Creato da lorenzob79 il 26/05/2006

Stairway To Heaven

Libera la tua mente prima che si liberi di te

 

 

Pretese

Post n°367 pubblicato il 27 Settembre 2014 da lorenzob79

"Forse l’unica differenza tra me e gli altri è che io ho sempre preteso di più
dal tramonto, colori più spettacolari quando il sole arriva all'orizzonte. Forse è questo il mio unico peccato." La natura a volte è imperfetta solo ai nostri occhi, ma in realtà non lo è affatto. Ogni elemento, ogni sfumatura ha la
sua logica. L'uomo è illogico e soprattutto è nella natura umana essere imperfetto, e perchè sorprendersi ancora di tutto ciò? Perchè pretendere
qualcosa dall'essere umano quando ci sembrano imperfetti anche i colori
di un tramonto? In fondo l'orizzonte è dentro me...

 
 
 

Lei

Post n°366 pubblicato il 16 Luglio 2014 da lorenzob79

Questo film mi ha fatto rotornare in mente il mio blog che non visitavo
da tantissimo tempo. Ho riletto alcuni post ed ho ripensato a tutte
quelle persone con cui comunicavo che, come Samantha del film,
non avevano un volto ma con le quali ho condiviso alcuni momenti
della mia vita. In qualche modo avevo bisogno di socializzare, di entrare
in contatto con altre anime che si trovassero nella stessa situazione, 
una specie di isolamento dal rumore esterno per concentrarmi sui miei
sentimenti di quel periodo. Ero molto condizionato dalle mie paure:
paura della solitudine, paura di non essere accettato, paura di non
essere amato ecc. Il blog mi rendeva libero di esprimere i miei sentimenti
con profondità e leggerezza che non si rivolgevano necessariamente
nei confronti dell'altro ma nei confronti di tutto e tutti riscoprendo un pò
di gioia di vivere, un pò di felicità interiore. Alla fine è reale ciò che
si può toccare o tutto ciò che la mente percepisce?

 
 
 

Un altro te

Post n°365 pubblicato il 08 Settembre 2012 da lorenzob79

“Se potessi incontrare un altro te, cosa gli diresti? come ti giudicheresti
se potessi vederti da fuori?"_Another Earth

 

 
 
 

Sing to me Sing to me

Post n°364 pubblicato il 27 Maggio 2011 da lorenzob79
 

Il sole è tramontato da un pezzo, sono disteso sul letto e i grandi vecchi Pink Floyd cantano per me..non c'è miglior modo di chiudere una giornata.

 
 
 

La pecora nera

Post n°363 pubblicato il 26 Aprile 2011 da lorenzob79
 

Com’è possibile, mi domando a volte camminare sui prati verdi e avere l’animo triste?

Essere immersi nel caldo del sole mentre tutto d’intorno sorride e avere l’angoscia nel cuore?

Lasciate a noi le vostre tristezze!

A noi che non possiamo andare nei prati e non vediamo mai il sole.

Non ho nessun diritto, posso avere tutto dalla vita, posso fare e disfare, ma anche io mi sento una pecora nera...

"Io che t'ho fatto ti disfo Come ti faccio ti disfo Pio pio pio"

 
 
 

Il potere tra le mani ma altro nella testa

Post n°362 pubblicato il 23 Novembre 2010 da lorenzob79
 

No è inutile che provi a spiegarlo. Nessuno capirebbe. Quello che molti sognano di avere può diventare una maledizione per chi ce l'ha. E anche questa ragazza, si è bella come il sole e fuori c'è la luna e appena più in là c'è il mare, ma cosa sa di me? Quello che vuole da me è chiaro, ed è anche chiaro quello che non vuole perchè non le interessa: vedere al di là dei miei occhi verdi. 

ASCOLTA

 
 
 

L'irreale è più potente del reale

Post n°361 pubblicato il 22 Ottobre 2010 da lorenzob79
 

Le leggi che ci permettono di vivere sicuri sono le stesse che ci
condannano alla noia. Se non possiamo accedere al caos autentico,
non avremo mai autentica pace. Se le cose non hanno la possibilità
di peggiorare, non miglioreranno.
L'unica frontiera che ci rimane è il mondo dell'intangibile. Tutto il
resto è cucito troppo stretto. Ingabbiato da troppe leggi.
Per intangibile si intende internet, i film, la musica, le storie, l'arte,
le voci che corrono, i programmi per computer, tutto ciò che non è
reale. Le realtà virtuali. Le simulazioni. La cultura. L'irreale è più
potente del reale perché la realtà non arriva mai al grado di perfezione
cui può spingersi l'immaginazione.
La cosa strana è che immagino come sarebbe stata la mia vita se…
e non mi capita mai di immaginare come sarà.
E spesso si passa alle dipendenze che ci si illude siano un modo per
curare lo stesso problema. Le droghe, la bulimia, l'alcol, il sesso,
sono strumenti per trovare un po' di pace. Per sfuggire a ciò che
conosciamo. A quello che ci insegnano. Al nostro boccone di mela.
E la vita inesorabile si allontana…like a rolling stone.

