Blog
Un blog creato da giulia_770.it il 15/01/2008

A R T E

.... e arte....

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: giulia_770.it
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: MI
 

ULTIME VISITE AL BLOG

manu78_itmi_piaci15Butturfly66coppolarossa0simona_780carmimma_serenastefano_75scmah_40.itcamile73_cbliaducauzettahaffornngpp1956fanelli2007
 
 

GIULIA...

 Alcune foto sono reperite sul web, se l'autore le riconosce come sue, basta chiederlo e verranno rimosse al più presto...

Grazie! G/G


 

 

Ben venga la felicità delle persone! Prima trans a sposarsi..

Post n°6096 pubblicato il 27 Aprile 2017 da manu78_it

Si tratta, secondo quanto si è appreso, della prima volta in assoluto in Italia per una persona che, pur non sottoponendosi al cambio di sesso per via chirurgica, ha avuto il riconoscimento del suo nuovo genere nella carta di identità. La coppia formata da Alessia Cinquegrana e Michele Picone vive insieme da 11 anni, come riporta il Corriere del mezzogiorno. Le nozze sono state annunciate dalla Associazione Trans Napoli...

Ok! Ben venga la felicità delle persone. Depravazione?  Secondo me è essere depravati augurare il male o credere che il proprio mondo intransigente e bigotto sia il migliore possibile.

 
 
 

La Liberazione di Kandinsky

Post n°6095 pubblicato il 26 Aprile 2017 da simona_780car
 

“L’arte oltrepassa i limiti nei quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro.” (Vasilij Kandinskij, Punto, linea, superficie)

BLEU DE CIEL (AZZURRO CIELO) di Wassily Kandinsky. Dipinto realizzato nel 1940, è la reazione di Kandinsky alla guerra appena cominciata..

....

L’Azzurro cielo è quello che vede dalla finestra del suo studio e come dice lui stesso: “Esso è il colore del cielo e richiama l’uomo verso l’infinito”.In questo cielo azzurro, leggermente velato, volteggiano dei microrganismi, piccoli esseri dai vivi e allegri colori, creature di origine terrestre e acquatica, insetti e meduse ispirate da antiche tappezzerie scoperta a Parigi dall’artista.Kandinsky sostituisce quindi le forme geometriche con forme organiche e le rappresenta sciolte e fluttuanti, assolutamente libere di muoversi senza limitazione alcuna.Sono due fattori di fondamentale importanza in quanto, abbandonando totalmente qualsiasi costrizione e rigidità geometrica alla base, insieme ai colori, del suo linguaggio artistico il pittore padre dell’astrattismo, nello specifico contesto storico in cui si trova, esprime in modo direi geniale l’infinito, la libertà e la “sua liberazione”.

 
 
 

Finalmente possiamo guardare le vere facce delle persone...

Post n°6094 pubblicato il 26 Aprile 2017 da manu78_it

L'ultima moda , regressione invece di evoluzione...

 

Si chiama "Cheeky Exploits"

Di sicuro si è arrivati vicini al grado zero della comunicazione attraverso i social. La nuova moda si chiama “Cheeky Exploits” e consiste nel postare su Instagram  proprie foto di spalle con il sedere nudo. Immersi se possibile in emozionante ambiente naturale, o anche in espressive location urbane. L’esposizione dei glutei può essere singola o collettiva, i più accaniti possono anche prodursi in un filmato, in realtà monotono, sul proprio lato b. Sembra che la moda non abbia intenti erotici quanto piuttosto sia intesa come una forma d’espressione artistica. La voce è che sia nata da alcuni performer inglesi, che forse l’intendevano come una forma di body art al tempo della condivisione digitale. Sinceramente sulle provocazioni a chiappe al vento si è già ampiamente dato in tutti i decenni passati, più facile immaginarla come esito dell’abuso del selfie. Quando con il volto non si riesce a dire più nulla, si gioca la carta della mimica dei quarti posteriori.

 
 
 

Le persone, talvolta, trattano male chi non ha il proprio status social.

Post n°6093 pubblicato il 26 Aprile 2017 da giulia_770.it
 

spesso  i clochard, per esempio, vengono discriminati ed emarginati. Per fortuna, nel mondo c’è sempre qualcuno che la pensa in maniera diversa, che agisce in modo diverso. È questo il caso di una cameriera molto gentile e carina che con il suo buon cuore è diventata la protagonista di una storia che ha fatto il giro del mondo.

