Community
 
mikacine
Sito
Foto
   
 
 
Creato da mikacine il 15/01/2008
un blog dedicato ai cinefili

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Area personale

 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

 
esetidicessi_checall.me.Ishmaelmikacineantropoeticosabrina_83Bpsicologiaforensedaunfioregiocom1960Lord_Of_Shadowsalba1950Juliet_Homegioiaamoresybilla_ctiffany2021maandrax
 

Ultimi commenti

 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

Anarchia - La notte del giudizio

Post n°502 pubblicato il 30 Luglio 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

Esattamente un anno fa usciva,praticamente in sordina,La notte del giudizio con protagonista Ethan Hawke. Il risultato fu inaspettatamente positivo ed unanime,con relativo successo di critica,arrivando a farlo diventare in poco tempo un vero e proprio cult. Immaginata la potenzialità di un possibile franchise si è deciso immediatamente di produrne un sequel e,un anno dopo,approda nelle nostre sale Anarchia.


Un anno dopo lo sfogo del primo film ci troviamo a poche ore da quello nuovo. In città la tensione sale e tutti si apprestano a vivere la nottata alla propria maniera: c'è chi si barrica in casa e cerca di superare la notte indenne e c'è chi,invece,affila le lame e prepara i fucili per purgare la propria anima. In questa tremenda e necessaria - almeno per i Nuovi Padri Fondatori - notte si incroceranno i destini di diverse persone e,soprattutto,si scoprirà un aspetto di questa "pratica" che ha ben poco a che fare con la spiritualità.

Si alza il tiro con questo secondo episodio riuscendo,contemporaneamente,a mantenere una profonda riflessione sulla violenza e sulla natura dell'uomo,spettacolarizzando ancor di più le stragi. Aver spostato la "nottata" da una casa di un quartiere alto alle strade del centro ha aiutato l'azione della trama,un plot intelligente e per nulla scontato di cui sentiremo parlare per molto tempo. E probabilmente con altri sfoghi all'orizzonte...

 
 
 

Transformers 4 - L'era dell'estinzione

Post n°501 pubblicato il 22 Luglio 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

Era stato lo stesso Michael Bay,regista della trilogia sui personaggi Hasbro,a dire che si sarebbe fermato dopo il lato oscuro della Luna,con un successo planetario che aveva,però,fatto terminare le idee intorno ai robottoni. Ma,ovviamente,tutto cambia quando ci sono di mezzo le banconote sonanti.


Qualche anno dopo la terza avventura,gli Autobot e i Decepticon sono stati dichiarati fuorilegge e perseguitati dal Governo americano. I pochi che riescono a fuggire a queste ronde militari si nascondono in attesa di un cambiamento. Quando Optimus Prime viene ritrovato da un ingegnere inizierà una battaglia decisiva per la sopravvivenza dei robot ma anche per smascherare una cospirazione militare e governativa.

Cast interamente rinnovato,con al centro dello show il divo Mark Wahlberg affiancato da Stanley Tucci. Ma non è tutto,perchè a fare la loro prima comparsa saranno i Dinobot tanto amati dal pubblico anni '80 e portati finalmente sul grande schermo. 
Non si tratta dell'episodio migliore ma la spettacolarità è garantita dal primo all'ultimo minuto.

 
 
 

Le origini del male

Post n°500 pubblicato il 11 Luglio 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

Nella prestigiosa Università di Oxford un visionario docente di parapsicologia,aiutato da un piccolo gruppo di studenti,conduce un esperimento su Jane Harper,una ragazza problematica che pare essere posseduta da forze oscure. Il loro scopo è curarla cercando di spiegare "scientificamente" l'evento paranormale e,dopo averlo "imbrigliato",distruggerlo.


Ennesimo documentario basato su fatti realmente accaduti,in cui il paranormale si sposta verso il tema sempre buono dell'esorcismo. La componente tecnologia lo rende un pò più originale (si veda,per esempio,White noise) e le riprese sgranate e l'ambientazione anni '70 riescono nell'intento di "solleticare" il panico nello spettatore.

Niente di nuovo e,soprattutto,niente di eccezionale,ma almeno ci si spaventa un pò. Ed è già molto per un genere in inesorabile declino.

 
 
 

Maleficent

Post n°499 pubblicato il 25 Giugno 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

Quando si guardano i cartoni Disney non si può non tifare per i buoni,protagonisti di storie strappalacrime la cui felicità viene rubata dai cattivi di turno. Streghe,ladri,pirati e tantissime altre categorie di villain hanno tormentato i sogni di noi spettatori (bambini e non) e cercato di rovinare i lieto fine fiabeschi.


Non ci si è mai chiesto,però,se i cattivi fossero spinti da altre motivazioni e non solo dalla loro natura oscura. Almeno fino ad adesso e fino alla trasposizione della storia di Malefica,la strega cattiva della fiaba "La bella addormentata nel bosco". Il nuovo corso del cinema mondiale,infatti,si concentra sui retroscena delle storie e,con questo progetto,spiega le origini della creatura magica e di come,dopo essere stata tradita,si lasci avvolgere dal "lato oscuro".

Non è un film che cerca di far patteggiare lo spettatore per l'oscurità e la crudeltà,ma sicuramente eleva la visione delle fiabe ad un livello superiore molto più adatto ad una realtà disincantata come quella attuale. Menzione d'onore per Angelina Jolie,sempre perfetta nella parte della cattiva,il cui ruolo sembra esserle stato costruito addosso.
 
 
 

Edge of tomorrow - Senza domani

Post n°498 pubblicato il 17 Giugno 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

Secondo film fantascientifico in un solo anno per la superstar Tom Cruise che,dopo Oblivion,si trova nuovamente ad affrontare un'invasione aliena su scala globale. Ma se nella pellicola dell'anno scorso il plot del film era la "dimenticanza",qui invece è esattamente il contrario.


Il tenente colonnello Bill Cage sta conducendo una guerra nella guerra,"pubblicizzando" e "sponsorizzando" la controffensiva umana contro i Mimics (così vengono chiamati gli invasori extraterrestri). Nel momento in cui viene retrocesso di grado e "gettato" al fronte iniziano i veri guai,e non solo perchè rischia la vita,ma anche perchè è vittima di un loop temporale in cui rivive il suo ultimo giorno di vita,il primo al fronte. L'unica luce in questa "nebbia temporale" sembra essere il soldato-eroe Rita Vrataski.

E' veramente strano vedere un Cruise vigliacco che,piuttosto che affrontare l'avventura,preferisce scappare. La sua paura iniziale viene poi sostituita dalla confusione di una situazione assurda ed irritante. Il film è bello e spettacolare,anche soprattutto grazie all'idea del loop così cara al cinema sci-fi moderno (Source Code,Looper) e che risulta essere sempre intelligente.

 
 
 
Successivi »