ASCOLTA

 
 
 

See Me, Feel Me, Touch me, Heal me

Post n°360 pubblicato il 10 Luglio 2010 da lorenzob79

Guardami, sentimi, toccami, guariscimi....

 ASCOLTA

 
 
 

La lentezza e la memoria

Post n°359 pubblicato il 13 Gennaio 2010 da lorenzob79
 

C’è un legame segreto fra lentezza e memoria, fra velocità e oblio.
Prendiamo una situazione fra le più banali: un uomo cammina per
la strada. A un tratto cerca di ricordare qualcosa, che però
gli sfugge. Allora, istintivamente, rallenta il passo.
Chi invece vuole dimenticare un evento penoso appena
vissuto accelera inconsapevolmente la sua andatura, come
per allontanarsi da qualcosa che sente ancora troppo vicino a sé nel tempo.
Nella matematica esistenziale il grado di lentezza è direttamente
proporzionale all’intensità della memoria; il grado di velocità
è direttamente proporzionale all’intensità dell’oblio.
Da tale equazione si possono dedurre diversi corollari, per esempio
il seguente: la nostra epoca si abbandona al demone della velocità
ed è per questo motivo che dimentica tanto facilmente se stessa.
Ma io preferisco rovesciare questa affermazione: la nostra epoca è
ossessionata dal desiderio di dimenticare, ed è per realizzare tale
desiderio che si abbandona al demone della velocità; se accelera
il passo è perché vuole farci capire che oramai non aspira più ad
essere ricordata; che è stanca di se stessa, disgustata da se stessa;
che vuole spegnere la tremula fiammella della memoria.

 

 
 
 

Dalla parte dei pazzi!!

Post n°358 pubblicato il 07 Settembre 2009 da lorenzob79
 

...parla al megafono di politica e di sesso
c'è chi lo ascolta ma per chi no fa lo stesso
crede in un mondo più giusto e più vero
michele o' pazzo è pazzo davvero
state sereni tutto cambierà domani
avremo tutti una casa di quattro o cinque vani
palloncini nuovi belli e colorati
portatemi gli stracci le carte e i vostri peccati...

 
 
 

E aveva un solco lungo il viso come una specie di sorriso

Post n°357 pubblicato il 28 Agosto 2009 da lorenzob79
 

A volte mi sento come il pescatore…un vecchio stanco,
sfinito, magari anche un po' rimbambito,
che aspetta il tramonto sulla riva del mare,
senza temere piu' nulla e senza piu' nulla giudicare.

 
 
 

Coscienza dello spazio

Post n°356 pubblicato il 06 Giugno 2009 da lorenzob79
 

La prima cosa è la coscienza dello spazio..sapere che lontano, da un’altra parte, altrove, sta accadendo qualcosa anzi, sapere che, fuori dalle mura di casa, tutto sta accadendo in giro per il paese però occorre sapere dove.
La seconda cosa è il tempo…in quel posto bisogna arrivare in tempo perché quella cosa accada a noi e non immaginare soltanto che accada. Se lo spazio è poi ampio e distante è necessario differire il tempo dall’azione da quello del desiderio perché partire quando desidereremmo essere già lì è una vana corsa verso una sala vuota.
Possedere questa consapevolezza è una grande qualità che può contribuire a rendere la vita arte dell’incontro.
Le anime si incontrano per caso, per curiosità, per determinazione. In tutti i casi l’incontro ha sempre del miracolo; nella coincidenza la componente magica e più evidente  ma a decidere, partire, muoversi a tempo fino a  trovarsi nel luogo dove la cosa sta accadendo è miracoloso  come la costruzione di tutte le cose immaginate.

David Bowie - Space Oddity

 
 
 

E' il momento di piangere

Post n°355 pubblicato il 25 Aprile 2009 da lorenzob79

Puoi andare ovunque nel mondo
Cercando di capire cosa fare della tua vita
Quando devi solo fare bene una cosa
Devi fare bene solo una cosa per farla in questo mondo
Hai una donna che ti aspetta qui
Tutto quello che devi fare è essere un bravo uomo almeno una volta per una donna
E quella sarà la fine della strada
Sai che hai ancora lacrime da versare
Allora vieni, vieni, vieni, vieni, vieni
E piangi, piangi baby, piangi baby, piangi baby

 
 
 

Gioco musicale

Post n°354 pubblicato il 03 Aprile 2009 da lorenzob79

Gioco musicale molto carino su Rino Gaetano

 

