Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

 

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

- MARCO PICCOLO
- Un po di me
- massimopiero
- OP - LA !!
- alba chiara
- OCCHI SUL MONDO
- ZIGGY STARDUST
- SONO QUI
- LOSPECCHIODELLANIMA
- IL PETTIROSSO
- donna.....io domani
- LARABA FENICE
- Essere Donna
- VITA E ...SENSI...
- Vita di un Bradipo
- Donne sullorlo di..
- Parole a caso..
- CINOFALLICAMENTE
- come la brezza......
- di sole e dazzurro
- Dico la mia
- Origami
- LOca Nera
- Del sottile pensiero
- Labyrinth
- nun&ugrave;
- io
- IN VIAGGIO....
- raggio di sole
- ~ Anima in volo ~
- ...fini la com&egrave;die
- Soldi e inganni
- c&egrave; tutto un mondo..
- Arte_mia
- di tutto un p&ograve;
- Pensierosamente Me
- Angolo Pensatoio
- CALICI DI STELLE
- I Miei Perche
- PENSIERI SPARSI
- Forse
- 21 grammi
- Giulia La Snob
- donnaetempo
- Lamore &egrave; vita
- casalinga disperata
- Narrativa e oltre...cantastorie61
- LeNote_DellaMiaVita STEFF
- Ultimi pensieri grazia pv
- Un giorno per caso
- vivi e lascia vivere fla
- Chiaror Di Luna carla
- Fuori dal cuore Kathia
- loro:il mio mondo francesca
- ANALFABETA FLO
- Cogito ergo sum
- a proposito di elliy
- Non c&egrave; 2 senza 3 tiffy
- MIRROR MARISA
- Riflessioni/fantomas
- delirio.....W
- SEMPLICI EMOZIONI LIDIA
- PARLIAMONE
- PICCOLO INFINITO
- ricomincio da qui laura
- My Personal Minds laura
- Baciata dagli Dei Mokina
- Fenice_A&reg;
- cera una volta
- My VIDEOMUSIC blog - Kimi
- Amici e parole
- Dolce_eternity
- PensieriInVolo Edelw...
- OLTREICONFINI Lucre
- @Creative Insomnia Alice
- pensieri cuspides O
- Simpatica...Anna
- Dark side of Mars...Giù.
- Bambola di stracci Renata
- Meneraccontiunaltra sparusola
- Io un blog? : annetta
- Rosso come lamore....Cinzia.
- Emozioni e anima
- Pensieri.... martina
- black marbles tanyact
- Fatti e Misfatti marinella
- DOLCI MOMENTI
- Indomani Sel
- libero di pensare oliver
- Sentimentalmente Giovanna
- semplici attenzioni
- Eat Pray Love mary
- Ame Ph&egrave;nix Marq
- Ambra di stelle Tittì.
- Oltreiconfini20 Lulu
- CITAZIONI PATNERS
- Circo della Vita Ser..
- zoe
- BENVENUTI ROSA
- Ok... La smetto...trottolinogiramondo
 
Citazioni nei Blog Amici: 141
 

Ultime visite al Blog

grazia.pvtiffany2021monellaccio19g1b9e_d_e_l_w_e_i_s_snella65vitvulnerabile14Eddie_Cranegryllo73fante.59mononnagemma8margherita88calleguadianaDr.Uranocchia56
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

NON C'E' RIMEDIO AL PEGGIO?

Post n°1224 pubblicato il 28 Novembre 2014 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19