Lei si chiama Maria ed è una cameriera . La sua vita è totalmente cambiata da quando un vecchio vagabondo entrò nel ristorante in cui lavorava. L’uomo aveva un cattivo odore cattivo e si aiutava con un bastone. Si sedette proprio in un tavolino al centro del locale, destando l’attenzione di tutti. Chiaramente, gli altri clienti non gradivano la sua presenza. Era vestito male, con abiti sudici e sporchi ma era molto educato. Voleva solo un pasto caldo. Maria, si avvicinò al suo tavolo per prendere il suo ordine, come faceva con tutti I clienti. La ragazza era consapevole che probabilmente, l’uomo non si poteva permettere un’ordinazione.

Ma Maria fa finta di niente, prende il suo ordine con un grande sorriso e gli porta quello che desidera. L’uomo è molto sorpreso della reazione della ragazza: per la prima volta, nonostante il suo aspetto qualcuno lo ha trattato come un essere umano e non come un reietto. Le parole della ragazza furono esattamente queste: “il mio nome è Maria, se ti serve qualcosa io sono qui per lei”. Gli altri camerieri cercavano di evitarlo e lo guardavano in modo strano. Ad un certo punto, si sonoIl direttore del ristorante gli ha permesso di restare, ma l’uomo avrebbe dovuto pagare e se non li avesse avuto lui I soldi,li avrebbe rimessi lei. Maria ha accettato. L’uomo aveva ordinato delle frittelle e delle uova con pancetta. Ha aggiunto anche un caffè. Quando finì il suo pasto, mary gli disse che non si doveva preoccupare per il conto, avrebbe pagato lei volentieri. L’uomo la ringraziò, finì il suo caffè e lasciò il locale. anche avvicinati a lui per chiedergli di uscire dal locale, ma Maria l’ha difeso...

Quando la ragazza vide cosa aveva lasciato l’uomo per lei, restò senza parole. Sotto ad un biglietto c’erano 100 dollari di mancia per lei. Nel biglietto, si leggeva “cara mary, ti rispetto molto e amo le persone che rispettano gli altri. Hai trovato il segreto della felicità. I tuoi modi ti renderanno tanto nella vita”.Il vagabondo non era altro che il proprietario del ristorante, che aveva finto di essere un senzatetto per vedere come I suoi camerieri approcciavano con clienti non proprio tradizionali. Grazie ai suoi modi, il direttore il proprietario ha deciso di premiare maria con una bella promozione. Oggi è lei la direttrice del locale. A volte, un semplice atto di gentilezza può cambiare la vita di una persona e indirettamente anche la nostra.

^...^

Rispetto assoluto per chi lo merita non c'e' altro da commentare!

 
 
 

La storia va rispettata: Buon 25 aprile!

Post n°6092 pubblicato il 25 Aprile 2017 da simona_780car

L'immagine può contenere: 11 persone, persone che sorridono

Dopo venti anni di regime e cinque di guerra, eravamo ridiventati uomini con un volto solo e un’anima sola. Eravamo di nuovo noi stessi. Ci sentivamo di nuovo uomini civili. Da oppressi eravamo ridiventati uomini liberi. Quel giorno abbiamo vissuto una tra le esperienze più belle che sia dato di provare: il miracolo della libertà
(Norberto Bobbio)

🇮🇹 Buon 25 aprile!
(Foto d'archivio Bologna, 25 aprile 1945)

 
 
 

Scultura a Milano..

Post n°6091 pubblicato il 24 Aprile 2017 da giulia_770.it

Un'ampia selezione di opere scultoree dei depositi diventa visibile al grande pubblico in un percorso di carattere cronologico che intende ripercorrere la storia della scultura italiana dal 1815 al 1915..

.....

Grazie a questa mostra, un'ampia selezione di opere scultoree dei depositi diventa visibile al grande pubblico in un percorso di carattere cronologico che intende ripercorrere la storia della scultura italiana dal 1815 al 1915, dall'arte neoclassica degli allievi e dei seguaci di Canova, attraverso la rivoluzione romantica della Scuola di Milano fino al periodo affascinante e complesso a cavallo tra Otto e Novecento, dove gli ultimi esiti della Scapigliatura intercettano l'aprirsi della stagione Liberty e del Simbolismo. Una straordinaria galleria di sculture, che vantano le firme di Vincenzo Vela, Leonardo Bistolfi, in cui la presenza predominante di gessi, testimonianza delle diverse versioni e fasi esecutive di ciascuna opera permette di ripercorrere il percorso creativo che portò alla realizzazione di celebri sculture della città come il Monumento alle Cinque Giornate di Giuseppe Grandi. Emerge, inoltre, la fortuna che, grazie alla possibilità di replica dal primo modello, ebbero alcune soluzioni formali degli artisti che tra Otto e Novecento si trovarono a lavorare a Milano, in quegli anni una delle città più attive nella produzione scultorea grazie all'erezione dei vari monumenti risorgimentali e alla presenza dei cantieri del Duomo e del Cimitero Monumentale.

