte dei dipinti raccolti a Parigi dal celebre amateur francese Pierre Crozat negli anni a cavallo tra il Sei e il Settecento;
gli acquisti alla moda dei ricchi aristocratici russi nell’Ottocento, le riorganizzazioni dei musei nel Novecento in seguito alla Rivoluzione d’Ottobre

Fino al 4 luglio 2016

 
 
 

Ho scelto queste ...per Miro681

Post n°5390 pubblicato il 14 Maggio 2016 da giulia_770.it

...Guarda la posta... ciao buon congresso!

 
 
 

al Castello Visconteo di Pavia

Post n°5389 pubblicato il 12 Maggio 2016 da simona_780car

presenta la mostra Da Giampietrino a Segantini. Dipinti della collezione Superti Furga...

Da Giampietrino a Segantini. Dipinti della collezione Superti Furga

24 dipinti realizzati da grandi maestri dell’arte italiana, come Giampietrino, Bernardo Strozzi, il Francia, fra Galgario, il Piccio, Segantini, che coprono l’arco temporale che va dalla fine del XV secolo agli albori del XX. La collezione è stata creata dal professor Ferdinando Superti Furga seguendo, come uniche linee guida, la passione per l’arte e l’entusiasmo per i capolavori dell’arte italiana.

L’esposizione, organizzata dai Musei Civici di Pavia , prosegue fino al 26 giugno 2016.

 
 
 

Porta i bambini al museo...

Post n°5388 pubblicato il 12 Maggio 2016 da elis_772.it

Fai conoscere ai tuoi bambini i musei della città con i nostri laboratori creativi!

Scopri i programmi dei laboratori :

http://www.ilmioamicomuseo.it/lista-eventi/

 
 
 

Michelangelo Buonarroti indirizzate a Giorgio Vasari..

Post n°5387 pubblicato il 12 Maggio 2016 da elis_772.it

Il restauro di un significativo nucleo di lettere di Michelangelo Buonarroti indirizzate a Giorgio Vasari e la digitalizzazione dell’intero archivio, interventi promossi e diretti dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana, rappresentano l’occasione per esporre per la prima volta a Firenze i documenti più rilevanti di questo fondo, conservato ad Arezzo presso il Museo Casa Vasari....

 
 
 

Una venere in metro'

Post n°5386 pubblicato il 11 Maggio 2016 da simona_780car

i capolavori escono dai quadri e scoprono la città

Una Venere in metrò: i capolavori escono dai quadri e scoprono la città

Cosa succederebbe se i personaggi dipinti da Renoir, Vermer o Goya uscissero dalle tele per andarsene in giro a esplorare il mondo moderno? E' questa l'idea che ha ispirato l'artista brasiliano Gabriel Nardelli Araujo per il suo ''The Canvas Project'', in cui attraverso l'editing digitale riesce a immaginare i grandi classici della pittura immersi nella giungla urbana. Secondo l'autore i collage rappresentano ''nuove forme di appropriazione dello spazio e delle opere d'arte'', e trasformano i dipinti in reintrepretazioni surreali...

Una Venere in metrò: i capolavori escono dai quadri e scoprono la città

...Una Venere in metrò: i capolavori escono dai quadri e scoprono la città

 
 
 

Giulio Paolini sfida Botticelli al Poldi Pezzoli.

Post n°5385 pubblicato il 11 Maggio 2016 da simona_780car

Le opere dell'artista concettuale genovese dialogano con i classici della collezione milanese, in un raffinato gioco di rimandi e citazioni. La mostra si potrà ammirare fino al 22 agosto...

 
 
 

Mantova, Palazzo Te apre al contemporaneo

Post n°5384 pubblicato il 11 Maggio 2016 da simona_780car

Stefano Arienti trasforma l'esposizione in opera d'arte. Fino al 26 Giugno 2016. Nel luogo di svago dei Gonzaga l'artista crea un'installazione di opere recuperate dal magazzino dell'edificio stesso. Opere di autori locali, frutto di donazioni, che vanno dai primi del Novecento ai giorni nostri...

 
 
 

Kikka...

Post n°5383 pubblicato il 05 Maggio 2016 da simona_780car

Tutto ok  con i congressi di squadra a Pavia

Bacio!

 
 
 

IN mostra a Monza...

