icaroelealtre

qualche respiro, il resto: tagli profondi ...monfort

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: icaroelealtre
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 58
Prov: AT
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

TAG

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

scorrerti

Post n°57 pubblicato il 17 Maggio 2008 da icaroelealtre
Foto di icaroelealtre

.

.

.

 

fermo
come un ippocastano
lascio scorrerti
sino alle vene
profonde
e tutto è permesso
dolore compreso
si perderà
in un attimo
di reciproco azzurro
stringo
il tuo vetro
mi taglio e sorrido
infiniti gli spazi
per ogni tuo spicchio
dolci
anche i frantumi
e tenuti con cura
per non perdere nulla.                           
Aprile 2009

 
 
 

ninfeto 

Post n°56 pubblicato il 16 Febbraio 2008 da icaroelealtre

Passo
come fa il tempo
non distratto
all'acqua pura
del ninfeto
ma lasciando
liquefarsi
ogni giorno
quasi avendone
tanti o troppi
e seguo la notte
per riaverne
l'aurora
mai dimentico
della brezza di ieri
e d'ogni
dolcissima
polla
forse ignorando
il se ed il quando
prossimo finalmente
non certo
il come 
solo intensamente.

 
 
 

due foglie

Post n°55 pubblicato il 12 Febbraio 2008 da icaroelealtre

col poco di vento
lo sprizzo di terra
sembrava dorarsi
in quel raggio di sole
e l'uomo
fermava sul ciglio
nel turbine breve
due foglie librarsi
quali farfalle in amore.

 
 
 

EPPURE

Post n°54 pubblicato il 09 Febbraio 2008 da icaroelealtre

a Dio
mica ci credo tanto
o meglio
a quella che sembrerebbe
necessità propria dell'uomo
tralaltro possessore unico
del bene dell'anima
con gli annessi
delle furberie di gestione
non amo
questo modo di pensarla
e probabilmente
un ingegnere del politecnico
senza troppa pretesa
di Infinito Amore
avrebbe omologato
un sistema meno doloroso
meno sanguinante
una catena diversa
da questo sbranare
ed in merda trasformare
da questo destino segnato
malato affamato
di pane o consolazione
e venderla
come giustizia incomprensibile

EPPURE

mi commuove il mistero
e stupisco alla magia
del fuoco
che divampa inarrestabile
così difficile
con carta e legna secca
dell'acqua
che manca che stilla 
ma dirompe e travolge improvvisa
del ciuffo
abbarbicato nel verticale
di un cemento impossibile
vivo verde ed irridente
tanti miseri sforzi nostri
e vedo
gli occhi del cane
appartenenza totale gratuita
e sento
tutta l'ampiezza del suo Amore
non ammesso reietto dal tempio
e che Francesco
si rigiri pure nella tomba
ed immagino lo stupore
di tenere un figlio nelle mani
mangiartelo con gli occhi
rigirartelo cercando somiglianza
la pur minima coincidenza
eccomi nel dubbio
ma mai spurio testimone 
del come e del quando
il cuore pulsa un unico pensiero
e Lei
incide negli occhi e nel profondo
e tu
rimani basito scombussolato
e non puoi che arrenderti
a tanta immanente MERAVIGLIA. 
                                                              Febbraio '08

 
 
 

senza riserva

Post n°53 pubblicato il 09 Febbraio 2008 da icaroelealtre

Ieri
o forse l'altroieri
devo essermi chiuso
la porta alle spalle
tanto c'era grappa
e legna per l'inverno
così
a guardar la danza 
dell'ombra col fuoco
leggermi un libro
o contar pecore
senza far altri bilanci
e dormirci su
a non cercare
parole adatte
al suono del silenzio.
Bussava forte
ogni pregiudizio
ed il preconcetto
non ce ne stava
a starne fuori
l'amaro del precotto
non cambiava musica
e non gli rimaneva
che farmi lo scherzetto:
lo sparire a mezzanotte
dell'ultimo pacchetto
estrema riserva
nella tasca del cappotto.

                       febbraio 2008 cinquantaduesimo inverno


 
 
 

Il suono del D.N.A.