MOSTRA "100 ANNI. SCULTURA A MILANO" A MILANO ORARI: 

Da martedì a domenica: 9.00 - 17.30; lunedì chiuso.

 
 
 

Questo profilo e' perfetto!

Post n°6090 pubblicato il 24 Aprile 2017 da giulia_770.it

L'immagine può contenere: una o più persone

IL 24 E 25 APRILE la mostra "DA HAYEZ A BOLDINI" sarà eccezionalmente aperta al pubblico dalle ore 10 alle 20. Vi aspettiamo a Brescia in Palazzo Martinengo di via Musei 30!

www.mostra800.it

 
 
 

25 aprile 1945: cosa è rimasto della Liberazione d’Italia?

Post n°6089 pubblicato il 24 Aprile 2017 da manu78_it

 25 aprile 1945 l’Italia viene liberata dal regime nazifascista. Il C.L.N.A.I. dichiara, nello stesso giorno, di assumere i poteri civile e militai anche al Nord.Celebre è l’annuncio fatto alla radio da Sandro Pertini, che proclama lo sciopero generale.“Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l’occupazione tedesca, contro la guerra fascista. Per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine.Come a Genova e a Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire...

Gia' abbiamo superato situazioni in bilico, tra la vita e la morte, come le guerre e l dittatura.. ma siamo ancora qui..Forse il 25 aprile, questa Festa  Della Liberazione  puo' insegnarci davvero essere uniti e liberi, a diventare un popolo che crede in se stesso...

 
 
 

Messa alla prova.

Post n°6088 pubblicato il 24 Aprile 2017 da simona_780car

...eeeeeeeeeee  pure stamane nessuno m ha chiamato per dirmi:"Simo' prepara la valigia che partiamo per Bora Bora..."...uffaaa...

 
 
 

Ad un amico!

Post n°6087 pubblicato il 24 Aprile 2017 da simona_780car

...ascolta amico mio ...quando noi donne chiediamo un consiglio non vogliamo un parere...ma vogliamo la conferma di ciò che abbiamo gia deciso...

 
 
 

Dovevo!

Post n°6086 pubblicato il 23 Aprile 2017 da spotti_arte

Claude Monet, Passeggiata sulla scogliera a Pourville, 1882...

L'immagine può contenere: pianta, cielo, nuvola, spazio all'aperto e natura

La mostra ha acquistato valore grazie all'operato di Giulia: il nostro apprezzamento va in particolare a te che, con professionalità e competenza, ha aggiunto una nota di freschezza al nostro percorso...

Dovevo tesoro... grazie!

 
 
 

Vi state organizzando per il ponte del 25 aprile?

Post n°6085 pubblicato il 23 Aprile 2017 da giulia_770.it

Il 25 aprile partono delle visite guidate speciali! Alle 15:30, Con gli occhi di Manet, visita per famiglie con bambini dai 6 ai 10 anni: sarà Manet in persona a guidarci alla scoperta della sua arte. Alle 17:30 invece è la volta di Manet primo pittore moderno, una visita guidata per adulti. Si tratta di un viaggio alla scoperta dell’arte di Manet, per comprendere ed apprezzare la sua pittura antiaccademica, che apre la strada ad alcune delle fondamentali innovazioni artistiche della modernità.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso

L'arte apre la mente...

....



La mostra (è la seconda grande mostra 2017 a Milano dopo quella dedicata a Keith Haring) ruota intorno ad alcuni capolavori di Édouard Manet provenienti dal Musée d'Orsay, illustrando l'atteggiamento dell’artista in relazione ai cambiamenti di Parigi tra il 1850 e il 1880, periodo in cui la città stava mutando rapidamente volto per diventare la "capitale delle capitali”.“


Mostra Manet a Palazzo Reale | 8 marzo 2017, Orari Prezzi biglietti e Informazioni Eventi a Milano
Manet realizzò diversi dipinti che raffigurano interni di bistrò, fresche osservazioni della vita sociale dell'800 a Parigi: persone che bevono, ascoltano musica, si corteggiano, leggono, aspettano. Molti di questi quadri sono basati su rapidi studi dal vivo: spesso l'artista si recava alla Brasserie Reichshoffen, sul boulevard de Rochechouart, oppure al ristorante lungo la Avenue de Clichy, Pere Lathuille, dove si poteva pranzare all'aperto. Un altro soggetto trattato erano le attività della borghesia, come i balli in maschera o le corse campestri, oppure le strade o le stazioni di Parigi.

