Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

- MARCO PICCOLO
- Un po di me
- massimopiero
- OP - LA !!
- alba chiara
- OCCHI SUL MONDO
- ZIGGY STARDUST
- SONO QUI
- LOSPECCHIODELLANIMA
- IL PETTIROSSO
- LARABA FENICE
- Essere Donna
- VITA E ...SENSI...
- Vita di un Bradipo
- Donne sullorlo di..
- Parole a caso..
- CINOFALLICAMENTE
- di sole e dazzurro
- Dico la mia
- Origami
- LOca Nera
- Del sottile pensiero
- Labyrinth
- nun&ugrave;
- io
- IN VIAGGIO....
- raggio di sole
- ~ Anima in volo ~
- ...fini la com&egrave;die
- Soldi e inganni
- c&egrave; tutto un mondo..
- di tutto un p&ograve;
- Pensierosamente Me
- Angolo Pensatoio
- CALICI DI STELLE
- I Miei Perche
- PENSIERI SPARSI
- 21 grammi
- donnaetempo
- Lamore &egrave; vita
- casalinga disperata
- Narrativa e oltre...cantastorie61
- LeNote_DellaMiaVita STEFF
- Ultimi pensieri grazia pv
- Un giorno per caso
- vivi e lascia vivere fla
- Chiaror Di Luna carla
- Fuori dal cuore Kathia
- loro:il mio mondo francesca
- ANALFABETA FLO
- Cogito ergo sum
- a proposito di elliy
- Non c&egrave; 2 senza 3 tiffy
- MIRROR MARISA
- Riflessioni/fantomas
- SEMPLICI EMOZIONI LIDIA
- PARLIAMONE
- PICCOLO INFINITO
- ricomincio da qui laura
- My Personal Minds laura
- Baciata dagli Dei Mokina
- Fenice_A&reg;
- cera una volta
- My VIDEOMUSIC blog - Kimi
- Amici e parole
- Dolce_eternity
- PensieriInVolo Edelw...
- OLTREICONFINI Lucre
- @Creative Insomnia Alice
- pensieri cuspides O
- Simpatica...Anna
- Dark side of Mars...Giù.
- Bambola di stracci Renata
- Meneraccontiunaltra sparusola
- Io un blog? : annetta
- Rosso come lamore....Cinzia.
- Emozioni e anima
- Pensieri.... martina
- black marbles tanyact
- Fatti e Misfatti marinella
- DOLCI MOMENTI
- Indomani Sel
- libero di pensare oliver
- Sentimentalmente Giovanna
- semplici attenzioni
- Eat Pray Love mary
- Ame Ph&egrave;nix Marq
- Ambra di stelle Tittì.
- Oltreiconfini20 Lulu
- CITAZIONI PATNERS
- Circo della Vita Ser..
- zoe
- BENVENUTI ROSA
- Ok... La smetto...trottolinogiramondo
- THE LIBERO PUB
- Channelfy
- Il Diavolo in Corpo/NINA
 
Citazioni nei Blog Amici: 165
 

Ultime visite al Blog

gabbiano642014lucreziamussig1b9monellaccio19mariateresa.savinokreuzersonadealdogiornonikivanilprimocustodemariocarmelotedescocarrozzeria.binibetaeta7fabiomalbonina.monamour
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

DELINQUERE FUORI CASA...

Post n°2198 pubblicato il 24 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per Bucarest: italiani rapinano una gioielleria

 

Esiste la legge del contrappasso e invito i più scettici ad avere pazienza perché prima o poi, accerteranno nel tempo come essa si manifesti improvvisamente attraverso situazioni imprevedibili. Chi crederebbe mai che avvenga una rapina in una gioielleria di Bucarest (Romania) e i due ladri, dopo aver raccolto un bottino di 27 mila euro, scappino convinti di averla fatta franca? "Beh...che c'è di strano Carle'?  Le rapine sono all'ordine del giorno dappertutto, quindi cosa ci sarebbe di eclatante in questa notizia?". AhAhAhAhAh!!!! I due sono italiani e in Romania tutti a dire: "Eccoli, i soliti italiani che compiono furti!". E vero che il colmo della siccità è un albero che corra dietro un cane, ma due italiani che vadano a rubare in Romania, a Bucarest in una gioielleria, o è una vendetta personale o hanno sbagliato nazione! Avendo rubato la sera precedente le armi in un altro locale commerciale, la polizia era già sulle loro tracce e dopo la rapina alla gioielleria, hanno solo dovuto fare l'addizione: due più due fa quattro! Due baldi e fessi giovani di 20 e 23 anni, catturati, la refurtiva recuperata e la figuraccia di essere italiani. Chissà se un giorno la finiremo con le leggende metropolitane e i luoghi comuni: i rumeni li cacciano dal loro paese e li mandano da noi a delinquere. Ogni brutta notizia data dai tg, in  casa degli italiani avviene la gara a chi indovina: "O sono zingari o sono rumeni!". Ora sappiamo che tutto il mondo è paese e magari il gioco a indovinare lo fanno anche i rumeni: "Scommettiamo che sono italiani?".  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA PREVENZIONE PRESSANTE

Post n°2197 pubblicato il 24 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per cacciatori di sardegna carabinieri

 

Tra squadre dei "Cacciatori di Sardegna" e dei "Paracadutisti del Tuscania", forze di élite dell'Arma dei Carabinieri, ci sono almeno un migliaio di uomini impegnati con altri operativi delle forze di polizia, in un'area del ferrarese dove si ritenga si nasconda il famoso (ormai) Igor. Sapete che la caccia (mai termine fu così appropriato) si protrae da un paio di settimane: le forze "avvertono" la presenza della loro preda, percepiscono che sia ancora in quella vasta landa dove vi sia folta vegetazione, canali percorribili e cascine abbandonate. Luogo ideale per nascondersi, specie se si conosce perfettamente la zona. Igor la conosce molto bene e tenta disperatamente di evitare la cattura: tre omicidi a suo carico sono una gravissima accusa e forse, da uomo abituato e allenato alla vita militare, comprende che non se la caverebbe a buon prezzo se fosse catturato. Attendiamo gli eventi e speriamo che il "cattivo" sia catturato dai "buoni". Intanto, direttamente collegata a questa storia, c'è da rilevare come, a causa dell'immane presenza di uomini e mezzi impegnati nella caccia all'uomo, tutti gli altri "uomini" che generalmente delinquono con furti, rapine, assalti ai Bancomat, aggressioni in casa ad anziani e tanto altro ancora, siano scomparsi quasi del tutto e le attività che solitamente svolgano, siano di colpo scemate: insomma, in queste ultime settimane là nel ferrarese più del ragazzo che spacci, dell'ubriaco che guidi a zig zag e dell'autista che viaggi senza patente, altro non accade. I posti di blocco istituiti per Igor son tanti, non si fa a tempo a superarne uno che già un altra paletta appare per stoppare chiunque transiti. C'è lavoro, c'è presenza massiccia e ammettiamolo, non dispiace pensare a cosa potrebbe accadere se in questo paese funzionasse così. Tutto sotto il segno della prevenzione, tutto approntato per scoraggiare. I delinquenti si sono fermati tutti, ladri e malandrini in genere sono scomparsi, non si permette nessuno di farsi vedere in giro, non sarebbe una buona idea. E allora, una grande caxxata mi va di dirla: e se fosse normale amministrazione, semplice routine muovere uomini e mezzi, non sarebbe un beneficio per tutti? Certo costerebbe molti quattrini (si possono trovare se c'è volontà politica) ma senza ricorrere a migliaia di uomini concentrati in una sola zona per ovvie ragioni, le unità si possono trovare in tutta Italia tra forze di polizia in genere ed esercito con uomini specializzati in operazioni preventive. In questo particolare frangente, l'Italia avrebbe bisogno di questa cura forte, un segnale che metterebbe a tacere tutti noi che non ci sentiamo protetti, che ci stiamo abituando sempre più alla paura, alle donne che non possono, dopo una certa ora, camminare sole per strada, viaggiare in un mezzo pubblico a tarda sera e temere la strada più buia delle altre. I risultati del ferrarese parlano chiaro e dimostrano come faccia paura un folto servizio di ronda svolto con costanza e abnegazione. La percezione dell'insicurezza non campata in aria, viene chiesta a più voci da tutti gli angoli del paese e se la gente non si sente al sicuro, non si muove, si chiude in casa e non va da nessuna parte. Non sto consigliando un carabiniere per ogni italiano, sto solo suggerendo la sufficiente presenza "DAPPERTUTTO" nel nostro paese, di forze miste di polizia e esercito. Del resto, cosa fanno costoro se non sono impiegati ogni giorno? Non sguarniamo le caserme, ma un pugno di uomini da ogni caserma formano pattuglie pronte a scoraggiare chiunque voglia delinquere. Insomma torniamo a lasciare le bici per strada la notte, con la speranza di ritrovarle la mattina dopo là dove le abbiamo lasciate...magari legate! Spendere in sicurezza, fa bene ai cittadini e...porta voti! Riflettete politici, riflettete!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

C'ERA UNA VOLTA LO SCIALLO...

Post n°2196 pubblicato il 23 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per berlusconi lario

 

Come era verde la sua valle, che tempi, che sciallo, che vitazza. Ora mi fa pena, prima mi faceva ridere, ora mi commuove. Non solo le sciagure finanziarie per le quali Mediaset perde 300 milioni, non solo le sgridate degli eredi, ora la figlia Marina gli taglia i viveri, lo mette a "dieta" e gli vende alcuni beni per raccattare soldi in giro, ma c'è anche la signora Veronica che batte cassa, non prende da un bel po' il suo corposo vitalizio da 1.4 milioni al mese e giustamente si rivolge al tribunale che le da ragione e pignora a Silvio beni per oltre venti milioni di euro! Andiamo caro ex cav: in politica speri di fare ancora il boss pilota e comandante, ti fai forte per il nono processo chiuso per prescrizione e sorridi come se fossi innocente a... prescindere; su coraggio fai il bravo e non sostenere che anche senza la benigna sentenza di Strasburgo, sarai in campo lo stesso. Basta con lo scialare a destra e a manca, Marina sta perdendo la pazienza e dopo di te, è l'unica persona che in famiglia abbia le palle! Ritirati ad Antigua e fai il buono, il bravo e il...pensionato se ti riesce!


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

QUANTO COSTA L'AGGETTIVO "ARTISTICO"?

Post n°2195 pubblicato il 23 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per rai tv

 

I contratti con "prestazioni di natura artistica" non rientrano tra quelli per cui la legge stabilisce il tetto alle retribuzioni di 240 mila euro. Eccolo l'inganno, perdiamo ogni speranza noi che speravamo in modesto segno di risanamento da parte della RAI. Nisba, niente da fare e per aggirare l'ostacolo, ci pensa il governo tramite un intervento apposito e appropriato per non consentire l'ipotetica fuga dei big dalla nostra azienda di Stato. Il Sottosegretario alle Comunicazioni ha accompagnato con una nota esplicativa, le otto pagine redatte dall'Avvocatura di Stato in cui si ribadisce chiaramente che non possono rientrare sotto il tetto dei 240 mila euro, tutti coloro che offrono prestazioni artistiche in seno all'azienda. Pertanto documenti ufficiali informano il CdA della Rai che tutti coloro che forniscono prestazioni artistiche sono a contratto libero, ovvero, si contratta e si stabilisce la cifra da erogare, mentre per tutti coloro che siano giornalisti e dipendenti Rai effettivi e che non forniscano prestazioni artistiche, devono essere contenuti nel tetto stabilito per legge. Subito Vespa informa che le sue prestazioni, come da contratto sottoscritto nel 2011, sono evidenziate con l'aggettivo "artistiche", pertanto lui non rispetterà il tetto. Insomma, a parte Fazio, Conte, Insinna, Clerici e altri sui quali non vi sia ombra di dubbio circa il loro lavoro, gli altri come Annunziata, Giletti ecc.ecc. come saranno valutati? Il loro lavoro come abbiamo visto, non è solo giornalistico, ma è anche artistico in quanto sono in grado di fronteggiare situazioni che vadano oltre il semplice servizio giornalistico. E allora? Dove li poniamo? Riconosciamolo sono panzane belle, buone e adatte a menar il can per l'aia: anzi, non solo la tutela di coloro che già lavorano nella tv italiana, ma così tutti quelli a venire, avranno la pretese di inserire l'aggettivo artistico nel contratto affinché possano chiudere a condizioni più remunerative d'accordo con l'ente! Il bello è che la patata bollente passi in mano alla Rai, poiché il governo, come Pilato se ne lavi le mani, e i boss della dirigenza dovranno fare i funamboli perché da una parte potranno pagare molto profumatamente coloro che daranno garanzie professionali e grandi ascolti, ma dovranno rispettare i conti senza andare fuori controllo ed evitare di passare al bilancio in rosso per le spese pazze dovute all'aggettivo artistico. Ho solo una preoccupazione: e se in Rai si scoprisse che siano tutti artisti esosi e bravi, cosa accadrà? 

 
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

GITE SCOLASTICHE? VIAGGI DI ISTRUZIONE?

Post n°2194 pubblicato il 22 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per gite scolastiche di liceali

 

E chi non ha mai partecipato a una gita organizzata della scuola? Esperienza immancabile specie quando la destinazione, la meta, fosse un sito archeologico, una fabbrica, un castello, ecc.ecc. Quelle erano le gite brevi, quelle da un giorno e via. Oggi sono impostate diversamente e riferendomi al liceo o alla scuola superiore, si va in gita anche all'estero: arricchisce la cultura degli studenti e consente di fare esperienze interessanti. Ai miei tempi, se arrivavamo a Castel del Monte, era una conquista. Da tempo si discute, alla luce anche di tragici incidenti avvenuti in queste occasioni, sulla scelta o meno di organizzare queste gite; partono con scopi ben precisi e utili, ma lungo la strada si smarriscono le buone intenzioni e si aprono sortite e impegni completamente diversi da quelli prestabiliti. Ecco, le gite per giovanotti esuberanti sarebbero sconsigliabili, mentre per i ragazzi di scuola media forse vi sarebbero meno sorprese anche se nutro seri dubbi. Mi ha impressionato molto il racconto fatto in una radio (privata) da ragazzi di un noto liceo romano: erano appena rientrati da una gita fatta in Portogallo. A sentirli ricordare come siano andate le cose laggiù, mi ha lasciato quanto meno perplesso: hanno provato esperienze elettrizzanti perché si sono dilettati con furti nei negozi di souvenir, sortite notturne, alcool a volontà e canne che non sapevano più dove...piantarle. Cinque giorni di follia per un viaggio istruttivo. Notti insonni, casino per strada con cori da stadio, fughe notturne per farsi di fumo e bevute interminabili. Ragazzi intorno ai 18 anni portati maldestramente all'estero per...istruirsi. Eddekkè? Domando con dovuto rispetto. Quello che hanno provato, lo potevano fare anche a casa, nulla di nuovo per quanto riguarda le loro personali esperienze. Gli insegnati che accompagnavano la comitiva molto festosa, parevano distratti stando al racconto, non erano molto attenti e nulla hanno esperito per frenare i ragazzi: la notte uscivano e rientravano la mattina all'alba. Penso alle responsabilità, all'incidente, alla tragedia come sia già accaduto in tanti altri casi. Insomma a queste condizioni, mi domando a chi possa giovare il viaggio all'estero. Una sola nota positiva evidenzierei in tutta questa faccenda, la conferma da parte di uno dei giovani: "Abbiamo scritto sui muri, non pagavamo i mezzi pubblici e facevamo casino, ma sesso niente, niente sesso per nessuno. Quando c'è droga e alcool, anche senza sesso è bellissimo!". Mah, mi ricordavo il... contrario, davvero sono cambiati i tempi!

 
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »