Creato da Buiosudime il 25/01/2010

Quante notti...

Solo la notte offre la possibilità di vivere intensamente.

 

 

☆.•♥ ¯)★

Post n°218 pubblicato il 28 Aprile 2013 da Buiosudime

Se qualcuno mi domandasse cos'è che mi piace di più della mia casa... non saprei cosa rispondere... perché mi rappresenta totalmente... mi ci ritrovo in ogni angolo... in ogni stanza... in ogni oggetto e in ogni mobile... la mia casa ed io siamo una cosa sola... dentro c'è il profumo di me stessa... c'è l'amore che metto in quello che faccio. Quando sono lontana… mi manca... ed è come se mi mancasse la libertà... non vedo l'ora di tornarci e mi sembra ancora più bella.  Se ci rifletto bene, devo dire che c'è una cosa che vivo con maggiore intensità... il mio divano... è il posto più intimo dove riposano i miei pensieri... è il luogo dove vivo i miei problemi... le mie gioie... dove dormo e guardo la televisione... dove parlo al telefono. Il mio divano è un lungo abbraccio interiore che contiene la mia vita. Mi sono spinta fino ad accarezzare la sua superficie leggendo con le dita le forti emozioni che ho vissuto, distesa tra carezze e baci. Fumo una sigaretta... e rifletto sulla differenza tra amore e passione... di quanto la passione abbia bisogno di non conoscere tutto... basta un nome per farla esplodere e le basta l'abitudine per farla morire... e ci si ritrova senza nulla in mano... tra l'incudine dell'abbandono e il martello della fuga... e purtroppo ci sono troppi ricordi di un lontano passato, ricordi che fanno male e che si affollano nella mente e scendono a punzecchiarmi il cuore… e non sono punzecchiature da nulla, sono di quelle che ti lasciano piena di lividi. Voglio allontanare per sempre quei pensieri, perché non mi appartengono più, come non mi appartiene più da qualche tempo la donna che ero, e non mi piace l'idea di doverci tornare a fare i conti ... no, proprio non mi piace. Al contrario l'amore invece vive cercando di trovare il giusto equilibrio tra realtà e illusioni... ma tutte e due... passione e amore... hanno bisogno della verità perché è dentro ogni bugia che finiscono per svanire. Finisco la sigaretta e mi distendo... sorrido e mi rilasso... lui sarà qui tra poco... mi porterà il suo amore e mi donerà la sua passione... e si siederà accanto a me, perché un divano è fatto di minimo due posti... e anche se forse sembrano i capricci di una ragazzina, quando mi ci siedo,voglio che qualcuno sieda accanto a me.

ò

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°217 pubblicato il 05 Aprile 2013 da Buiosudime

La mia agenda personale è sempre più sottile, anche se alcuni nomi rimangono segnati per decenni… ogni tanto cancello quelli che non mi hanno influenzata più di tanto. Per rientrare nei parametri dei miei amici bisogna possedere delle caratteristiche importanti… la correttezza, il rispetto, la lealtà, la sincerità e avere quel minimo di educazione che non guasta. Non chiamo quasi mai nessuno… ma nonostante ciò, non sono mai sola… c’è sempre un riciclo di amici che si vuole inserire per crearsi un proprio spazio… mi traghetto tra una passione e l’altra… da una cosa che mi travolge all’altra… dal dolore alla felicità… dalla pietà alla compassione. Sono sempre equilibrata, sempre me stessa… posso piacere oppure no e ho sempre paura di sbagliare. Vedo donne che vivono egregiamente pur essendo mediocri, noiose, ovvie... e mi capita di invidiarle. Nella mia vita, la sofferenza ha corso parallelamente alla mia esistenza.  Questa sera devo uscire con una persona importante nel mio cuore, vogliamo festeggiare un avvenimento bellissimo… mi metterò un vestito di raso nero con strass sul seno e un paio di decolté rossi con tacco molto alto… il rosso è forza, fuoco, passione. Da un anno circa sono arrivata in alto, anche se si può salire ancora di più… adesso, la mia posizione potrei determinarla con la parola vivere. Quando ti capita una fortuna nella vita devi sfruttarla. Tu puoi essere il tuo primo nemico… io di me lo sono… non so, è come se più in alto mi sento e più mi volessi gettare dal dirupo dell’ incoscienza… ma non sarà più così… ho fatto una promessa a me stessa… domani sarò già alla prova del primo anno insieme a te, domani sempre domani. Il mio cervello è forte, lo devo foderare di motivazioni… di convinzioni. La prima è che devo molto alla fortuna… e non posso deluderla, lei mi ha aiutata, mi ha servito una persona stupenda su un piatto d’argento, ed io devo ricompensarla… ora il mio destino dipende da me. Non devo sentirmi meno di lui, anche se ho qualche anno in più… lui non mi vede così… lui ha bisogno della mia forza per avere delle certezze. Mi segue… scruta ogni movimento del mio corpo… del mio viso… analizza quello che dico. Che cosa dico? Dico quello che penso, né più né meno: senza di te non riuscirei a sopravvivere… perché sei la mia vita… auguri a noi amore mio…. con te sempre.