1.Sei maschio o femmina?
Tu forse non essenzialmente tu

2. Descriviti.
E cantava le canzoni

3. Cosa provano le persone quando stanno con te?
Le beatitudini

4. Descrivi la tua ultima relazione:
Supponiamo un amore

5. Descrivi la tua corrente relazione:
Cogli la mia rosa d’amore

6. Dove vorresti trovarti ora?
A  Khatmandu

7. Come ti senti nei riguardi dell'amore?
Cerco

8. Com'è la tua vita?
Nun te reggae più


9. Ottimista o pessimista?
Ma il cielo è sempre più blu

10. Una persona che stimi
Mio fratello è figlio unico

11. Che cosa chiederesti se avessi a disposizione un solo desiderio?
La zappa il tridente il rastrello la forca l’aratro il falcetto il crivello la vanga

12. Di' qualcosa che ti piace
Ad esempio a me piace il sud

13. Di' qualcosa di saggio...
Spendi spandi effendi

 

 
 
 

Immagini del 2009

Post n°353 pubblicato il 05 Gennaio 2009 da lorenzob79

Io ti vorrei portare su un’isola deserta,

dove comincia il mare, più in là dell’orizzonte,

dove tramonta il sole e risorge dietro un monte

e il vento t’accarezza muovendoti i capelli.

Immagino il tuo corpo, disteso sulla sabbia,

padrone del mio sguardo e di tutti i miei pensieri,

il desiderio cresce, diventa prepotente,

non riesco a controllarlo, non posso, non mi sente.

E vedo le mie mani sfiorare la tua pelle,

la sento respirare attraverso ogni poro,

un fremito ti scuote, seguito da un sospiro,

adesso che al tuo ventre avvicino il mio respiro.

E sento il tuo calore aumentare piano piano,

mentre il mio sguardo sale passando sul tuo seno

e arriva nei tuoi occhi per penetrarli a fondo,

fino a vedere quello che adesso stai pensando.

Vedere il desiderio, la voglia, l’emozione

e non accorgermi che è solo
la mia immaginazione

 
 
 

Nothing else matters

Post n°352 pubblicato il 21 Ottobre 2008 da lorenzob79
 

Non m'importa più niente

di quello che ho intorno.

Non m'importa se è sera

se è notte se è giorno.

Lavorare, soffrire

pensare, dormire...

tutto passa nel filtro

d'un lento morire.

T'ho toccato un momento

hai preso il mio cuore

poi scompari in silenzio

......mi lasci il dolore......

Di te resta il pensiero....

struggente poesia....

tu carpisci quest'anima.....

.....non la sento più mia!

 
 
 

Incubo

Post n°351 pubblicato il 08 Settembre 2008 da lorenzob79
 
Tag: incubi

Cullato da amplessi psichedelici si domanda ma è questa
la vita?
ciò che dovrebbe sembrare reale è un fantoccio inchiodato
al muro.
una bambola di pezza gli sorride: si riflette nei suoi
occhi lucidi.
Calcia un ciottolo lungo il sentiero, urla e piange.
Le pareti gli si restringono intorno; la porta è sbarrata,
la via preclusa.
Le luci si confondono in una smorfia grottesca che
schernisce.
Il tempo sta per scadere, ma tutto ciò che resta è
angoscia e una scatola di latta.

 
 
 

Dio mio no!!

Post n°350 pubblicato il 03 Settembre 2008 da lorenzob79
 

Oramai le sere sono più brevi, le notti più lunghe.
Dopo una vacanza così bella e lunga, con tante memorie e istantanee di sane giornate trascorse in compagnia dei vecchi amici e di nuovi conoscenti, non è semplice sommettersi alla ruota quotidiana.
Ancora il mio futuro è incerto, l'estate è servita a rilassarmi e a smaltire le scorie accumulate durante tutto l'anno.
Spero di riuscire a trovare un lavoro al più presto e di intraprendere questo nuovo percorso carico di entusiasmo.
L'estate ha portato qualche novità interessante, ho conosciuto in particolare una ragazza e ci stiamo frequentando da circa un mese.
Il mio cuore di pietra ancora non mi permette di lasciarmi andare del tutto comunque il tempo che trascorro con lei è piacevole.
Ieri sera sono stato a casa sua per una cenetta romantica, almeno doveva esserlo nelle previsioni. E' stata una bellissima serata, lei ha preparato un primo piatto davvero squisito. Il vino da me portato invitava a bere...ed infatti ho bevuto quasi l'intera bottiglia.
Finita la cena ci siamo sdraiati per vedere un film... ma dopo nemmeno un minuto, causa l'effetto del vino mi son addormentato ed ho dormito fino all'una e mezza di notte!! Quando mi son svegliato era imbarazzatissimo e quasi mortificato ma per lei è stato bello anche solo vedermi dormire..In effetti nelle 3 ore di sonno ogni tanto mi svegliavo e vedevo i suoi occhi azzurri fissi su di me...le dicevo qualcosa ma mi riaddormentavo subito, ero troppo stordito dal vino..beh alla fine è stata solo una bella cena..il dopo cena ha fatto un pò a desiderare!!

