Creato da mikacine il 15/01/2008
un blog dedicato ai cinefili

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Marzo 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Area personale

 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Ultime visite al Blog

 
antropoeticonon.sono.iomoschettiere62ANGELOANONIMOmikacinea.mezza.lucemind_without_a_voicephilippe.1_2013psicologiaforensecile54christie_malryoversize47lorenzoemanueunghievioladeteriora_sequor
 

Ultimi commenti

 
Ho visto questo film due settimane fa al cinema e posso...
Inviato da: maps.14
il 09/12/2014 alle 16:43
 
Oddio, in realtà la scena "post credit" con...
Inviato da: maps.14
il 05/11/2014 alle 15:57
 
Saluti
Inviato da: giovaniesereni
il 03/10/2014 alle 15:14
 
ok prendo il tuo consiglio, vado a vederla
Inviato da: DJ_Ponhzi
il 07/09/2014 alle 15:05
 
Ciao! Grazie di aver visitato il mio blog.. Purtroppo...
Inviato da: mikacine
il 13/07/2014 alle 12:32
 
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

Il settimo figlio

Post n°540 pubblicato il 09 Marzo 2015 da mikacine
 
Foto di mikacine

Fantasy dalle tonalità dark e dalle atmosfere gotiche che mischia piacevolmente la cultura folk delle fiabe con l'intrattenimento del cinema moderno. Il settimo figlio del titolo è il protagonista di una delle leggende più antiche,quella nella quale "il settimo figlio di un settimo figlio" possa avere dei poteri sovrannaturali e magici e combattere le forze del male.


Jeff Bridges è Gregory,l'ultimo superstite dell'ordine dei maghi e stregoni,uomo da sempre devoto alle forze del bene e protettore degli esseri umani dagli attacchi degli esseri maligni. Da anni è dedito all'alcolismo e al vagabondaggio ma quando Madre Maikin,la più potente delle streghe,si risveglia seminando morte sul suo cammino,sarà costretto a cercare un aspirante apprendista. La scelta ricadrà su Thomas Ward,di professione contadino ma con la precisa aspirazione "verso qualcosa di più",che ben presto rivelerà poteri enormi ma anche un animo gentile e buono,forse fin troppo per l'arduo compito che lo attende. 

Julianne Moore e Ben Barnes completano il cast di questa spettacolare avventura che rispetta i classici cliché del caso: l'improbabile eroe,la cattiva dall'animo ferito (il vero ed unico colpo di scena del film) ed il burbero mentore dal passato turbolento. Niente di eccezionale,sicuramente,ma una pellicola veloce e ben fatta,in cui non ci si annoia mai pur avendo ben poco di originale.

 
 
 

Jupiter - Il destino dell'universo

Post n°539 pubblicato il 02 Marzo 2015 da mikacine
 
Foto di mikacine

Ennesimo ritorno dei fratelli Wachowski che,grazie al rivoluzionario Matrix,possono permettersi di vivere di rendita e sopportare i successivi flop di critica e di botteghino. Dopo il (fin troppo) filosofico Cloud Atlas,difatti,hanno deciso di puntare sul ritorno alla fantascienza classica,cercando di ripercorrere i fasti di Neo e della Matrice.


Come nella più classica delle storie Jupiter è una ragazza che sente di essere destinata a qualcos'altro che non sia pulire appartamenti con la madre. Sente che c'é altro che la aspetta ma non sospetta minimamente che ad attenderla c'è un'avventura intergalattica e il destino della razza umana. Questa nuova condizione le farà capire come fato e passato siano connessi inevitabilmente.

Sci-Fi puro,con ibridi creati geneticamente in laboratorio,navicelle spaziali,galassie lontane e universi in pericolo. Un progetto standard per il genere che regala un bel primo tempo,il cui apice viene raggiunto dall'inseguimento nei cieli di Chicago,ma che quando sposta l'azione nello spazio vero e proprio perde (paradossalmente) freschezza e anche ritmo. Peccato perchè la fisicità di Channing Tantum,da sola,fa il suo e perchè le premesse facevano ben sperare per un ritorno col botto.

 
 
 

Taken 3 - L'ora della verità

Post n°538 pubblicato il 25 Febbraio 2015 da mikacine
 
Foto di mikacine

Bryan Mills è tornato..per la terza volta!