°

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°216 pubblicato il 27 Marzo 2013 da Buiosudime

Piove... di quella pioggia che ti mette una leggera noia addosso... piove a intermittenza in questo periodo... così com'è normale che sia quando arriva la primavera... al punto che cominci a desiderare che smetta... per goderti le splendide giornate di sole. Quelle giornate in cui il sole indugia su di te... ti illumina il viso... e allora socchiudi gli occhi lasciando che ti scaldi con il suo tepore... è sempre cosi... ad ogni cambio di stagione... ma ci sono periodi nella vita in cui la primavera la senti dentro in qualsiasi stagione... senti un germoglio che cresce dentro i pensieri e diventa sempre più forte affondando le sue radici nella felicità del cuore... l'inverno, è un recinto dentro il quale aspetti che la primavera ne spalanchi le porte per uscire e distendere l'anima ad asciugare al sole... ma questa, è decisamente la mia primavera... una primavera vissuta in modo particolare... con la consapevolezza di sentirmi unica... una sensazione che pochi sanno darti... per capire se sei la sola per qualcuno, basta osservare il suo sorriso e capire che sei la luce nel suo sguardo... che appartieni esclusivamente al suo mondo... perché sei la sua primavera... quando lui ti dice che il tuo cuore è la sua primavera... quando lui ti dice che sei tu e nessun'altra, che innamora il suo cuore... così come lui mi ha sussurrato dolcemente... mentre il vento gli muoveva i capelli.
.......


 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°215 pubblicato il 23 Febbraio 2013 da Buiosudime

 

Fuori la neve continua a scendere lentamente sfiorando il silenzio della notte... è uno spettacolo meraviglioso... mi piacciono le cose silenziose che esaltano i suoni nascosti... li senti arrivare da lontano lungo la strada ovattata dal biancore dei fiocchi di neve e raggiungono le tue orecchie, senza la confusione dei rumori... ma mi manca qualcosa... la sensazione che mi dà la musica... una nota improvvisa... un accenno di suono che accompagna la danza della neve che si muove sui vetri... così metto un cd e comincio ad ascoltare. La musica è sempre stata l'anima della mia vita... sono nata con questo desiderio... questa necessità... le note mi accarezzano come dita che si muovono su un pianoforte... il suono si propaga dentro di me seguendo l'itinerario dei miei sentimenti... scoprendoli senza pudore... esaltandoli... come una danza che si impadronisce dei miei movimenti... e le parole mi escono calde come il pane appena sfornato... e scrivo... d'istinto... è così che le parole abitano i miei respiri quando la musica risuona nel mio cuore. Quante volte sento dire non è più come una volta... quante persone mi dicono una volta quando nevicava, tutto era più magico… la verità è che io non credo affatto che fosse poi più magico... credo che siamo noi a creare la magia. La magia è in noi... qualunque sia la generazione a cui apparteniamo. Il ricordo piacevole di ciò che abbiamo vissuto e di quello che stiamo vivendo è magico.  

Perché ci siamo noi dentro e la nostra vita.

Guarda sempre il cielo e i tuoi occhi brilleranno della tua luce ancora. 

Sciogli la neve che si è appoggiata sul tuo cuore.

°°

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°214 pubblicato il 14 Febbraio 2013 da Buiosudime

Sempre come oggi...

per sempre...