Post n°5382 pubblicato il 05 Maggio 2016 da simona_780car

Parigi vista dagli occhi di R. Doisneau

Gli scatti del celebre artista francese trovano spazio, insieme ad alcune immagini inedite, nella cornice del palazzo monzese. In un percorso attraverso l’esistenza e la produzione di uno dei fotografi che meglio ha saputo immortalare la magia e la quotidRobert Doisneau, La diagonale dei gradini, Parigi, 1953ianità di Parigi

Robert Doisneau, La diagonale dei gradini, Parigi, 1953

Sebbene non si tratti della prima mostra del fotografo in terra italiana, questa nuova rassegna, grazie alle opere inedite e alle azzeccate scelte curatoriali, colpisce e avvolge il visitatore. Tra antichi mattoni rossastri e un percorso che regala la sensazione di entrare nella realtà tematica e storica di Doisneau, è veramente difficile non restare ammaliati dalla sua poetica.

 
 
 

l'esistenza è un luna park.

Post n°5381 pubblicato il 04 Maggio 2016 da simona_780car

Höller e i suoi Doubts

Milano. Pirelli HangarBicocca invita a entrare nel mondo dell'artista-scienziato. Tra giostre, acquari e percorsi al buio, un luogo dove essere cavie di noi stessi. L'impressione di provare dove si è arrivati con l'arte, entrando nel mondo di Carsten Höller si potrà sperimentare a Milano fino al 31 luglio.

 
 
 

La bellezza restituita dell’arte...

Post n°5380 pubblicato il 04 Maggio 2016 da simona_780car

S’intitola La bellezza ritrovata ed è la mostra, a cura di Carlo Bertelli e Giorgio Bonsanti, aperta da questa sera sino al 17 luglio alle Gallerie d’Italia di piazza Scala. Presenta i 145 beni restaurati nella 17ma edizione di Restituzioni, il programma di restauro di beni pubblici e privati di Progetto Cultura di Intesa Sanpaolo. Restituzioni, è nato nel 1989 e in 27 anni ha restituito alla collettività circa mille opere, più di 200 di realtà pubbliche ed ecclesiastiche...

Opere che offrono testimonianze sia di realtà lontane — come una armatura giapponese conservata all’Armeria Reale di Torino —, sia di celebrato valore estetico — come quadri di Caravaggio, Perugino, Rubens — sia di manifatture e artigianato d’arte — come arredi liturgici, abiti da festa — che, infine, di lavori contemporanei - come il recupero di un’opera di Carlo Carrà.
 
 
 

Post N° 5379

Post n°5379 pubblicato il 01 Maggio 2016 da

 
 
 

il Primo Maggio: Festa del lavoro!?

Post n°5378 pubblicato il 01 Maggio 2016 da manu78_it

 

“Ha ancora senso festeggiare il primo maggio?” …la mia non vuole essere una provocazione… ma una triste e seria riflessione… questa non è più una festa o un inno alla vittoria ma un cieco e sordo rituale… è la celebrazione della nostra sconfitta…ed io… questo prossimo Primo maggio lo dedico a tutti i disoccupati…precari…a me stessa… agli operai… a tutti gli operai bimbi del terzo/quarto mondo che bruciano la loro infanzia in un forno di 60° a costruire mattoni di argilla…o a ...frugare tra l’immondizia… lo dedico alle generazioni future di MORTI DI FAME e senza una PENSIONE certa …insomma lo dedico a chi prende ancora 1000 euro al mese quando sei Fortunatissimo…ma ne paghi 500 di affitto e 250 di cambiali… e per mangiare?....ovvio…si va alla mensa…!!! ...il Primo Maggio: Festa del lavoro!? …e gli altri 364 giorni?...

 
 
 

I Bronzi di Riace non saranno più soli

Post n°5377 pubblicato il 30 Aprile 2016 da simona_780car

Dopo sei anni e oltre trenta milioni di euro spesi per i restauri, dal 30 aprile 2016 riapriranno finalmente al pubblico i quattro piani di esposizione permanente  di Palazzo Piacentini, sede del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Ad annunciarlo, affiancato dai rappresentanti istituzionali di Provincia e Regione Calabria, Carmelo Malacrino, direttore del museo reggino da poco più di sei mesi dopo il superconcorso del 2015 indetto per la dirigenza dei venti principali musei statali italiani. Alla cerimonia di inaugurazione fissata per la mattina sarà presente lo stesso Ministro dei beni culturali Dario Franceschini, mentre nel pomeriggio si apriranno le porte ai visitatori. “Sarà una grande festa della città, una festa per l’area dello stretto e per l’intera regione”, ha assicurato Malacrino. “Il 30 aprile si chiude una lunga e difficilissima fase per il museo, a cui in questi mesi abbiamo lavorato ininterrottamente con enorme impegno e passione insieme a tutto il personale interno. Ma adesso inizia una nuova grande avventura, che si sta delineando anche con la collaborazione delle associazioni sul territorio, fra cui il coordinamento del FAI con il progetto alternanza scuola-lavoro che vede già molti giovani contribuire all’accoglienza dei visitatori”.