 

 

 

 
 
 

..e l'anima continua a bruciare più di quanto illumini

Post n°349 pubblicato il 03 Luglio 2008 da lorenzob79
 

Avolte sembra che le canzoni ti leggano nel pensiero e ti rubino le parole...

Lei è qua, falsità come, radioattività
Che mentre c'è da osare
Uccide lo spettacolo carnale
E l'anima brucia più di quanto illumini
Ma è un addestramento mentre attendo

Che io m'accorga che so respirare
Che sei il mio sovversivo
Mio sovversivo amore
Non c'è torto o ragione
E' il naturale processo di eliminazione

Forse se, forse se, porta ad esitare
Io vengo dall'errore, uno solo
Del tutto inadatto al volo
E anche se vedo il buio, così chiaramente
Io penso la bugia affascinante

E non mi accorgo che so respirare
Che sei il mio sovversivo
Mio sovversivo amore
Non c'è torto o ragione
E' il naturale processo di eliminazione

Lei è qua, lei è qua come, radioattività
Che mentre c'è da osare,
Uccide lo spettacolo carnale
Cinque pianeti, tutti nel tuo segno
Il fallimento è un grembo e io ti attendo

Mentre ti scordi che puoi respirare
Che sono il sovversivo
Tuo sovversivo amore
Non c'è torto o ragione
E' il naturale processo di eliminazione

 
 
 

Parti di una mente malata

Post n°348 pubblicato il 24 Giugno 2008 da lorenzob79
 

E' stato molto di più..potrebbe essere un concetto relativo, ma non lo è. Alcune sensazioni sono talmente profonde e radicate che non si possono descrivere.
Non ne esci con la musica.
Non ne esci con la pittura.
Non ne esci con il cinema,
Non ne esci parlonde con gli amici più cari.
Solo una cosa può salvarti, anche se appare come un paradosso, ma solo il DOLORE può tirarti fuori. Non è un delirio di follia, ma quando dentro sanguini l'unico modo per gestire una sofferenza così intensa da essere incomunicabile è provare dolore fisico. E' una scossa che ti risveglia il corpo ti dice:"Ehi sono qui, esisto ancora".
Ti da l'illusione di poter controllare ciò che comunemente si evita;
sei immensamente forte e anche immensamente fragile.
E' uno stato di coscienza allo stesso tempo incosciente. Come un'esca attaccata all'amo aspetti solo di essere usato dal prossimo morso.
Quando anche il tuo corpo cominicia a soffrire torni sul pianeta terra e ti senti di nuovo vivo.
Non possiedi potere alcuno sulla sofferenza interiore.
Il dolore fisico puoi controllarlo con diversi mezzi.Puoi dire basta e come un gioco sadomaso tutto finisce.
Certe ombre invece ti perseguiteranno per sempre, qualunque cosa tu faccia non ti abbandoneranno mai e stringeranno ancora di pià le loro catene intorno a te.
Ti sembra di non aver mai visto il cielo, e quando hai il sole sul viso vorresti
che la tua esistenza si esplicasse tutta in quell'istante magico.
Tutto molto più bello ed è sempre stato lì, e tu tra una cazzata e un'altra
non ne hai mai goduto.
Stacca la spina e vivi anche l'anima di ciò che ti circonda prima che sia troppo tardi.

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

ULTIME VISITE AL BLOG

santorelliserenanicol.rancismohilarymarinauzHazelyPieroFenuccilorenzob79channelfydittaturadelpensierotamburello.carloRavvedutiIn2hamica12io86darkrosella.geppostreet.hassle
 

PERFETTE!!

EVA GREEN

   

Halle Berry

Scarlett Johansson

...la DONNA è decisamente rock!!

Video Wolfmother - Woman 

 

ULTIMI COMMENTI

Non essere così pessimista!!
Inviato da: lorenzob79
il 03/09/2014 alle 10:42
 
Forse perchè a volte è quasi impossibile costruire un...
Inviato da: lorenzob79
il 01/09/2014 alle 13:09
 
Alla fine tutto parte dalla nostra!!
Inviato da: lorenzob79
il 01/09/2014 alle 13:06
 
Io le direi di starmi alla larga..
Inviato da: io86dark
il 21/07/2014 alle 17:31
 
Ho amato da morire questo film, ma allo stesso tempo...
Inviato da: io86dark
il 21/07/2014 alle 17:30
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 

ARTE

Carmelo Bene - Majakovskij "All'Amato Me Stesso"

Bolero di Ravel