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°213 pubblicato il 28 Gennaio 2013 da Buiosudime

 

Non sempre riesco a trovare le parole che vorrei dirti... ce ne vorrebbero tante per coprire la distanza che mi separa da te ogni volta che vai via... il mio cuore è come una lavagna sulla quale le tue parole scrivono e descrivono di te... raccontando di me... non fermarti mai... le tue parole sono come un vestito di petali di rose... e nelle sue tasche conservo i ricordi dei tuoi sguardi... dei tuoi sorrisi... delle tue mani... di quel viaggio a Parigi... di quelle camminate sul lungosenna... delle tue parole sussurrate all'orecchio... di quel fine settimana sotto la pioggia... di quelle nuvole grigie... simili a quelle che a volte mi porto dentro e che tu spazzi via come un vento fresco di speranza... e metti ordine ai miei sentimenti. Vorrei spiegarti i miei silenzi e darti quella parte di me che ancora ti manca... a volte non ho abbastanza mare per contenerti tutto... e non so quasi mai se il tuo viso è bagnato di me o di lacrime tue... lo so che respiri il mio corpo quando nuoti dentro di me...
 

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°212 pubblicato il 12 Gennaio 2013 da Buiosudime

Siamo nel nuovo anno e a costo di sembrare banale, mi metto pure io a fare il classico "bilancio"dell'anno passato. Il 2012 è stato per me, un anno mediamente bruttino… il terremoto dell’Emilia, la crisi in Italia… così, il primo pensiero che mi viene, è di archiviarlo in fretta e senza grandi rimpianti. Poi, però, comincio a riguardarmelo come se fosse un film… scena dopo scena… mi accorgo che a bollarlo in questo modo, faccio torto a tanti splendidi momenti… perché non posso e non voglio dimenticare i sorrisi e gli abbracci… i pensieri… le chiamate… i messaggi e le mail degli amici più veri e sinceri. Non posso, soprattutto, dimenticare il tocco di una mano… le parole sussurrate da un uomo, dalla forza straordinaria, due occhi che brillano felici di vedermi consumare una colazione a base di caffè e spicchi d'arancia... una cena improvvisata a casa di una persona che non avevo mai considerato… visto solo rare volte in ufficio... consumata sul tappeto di un salotto.  La magica notte di neve passata viaggiando in auto, sulla via del ritorno a casa. O ancora un ballo sotto le prime stelle della sera... una festa per salutare un'amica che parte. E poi ancora... una giornata di nuovi incontri… e nemmeno questo bellissimo messaggio… che ogni tanto ancora leggo più che mai commossa. “Mi toglie il fiato leggerti, mi sembra di sentire la tua voce qui vicino a me. Avrei davvero voluto toccare il calore della tua mano, sfiorare le tue dita. Strano ripetere "mi manchi"... ma è così”... scritto nella mia messaggeria da un amico al quale voglio un bene da morire. Ci metto anche una bellissima serata di canzoni e karaoke sul pavimento di un salotto tra amici… le cene a lume di candela… la più romantica, è stata alla mia festa di compleanno. E poi tutti quei viaggi in macchina annaffiati da tanta musica e tante parole fatti insieme a una persona speciale che mi vive nel cuore. Assolutamente indimenticabile, per quanto è stata spensierata e divertente, una gita al lago... quel pomeriggio di fine agosto passato a raccogliere uva, e le chiacchiere che ne sono seguite, è stato il momento più sereno di un'estate emotivamente per me molto difficile. Conserverò particolarmente, il ricordo delle sfilate di moda, uno spettacolo stupendo in tante città bellissime con Veronica che è una ragazzina meravigliosa che amo come una figlia. E' stato l'anno in cui ho ricominciato a capire che le persone vere esistono ancora… quelle che sanno dare amore in tutti i sensi, quell’amore sincero che pensavo non esistesse più... e come dimenticare la gioia di vedere una persona a me tanto cara, che ricomincia a camminare dopo un terribile incidente in moto, vincendo una grande, grandissima sfida contro se stesso? Poi, ovviamente, questo blog, dove ho piano, piano conosciuto tante persone con cui avere scambi di pensieri, opinioni e sentimenti, persone splendide, che non avrei mai pensato di incontrare all'inizio di quest’avventura. Ma soprattutto il 2012 è importante per me perché mi ha fatto capire che il mio stare bene dipende solo da me e da nessun altro… e forse anche grazie alle batoste di vario genere che ho preso, adesso mi sento una briciola più forte e mi appresto ad affrontare il nuovo anno con una nuova consapevolezza di me stessa. Mi cullo la speranza che possano esserci momenti altrettanto belli… se non ancora di più… che possano esserci altri sorrisi… altri pensieri… altri abbracci… altre mani da stringere… altre canzoni da cantare… altri viaggi da fare. Non ho grandissimi sogni nel cassetto… il tempo dei sogni è passato da un pezzo… per cui non chiederò niente di speciale a questo 2013… però auguro di vero cuore a tutte le persone che mi sono vicine e che mi vogliono bene, e naturalmente a chi legge abitualmente o anche solo occasionalmente il mio blog, uno splendido nuovo anno, migliore di tutti quelli che l’hanno preceduto... anche di quelli più belli! E va bene, dai, lo auguro anche a me stessa… dopo tutto un pizzico di sano egoismo non può fare male, no?