Dopo l'inatteso successo di Io vi troverò,quella che sarebbe dovuta essere una delle tante pellicole action presenti nel panorama cinematografico è divenuta una vera e propria saga. Il protagonista Liam Neeson interpreta un ex-agente della CIA che ha ben poco di che godersi la pensione,visto che nei primi due episodi sua figlia e la sua ex-moglie verranno prese di mira da un gruppo di criminale dell'est Europa e rapite. Dopo mirabolanti avventure riuscirà a liberarle e a fare fuori tutti (!) i cattivi con metodi a dir poco non convenzionali,ma la sfortuna è sempre dietro l'angolo..

In questa terza - e in teoria ultima - avventura,infatti,sarà incolpato della morte della ex-moglie trovata cadavere nel suo appartamento. Capendo subito di essere stato incastrato in un gioco più intricato e complesso di ciò che invece la polizia crede,inizierà una fuga inarrestabile dalle autorità ed una caccia spietata ai killer della sua amata.

Ancora più esplosivo dei primi due episodi e particolarmente esagerato,il film è un concentrato di inseguimenti,scazzottate,pallottole e speronamenti in cui la (conosciuta) fisicità di Neeson primeggia su una trama classica ma sempre apprezzabile.

 
 
 

Notte al museo 3 - Il segreto del Faraone

Post n°537 pubblicato il 24 Febbraio 2015 da mikacine
 
Foto di mikacine

Dopo due episodi sembrava essere terminata la magia del Museo di Storia Naturale di New York e delle sue attrazioni che,durante la notte,prendono vita creando scompiglio nel museo e nella vita lavorativa del custode notturno Ben Stiller. E invece,a distanza di sei anni,arriva la terza avventura che,per l'occasione,si sposta dalla Grande Mela al British Museum di Londra.


I nostri "eroi" sono costretti ad affrontare questo viaggio a causa della Tavoletta di Ahkmenrah,il gioiello dorato che permette loro di prendere vita,che sembra perdere i poteri a causa di una strana corrosione. Gli unici a sapere come poter impedire il peggio sono i genitori del Faraone Ahkmenrah - protagonista del secondo film - che risiedono proprio nel museo londinese. Grazie a nuovi alleati,ma anche affrontando nuovi pericoli,Larry e la sua bizzarra combriccola vivranno un'avventura indimenticabile.

Il compianto Robin Williams e Ben Kingsley completano un cast ricco,ben assortito e soprattutto divertito,dove nonostante si sia ad un terzo episodio ci si diverte e si ride. Non brillerà certamente per originalità ma la bravura di Stiller e le gag divertenti fanno ridere uno spettatore senza troppe pretese.

 
 
 

Italiano medio

Post n°536 pubblicato il 19 Febbraio 2015 da mikacine
 
Foto di mikacine

Alzi la mano chi non ha visto almeno una volta i trailer demenziali creati da Maccio Capatonda con protagonisti Herbert Ballerina e Ivo Avido? Sono piuttosto certo che siate in pochi,vista la fama che i tre hanno ottenuto su YouTube e che li ha portati a diventare colonne portanti del programma radiofonico Lo Zoo di 105. In ogni caso,conoscitori e non,consiglio spassionatamente la visione di questo film tratto proprio da uno dei loro fake trailer.


Giulio Verme é un cittadino modello,ossessionato dalla salvaguardia dell'ambiente e della protezione del pianeta,tanto da sacrificare affetti personali e la sua stessa esistenza. L'incontro con un suo vecchio amico e il seguente ingerimento di una strana pillola gli permetterà di aprire gli occhi,facendogli usare solo il 2% del cervello e trasformandolo nel perfetto..italiano medio! Da quel momento i suoi interessi diventeranno molto più banali e la sua vita cambierà radicalmente.

Gag spassose ed ironia volgare e demenziale che ha,però, il pregio di avere al suo interno anche una critica piuttosto feroce verso tutti quegli stereotipi della società italiana moderna: ecco quindi che vengono presi di mira reality show,abusivismo edilizio e quella continua ricerca della fama che tanto fa gola attualmente. Certo,l'impegno verso il sociale passa in secondo piano rispetto alle battute e alle scene deliranti,ma in ogni caso si tratta di una pellicola nuova e che percorre una strada alternativa per descrivere uno spaccato sociale moderno. 

 
 
 
Successivi »