Post n°52 pubblicato il 04 Febbraio 2008 da icaroelealtre

Da ragazzo
un giorno mi prese,
una mano sulla spalla:
"questo è il richiamo,
tuo nonno fischiava così
ed io correvo,
è ora che lo impari".
Non sapevi mai
se scherzava
dal suo verdeazzurro
sornione e profondo
ma in effetti
ci riconoscemmo
per una vita
ed anche da lontano.
Ultimamente
era sempre più perso
nei suoi orizzonti riservati
e si girava in ritardo
al mio FIUFII FIUFII.
Identica la mano sulla spalla
e gli occhi chiari di famiglia
gli bleffavo un toscano ridente:
"oh babbo
l'è mezz'ora che ti fischio",
nobili le sue erre dimenticate:
"figlio
dovevo ben vedeve
s'eri ancora capace,
se te lo ricovdavi";
le mie non erano più blese,
corrette come l'essere mancino,
ma col tempo,
diventai sordo come lui.

 
 
 

il dono sensibile 

Post n°51 pubblicato il 13 Dicembre 2007 da icaroelealtre

Laura
al liceo solo tu  
possedevi occhi
per vederle davvero
le galline invisibili
che mi portavo dall'aia
dell'inguaribile voglia
di fantasticare sempre.

Nei meandri della vita
talvolta ci si allontana
persino da noi stessi.

Però
non le calpestavi
immobili le bianche
su piastrelle chiare
quelle nere sulle scure
quando sussurravo:
"niente uova ferme zitte
qui nessuno ci deve scoprire" .

 
 
 

Jodorowsky era lontano

Post n°50 pubblicato il 09 Dicembre 2007 da icaroelealtre
Foto di icaroelealtre

.

.

.

.

la montagna
di sassi nello stomaco
certo non è sacra
ma è bianco
il lutto del mio GI
e profonde
le impronte di piedi
sulla sabbia ZEN
di questo 
giardino imperfetto
vattene 
anche se 
è giorno di festa
senza nemmeno
un sorriso amaro
(o senza farmelo vedere)
e sparisci
dalla mia vita
dietro la solita
collina bugiarda
aggregati
al corteo delle cieche
tanto KU il silente
è vuoto assoluto
ed incolore-insapore
ciò che rimane
della tua bocca
voltati
se vuoi farlo
ma non ascoltare
il suono del mio Amore
è un pugno
che spacca il tavolo
e certo
non ti appartiene.

 
 
 

in lento fluttuare

Post n°49 pubblicato il 09 Dicembre 2007 da icaroelealtre


non voglio
sentirti triste
o peggio offesa
parola dolce
di qualche notte
pensaci
non ne hai ragione
 
è questo modo
di andare
oltre la collina
di passare
senza ritorno
di raggomitolare
nei soliti silenzi
di non fermarmi
per cogliere
altri debiti
come sempre
a piene mani
e cuore colmo

ma pensami
ancora un po'
da lontano
e tieni stretta
questa carezza
senza più tepore
diverrà passato

forse sì 
devi credermi
è meglio così
il cardo ha fiore
pungente
come l'inverno
difficile sai
anche se riesci
a vederne orizzonte
quando  il sole 
sfibra la nebbia
e verrebbe
da ridere insieme

solamente
volute di fumo
staranno brevi
in lento fluttuare
ma alte nell'aria
farsi dorate
d'un ultimo raggio.

 
 
 

IONIO(eppure è estate)

Post n°48 pubblicato il 26 Agosto 2007 da icaroelealtre
Foto di icaroelealtre

.

.

.

.

al ritornare
di onda
su onda
scoscende
la riva
e breve
(la) traccia
di schiuma
tra i sassi
rimane

al rilasciare
un qualcosa
di noi
protende
la vita
effimero
(il) solco
del poco
tra i tanti
permane

eppure è estate

il trasudare
afflati
di natura
pretende
la carne
mai unico
(il) gesto
dai fuochi
il disamore
immane.               ...Agosto 2007

 
 
 

ben oltre Conegliano

Post n°47 pubblicato il 26 Agosto 2007 da icaroelealtre
Foto di icaroelealtre

 

.

.


.