°

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°211 pubblicato il 31 Dicembre 2012 da Buiosudime

Quando ero piccola, pensavo che un anno fosse un sacco di tempo... i mesi a venire non arrivavano mai... ora il tempo ha un altro senso... un altro spessore... non lo misuro più con le lancette dell'orologio sommando i secondi, i minuti, le ore, i giorni e i mesi. Il mio tempo si accumula conservando i ricordi delle persone che mi mancano... aggiungendo i momenti che mi riempiono di sensazioni vere... vivendo chi mi sta veramente vicino al di là delle parole... non come quelle parole che rotolano dal luogo dove nascono e si perdono per strada, distraendosi in altri percorsi. Leggo in alcuni blog, di cattiverie e malvagità... di sentimenti in bilico tra l'incomprensione e i sensi di colpa... di mancanza di lealtà... di come bisogna essere... di come bisogna comportarsi... di buoni propositi… di ricordi che scivolano dal cuore come un mazzo di chiavi dalla tasca bucata… e poi vedo chi l’ha scritto e mi viene da dire... c...o! Ma parli proprio tu? Meglio tacere. Stiamo tutti attraversando un momento di grandi difficoltà, incertezze e prospettive non esaltanti... un momento così difficile nel quale le illusioni si spengono come lampadine fulminate di un albero di Natale... lasciando la speranza gelare al freddo della realtà... allora provo a distendere le dita della mia mano che contiene il calore di chi mi vuole bene... aprendola come una tovaglia sulla quale ognuno può trovare il mio personale e sincero biglietto di auguri... ricordando che un anno che passa non è la somma di fogli del calendario strappati e gettati... ma è anche il mezzo per mettere in ordine la nostra vita.

Buon anno nuovo a tutti…

°

 

 
 
 

@

Post n°210 pubblicato il 28 Novembre 2012 da Buiosudime

“Tutta la mia storia, i miei fatti mi vengono dietro in punta di piedi. Credono che io non me ne accorga. Però se mi giro si nascondono, non ci sono più. Quando cammino, sento la loro presenza e i loro passi poco distanti. Vogliono vedere dove li porto, dove andranno a finire. Hanno caratteri, pesi e colori diversi; a volte si fidano di me, a volte no. Io scivolo nei vicoli sperando di perderli. Ma li ritrovo in fondo alla strada, con le braccia conserte, che ridono come pazzi. I fatti sono presuntuosi, pesanti, invadenti. Le emozioni sono leggere e indipendenti. Ti ballano intorno e sono pronte a distrarsi al primo colore”.

Monica Vitti.

o

0

Sì… al primo calore… dico a te… che standomi vicino col pensiero, mi aiuti ancora a vivere e a sognare… vorrei sentire nelle braccia
scorrere la vita che è in te
fonderla con la mia… perché tutto questo è bellissimo.

E intanto mi bagno di profumo pensando a te… mi piace quel rosso che mi hai fatto vedere oggi… è calore, sì… mi piace.  

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°209 pubblicato il 15 Novembre 2012 da Buiosudime

 

Qualche volta mi sento in una navicella spaziale che gira intorno al globo a tutta velocità.

 Guardo fuori dai finestrini e mi si presentano immagini sempre diverse del passato e del futuro… creazioni di una metamorfosi in costante evoluzione. Sono un carburante che lavora a ritmo continuo… un motore che utilizza energia alternativa. Oggi mi sento così… sono nata per sintetizzare il mio passaggio su questo pianeta Terra, con visioni che vanno al di là dell’introspezione.

 Non vivo dove si trova il mio corpo… ma dove la mia mente spazia…

 sono tra le tue braccia ora…

e ci sto bene…

°

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°208 pubblicato il 05 Novembre 2012 da Buiosudime

*
*
Manchi anche tu… ma ti aspetto… le cose belle si aspettano volentieri… e sarà meraviglioso quando ti vedrò arrivare.

