Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Contatto mail:                                                                            monellaccio19@gmail.com

 

 

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

- MARCO PICCOLO
- Un po di me
- massimopiero
- OP - LA !!
- alba chiara
- OCCHI SUL MONDO
- ZIGGY STARDUST
- SONO QUI
- LOSPECCHIODELLANIMA
- IL PETTIROSSO
- donna.....io domani
- LARABA FENICE
- Essere Donna
- VITA E ...SENSI...
- Vita di un Bradipo
- Donne sullorlo di..
- Parole a caso..
- CINOFALLICAMENTE
- come la brezza......
- di sole e dazzurro
- Dico la mia
- Origami
- LOca Nera
- Del sottile pensiero
- Labyrinth
- nun&ugrave;
- io
- IN VIAGGIO....
- raggio di sole
- ~ Anima in volo ~
- ...fini la com&egrave;die
- Soldi e inganni
- c&egrave; tutto un mondo..
- Arte_mia
- di tutto un p&ograve;
- Pensierosamente Me
- Angolo Pensatoio
- CALICI DI STELLE
- I Miei Perche
- PENSIERI SPARSI
- Forse
- 21 grammi
- Giulia La Snob
- donnaetempo
- Lamore &egrave; vita
- casalinga disperata
- Narrativa e oltre...cantastorie61
- LeNote_DellaMiaVita STEFF
- Ultimi pensieri grazia pv
- Un giorno per caso
- vivi e lascia vivere fla
- Chiaror Di Luna carla
- Fuori dal cuore Kathia
- loro:il mio mondo francesca
- ANALFABETA FLO
- Cogito ergo sum
- a proposito di elliy
- Non c&egrave; 2 senza 3 tiffy
- MIRROR MARISA
- Riflessioni/fantomas
- delirio.....W
- SEMPLICI EMOZIONI LIDIA
- PARLIAMONE
- PICCOLO INFINITO
- ricomincio da qui laura
- My Personal Minds laura
- Baciata dagli Dei Mokina
- Fenice_A&reg;
- cera una volta
- My VIDEOMUSIC blog - Kimi
- Amici e parole
- Dolce_eternity
- PensieriInVolo Edelw...
- OLTREICONFINI Lucre
- @Creative Insomnia Alice
- pensieri cuspides O
- Simpatica...Anna
- Dark side of Mars...Giù.
- Bambola di stracci Renata
- Meneraccontiunaltra sparusola
- Io un blog? : annetta
- Rosso come lamore....Cinzia.
- Emozioni e anima
- Pensieri.... martina
- black marbles tanyact
- Fatti e Misfatti marinella
- DOLCI MOMENTI
- Indomani Sel
- libero di pensare oliver
- Sentimentalmente Giovanna
- semplici attenzioni
- Eat Pray Love mary
- Ame Ph&egrave;nix Marq
- Ambra di stelle Tittì.
- Oltreiconfini20 Lulu
- CITAZIONI PATNERS
- Circo della Vita Ser..
- zoe
- BENVENUTI ROSA
- Ok... La smetto...trottolinogiramondo
 
Citazioni nei Blog Amici: 153
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19grazia.pvlascrivanastinkfootdolcesettembre.1romana_2015oscardellestelletocco_di_principessawoodenshipun_uomonormale3g1b9ranocchia56e_d_e_l_w_e_i_s_sgabbiano642014tiffany2021
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

ESPERTI SEMPRE PIU' INATTENDIBILI

Post n°1459 pubblicato il 29 Luglio 2015 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

Doveva pur accadere che mi sgamassero, ero più che convinto di essere smascherato nel pieno delle mie funzioni. Carle' il tuttologo, il Monellaccio "sotuttoio", colui che per anni da queste pagine, si è spacciato per sapientone saccente e spocchioso, dovrà limitare i suoi interventi e rivedere la sua posizione su questa piattaforma. Sono stato interpellato da un team di ricercatori esperti e mi hanno sottoposto, insieme ad un centinaio di persone, ad un test piuttosto impegnativo per accertare le mie capacità cognitive. Raga' na' sciagura, una Waterloo inspiegabile; non solo io ma anche personaggi famosi di cui non faccio nomi solo per carità cristiana, siamo stati derisi e messi in un angolo, per una serie circostanziata di domande che toccavano tutti i campi, tutti i settori scientifici e letterari, geografici e politici, insomma, di tutto e di più per verificare le nostre risposte da "esperti". Che figuraccia, abbiamo toccato il fondo indicando sulle carte geografiche nomi di città inventate dagli esaminandi, date storiche mai esistite, personaggi famosi con nomi sbagliati. Io per esempio, ho confuso il nome del mio autista personale con l'inventore della pila: Alessandro...Volta a destra. Una carneficina. Siamo persone poco affidabili e più siamo convincenti nel dimostrare il nostro sapere e più siamo cazzari nelle indicazioni. Gli esperti ci condannano proprio perché siamo così impegnati nel riferire le nostre bufale che ci chiudiamo al  vero apprendimento! Ragà non so come vorranno regolarsi gli esperti sgamati, io faccio ammenda pubblicamente, ammetto i miei limiti e chiedo scusa per tutte le cazzate che vi ho propinato in questi anni. Fate attenzione tuttavia, siamo in tanti e non tutti, così come sto facendo io, accetteranno di tirarsi indietro ammettendo i propri errori. Eppure io ero convinto: cazzari si nasce e io lo...nacqui!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LE FAMOSE SERE D' ESTATE DEGLI SFACCENDATI

Post n°1458 pubblicato il 28 Luglio 2015 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

Ineluttabilmente, credo che l'ondata di caldo subìta in questo mese di luglio, nessuno possa smentirla o ridurla ad un semplice quanto fatidico flusso di aria calda dall'Africa. Insomma, roba da far impazzire, sragionare anche chi come me generalmente riesce a conservare la lucidità necessaria per non dare numeri a casaccio per il gioco del lotto. Ogni giorno, come tanti altri nelle mie stesse condizioni, ho sudato le proverbiali sette camicie e mai come in questi casi, sono state inzuppate dal sudore senza aver fatto un caxxo!!! Questo è il paradosso della speciale ondata di caldo africano! Durante le chiacchierate con gli amici di viale, la sera tardi, seduti sul patio per tentare di godere vacui quanto dispersi refoli di venticello, tra un bicchiere e l'altro, mentre le donne giocano a burraco con la grazia di frequentatrici di osterie malfamate (oh, le donne quando perdono a burraco, so' terribili), noi maschietti ci lanciamo in discorsi senza capo né coda: spinti dall'inerzia del caldo, nessuno è capace di realizzare una discussione seria, introdurre un argomento capace di coinvolgerci e trattenerci con una conversazione pacata e raziocinante! Macchè, pacata magari sì giusto per non sudare, ma il raziocinio, quello da mo' ave che è smarrito! Non ricordo esattamente come sia nata la disputa sul famoso TFR dei lavoratori, certo è che con una situazione come quella che ho descritto e che  non fareste alcuno sforzo per immaginare, come si può scegliere di impelagarsi su un argomento tosto come il "trattamento di fine rapporto"? Con il caldo, le fronti madide, l'alcool corrente, il fumo dei sigari che appanna le menti, "cheafafa", l'umidità al 90% , solo dei pazzi si abbandonerebbero  in discussioni del genere. Bene, dopo ore e ore di discussioni (andare a letto non se ne parlava nemmeno), verso le tre siamo arrivati ad una conclusione che almeno ci ha trovato tutti inesorabilmente d'accordo:

capite quindi come siamo cotti, fatti e strafatti?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SCRIVERE SULLA TASTIERA: CHE PASSIONE!

Post n°1457 pubblicato il 27 Luglio 2015 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

Un maschilista dichiarato ha così descritto la differenza sostanziale che intercorre tra un uomo e una donna che si apprestano ad effettuare una stessa, identica operazione: l'invio di una mail:

UOMO

Andare in Outlook/Netscape/Notes e fare clic su '"Nuovo messaggio'".

Scrivere il testo.

Fare clic sulla casella '"A:'" e selezionare i destinatari.

Fare clic sulla casella '"CC:'" e selezionare i destinatari in copia.

Fare clic su '"Invia'".


DONNA

Chiedere alla collega com'è fatta l'icona di Outlook/Netscape/Notes.

Trovare la stessa icona sul desktop e fare doppio clic su di essa.

Rifare doppio clic, stavolta più veloce e vedrete che si apre...

Selezionare '"Nuovo messaggio'". In alto a sinistra... un po' più a sinistra... un po' più in alto... sì eccolo.

Bastava un clic solo, stavolta, ma comunque si è aperto un nuovo messaggio: chiudete il secondo che tanto non serve.

Iniziate scrivendo il testo del messaggio. E' come una macchina da scrivere, basta usare i tasti sulla tastiera.

Adesso riscrivetelo tutto anziché nella casella dell'oggetto in quella più grande sottostante.

Mettete un oggetto significativo. No, '"Messaggio'" non va bene, qualcosa di più significativo.

Adesso fate clic sul pulsante '"A:'"

No, non era il pulsante con la croce in alto a destra. Quello chiude il messaggio. Ripartite dal punto 4.

Dato l'elenco di destinatari scegliete CON MOLTA ATTENZIONE i nomi di quelli a cui volete inviare il Messaggio: Se un nome compare nella casella '"A:'" vuol dire che riceverà il messaggio. Se non compare, no. E' semplice.

Aggiungete anche i destinatari in copia, con lo stesso criterio usato al punto 11. Un destinatario in copia riceverà lo stesso messaggio...

Fate clic su Invia.

e avete un modem da accendere è ora di farlo. In genere emetterà una serie di suoni strani. Non spegnetelo e non cercate di sintonizzarlo meglio: ha un solo canale e trasmette solo quello!

Quando segnala che il messaggio è stato inviato andate su '"Posta inviata'".

L'ultimo messaggio inviato è in cima alla lista. Doppio clic per aprirlo.

Dall'elenco dei destinatari identificate tutti quelli a cui avete mandato il messaggio e in realtà non avreste voluto.

Inviate una mail di scuse a tutti questi seguendo la stessa procedura a partire dal punto 4.


Beh, mi sembra una provocazione evidente e spocchiosa. Voi donne smentitelo e con sincerità, riferite se i 18 passaggi a vostro carico sono molto meno e/o più vicini ai 5 passaggi del maschietto irriverente.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CAMPAGNA BLOODY PRINCESS

Post n°1456 pubblicato il 25 Luglio 2015 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Biancaneve alle prese con il ciclo.

 

Diciamoci la verità: è sempre un argomento imbarazzante, sia per le donne che per gli uomini. Nonostante tutto, può ancora accadere che una coppia vada a cena, si sono appena conosciuti, stanno tastando il loro feeling. Ad un certo punto, il vestito di lei si sporca sul davanti di sangue. E' evidente che si tratti di mestruazioni. Lei tenta disperatamente, nonostante il forte imbarazzo, di evitare  che la macchia sia molto visibile, ha grosse difficoltà e per tutta la serata fa il possibile perché non si noti. Alla fine della cena lui la riaccompagna a casa, le assicura che l'avrebbe richiamata l'indomani. Purtroppo non avviene e lei piuttosto disorientata, dopo alcuni giorni di silenzio, gli manda un sms. La sua spiegazione per la mancata telefonata? "Come posso uscire con una ragazza che non sappia cosa sia un assorbente?". Un artista mediorientale Saint Hoax, ha deciso basandosi su quanto accaduto e riportato da me, di creare una campagna basata su personaggi femminili disneyani  per combattere ignoranza e pregiudizi, vergogna e imbarazzo per un avvenimento naturale che non ha bisogno di scuse: né da parte di donne e né da parte di uomini che argomentano come il signore di cui sopra. La ragazza della cena sapeva benissimo cosa fosse un assorbente e guarda caso, lo indossava pure. Il punto focale è ancora il solito, dopo secoli e secoli, le mestruazioni fanno "impressione", sono viste come il fumo negli occhi e pochissimi se ne fanno una giusta ragione. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

TRAGEDIA DEI BENI COMUNI

Post n°1455 pubblicato il 23 Luglio 2015 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

E' Dylan Selterman professore di psicologia sociale presso l'università del Maryland (USA). Per alcuni suoi studenti è un bastardo, per uno in particolare che si è lamentato su twitter.Alle prese con un esame online, i ragazzi coinvolti si sono trovati di fronte ad una piccola notazione: "Seleziona se vuoi che al conteggio finale del tuo esame siano aggiunti 2 punti o 6 punti. Sappi tuttavia che c'è un piccolo problema: se più del 10% degli esaminandi opterà per ottenere i 6 punti, nessuno godrà dell'opzione". Beh, detto così è una porcata bella e buona e nessuno pare abbia colto la grande lezione che il professor Dylan ha voluto impartire ai suoi ragazzi. "Che razza di professore avrebbe mai fatto una cosa del genere?". Così su twitter uno studente molto deluso ha commentato il comportamento becero dell'insegnante. Ha ricevuto seimila consensi e tutti che erano dalla sua parte; escluso una sola persona che ha così retwittato alla sua osservazione: "Sono io quel prof. e sono contento che ti sia divertito". E allora parliamo un po' della lezione che il prof. ha voluto impartire perché in fondo la sua materia è psicologia sociale e non a caso. "Peccare di egoismo non solo può nuocere alla comunità ma danneggia anche te stesso". Ecco la grande lezione: abusare di risorse comuni alla fine può alienare l'approccio collettivo, non fornendo vantaggio a nessuno. Potevano accontentarsi dei due punti e non ambire ai 6, ma come potevano saperlo i ragazzi? Chi  e quanti avrebbe optato per l'uno o per l'altro voto opzionale? La regola è molto semplice: essere convinti sempre che le proprie scelte possono inibire quelle degli altri e viceversa. Per la cronaca, delle tante classi sottoposte al "terribile gioco", una sola è stata altruista da superare la prova ad effetto. Mi è proprio simpatico questo prof: libero arbitrio e spazio alle capacità induttive che spero aiutino i ragazzi ad entrare in società senza egoismi e nel pieno rispetto del prossimo. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »