Creato da mikacine il 15/01/2008
un blog dedicato ai cinefili

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Area personale

 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

 
mikacineUnUomo.ImperfettolarosanigracalciodomenicadANy60jackrosso_ibiscusdeteriora_sequorantoniamirafioribelladinotte16vaniloquiogaetano561street.hassleMarquisDeLaPhoenixDJ_Ponhzi
 

Ultimi commenti

 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

The Giver - Il mondo di Jonas

Post n°510 pubblicato il 16 Settembre 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

Jonas è un adolescente curioso che vive con crescente ansia e disorientamento la sua vita omologata e controllata. La sua intera comunità,infatti,vive regolamentata da regole rigide in cui non c'è spazio per sentimenti ed emozioni. Per mantenere questo distopico equilibrio i grandi saggi della società hanno fatto cancellare il passato dell'umanità e l'unica persona che dispone della possibilità di controllare e conoscere questa verità è il Donatore. Sarà lui a dover trasmettere a Jonas i segreti di una scelta dolorosa e ingiusta.


I nuovi teen-movie si sono finalmente scrollati di dosso l'ingiusta polvere di Twilight ed hanno creato un ibrido accattivante fra giovane e vecchio. Sfruttando la popolarità di giovani attori hanno portato sul grande schermo tematiche importanti e più che mai contemporanee,derivate soprattutto da libri diventati in breve tempo dei cult.
Ammetto che non avevo grandi aspettative su questa pellicola ed invece mi sono dovuto ricredere. Indubbiamente non siamo agli ottimi livelli e alla serietà della saga di Hunger Games ma l'inizio è più che promettente,grazie ad una bella storia (non troppo originale ma trattata con innovatività) e all'idea sempre attuale che dal passato si possa vivere il presente e migliorare il futuro.

 
 
 

I mercenari 3

Post n°509 pubblicato il 08 Settembre 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

Terza e probabilmente ultima avventura (?) per i sacrificabili di Stallone,il fenomeno vintage nato quattro anni fa e che,da semplice operazione nostalgica,è diventato un vero e proprio cult. Come un ideale cambio di testimone narrativo in questo terzo episodio il team di veterani viene affiancato da una squadra nuova di zecca e,soprattutto,giovane. Inevitabilmente la naturale sfrontatezza e vulnerabilità di quest'ultimi porterà i nostri protagonisti a tornare in carreggiata e a posticipare il loro canto del cigno.


Uscito dal progetto Bruce "Mr. Church" Willis il cast si è comunque nuovamente arricchito di nuovi pezzi da novanta: all'attempata combriccola si sono aggiunti Harrison Ford,Antonio Banderas,Wesley Snipes e Mel Gibson nei panni del cattivo e vendicativo fondatore dei Mercenari. Il doppio prologo catapulta lo spettatore nel classico mondo action visto nei primi due film,ma se si vuole trovare un neo a questo lo si può inquadrare nella parte centrale. Il reclutamento dei giovani allo sbaraglio rallenta un pò troppo il ritmo che,per fortuna,torna ad alzarsi notevolmente nella seconda parte.
Inutile vergognarsi,non ci si stanca facilmente di questi vecchi e nostalgici eroi,(s)pompati e rugosi ma pur sempre fascinosi per natura!

 
 
 

Into the storm

Post n°508 pubblicato il 05 Settembre 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

Interessante progetto questo Into the storm,atipico e al contempo classico. Alla tradizione dei film catastrofici,difatti,questa pellicola mescola la più recente (e produttiva) produzione in stile found footage


Nella città di Silverton sta per scatenarsi l'inferno sotto forma di una serie di tornado di portata epica. Diversi gruppi di persone vivono gli istanti precedenti in maniera completamente opposta: ci sono i giovani svalvolati che cercano di superare il limite estremo finendo nell'occhio del tornado,c'è una scuola che si appresta a vivere la premiazione finale e - giusto per terminare in bellezza - c'è una squadra di "cacciatori di tornado" pronti a tutto pur di filmare il documentario definitivo. Le loro vicissitudini si incastreranno fra loro,con diversi epiloghi.

Sembra di assistere al film Twister ma con tutti i mezzi e le potenzialità delle più attuali tecnologie. Bellissimi effetti speciali e una storia coinvolgente che intrattiene il pubblico dal primo all'ultimo minuto. E in un'estate poco calda e molto turbolenta questa pellicola sembra perfetta...

 
 
 

Il fuoco della vendetta - Out of the Furnace

Post n°507 pubblicato il 02 Settembre 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

La fonderia di cui si fa riferimento nel titolo è quella della cittadina di Braddock,il centro della sua economia e ciò di cui vive Russel - l'intenso Christian Bale. Paga non eccezionale e una vita piuttosto lineare ma a Russel va benissimo così,almeno fino a quando non uccide involontariamente due persone in un incidente stradale. Durante gli anni di prigione perde il padre,già gravemente malato,e il fratello minore Rodney si caccia in un brutto guaio dal quale non sarà facile uscire.


Un'America rurale fa da sfondo ad una storia drammatica in cui vendetta e sogni infranti si alternano creando una serie di tragici eventi. Casey Affleck e Woody Harrelson contribuiscono a fare della pellicola un dramma personale e familiare dai toni molto duri dove non c'è spazio per il lieto fine o per sogni da realizzare. Man mano che la trama si riempie di sangue e violenza si ha la voglia di abbandonare la visione a causa della spietatezza con cui il destino arriva a chiedere il conto nella vita di Russel. 
Per fortuna gli amanti del buon cinema riescono a resistere,sopratutto grazie alla superba bravura di Bale che,anche solamente fissando lo specchio di un bagno,trasmette un'emotività rara e profonda.

 
 
 

Liberaci dal male

Post n°506 pubblicato il 28 Agosto 2014 da mikacine
 
Foto di mikacine

A metà strada fra un poliziesco da atmosfere anni '90 ed il più classico dei film sul demonio e sugli esorcismi,la pellicola mostra (finalmente) un tenue raggio di luce nel genere horror. Prima di cantare vittoria per un genere rinvigorito bisogna,però,aspettare ed andare con cautela,anche perchè non siamo di fronte,comunque,ad un film memorabile.


L'agente di strada Sarchie - il bravo Erin Bana - è un infaticabile agente del NYPD che agisce nelle cupe,piovose e violente strade del Bronx. Ha a che fare quotidianamente con omicidi efferati e studia i suoi casi con razionalità,ma quando in città iniziano a verificarsi strani e macabri crimini qualcosa nella sua coscienza inizia a vacillare. L'aiuto di padre Mendoza - Edgar Ramirez - sarà fondamentale per analizzare i collegamenti fra i crimini e per capire che c'è qualcosa di metafisico e diabolico che aleggia sulla città.

Come dicevo prima non siamo nel campo dell'originalità - il film ricorda molto da vicino Giorni contati - ma almeno qualcosa si muove,nel senso che ci si spaventa il giusto ed anche l'azione ha il giusto peso nel film. In attesa degli imminenti progetti horror possiamo dire di essere partiti col piede giusto in questa nuova stagione.

 
 
 
Successivi »