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°207 pubblicato il 24 Ottobre 2012 da Buiosudime

Il mio non è un amore che corre semplicemente lungo le vene del cuore... portando masse di desideri scomposti... è un amore che naviga tra le sponde delle sue mani che raccolgono le mie emozioni... con lui la mia pelle è come un frutteto... odora di agrumi e fiori di arance. Ora faccio attenzione quando mi guardo... cerco il piacere che mi ha lasciato ovunque... ora, quando accarezzo la mia pelle... porto le mani al viso per sentire il suo toccarmi... ora quando guardo il mio corpo... lo modello con il suo sguardo... lui è denso come un liquore che si versa sulla mia pelle... scivolando dentro il mio cuore a dissetarlo prima che il desiderio trabocchi... per non perderne nemmeno una goccia. Ora mi fermo... ho camminato tanto... un passo dietro l'altro... una corsa infinita... non guardo più indietro all'ombra del passato... non guardo più avanti cercando un orizzonte irraggiungibile... mi fermo... c'è qualcosa di senso compiuto nel mio presente... ora riesco a dare un nome ai miei pensieri... il suo.

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°206 pubblicato il 19 Ottobre 2012 da Buiosudime

Certi giorni rimango ferma... non sono dove vorrei essere... sono i giorni in cui mi manchi di più... la mia anima si fa ombra nell'ombra... e allora mi stringo al mio sogno... al nostro sogno... e i riflessi si fanno più chiari... sfumano le paure... penso al tempo che manca e resto qui, a lanciare pesanti sassi di noia nel mare notturno... buio e profondo come il sonno. Non mi potrà certo comprendere chi la vita se la fa raccontare e all’occorrenza la giudica... ma c'è un futuro da seminare o da sradicare... o magari c'è solo un futuro da osservare... sarà fatto di sguardi... dei nostri incontri... di nuove strade; colpevole e innocente, coraggiosa e vigliacca... e ci crescerà dentro e fuori fino a stravolgere il senso del tempo. Questo immaginario futuro arriva... ma non passa mai... nessuno lo ha visto ma tutti ne parlano... forse un giorno sparirà la mia paura di non arrivare da nessuna parte... e scoprirò di essere già arrivata senza esser mai dovuta partire…

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°205 pubblicato il 11 Ottobre 2012 da Buiosudime

Un giorno qualunque... il destino salterà fuori da dietro l'angolo e punterà il dito verso di te... e la vita sceglierà di parlarti in un orecchio... di indicarti una strada che fino ad allora ti era sconosciuta... e ti dirà che la sua essenza non è nella teoria ma nella pratica. Vivere non è una parete bianca dove dipingi i tuoi sogni occultando le crepe dei compromessi... vivere non è una regola... è un dono... è un’arte che riconcilia gli intenti inespressi... il destino è irriverente e ha tempi e modalità incomprensibili per noi che, con il naso all’insù, lo attendiamo cadere dal cielo... quasi fosse neve . Il destino può sembrare presuntuoso... ma sa bene che il suo strano modo di apparire è la sua forza... la sua natura. E in quel destino a volte capita l’amore... l'amore è libertà pesante e prigionia leggera... è sfuggevole ai pregiudizi... unisce le diversità... e quando è davvero amore l’immoralità si dilegua... e non c’è amore che non richiami vita... che non cerchi sostegno dal destino... che non voglia crescere. Noi siamo polvere pensante alla ricerca di quella sincronia... di quel battito perfetto... per non essere fuori tempo... per non sentirci soli. Spesso... ho come l’impressione che oltre l’amore... non ci sia vita... ma solo tempo.

