Community
 
Radiomansarda
   
 

Diari in Mansarda

Pensieri quotidiani di un timido ribelle.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Kimi.777mlr777Sky_Eaglestellaa.contessaingegnersalvoL.occhio.che.spialillarosa3lizmnRadiomansardaVelo_di_Carnecomelunadinonsolopolerika.lobartolomonicasola85ilfimodikimanaChloeSimon
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Smisurata Preghiera

Post n°324 pubblicato il 28 Febbraio 2014 da Radiomansarda

Alta sui naufragi
dai belvedere delle torri
china e distante sugli elementi del disastro
dalle cose che accadono al di sopra delle parole
celebrative del nulla
lungo un facile vento
di sazietà di impunità

Sullo scandalo metallico
di armi in uso e in disuso
a guidare la colonna
di dolore e di fumo
che lascia le infinite battaglie al calar della sera
la maggioranza sta la maggioranza sta

recitando un rosario
di ambizioni meschine
di millenarie paure
di inesauribili astuzie
Coltivando tranquilla
l'orribile varietà
delle proprie superbie
la maggioranza sta

come una malattia
come una sfortuna
come un'anestesia
come un'abitudine

per chi viaggia in direzione ostinata e contraria
col suo marchio speciale di speciale disperazione
e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi
per consegnare alla morte una goccia di splendore
di umanità di verità

per chi ad Aqaba curò la lebbra con uno scettro posticcio
e seminò il suo passaggio di gelosie devastatrici e di figli
con improbabili nomi di cantanti di tango
in un vasto programma di eternità

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti

come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere

(Fabrizio de Andrè)

 
 
 

Il colore rosso rubino.

Post n°322 pubblicato il 03 Gennaio 2013 da Radiomansarda

C'è sempre quel lato rosso da finire,

non lo capovolgi,

non lo perdi.

 

 

 
 
 

Maya..te..a fa..ncu!

Post n°321 pubblicato il 17 Maggio 2012 da Radiomansarda

Salve,

tengo subito a precisare che non sono uno scienziato

nè tantomeno Piero Angela o Nelson Mandela..

Ma in questo ultimo periodo,sopratutto lo scorso anno,

ho sempre sentito parlare un giorno si e l'altro...si della

fine del mondo annunciata da questi simpaticissimi Maya,

che a quei tempi si fumavano certe canne e annotavano i pensieri più

strambalati!!!

Il fatto è questo e statemi a sentire,

non che dovete appicicare le orecchie sullo schermo,

ma vi basta soltanto leggere con calma..

(vi raccomando senza sillabare,altrimenti siete da neuro)...

L'altro giorno,

anzi l'altra mattina...di buon'ora mi sono svegliato,

(per fortuna)...

e dopo aver espletato alcune cose idrauliche,mi sono

recato in cucina come tutte le mattine.

Ci siete? Bene...

Sono qui...mi vedete?

Ecco,

appunto,vi dicevo...

dove eravamo rimasti?

In cucina! Ah no,prima di andare lì, ricordo di aver lavato le mani!!

Importantissimo (sopratutto per noi Homnes!)...

Vi dicevo...

sono andato in cucina,armato di infradito e tanta voglia

di essere sveglio!!!

Appena giuntovi, gli occhi come quelli di Robocop subito esaminarono

la materia prima presente sul tavola,e il software subito a trovare

le valide alternative al simposio mattiniero:)

Che poi il simposio era solo ed esclusivamente serale e con altre persone,

ma dato che io alla mattina non preferisco persone

che si aggirano intorno,il simposio lo faccio da solo!!!

Bhe dai...

diciamo che mi accingevo a fare colazione :)

Quindi,come vi descrivevo,dal mio sopralluogo con esito positivo,

decisi di accomodarvi con nonchalanche e maestria da energico pensionato

ultraventennale!

Ebbi subito un conflitto personale,tra me e il mio cervello se optare

per il latte o un semplice yogurt che mamma puntualmente compra

per le sue diete...credo che abbiate immaginato di cosa si tratta:

di uno yogurt,non solo bianco,ma anche magro,praticamente paroganato

alla vita di tutti i giorni potrebbe essere accostato o ad un regalo inatteso che

ti fa la tua ragazza (un cd di Giggino Nazionale) o al sapere che oltre alla foratura del

pneumatico,ti trovi anche con la batteria scarica dell'Iphone!!!

Ma tornando al tormento della scelta,

vi dico subito che scelsi lo yogurt per svariati motivi che non sto

qui ad elencarvi...ma uno lasciatemelo dire: fa cagare!