 
 
 

Aldo Manuzio. Il rinascimento di Venezia

Post n°5376 pubblicato il 30 Aprile 2016 da simona_780car

La mostra presenterà la storia dell’uomo che ha inventato il libro moderno e il concetto stesso di editoria, facendo di Venezia la capitale internazionale della stampa...

L’esposizione, attraverso capolavori assoluti di Giorgione, Carpaccio, Giovanni Bellini, Cima da Conegliano, Tiziano, Lorenzo Lotto, Pietro Lombardo, racconterà come il progetto di Aldo e i suoi preziosi libri si intrecciarono a Venezia con un’arte nuova, nutrita dalla pubblicazione dei classici greci e latini.
 
 
 

IL NILO A POMPEI.

Post n°5375 pubblicato il 30 Aprile 2016 da simona_780car

Museo egizio di Torino

Dall’Egitto faraonico all’Italia Romana: un viaggio che ha come sfondo il Mediterraneo e come protagonisti oggetti e immagini che dalle rive del Nilo hanno toccato nuove terre, incontrato culture diverse e sono giunti sino a noi.
Partendo da Alessandria d’Egitto, passando dalla greca Delo e approdando a Pozzuoli in Campania seguiamo l’evoluzione di culti e motivi iconografici egizi. Il percorso espositivo si sofferma in particolare sui siti campani di Pozzuoli, Cuma e Benevento, con un approfondimento su Pompei e Ercolano.

Quanto la cultura egizia ha influenzato l’Italia del periodo romano? Quali sono stati i risultati di questa contaminazione in ambito artistico e quali effetti ha avuto sulla vita quotidiana a partire dall’epoca ellenistica fino alla Roma imperiale? La mostra presenta opere di straordinaria bellezza, per la prima volta esposte a Torino, come gli affreschi del tempio di Iside a Pompei o della Casa del Bracciale d’Oro, oltre 300 reperti provenienti da 20 musei italiani e stranieri. Un percorso di grande fascino che attraverso pitture, sculture e vasellame mostrerà la grande influenza dell’Egitto tra le civiltà del Mediterraneo.

 
 
 

"Festa della Liberazione"

Post n°5374 pubblicato il 25 Aprile 2016 da giulia_770.it

foto di Centro Cultural Tina Modotti Caracas.

anche le DONNE…le cosiddette “donne resistenti” sono state le protagoniste della Resistenza…donne che hanno contribuito in prima persona alla Lotta di Liberazione: massaie, operaie, donne del popolo, intellettuali, un universo variegato che comprende staffette e partigiane…chi forniva conforto e medicava i feriti… in ogni modo sono state delle combattenti… alla pari degli uomini …ma come spesso accade… rimaste nell’ombra…quando invece… sono state le PROTAGONISTE cruciali in quella che rimane la più alta e nobile esperienza di lotta per riaffermare i diritti democratici nel nostro Paese!

 
 
 

25 Aprile..

Post n°5373 pubblicato il 25 Aprile 2016 da manu78_it

foto di Centro Cultural Tina Modotti Caracas.

di Giuseppe Colzani ita/ espa

La prima era quella di uccidere
La seconda era quella di morire
Avevo diciassette anni...

Poi venne la notte del silenzio
In quel buio si scambiarono le vite
Incollati alle barricate alcuni di noi morivano d’attesa
Incollati alle barricate alcuni di noi vivevano d’attesa
Poi spuntò l’alba
Ed era il 25 Aprile

 
 
 
Successivi »
 
 

EDWARD HOPPER

 

 

KANDINSKY 1926

 

 

P.PICASSO

 

 

ULTIMI COMMENTI

Forse... Ma è stato cosi anche per keith Haring o per JM...
Inviato da: mi_piaci15
il 24/05/2016 alle 14:29
 
Non ha nessun senso una mostra di banksy. Le sue opere sono...
Inviato da: Gilberto
il 24/05/2016 alle 14:25
 
Dal giorno in cui Doisneau ci ha rivelato di aver costruito...
Inviato da: Carlo
il 05/05/2016 alle 16:13
 
In Europa tornano i muri e il filo spinato, si chiudono le...
Inviato da: Riccardo
il 25/04/2016 alle 09:14
 
che bel posto, dove si trova?
Inviato da: naar75
il 13/04/2016 alle 14:18
 
 

Chiedo a chiunque passi di qua di mantenere un tono basso, qui non si urla nè si offende nessuno. Ogni vostro pensiero è ben accetto, come ogni critica, ma sempre nel rispetto reciproco.

Grazie!

 

UNIVERSO BLOGGER

PAESAGGI DELL’ ANIMA

http://accademiavinciana.wordpress.com