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°204 pubblicato il 01 Settembre 2012 da Buiosudime

Scrivere... a volte è un bisogno riflesso... un parlarsi dentro incidendo le parole su un foglio di carta o su uno schermo... e so sempre ciò che voglio dire. Leggere è diverso... le parole si insinuano dentro un percorso personale che muta il loro significato... chi legge ne adatta il senso... ne scopre le cose che vuole scoprire... si indigna o si entusiasma... si esalta o si deprime... codifica e decodifica. Io non so scrivere come fanno tanti... ho letto cose bellissime... semplici o complicate... ma bellissime... non so fare un sacco di cose... perché quelle che so fare non contano... sono le cose che mi mancano che contano, per conoscermi sempre di più... così scrivo... scrivo della fine dell'estate... del tempo che passa... perché il tempo si sgretola negli istanti che sprechiamo... perché è veloce quando vorremmo fermarlo e troppo lento quando vorremmo che passasse in fretta. Ogni istante che viviamo è un conto alla rovescia... il presente è quella infinitesima frazione tra il tic e il tac di una pendola a muro... scrivo della mia vita... costellata di folli corse spensierate e d’inciampi improvvisi... di quando il mio cuore bussa alla mente... di quando una gioia mi esalta... di quando un dolore mi opprime. Scrivo di quando sorrido per un nulla e di quando invece, mi muore negli occhi... di quando non so dare un nome ai miei pensieri perché un dolore improvviso mi stringe in un angolo senza via di fuga... e sai il perché ma non ne capisci il perché... è come una luce violenta che ti acceca e non sai dov'è l'interruttore. Scrivo di quando mi sento così vuota che persino la leggerezza di una farfalla diventa un peso insopportabile. C'è sempre un foro nel cuore di ognuno che contiene il veleno del dolore... una dose letale che si diffonde quando muore qualcuno o quando qualcuno ha un incidente improvviso... e non sai se quel veleno... un giorno o l'altro... sarà così forte da uccidere tutto quello che ti circonda... così... ho freddo adesso, in questa estate così calda nella quale i miei pensieri sono congelati... non seguire i miei pensieri amore... la tua pazienza è l'antidoto al mio dolore... e il tuo cuore è il fuoco che mi scalda e scioglie lentamente, questo ghiaccio che mi gela...

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°203 pubblicato il 03 Agosto 2012 da Buiosudime

Un giorno ti guardi intorno e ti ritrovi vicino delle persone che non conosci più... capisci che il modo come le vedevi è cambiato... una piccola folla di sconosciuti che indossano la maglietta della libertà e dell'amore ma a rovescio... con l'etichetta dell'egoismo in bella mostra. E' strano il libro della vita... è un volume che si può leggere da una parte e dall'altra... ciò che è giusto in un senso... capovolgendo le pagine, diventa improvvisamente sbagliato... nessuno riesce a imporsi come vivere perché ciò che crediamo oggi, può essere diverso da quello che crederemo domani... nulla è dato per scontato... nel tempo, la verità può diventare una bugia e viceversa. Una volta era la mente che influenzava il corpo e le nostre azioni... per alcuni... oggi è il corpo che costringe la nostra mente ad avere delle reazioni smodate... ingannandola con motivazioni fasulle... così da diventare difficile controllare i pensieri. Io ho un metodo infallibile quando devo prendere una decisione importante... mi siedo davanti a me stessa... guardo fin dove posso arrivare... rivolto i miei ragionamenti da tutti i lati possibili... e apro i miei limiti come fossero un solitario con le carte... ma non cambio la loro disposizione... non le getto in faccia ad alcuno... non cambio il mio carattere... avere carattere significa avere spessore nella propria vita... essere solidi come un albero che odora di forte.. avere radici fin dentro l'anima. Fino ad oggi avevo trattenuto il fiato... ora no... preparo le valigie... penso di aver messo tutto l'occorrente... lascio qualche granello di polvere che è caduto portato dal vento dell'impulsività e della maleducazione... ma basta aprire la finestra del buon senso e dell'intelligenza per purificare la mia aria... tutto cambia quando cerchiamo di evolverci e il tuo sorriso è la mia voglia di cambiare... vado verso la mia spiaggia... dove finalmente mi immergerò nel mio mare...  ma mai senza amore.

Buone vacanze a tutti... 
 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°202 pubblicato il 25 Luglio 2012 da Buiosudime