Adesso non etichettatemi come il volgare di turno!!!

Lo pensate tutti quando vedete la pubblicità della Marcuzzi e il suo Bifidus Regularis!

Tornando a noi,

anzi a me...vi dicevo...

scelsi l'amatissimo e ghiottissimo yogurt bianco magro!!!

Davanti avevo il pacco di biscotti,quelli che piacciono a me!

Non scrivo il modello ne tantomeno la marca per non fare pubblicità occulta!!!

Torniamo a noi,

mi accingevo con dovuta calma a iniziare la cerimonia del mattino

quando venni rapito insistentemente da un oggetto:

Il barattolo di Nutella!!!

Avete capito bene, la signor Nutella!!!

Proprio lì,davanti a me,e pensare che un minuto prima non mi ero accorto della sua esistenza divina!!!

E' fu proprio in quel preciso istante che mi sentii come Archimede:

Esclamai: Eureka!!!

Trovai inconsapevolmente la risposta che tutti gli esseri umani cercavano!!!

Proprio grazie alla Nutella capii che quella dei Maya era una profezia errata!

Sul tappo bianco zigrinato lessi la smentita della profezia:

Scadenza 3/2013!!!

Da quel momento capii che il mondo era salvo!

Che non finiva tutto nel 2012...

Ma che nella Nutella c'era il futuro della nostra esistenza!

Ecco perchè lo spot recita:

che mondo sarenne senza Nutella!

Mi alzai di slancio,

incurante dei legamenti ed esclamai:

Eureka!

Siamo salvi!

Ed iniziò una bellissima e spensierata giornata!

Ditelo al mondo!!!

 

 

 

 
 
 

Colori

Post n°320 pubblicato il 10 Aprile 2012 da Radiomansarda

C'erano dei colori

che tenevo impolverati,chiusi ermeticamente,

sapevo della loro esistenza,

ma per timore di trovarli induriti,

non guardavo mai all'interno del barattolo.

Poi un giorno,

un giorno qualunque come tanti,

di quei giorni dove il cielo si confonde con l'asfalto,

e il rumore della vita rimbomba sordo nella stanza,

decisi di provare.

Con gli occhi sgranati,

e il cuore che mi premeva in petto,

quasi da togliere il fiato,

fui sorpreso da tanta energia,

un onda calda che m'investì per il corpo,

lungo la pelle,

nei miei occhi,

tra le mie mani.

Un immenso arcobaleno,

una moltitudine di colori e di sfumature,

sgorgava dai barattoli,

colorando tutte le pareti,

e tutto ciò che incontrava.

Si sposò con la musica e mi seguì

per le strade,

ovunque andavo,chiunque incontrassi.

Da quel giorno decisi di non chiudere mai i barattoli,

ma farli vivere,palpitare,

sempre,

intorno a me.

(A.L).

P.S...perchè la felicità è a colori!

 
 
 

Nudo,bianca e muta.

Post n°319 pubblicato il 24 Marzo 2012 da Radiomansarda

Nudo,
come un frutto sul suo ramo
alla luce del sole,
tutto s'ispessisce,
ricalca e tormenta
questo timido guardare.
Bianca,
come una tela sul suo cavalletto,
allo sguardo del suo pittore,
tutto prende forma
si nasconde e poi nasce
sotto il deciso volere.
Muta,
come la luna nel cielo,
insieme alla piccole stelle,
tutto prende luce
brilla e colora
questo grande mantello 
blu'.

 
 
 

Buon Natale

Post n°318 pubblicato il 25 Dicembre 2011 da Radiomansarda

Buon Natale a tutti,

a tutte le persone che perdono il lavoro,

a tutti quelli che hanno persone che sono in fin di vita

a tutti quelli che sono ammalati

a tutti quelli che sanno ridere

a tutti quelli che piangono,

a tutti quelli che amano la famiglia,

a tutti quelli che lavorano anche di questi giorni

a tutti quelli che passano da questo blog,

ma sopratutto a me stesso :)

 
 
 

A giangi..

Post n°317 pubblicato il 24 Dicembre 2011 da Radiomansarda

Grazie Giangi

del tuo essere tempestivo!!!

Grazie per le dolci parole di stamattina

anche se devo rettificare:

Non erano le 7,30 ma le 6,40

brutto bastardo!!!

Grazie a te oggi sono tutto rincoglionito!!!

P.s. Strunz!