Che vespaio...ops...che vespasiano! E' vero, le fogne più le agiti e più il lezzo pervade le nari. Dico subito che non sopporto visceralmente Barbara D'Urso e mi servirò della "signora" (sic) di Mediaset per stigamatizzare la querelle e il bailamme verboso e insistente sul "dilettantismo naif" della bonona esuberante e burrosa. Ma Barbara è giornalista o no? Su questa fumosa domanda si è scatenato un contraddittorio di lana caprina: non è una giornalista, almeno non lo è nel mero senso del significato e pur tuttavia, L'Ordine dei Giornalisti per mano del suo presidente, sta criticando aspramente il modo di condurre interviste da parte di Barbara: "Basta con la tv del pianto!". Questo è l'imperioso comandamento espresso, salvo a comminare pene severe in seno all'ordine. Orbene, se è giornalista se ne può parlare, ma se non lo fosse (pare non sia iscritta), come può l'albo intervenire e provvedere? Su questo preciso tema è in corso una diatriba tra i "protettori" della D'Urso e i "comunisti" impiccioni e di stampo sovietico che vogliono soffocare le voci libere dei media! Raga', è vero: questa è L'Italia, questo ci meritiamo e francamente sono disgustato sino a ravvisare i soliti "cognati di vomito". Per una paracula di mestiere, formata e istruita alla scuola del berlusca, si muove l'ordine dei giornalisti che (può o non può) tende ad eliminare la nemica con la sua televisione del pianto e delle palle piene!!! Di contro, questo liso e becero albo, come tutti quelli che esistono in Italia, che incapace di esistere grazie all'inutilità della sua funzione, mette lingua dove non dovrebbe. Bella lotta di costume e di cultura, dove nessuno dei due ha colpe definite da norme e leggi vere, ma entrambi fagogitati dalla politica di basso spessore, sfociano nel vecchio consunto dualismo di sistema: fascista v/s comunista! Qua nessuno se ne è acccorto che le ideologie non s'attaccano più a niente, non sono più valori e non servono a fare politica. Qua conta solo il fare un certo tipo (squallidissimo) di televisione tipica di Mediaset (buon sangue non mente) e fare della libertà d'espressione e di opinione, un vero vessillo di civiltà e di progresso democratico. La televisione della D'Urso vale per il popolo bue, quello che rende profitti e voti, mentre la libertà vera, senza Albi e Ordini professionali, sono fuori da ogni contesto sociale e politico moderno. Le leggi fatte bene possono bastare per controllare tutto e il contrario di tutto. Basta volerlo, ma quante cose in Italia non si vogliono? Ditemi una sola "cosa" che appena espressa vada bene a tutti!!!! Quel giorno sarò felicissimo di scendere dal...pianeta terra!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CHI HA TEMPO NON ASPETTI TEMPO

Post n°1223 pubblicato il 27 Novembre 2014 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Tornando al post di ieri, una domanda spontanea mi è stata rivolta da alcuni di voi: "Perchè ora? Perchè tutta 'sta fretta?". Legittima e oppurtuna domanda, oltre che pertinente, quindi, mi corre l'obbligo puntualizzare alcuni punti probabilmente sfuggiti al vostro acume e al vostro aguzzare la vista. Mi sembra evidente che l'incalzare del tempo, il battito inesorabile del metronomo, sia lì ad indicare che è "l'ora che volge al desìo...", urge pertanto un'analisi doviziosa e serrata della situazione, almeno per quel che mi riguarda. Io mi preoccupo, non mi nascondo niente e so riconoscere le mie condizioni di salute.Ma se l'altra sera, mentre eravamo a cena io e il mio 51%, soli come sempre e pronti a farci di TV per addormentarci, mi è capitato questo che vedete, allora io sono molto preoccupato:

Bari ai lov iu

Lui: "Amo' come se cànge u' canale dò?".

Lei: "Cudde iè  u' microonde, rimbambite!".

 

Idioma incomprensibile per molti il "barese", quindi per evitarvi la pag. 777 del televideo, procedo con una traduzione opportuna. IO: "Amo' come si cambia il canale qua?". LEI, la perfida: "Quello è il microonde rimbambito". Spero adesso sia tutto più chiaro: la sua ansia, la mia preoccupazione e la...nostra fretta!


 



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL PATTO...

Post n°1222 pubblicato il 26 Novembre 2014 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