In bocca ho ancora il sapore del dentifricio mentre accendo distrattamente la prima sigaretta della giornata. Contrariamente al solito… questa mattina mi sono alzata presto, senza un motivo preciso… senza un perché particolare. Sono seduta al bar della piazzetta e mentre aspetto il caffè giocherello con l'accendino rigirandolo tra le dita. Non ho pensieri… sento solo una certa malinconia immotivata che mi siede accanto come un'amica che non vedo da qualche tempo e alla quale non so che dire. La nascondo dietro gli occhiali da sole che non riescono a filtrare completamente la luce del sole… ma sono buoni a schermare i miei occhi dall'esterno. Indosso dei pantaloncini e mi sento scivolare addosso gli sguardi indiscreti degli uomini… e il loro sorriso di complicità… l'estate per molti, è il periodo della trasgressione, tutto questo è normale in una società di omologati e conformati… in una società dove maschi e femmine si muovono seguendo l'odore degli ormoni come cani che esplorano il territorio mettendo le narici ovunque. Accendo la seconda sigaretta dopo aver bevuto il caffè… adesso il sapore del fumo si mischia con la caffeina e le sensazioni sono più forti, il piacere più intenso. Mi sento osservata, un uomo mi fissa aprendo il suo volto a un sorriso che forse pensa sia il suo migliore in queste circostanze… e mentre lo guardo… scavalla le gambe e si alza per avvicinarsi… sorrido… mi ricorda Humphrey Bogart nel film Casablanca, la sigaretta fra le dita, il braccio piegato a sostenerla in una posa pseudo naturale… lo sguardo sicuro di sé, gli manca solo l'impermeabile. In altri tempi mi sarei divertita a prenderlo in giro… oggi invece accendo la terza sigaretta e mi alzo… non vedo più il motivo per rimanere ancora qui. Il telefonino squilla, sembra che tu abbia sentito i miei pensieri, ho bisogno del tuo sorriso in questo mondo così uguale… prevedibile e banale. 
 

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°201 pubblicato il 11 Luglio 2012 da Buiosudime

A volte la vita ti mette davanti a situazioni complicate, che non sei capace di gestire… a volte ti mette davanti a scelte difficili… vuoi ascoltare la ragione… ma vuoi anche seguire il cuore. E siccome parlano due linguaggi differenti e ti indicano due vie diverse, non sai che cosa fare… a quale dei due prestare attenzione. Pensi di comportarti nel modo migliore… pensi di aver agito in buona fede, ma poi, a cose fatte, ti rendi conto che hai sbagliato e non c’è modo di rimediare. Succede… e poi, logicamente, devi pagarne le conseguenze… è così che funziona, nella vita. Ci sono le vittorie e ci sono le sconfitte… e non sempre in egual misura, purtroppo… ma è un dato di fatto, e anche se non ci piace, lo dobbiamo affrontare… perché la vita non ci fa sconti solo perché magari abbiamo nei suoi confronti un debito di anni. Già, nella vita ci sono le discese e le salite… ma a tutto c’è un perché… una ragione che forse ora non comprendiamo, ma che comprenderemo più in là… ed è questo che ripeto a me stessa quando la ruota gira male per un po’… se due persone si sono trovate sullo stesso cammino, una ragione c’è sempre… e io a questa ragione voglio credere, a questa ragione voglio tenermi stretta… fidandomi di te… fidandomi di me stessa… fidandomi di quel sì che solo tu ed io conosciamo. Non c’è bisogno di altro… perché è così, sai? La vita a volte convoglia il tuo sentiero ai piedi di una montagna e non c’è da chiedersi perché… c’è solo da compiere una scelta tra le due opzioni possibili… provare a scalarla, sapendo che sicuramente sarà dura e irta di pericoli e molto probabilmente rischierai di non farcela “e tu lo sai di cosa parlo” e magari ci roviniamo pure la vita… oppure fermarti lì, rinunciando in partenza. Nessuno ti obbliga a nessuna delle due scelte… dipende solo da te… dal valore che dai a quella montagna e a quello che potresti trovarci al di là. E nessuno ti giudicherà mai per la scelta che avrai deciso di portare avanti, purché sia nata dal tuo cuore… e così, eccomi qui. Alzo gli occhi e mi ritrovo davanti questa ennesima potenziale scalata. Non vedo la vetta da quaggiù. E mi chiedo se ce la farò… ho paura. Il sentiero è impervio e ho smarrito la bussola lungo la via. Ma sono pronta a mettermi lo zaino in spalla, a indossare un paio di scarpe comode e a iniziare l’arrampicata armata solo della forza del mio cuore. Un passo avanti all’altro… uno per volta… piano piano. So che ci saranno momenti lungo il cammino in cui mi mancherà il coraggio… so che ci saranno momenti in cui mi lascerò cadere a terra sfinita… so che mi coglierà di sorpresa il freddo della notte… so che la differenza tra te e me è notevole… ma non conto di arrendermi… e so con limpida certezza che ogni fatica, ogni dolore, ogni angoscia sarà cancellata dal mio cuore nel momento in cui affacciandomi da lassù, vedrò la vallata sotto di me… e te ad aspettarmi… che lo vuoi più di me.