 
 
 

Vorrei sapere il.nome.dell'anestesista!.Si sveglia convinta di essere stata operata da George Clooney

Post n°6083 pubblicato il 23 Aprile 2017 da manu78_it

In questo video virale, gli effetti collaterali bizzarri e decisamente comici dell'anestesia su una donna, dopo il suo terzo intervento di fecondazione in vitro. Kayleigh si sveglia nella sua stanza di ospedale convintissima che tra l'equipe medica ci fosse anche un "dottore" d'eccezione, George Clooney, che in un certo senso medico lo è stato per davvero, vestendo i panni di Doug Ross nella celebre serie televisiva "ER: medici in prima linea". Il suo racconto è imperdibile!

anche qui : https:/fanpage.it/videos/10154809601318423/?comment_tracking=%7B%22tn%22%3A%22O%22%7D

 
 
 

Da ricordare : CLAUDE MONET

Post n°6082 pubblicato il 22 Aprile 2017 da giulia_770.it

"STORIE DELL'IMPRESSIONISMO" A TREVISO CHIUDE LUNEDI' 1 MAGGIO.

L'immagine può contenere: oceano, cielo, spazio all'aperto, acqua e natura

Le scogliere di Pourville, meravigliose e intagliate da profonde vallette, producono subito un effetto positivo nel pittore,le lunghe passeggiate lo portano dalla spiaggia di Pourville fino alla piccola valle silenziosa di Petit-Ailly, che sale dal mare fino alla chiesa di Varengeville. Sono momenti fondamentali per la sua opera, perché definitivamente cessa la religione totale del plein-air. I quadri vengono iniziati sul motivo ma poi saranno approfonditi, e talvolta ampiamente modificati, nell'atelier. . Egli pone il cavalletto di fronte al mare, orientato verso est, in una delle poche tele che inquadrano la distesa dell'acqua nella sua assolutezza, priva di scogliere o punti di riferimento, se non, in questo caso, l’ombra fugace proprio di una scogliera in basso a destra. Il quadro, ampiamente ritoccato nell’atelier dopo le sedute “sur le motif”, vive ancora di una sua impostazione tradizionale, secondo il senso di una veduta che divide lo spazio di cielo e mare in due parti uguali, prima che l’influenza dei giapponesi imponga di alzare la linea dell’orizzonte o di rendere quasi arabescate le onde. La ricerca è invece dedicata al colore, al rapporto tra il verde e l’azzurro, in una semplicità di visione che mescola l’impatto dell’occhio fisico e un sentimento sinteticamente romantico, quando il vuoto dello spazio è riempito di piccole apparizioni, come le nuvole in bambagia e le imbarcazioni a vela che proprio sotto di esse si muovono.

 
 
 

Picnic sui tetti...

Post n°6081 pubblicato il 22 Aprile 2017 da giulia_770.it

Arrivano i primi Picnic su Highline Galleria!

Arriva la più bella stagione, è ora di organizzare il picnic più esclusivo di sempre! Ad ognuno il suo cestino, si parte per un picnic speciale: questa volta non andremo in gita fuori porta, ma saliremo sui tetti di Milano. Seduti sull’erba, a due passi cupola di cristallo, di fronte un panorama mozzafiato e in sottofondo dolci note di pianoforte offerte da Yamaha… Ogni domenica a pranzo ci aspetta su Highline Galleria un’esperienza fresca e rilassante, un altro modo unico per vivere uno tra i luoghi più magici della città.

Data:aprile 30
Ora:12:30 - 14:30

 
 
 

Da Non Perdere!

Post n°6080 pubblicato il 22 Aprile 2017 da giulia_770.it

Alla scoperta di “Visioni dal Nord”

26 marzo – 23 aprile – 21 maggio 2017

colori dell’Europa del Nord. Atelier di pittura

Che cosa succedeva nella prima metà del Novecento nella lontana Estonia? Quale temperie culturale respiravano gli artisti e come esprimevano la loro poetica? La mostra sarà l’occasione per entrare in contatto con un’arte fortemente espressiva, sapiente, nella quale il paesaggio è il soggetto principe e il colore è protagonista indiscusso. Dopo un breve percorso nelle sale espositive i partecipanti potranno cimentarsi in un vero e proprio atelier di pittura, focalizzato su alcuni dettagli delle opere e teso a sperimentare in prima persona la resa – e la magia – dei colori.