Felice Natalo,tvb pazzo! Non un bene pazzo..ma tu Pazzo!

Auguri cosi non li avevo mai ricevuti!!!

Si,ma il prossimo anno,terrò il cel.spento!

 

 
 
 

Che palle,nevica!

Post n°316 pubblicato il 24 Dicembre 2011 da Radiomansarda

Nevica...

che Palle!

 
 
 

Ho sonno

Post n°315 pubblicato il 22 Dicembre 2011 da Radiomansarda

Niente,come

nel titolo,

ho sonno :)

 
 
 

..Rino!

Post n°314 pubblicato il 19 Dicembre 2011 da Radiomansarda

...e partiva l'emigrante,

e portava le provviste,

due o tre pacchi di riviste.

E partiva l'emigrante,ritornava dal paese,

con la fotografia di Bice bella come un'attrice...

E cantava le canzoni che sentiva sempre a lu mare

E cantava le canzoni che sentiva sempre a lu mare.

 

(Grazie Rino).

 

 
 
 

Piccerella

Post n°302 pubblicato il 15 Novembre 2011 da Radiomansarda

Piccerella,

comme  a'na matita cunsumata        

accusi sta dint 'e mane                    

a' felicita' de juorne passate.

 

Pure 'e stelle chesta sera                

nun stanne annanz a mme              

ije 'e cerco vulutament                  

sulo po desiderio de vede'

 

Ma si 'a luna chesta notte                

se nascuse e' sta luntano                

nun fa niente,nun me mport

tengo a matita mmano.

 
 
 

Vola

Post n°301 pubblicato il 26 Aprile 2010 da Radiomansarda

Vola,

stu pensiero vola.

Vola,

stu desiderio vola.

Vola sempe chiu'fort

vola ngopp e case,

ngopp e mane

ngopp e vase.

(A.L)

 

 
 
 

La scure del governo sui diritti dei lavoratori.

Post n°300 pubblicato il 27 Febbraio 2010 da Radiomansarda

(ARTICOLO 18 COMPRESO)
In Parlamento si sta per consumare, nel silenzio generale, una vera e propria
controriforma del diritto del lavoro, un attacco insidioso contro diritti che i
lavoratori hanno conquistato in mezzo secolo di storia, compresa la tutela
dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori.
Il disegno di legge n. 1167-B, agli articoli 30, 31 e 32, introduce delle modifiche che mirano
a svuotare di significato le tutele dei lavoratori: il risultato sarà quello di lasciare il
lavoratore ancora più solo nella “libera” dinamica dei rapporti di forza con il datore di
lavoro, al quale viene attribuita mano libera rispetto a leggi e contratti collettivi.
La norma “manifesto” è il comma 9 dell’art. 31, dove si prevede la possibilità
di privare il lavoratore della tutela giudiziaria, affidando le controversie non ai
giudici, bensì ad arbitri. Questi ultimi potranno addirittura giudicare “secondo
equità”, che significa: secondo il loro buon senso, senza applicare le norme di
legge e dei contratti collettivi. Questo vuol dire privare il lavoratore di garanzie
certe e universali quali quelle date dai contratti nazionali e dalle leggi,
minando anche la stessa la tutela dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori.
Ma vi è di più: anche se un lavoratore dovesse riuscire ad andare davanti ad un giudice,
quest’ultimo non potrà sindacare le scelte del datore di lavoro e dovrà tener conto dei
concetti di giusta causa e di giustificato motivo di licenziamento che saranno dettati non
più dalla legge e dalle norme costituzionali, bensì dalla contrattazione collettiva (anche
separata) e, ancor peggio, dal contratto di lavoro individuale stipulato all’atto
dell’assunzione, qualora certificato da apposite commissioni (art. 30). E’ evidente che in
quest’ultimo caso, data la disparità contrattuale tra datore e lavoratore, il contratto
certificato potrà benissimo sanzionare con il licenziamento anche una minima mancanza
del lavoratore.
Vengono in questo modo letteralmente capovolti i fondamenti stessi del diritto
del lavoro, nato per tutelare il contraente debole nel rapporto di lavoro.
Il disegno di legge contiene, inoltre, una ridefinizione dei termini per l’impugnazione dei
licenziamenti, dei contratti di collaborazione, dei contratti a termine e dei trasferimenti che
renderà assai difficile (se non impossibile) al lavoratore la tutela giurisdizionale dei propri
diritti (art. 32).
Se a tutto ciò si aggiunge che, dopo la legge n. 69/2009, sarà possibile
condannare il lavoratore alle spese di giudizio quando vorrà ricorrere al
tribunale per difendere un suo diritto, appare ancor più urgente e necessaria
una presa di posizione netta e precisa di fronte a questa serie di
provvedimenti che minano alla radice l’ispirazione costituzionale del nostro
diritto del lavoro. In questa lotta la CGIL sarà sempre in prima fila.

Copiate e incollate.

 
 
 

Il volo di un Airone

Post n°299 pubblicato il 25 Febbraio 2010 da Radiomansarda

Ho seguito con gli occhi

il volo di un Airone.

Le sue piume bianche si

confondevano con le nuvole,

su nel cielo.

Le sue traiettorie con quelle

dei miei sogni.

Avrei voluto vendere

le mie scarpe per volare,

avrei voluto aprire le braccia

per vibrarmi su con lui,

avrei sorriso di più,

per sentirmi più in alto.

Ma ho capito

che il volo è uno stato,

come il camminare sulla terra

a piedi nudi.

A.L.

 

 

 

 
 
 

Povera Italia.

Post n°298 pubblicato il 10 Febbraio 2010 da Radiomansarda

Eh,ci risiamo.

Ieri dopo aver visto per un'ora e un quarto su Youtube

il programma Report intitolato Intoccabili...mi è venuto il voltastomaco.

Che paese ragazzi, che vergogna!!!

Assenteisti col doppio lavoro, nullafacenti che non si vergognano nemmeno

davanti all'evidenza e alle telecamere...

Che vergogna...

Che spreco.

Ormai tutti pensano a vivere il presente senza pensare al futuro delle prossime generazioni.

Siamo diventati egoisti...tutti.

Un paese di dinosauri.

Povera Italia.

 

 
 
 

Buon 2010

Post n°297 pubblicato il 13 Gennaio 2010 da Radiomansarda

E rieccomi,

dopo un bel pò di tempo,

che mancavo dal blogghe!!!

Questo è il primo post del 2010.

Azz!!!

 

 
 
 

Cosi'.

Post n°296 pubblicato il 05 Novembre 2009 da Radiomansarda

Linee strette,

linee larghe,

ombre e luci,

due colori.

Un pensiero,

di volare,

su di tutti,

con la mente.

 
 
 

Pietra e Acqua

Post n°295 pubblicato il 21 Ottobre 2009 da Radiomansarda

S'incontrano dopo un volo,

in superficie si sfiorano,

lasciando andare i propri segni sempre più lontani,

 il cerchio grande lascia spazio a quello piccolo.

Il volo inverso continua sotto gli anelli,

poggiandosi nei meandri più freddi,

blu e silenziosi.

 
 
 

Il senso della Comunicazione.

Post n°294 pubblicato il 13 Ottobre 2009 da Radiomansarda

Dalla cima,

l'abisso sottostante per non cadere.

tiravano fuori le timide ali

per aver la meglio.,

superare di slancio la gravità,il silenzio,il vuoto.

Arrivare con un soffio e con il calore

dove fan più rumore,

dove possono penetrare negli abbissi nascosti,

accendere focolai nei meandri.

Come torce nelle caverne,

fiumi sotterranei che scorrono.,

portandosi via vecchi origami,

fogli di carta disegnati e appallottolati.

Il senso della comunicazione.

(Happy class hero).

 
 
 

Sotto lo stesso tetto

Post n°293 pubblicato il 22 Settembre 2009 da Radiomansarda

Allarme allarme....

la nuova pandemia che colpirà 2 milioni di persone...

l'influenza suina..aiutoooooooo.

Il vaccino no,il vaccino si...tanti dubbi!!!

E'la S.a.r.s del 2003? Perchè non ci fù tutto questo allarmismo?

Ma la domanda è un'altra,e credo molto più inquietante...

Lo sapete che nel mondo ci sono 25.000.000 di persone ammalate di A.i.d.s,

2 milioni di bambini che per una semplice diarrea muoiono,quanto basterebbero 25 centesimi di euro per salvarne uno?????

Eh,povero mondo ''Occidentale''...tanto alla fine è lui che deve stare bene,

degli altri negli altri paesi non ce ne frega niente...

Ridateci un mondo più equo,

al costo anche di qualche rinuncia da parte di tutti...

Siamo tutti sotto lo stesso tetto.

A.L

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: Radiomansarda
Data di creazione: 27/06/2007
 

PICCOLOLOK

 

Myself

 

GIANGI78

             

Giangi78

 

ULTIMI COMMENTI