 

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°200 pubblicato il 02 Luglio 2012 da Buiosudime

Capita qualche volta, la sera... che sei al telefono con qualcuno di speciale... che ti conosce bene come tu conosci te stessa... e sa istintivamente di cosa hai bisogno, anche se quel pensiero non ti esce dalle labbra. E poi, mentre state parlando del più e del meno questo qualcuno all’improvviso ti dice “affacciati alla finestra” e senza chiedere perché, tu lo fai... semplicemente fidandoti... e lì vedi una luna splendida... immensa... quasi irreale... davvero uno degli spettacoli più belli che tu abbia mai visto... e sai che quel qualcuno per te, tanto speciale, sta facendo altrettanto da qualche altra parte sotto il cielo. E anche se in quel momento non è lì con te, è un po’ come se lo fosse... ma nonostante tutto lui ti manca... ti manca talmente tanto che lo richiami, per dirglielo... e questa volta lui ti dice... “affacciati fuori dalla porta” e tu fidandoti ancora lo fai... e lì fuori dal cancello vedi lui... veramente uno spettacolo... perché quel lui è veramente speciale e lo diventa ogni giorno di più. E questa persona di cui parlo ha la capacità di trovare sempre le parole giuste al momento giusto... quelle che tanto spesso a me mancano... di scomporre e ricreare la realtà in un modo unico, di seguire l’istinto e lasciarsi ispirare dal presente per instillare nelle persone la voglia di vivere... di guardarti dentro per pensare a come farti star bene... di motivare, spingere a credere nella possibilità di farti felice... di migliorare, di cambiare e di realizzarsi. È una persona solare e positiva a trecentosessanta gradi, un essere di luce assoluta, umile e umano, e come tutti gli artisti veri... quelli che sono artisti nell’anima... nasconde un bambino dentro di sé, un bambino a volte forse un po’ smarrito... che chiede di essere abbracciato e coccolato, ma capace di guardare al mondo e alle persone con occhi candidi e incantati... come appunto solo quelli dei bambini sanno essere...

 essere…

 
 
 

☆.•♥ ¯)★

Post n°199 pubblicato il 24 Maggio 2012 da Buiosudime

Anche questa notte si è ripetuto... sdraiata sul divano... in quel momento di leggero abbandono che ti coglie nel sonno sereno, con la mente rilassata dopo una giornata di ordinaria fatica... è arrivata... sottile... come un serpente silenzioso... la paura improvvisa. Qualcosa nel buio scuote la mia mente... la casa sussurra... mi distoglie dal sonno... ma non riesco a capire se sia un sogno o una presenza oscura, sono secondi interminabili nei quali penso tutto quello che c'è da pensare... cerco di elaborare una risposta che mi dica cosa succede per interrompere l'incantesimo di questo tumulto. Mi sento bloccata... non posso muovermi... mentre tutto intorno si muove... geme... scricchiola... vibra... il divano... i lampadari... i quadri... ogni momento che passa mostra la sua ombra mortale... è strano sentirsi immobile nel movimento delle cose, quando di solito, ci si muove e tutto è immobile... sei un oggetto dentro un avvenimento... un soprammobile... una bambola in balia di una caduta senza fine. È come se fossi in un ascensore che precipita nel vuoto... sono un vaso di coccio lungo il quale si apre una crepa che cerca di liberarsi del contenuto... l'angoscia suona come un'eco che si ripercuote nell'animo come un gong assordante... la paura è uno strumento che si accorda col suo crescere... ti respira addosso... ti trattiene usando le mani dell'ansia... e lega il suo laccio che ti stringe di nuovo, quando ritorna... mi trovo sola, in bilico sull'orlo del panico... il telefono squilla... grazie... ci sei... sempre... 
 

 
 
 
Successivi »
 

 

 
 

 

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mgianfigreywolf49scarabeograsso1957gigidadamoprincipe67dgl2collineverdi_1900Buiosudimelucciolqcandido.fgRiccardoPennaSky_Eagleghibli_56eloisa1952ottavia4
 

Se non mi farai

domande, non

dovrò mentirti...

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 126
 

 

ULTIMI COMMENTI

 

Protected by Copyscape Website Copyright Protection