Per chi: per famiglie con bambini 8/12 anni

Quando: 26 marzo – 23 aprile – 21 maggio h16.30

Dove: Museo Novecento-Firenze

 
 
 

certo che no! Non lo si fa..

Post n°6079 pubblicato il 21 Aprile 2017 da simona_780car

Lo sai, mettersi ad amare qualcuno, è un’impresa.
Bisogna avere un’energia, una generosità, un accecamento.
C’è perfino un momento, al principio, in cui bisogna saltare un precipizio.
Se si riflette non lo si fa
.

 
 
 

Io che vivo a due passi dalla Stazione Centrale-Milano..

Post n°6078 pubblicato il 21 Aprile 2017 da simona_780car

(LaPresse)

Momenti di tensione sul piazzale antistante la stazione Centrale a Milano, dove alcuni extracomunitari che soggiornano abitualmente nei giardinetti avrebbero tentato di aggredire i militari dell'operazione "Strade sicure"

Se si infrange la legge, ebbene si sconta una pena. Chi ha assalito il militare deve andarsene in carcere oppure banalmente rimpatriato. È bene essere fermi in queste decisioni perché altrimenti la rabbia che cova in tanti italiani un giorno esploderà, perciò va bene l'accoglienza ma con patti chiari: ti accogliamo. Non rispetti le regole e rifiuti l'identificazione? Te ne vai. Non è razzismo. È giustizia.

^----^

(qui l'articolo : http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/milano-tensione-tra-migranti-e-forze-dell-ordine-contusi-un-agente-e-un-militare_3067957-201702a.shtml)

 
 
 

Molti gli incontri con gli autori...

Post n°6076 pubblicato il 21 Aprile 2017 da simona_780car

Tempto di Libri ti aspetta fino al 23 aprile con i suoi 720 appuntamenti con circa 2000 autori..

FieraMilanoSpa...

 
 
 

Ohh!! Un buon motivo per ritornare a Barcellona!

Post n°6075 pubblicato il 21 Aprile 2017 da simona_780car

Quasi ultimati i lavori di ristrutturazione di Casa Vicens, primo edificio privato costruito da Gaudì, che diventa un Museo dedicato all’architetto spagnolo.

L’offerta culturale di Barcellona, una delle mete turistiche più frequentate d’Europa, si arricchisce di un nuovo museo dedicato ad Antoni Gaudì, figura chiave della storia dell’architettura spagnola del XIX e del XX secolo e padre del modernismo catalano. Lo spazio, la cui apertura è prevista per la fine del 2017, sorgerà all’interno di Casa Vincens, primo edificio privato progettato da Gaudì a soli 31 anni come casa-vacanza per l’uomo d’affari Manuel Vicens i Montaner nel quartiere Gracia ai tempi area di campagna situata alla periferia della città. Un’operazione culturale, certo, ma anche economica se si considera che la rete di edifici ed opere di Gaudì disseminate per la città (la Sagrada Familia, Parco Güell, Casa Batlló, la Pedrera, Casa Calvet, ecc.) generano un indotto economico notevole per l’intera regione. Lo sa bene la società di investimenti Armura Capital che nel 2014 ha rilevato Casa Vincens, dichiarata nel 2005 patrimonio mondiale dell’Unesco, per trasformarla da residenza privata a museo che celebra gli esordi della carriera di Gaudì e che prevede di rientrare in breve tempo dei capitali investiti grazie ai 150.000 visitatori stimati all’anno.
 
 
 
Successivi »
 
 

Chiedo a chiunque passi di qua di mantenere un tono basso, qui non si urla nè si offende nessuno. Ogni vostro pensiero è ben accetto, come ogni critica, ma sempre nel rispetto reciproco.

Grazie!

 

ULTIMI COMMENTI

La stupidita' allo stato puro.
Inviato da: simona_780car
il 26/04/2017 alle 12:36
 
Idiozia prolifica a dismisura...
Inviato da: mimma_serena
il 26/04/2017 alle 12:33
 
Per caso sapete se anche Shakira e Jennifer Lopez...
Inviato da: Mirko
il 26/04/2017 alle 12:30
 
E che facce ahahah
Inviato da: stefano_75sc
il 26/04/2017 alle 12:28
 
Se è l'unico modo per farsi notare sono messi proprio...
Inviato da: mah_40.it
il 26/04/2017 alle 12:22