E' giunto il momento dei consuntivi, dei bilanci e delle previsioni per il futuro. Alla luce dei cambiamenti che avverranno  nel prossimo anno, è opportuno cominciare a capire che sorte subiremo. "Raga' ci vediamo al solito posto? Mi sembra una buona giornata per stare seduti attorno ad un tavolino all'aperto e chiacchierare davanti ad un buon caffè!". "Oh gorgione, non è che ti sei fatta venire in mente una delle tue solite cazzate spero?". E' stata la prima osservazione di Vitozzo, appena sono giunto all'appuntamento. Mancava solo Sugo ma sarebbe giunto a breve. Noi quattro: Gianci, Sugo, Vitozzo e io, come alcuni di voi sanno, siamo amici da oltre 50 anni: una vita intera, mai separati, siamesi dalla nascita...quasi. Abbiamo diviso tutto, persino le cicche (senza filtro) fumate con gli spilli. Insomma una vita fatta di zingarate e di puttanate a non finire. La strana combinazione è che ognuno di noi ha conservato, dopo aver sistemato tutti gli altri figli, solo le figlie femmine: quattro donne che per il momento diciamo che ci inibiscono moralmente anche se ognuna ormai ha la sua indipendenza. Solo la figlia di Vitozzo frequenta l'Università a Firenze, mentre le altre, esclusa la figlia di Sugo che lavora in città, sono fuori per lavoro. Orbene, previsti i matrimoni di due ragazze  per l'anno prossimo (mia figlia e la figlia di Sugo), ho esordito: "Dobbiamo preoccuparci del nostro futuro, cominciamo a pensare cosa fare nell'immediato, visto che ormai siamo a fine corsa...". Gianci subito replica tra un sorso e l'altro al suo caffè:  "Se volete aspettare che mia figlia si sposi, aspetterete una vita intera, da quel che capisco non ne ha intenzione, quindi vi eviterò il matrimonio, i regali di nozze e...andate affan'cucolo con i vostri!". "Vabbè, ma secondo te che dovremmo fare che già non facciamo? Siamo qua, siamo al sole, c'è un traffico di gnocche da paura, gli occhi urlano, la carne è debole e siamo qua a dire cheeee...glurp?". Vitozzo quasi si strozzava per il gigantesco cornetto che masticava con avidità mentre una "bambolona" attraversava il suo campo visivo. Sugo, invece, è quello tra noi che finirà il suo "giro" l'anno prossimo con me: "Raga', Carle' non ha poi torto, quando tutto questo sarà passato, dovremo pur trovare un posto, un luogo dove....". "...ecco appunto...". Prendo la palla al balzo come il miglior cacciatore australiano di canguri: "...è ciò che volevo dire: desidero che si faccia un accordo, un preciso "contratto" per decidere dove passare il tempo che ci resterà...". "Ovvero, cosa proponi rompipalle che non sei altro...". Gianci mi sembra piuttosto incazzato, tira al suo sigaro come non mai, brutto segno: "Propongo dopo Il Nazzareno, la Leopolda e tutti  i  posti citati recentemente, il "Patto dell'Arzilla", l'unico posto per non stare per strada e dove potremmo rompere gli zebedei a Berlusconi se continuasse ad occuparsi di ospizi compresa la nostra "Villa Arzilla"..." Oh, si sono alzati, mi hanno guardato fisso negli occhi e son scappati fulmineamente all'unisono, come facevamo da ragazzi: l'ultimo che rimaneva al bar, pagava il conto. Così, dal Patto dell'Arzilla è scaturito un ricco scontrino che ho provveduto a pagare prima che il cameriere s'incazzasse. 'Sti pirla...ma quando cresceranno? 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E TU COME LO TIENI?

Post n°1221 pubblicato il 25 Novembre 2014 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19