Quanto vorrei
(il) coincidere
delle parole
a queste
lenzuola

(il) dischiudere
della Torre
rosata
alla luce
dei primi canti

Questo
(il) tratto del viale
che solca lo sguardo
selciato di ghiaia
alla siepe vicino

Poi il sole
si arrende
ai platani antichi
chiaroscuro
fresco improvviso

ma se sali
oltre linee di viti
ad uno dei colmi
ed abbracci
al pieno orizzonte

indichi lontano
verso la fine
del Piave
è Jesolo
e ne vedi il mare.                            agosto 2007

 
 
 

soggetto sottinteso

Post n°46 pubblicato il 19 Febbraio 2007 da icaroelealtre
Foto di icaroelealtre

.

.

.

.

In questo inverno
là dove intravede
nutrirsi di nebbia
intirizzite le zolle
sino a quel ciglio
di campo assolato
poi nudo avverrà
il passo dell’uomo

saremo in estate
e china una mano
assetato di pioggia
raccoltone fiore
la polvere soffia
rivolti alla strada
che porta lontano
pensieri e lo sguardo.                ...Febbraio ‘07

 
 
 

è strano il ricordo

Post n°45 pubblicato il 19 Febbraio 2007 da icaroelealtre
Foto di icaroelealtre

.

.

.

.

È strano il ricordo,
arriva inatteso
e ti avvolge,
si aggrappa
ad un suono lontano,
è odore improvviso,
è penombra
nel caldo d’estate,
è voglia,
è il nostro sudore,
è oltraggio alla pace
che irride ogni tregua,
è un sogno, è dolce,
è una lama che affonda,
è pulsare, è l’orrore
di qualche naufragio.
Sì, è strano il ricordo
quando taglia il silenzio
della lastra di pietra
e la senti davvero
una voce impossibile
e strozzano in gola
domande mai fatte.
                                       ...Febbraio '07

 
 
 

quando la porta andò in pezzi

Post n°44 pubblicato il 19 Febbraio 2007 da icaroelealtre
 
Foto di icaroelealtre

.

.

.

.

.
avevo attraversato
anche il confine 
degli Angeli
per chiedere
la Tua vita
unica volta
richiesta davvero,
così come ero
(e sono rimasto)
come avresti detto Tu
col Tuo umorismo impenitente:
in quel “brache di tela”
che permane e coincide
a questo dubbio
a questo non luogo
dove il dono felice
pare impossibile.
Eppure ho visto
e ci sono pure stato
e non c’era bisogno
né di credere
né tantomeno di parlare.
Così non mi rimase
che dire grazie
al dono di quegli Angeli
(che penso nemmeno esistano)
grazie di quel tempo regalato
quando sembrava
persino incredibile,
grazie di quegli anni
finalmente per conoscerci
sino al punto
di riuscire ad amarci
sino a quell’alba
quando la porta
andò in pezzi
e li cacciai tutti
dalla soglia
del Tuo tempio:
“non c’è nulla da vedere,
mio Padre è morto”.      
                                         ...dicembre 2006

 
 
 

SVEVA MIA LUCE (così è l’attesa)

Post n°43 pubblicato il 11 Febbraio 2007 da icaroelealtre
Foto di icaroelealtre

 

 




A me
non tendo
la corda
né chiedo
alcun filo
di canapa tua
né premo
a nuovo
destino.

E massi
sono le ore
al  tuo
ritornare
e lunghe
le onde lontane
al nostro
guardiano
del faro.

Ma fermi
stanno i colori
su tele
infinite
e chiare
le poche parole
e dolci
cercarmi
le labbra.

 
 
 

Venerdì sera

Post n°42 pubblicato il 03 Febbraio 2007 da icaroelealtre

Passare
il culmine
della collina,
sfiorarne
i margini
delle pendici,
nemmeno
la luna
rischiara
laggiù
e la nebbia
ristagna,
nemmeno
è l’inverno
a ghiacciare
l’asfalto.
Eppure
vado a casa
ad accendermi
un fuoco,
nemmeno
è il freddo
a condurre,
è la strada,
oramai
la conosco.
                      1 febbraio 2007

 
 
 

AMO LA PIOGGIA

Post n°41 pubblicato il 06 Gennaio 2007 da icaroelealtre
 
Foto di icaroelealtre

.

.

.

.

Finalmente fermarmi
sulla soglia dell’acqua
offerta sulla riva del mare
prendermi goccia a goccia
il tuo lago infinito
amo la pioggia
mentre canta
in magico gaelico
nel centro del cerchio 
e fredda e fitta
scroscia la fuori 
dal pub fumoso
e lava ogni sangue
di una Derry macchiata
il nostro parlare vicino
le mani a cercarsi
bagnate di birra scura
e schiuma d'Atlantico
il rifugio dell'arpa 
una cornamusa vicina
amo la pioggia
mentre scende
e lenta segna i vetri
sulla rambla a Barcellona
sull'orizzonte di Procida
e rara e calda
deterge ogni polvere 
dalle pelli di yurta
nel Gobi eTakla Makan
amo la pioggia
perchè è bere e disseta
è pozza profonda
splendida femmina   
e promessa di vita
unica linfa per i deserti
che bene conosco
e fin troppo frequento.
Io amo la pioggia.
                                                           ...3 gennaio 2007

 
 
 

è notte verso Santiago 

Post n°40 pubblicato il 10 Dicembre 2006 da icaroelealtre
 
Foto di icaroelealtre

.

.

.

.

(premessa)

ti avevo chiesto
vieni subito
prendi le conchiglie
ed il tuo seno
andremo a Santiago
nonostante
le fiamme
di Compostela
ti porterò
per la Via Franca
e poi, oltre Occitania,
Provenza e Pirenei
a seguire il sole
all’ovest
delle Colonne d’Ercole
così, stretta
all’Oceano infinito.


è notte verso Santiago

Era bello pensarci
portare orizzonti
ad occhi diversi
e le mani e le dita
dentro le labbra.
Era come un’idea
respirava nell’aria
era come acqua
era la voglia
di accenderti il fuoco.
Ma la sabbia
è stata più forte
e giusta ha sommerso
le parole “ho bisogno”
riportando al deserto
da tempo immanente.
Non mi stringi la mano
sulla strada dei Franchi
né io cerco le fonti
per la conchiglia che porti
nessun sole a guidare
verso occidente
o impronta accanto
passando Provenza.
Ancora è notte
verso Santiago
nessuna tappa
con la tua pelle
o qualche preghiera
per un nostro persempre.
Alle Colonne d’Ercole
è la fine del viaggio
ed oltre, l’Oceano
rimane infinito.

 

 
 
 

ci pensavo oggi

Post n°37 pubblicato il 05 Agosto 2006 da icaroelealtre
Foto di icaroelealtre

.

.

.

   
             
   
   
ci pensavo oggi
   appoggiato ai miei terra bruciata
   sì
   alla necessità di quei vestiti
   colori forti per andarci oltre…
   tu
   rossaranciata ocra giallodorata
   e qualche svolazzo orientale
   no
   non è stato Amore
   quello sottolineato e leggero
   così
   niente raccolta di succo di MieleLuce
   o vortice dei colori in bianco assoluto
   là
   un punto fucsiarosato danza lontano
   la musica è già scritta e suonata
   qua
   i verdi infiniti volgono all’autunno
   un gallo… ed il silenzio è rotto dai cani.
                                 
                                                 monfort, luglio 06

 
 
 

due le finestre

Post n°36 pubblicato il 19 Aprile 2006 da icaroelealtre

          è difficile
          rimanere
          fuori
          dalla porta degli altri,
          due tagli
          solamente
          come solchi di luce:
(l’uno)
          la finestra
          sul plumbeo
          di questo invernale
          i suoi sprazzi
          di cielo
          che nulla ha di azzurro
          e la neve
          cangiante
          ora a blocchi di fango;
(l’altro)
          l’altra finestra
          sul tutto
          di questo virtuale
          i suoi picchi
          di bene
          che poco hanno di vero
          ed i tuoi occhi
          ridenti
          ora sono di ghiaccio.

                                          ..................  5 febbraio 06 

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: icaroelealtre
Data di creazione: 16/01/2005
 

ULTIME VISITE AL BLOG

UffyCheStressTuoSireicaroelealtreinvecchiataspettandoArcanoMaggiorePareteFantasmaRestituzioniMichele.LuceAngelika63appartenere_a_tezinni23tizi78dgl0susanna_sta_solaelah12LegaLaMiaMentedgl