So benissimo, nella mia limitata saggezza di ragazzo anziano, di non aver visto tutto, di non aver sentito o letto tutto nella mia vita. Sono conscio che non mi basterebbero mille vite vissute una dietro l'altra, per rendere il mio sapere appena degno della ricchezza e della completezza generate dalla profonda conoscenza. Eppure mi accontento, sono convinto che non potrò mai arrivare a tanto e quel che apprendo, per me è già un traguardo che sposto, giorno dopo giorno, sempre un po' più in là! Dunque, apro il giornale è leggo che è tornata di moda una famosa battuta, punta di diamante di un vecchio spot pubblicitario, che fu all'epoca un tormentone: "Io ce l'ho profumato!". Così recitava il protagonista con evidente accento siciliano; l'oggetto del gioco di parole, il calembour ficcante e provocatorio, era una modesta mentina. L'alito, appunto, era ciò che realmente aveva di profumato!!! Al tempo con quella battuta noi maschietti ci abbiamo marciato alla grande, ce l'avevamo tutti profumato e la premura che avevamo, era quella di informare, per suboldi e reconditi scopi, il gentil sesso! AhAhAhAh!!!! In giro, era tutto un sentire: profumavamo come pantegane. Orbene, gentili signori Austen Heinz e Gilad Gome, se vi state occupando di prevenzione della candidòsi, una affezione provocata da un fungo detto  anche mughetto, come caxxo avete fatto a rimaner coinvolti in una roba del genere? Ovvero, perchè mai vi è venuto in mente di dare alla vagina un penetrante odore di pesca? Come dite? Perchè è un diritto fondamentale delle donne? Embè? E pensate che agendo sul Ph sistemerete tutte le vagine in circolazione? Intendiamoci, non è discutibile la vostra scelta, è quanto meno discutibile che alla dichiarazione di una donna che dice "Io ce l'ho profumata!", noi maschietti non potremmo replicare in maniera altrettanto adeguata! Rendiamoci conto che qui non è più in ballo l'alito di chicche  e sia, qua dobbiamo salvaguardare l'uguaglianza di genere. Pertanto, alla donna che attesta di averla profumata alla pesca, vorremmo replicare con altrettanto orgoglio che anche noi ce l'abbiamo profumato, precisamente al gusto di... banana!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

QUANDO SARA' LA FINE DEL MONDO?

Post n°1220 pubblicato il 24 Novembre 2014 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19



Se permettete, a prescindere dalla vostra professione di fede, a parte il vostro ateismo e anche se foste agnostici, desidero darvi un bel "cazzottone nello stomaco". Sapete che non ho l'abitudine del copia e incolla, conoscete anche i miei post, mi servo di fonti pubbliche e scrivo a modo mio ciò che mi piace riportare di una notizia senza ricopiarla di sana pianta. Se proprio non posso fare a meno riporto, virgolettando e/o citando l'origine, periodi brevi e contenuti che ritengo necessari ai fini della completezza del post. Questa è la prima volta che mi accingo a riportare integralmente, un articolo a firma del giornalista/scrittore Giorgio Michelangeli. Tratto dall'Huffington Post, desidero proporlo per lasciarvi, spero, a bocca aperta.

"10 motivi per cui Google è meglio di Dio"

 

1-Se preghi Google per qualcosa che ancora non esiste, a forza di pregare prima o poi qualcuno la inventerà per te; nel peggiore dei casi avrai avuto una risposta comprensibile.

2-Ogni volta che Google risponde alle tue domande, lo fa senza firmamentali luci stroboscopiche a indicare la solennità dell'evento.

3-Per essere sicuro che Google faccia ciò che chiedi, ti basta un click. Posa quell'agnello, per favore.

4-Google non avrà diviso le acque per far passare il popolo eletto, in compenso è riuscito a far riflettere il mondo intero sulla giustezza dell'elezione.

5-Google ti ama. E' sicuro. Dio si applica, ma potrebbe fare di più.

6-Il Signore ha molte forme che fanno sì che sia chiamato con molti nomi, il che lo porta a dividere le persone e a causare guerre. Esiste perfino una pagina su Google che spiega come.

7-Dio ha distrutto Sodoma e Gomorra. Google avrebbe semplicemente imposto un Filtro Famiglia.

8-Dio non ha coloratissimi doodle giornalieri.

9-Dio ha creato il mondo, si sostiene. Ma che Google l'abbia mappato tutto, è certo.

10-Se cerchi "Dio" su Google ottieni migliaia di risultati. Mentre se cerchi "Google" su "Google"...

Fondiamo il Googolesimo, la parola non di uno, ma di tutti!

Per concludere: non esiste il paradiso, si tratta solo di un link che Google ha deciso di non rendere accessibile a tutti.

Ecco, ora se volete, relazionatevi e confrontatevi con questo articolo. Mi piace nel contempo, estrapolare parte del commento di un lettore: "Pur essendo ateo, potrei trovare centinaia di motivi per cui Google è peggio non solo di Dio, ma dei peggiori dei criminali..
Ne elenco solo i primi:
- sa dove sei
- sa cosa stai facendo
- sa con chi sei
- sa le tue abitudini
- sa cosa ti piace e cosa non ti piace
- sa chi ti piace (e sa tutto anche di lui/lei). Max di Blas, top commentator.





































 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »