Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi
 

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

- MARCO PICCOLO
- Un po di me
- massimopiero
- OP - LA !!
- alba chiara
- OCCHI SUL MONDO
- ZIGGY STARDUST
- SONO QUI
- LOSPECCHIODELLANIMA
- IL PETTIROSSO
- LARABA FENICE
- Essere Donna
- VITA E ...SENSI...
- Vita di un Bradipo
- Donne sullorlo di..
- Parole a caso..
- CINOFALLICAMENTE
- di sole e dazzurro
- Dico la mia
- Origami
- LOca Nera
- Del sottile pensiero
- Labyrinth
- nun&ugrave;
- io
- IN VIAGGIO....
- raggio di sole
- ~ Anima in volo ~
- ...fini la com&egrave;die
- Soldi e inganni
- c&egrave; tutto un mondo..
- di tutto un p&ograve;
- Pensierosamente Me
- Angolo Pensatoio
- CALICI DI STELLE
- I Miei Perche
- PENSIERI SPARSI
- 21 grammi
- donnaetempo
- Lamore &egrave; vita
- casalinga disperata
- Narrativa e oltre...cantastorie61
- LeNote_DellaMiaVita STEFF
- Ultimi pensieri grazia pv
- Un giorno per caso
- vivi e lascia vivere fla
- Chiaror Di Luna carla
- Fuori dal cuore Kathia
- loro:il mio mondo francesca
- ANALFABETA FLO
- Cogito ergo sum
- a proposito di elliy
- Non c&egrave; 2 senza 3 tiffy
- MIRROR MARISA
- Riflessioni/fantomas
- SEMPLICI EMOZIONI LIDIA
- PARLIAMONE
- PICCOLO INFINITO
- ricomincio da qui laura
- My Personal Minds laura
- Baciata dagli Dei Mokina
- Fenice_A&reg;
- cera una volta
- My VIDEOMUSIC blog - Kimi
- Amici e parole
- Dolce_eternity
- PensieriInVolo Edelw...
- OLTREICONFINI Lucre
- @Creative Insomnia Alice
- pensieri cuspides O
- Simpatica...Anna
- Dark side of Mars...Giù.
- Bambola di stracci Renata
- Meneraccontiunaltra sparusola
- Io un blog? : annetta
- Rosso come lamore....Cinzia.
- Emozioni e anima
- Pensieri.... martina
- black marbles tanyact
- Fatti e Misfatti marinella
- DOLCI MOMENTI
- Indomani Sel
- libero di pensare oliver
- Sentimentalmente Giovanna
- semplici attenzioni
- Eat Pray Love mary
- Ame Ph&egrave;nix Marq
- Ambra di stelle Tittì.
- Oltreiconfini20 Lulu
- CITAZIONI PATNERS
- Circo della Vita Ser..
- zoe
- BENVENUTI ROSA
- Ok... La smetto...trottolinogiramondo
- THE LIBERO PUB
- Channelfy
- Il Diavolo in Corpo/NINA
 
Citazioni nei Blog Amici: 165
 

Ultime visite al Blog

guido1963_2015tranciopizzaNuvola_volablunice26Chalumeaumonellaccio19nina.monamourlucreziamussisimona_77rmg1b9e_d_e_l_w_e_i_s_slascrivanaambradistellealdogiornosaimon.gs
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

ROMA E LA SUA ABBEY ROAD

Post n°2245 pubblicato il 19 Maggio 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

Non è mia intenzione criticare, infierire e affossare la Raggi più di quanto non faccia da sola con il suo modesto operato. I fatti parlano chiaro e secondo il mio parere, lei non ha vinto le elezioni a Roma, sono gli altri partiti che le abbiano voluto perdere per il classico tiro mancino ai 5 Stelle. Per la serie "Vai avanti tu che a noi viene da ridere", hanno volutamente lasciato il campo libero alla Raggi perché conoscevano perfettamente l'immane e impossibile lavoro che l'attendeva. I grillini si sono esaltati così tanto per una vittoria gratificante che non hanno pensato assolutamente al trappolone teso. Due buoni risultati ottenuti dalle opposizioni: da una parte scaricare ad altri la responsabilità di governare una città allo sbando e dall'altra ridurre le capacità politiche del Movimento 5 stelle. Ora prendere di mira la Virginia Raggi, la malcapitata, la vittima da sacrificare, è come sparare sulla Croce Rossa, quindi mi limiterò a segnalarvi un modesto avvenimento che la dice lunga sulla situazione romana e sulla povera e disorientata Sindachessa. Via dei Giubbonari è una strada non molto larga che parte da Via Arenula e sbocca a Campo dei Fiori; una via commerciale, pedonale (traffico quasi assente) e ricca di negozi.  La sorpresa è costituita dalle strisce pedonali che l'altra mattina, all'apertura dei negozi, i commercianti hanno visto disegnate per terra. A parte i sorrisi e le chiacchiere, la domanda è nata spontanea: "Mah... ekkevordì? A che a chi servono?". Se notate la foto è stata un'iniziativa inutile per due semplici ragioni: la strada non è dotata di marciapiede, la strada è pedonale! Quindi quattro strisce messe lì per...permettere a qualcuno che voglia attraversare in tutta sicurezza, di uscire da un negozio e passare direttamente in quello difronte. I signori che vedete attraversare sono i quattro commercianti che divertiti hanno voluto immortalare la grande opera stradale con una foto memorabile: scimmiottano i famosi Beatles nell'attraversamento della celebre Abbey Road per recarsi negli storici studi della EMI. Nel commentare l'accaduto i frequentatori della zona, hanno messo in risalto come vi sia bisogno di rifare in altre importanti zone di Roma, le strisce che servono veramente e che sono in totale stato di abbandono: sono così sbiadite che non si vedono affatto se non quando, una volta investito il malcapitato le nota, perdendo sangue mentre è esanime disteso su di esse! Infine vi sono le famose buche da chiudere dappertutto e poi c'è la scuola Trento e Trieste, dove si è creata una piccola casbah: bancarelle, parcheggi e spazi limitatissimi, dove il passaggio pedonale per i ragazzi è ristretto a 3/4 metri: ebbene hanno fatto le strisce anche là, solo quattro perché di più non ci entrano! Invece di sgombrare le occupazioni illecite, liberando spazio davanti alla scuola per ottenere la massima sicurezza, si sono limitati a lasciare tutto come sta, piazzandoci quattro strisce pedonali...e magari dipinte anche a mano come sia stato notato in altre parti della città. Credo che basti, non insisto, la tapina Virginia sarà ormai distrutta dal peso oneroso del governo della città eterna. Secondo voi ci sono i presupposti perché si ricandidi? 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IMPUTATO SI ALZI: NON ABBIAMO TEMPO DA PERDERE

Post n°2244 pubblicato il 19 Maggio 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per aula tribunale

 

Il governatore della Lombardia Roberto Maroni, accusato di avere perorato l’assunzione di due sue ex collaboratrici perché ottenessero un contratto e un viaggio a Tokio, sta subendo un processo a Milano. Il reato non è poi trascendentale, però il processo ha dovuto subire uno stop il 16 marzo perché l’avvocato Aiello, difensore di fiducia di Maroni, non si presentò in aula perché impedito da una forte lombosciatalgia. Beh, può accadere e il giudice stabilì una altra data per proseguire le udienze. Purtroppo da quel sedici marzo, la lomboeccettera dell’Aiello è sempre lì a rendere impossibile la presenza del difensore e non avendo lui stesso nominato un supplente, la corte ha deciso di nominare un avvocato d’ufficio per continuale il processo. L’udienza prevista per il 18 maggio con la presenza dell’avvocato Becattini stava per iniziare quando il difensore ha informato il collegio dei giudici che a causa di un “conflitto di interessi” non avrebbe potuto procedere alla difesa del governatore. Sollecitato dal giudice, ha dovuto raccontare come una collega del suo studio fosse strettamente implicata in altro incarico che avrebbe impedito…bla..bla…bla…. Conclusione? Niente processo, ancora un rinvio e siamo a cinque. La ragione di questa tiritera è semplice: il processo contro Maroni, tra qualche mese cadrà in prescrizione e fare in fretta è una priorità della legge. Pertanto stante questa situazione, questa volta e onde evitare ulteriori  sorprese, nel stabilire al 15 giugno p.v. il prossimo incontro, il collegio si è premurato precisare da subito chi sarà l’avvocato d’ufficio affinché disponga del tempo necessario per informare tempestivamente la corte su qualunque problema avesse per accettare l’incarico. Intanto tre bei lunghi mesi sono stati “rubati” al normale iter processuale e sono sicuro che non finiscano qua le scuse e le motivazioni per procedere sempre con rinvii, fino alla data della prescrizione. Berlusconi con questo sistema, ci ha campato per tanti processi, quindi perché Maroni no? Infine dovete sapere che se il processo a carico finisse con una condanna per Maroni prima della prescrizione, il governatore decadrebbe dal suo pregiato incarico secondo la legge Severino. Capito quindi a cosa si punti? Cosa si voglia raggiungere?  Ma secondo voi e vi prego di essere sinceri, la scritta in alto nella foto, qualche volta riesce a strapparvi una bella e grassa risata?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

C'E' CHI ROSICA E CHI NO

Post n°2243 pubblicato il 18 Maggio 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Immagine correlata

 

Selvaggia Lucarelli blogger, giornalista, giurata e rompiballe, mi è cordialmente antipatica per il suo modo di fare e di proporsi. Tuttavia, devo ammettere che non sia una che sappia tenersi il cece in bocca: se ha dire, da commentare, da criticare, da elogiare, è diretta, chiara e non usa mezzi termini per compiacere l'uditorio. E' partito un suo twitter diretto e preciso, intrigante e sincero: "Amici di "Intimissimi" (noto brand di lingerie e affini) toglieteci dalle palle i cartelloni delle Irina Shayk perché è pubblicità ingannevole e perniciosa. Codesti cartelloni hanno invaso le maggiori città italiane e sono, oltre che comunicativi, un chiaro motivo di distrazione per chi sia motorizzato. Incidenti causati dalla improvvisa apparizione come quella che vedete in foto, sono all'ordine del giorno, quindi la sicurezza è a rischio. Inoltre, e questa è la ragione più importante secondo la Selvaggia, avvicinandosi a breve i tempi per le note "prove costume", tra le donne serpeggia nervosismo e malcontento: la Irina con i suoi trentanni, conserva un corpo bellissimo e considerando che abbia partorito appena un mese fa, è tutta da invidiare! Ebbene, ascoltando alcune reazioni di donne attratte dal cartellone, la pubblicità proposta è un sonoro ceffone per tutte coloro che vorrebbero emulare con costumi e biancheria intima la Shayk, ma con tutta la buona e ferrea volontà, non trovano i presupposti per tentare. Quindi girare per le città e farsi sbattere questi cartelloni provocatori, imbarazza molti e potrebbe causare incidenti. Inoltre, e qui la Lucarelli ci mette un bel carico da undici, sospetta con decisione e pervicacia, che la signora sia in nero perché assottigli le sue forme non proprio perfette (causa recente gravidanza) e laddove il nero nulla poté, ci ha pensato il photoshop! Raga' che posso aggiungere? Il corto non arriva e il fradicio non mantiene? La volpe e l'uva? Rosica chi può? Certo è che i cartelloni ci sono, vederli è un piacere per i maschietti, per le donne invece, sono motivo di rabbia e la Selvaggia non ha tradito i suoi modi di dire e di fare: "Ci levassero dai gorgioni la Irina, è troppo bella!".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

QUA LA MANO

Post n°2242 pubblicato il 18 Maggio 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per le strette di mano di Donald Trump

 

Che Trump stia incontrando problemi da quando si sia insediato alla Casa Bianca lo sanno tutti, tuttavia, di uno in particolare si può far cenno e la foto che vedete è molto esplicita: i capi di stato e di governo, conoscono, anche per sentito dire, che sia solito porgere la mano durante le presentazioni e/o i saluti, stringendo virilmente, quasi a dimostrare la forte personalità e la sua mascolinità. Il Primo Ministro canadese Trudeau, come si evince nella foto, sembra molto informato e da come guardi la mano di  Donald, sembra voglia dire: "Devo proprio?" Il bello è che il giovane conosce bene la risposta: "Ma sì, dammela che te la stritolo!". Sono gesti di rappresentanza, di circostanza e il protocollo è severo in questi casi. Solo che Trump se ne frega dei protocolli (lo sta dimostrando molto bene) e a proposito di stretta di mano, quando si è incontrato con la Mekel in un incontro ufficiale, lei ha teso la mano e lui ha fatto finta di non vederla. In linea generale, le presentazioni sono sempre piuttosto imbarazzanti specie tra le persone adulte. I ragazzi e i giovani, beati loro, non hanno problemi e hanno i loro modi di fare, sono spicci e tra pacche sulle spalle e i ciao che si sprecano, rifuggono rituali troppo enfatici e ossequiosi. Ebbene, come molti sapranno, nel galateo non è previsto che ci si presenti limitandosi a porgere una mano volutamente flaccida, oppure allungando solo la punta delle dita, o peggio ancora biascicando un semplice "Piacere...". Ecco, se ce una parola che non va pronunciata è proprio quella semplice, unica e distaccata parola: "Piacere!". Edekke'? Troppo poco, dimostra fretta di sottrarsi all'incombenza, è assolutamente tirchia e dimostra poca propensione a proporsi, a concedersi come se si avesse la puzza sotto il naso. Vi sono formulette e brevi frasi più incoraggianti, meno supponenti e più cordiali di un semplice e quasi sussurrato "piacere". Innanzi tutto è bene fissare negli occhi la persona affinché sia tranquillizzata e non pensi che si stia pensando ad altro: "Sono lieto di fare la sua conoscenza", oppure: "Ho sentito tanto parlare di lei, molto piacere". Insomma non è difficile trovare il modo di essere esaustivi, rassicurando la persona che stiamo conoscendo. Quindi dimentichiamoci del solitario "piacere" buttato così tanto per dire e cerchiamo di porgere la mano con fermezza ma non con estrema durezza, come se dovessimo fare una gara a chi stringe di più. E infine, nel caso ci trovassimo di fronte un "burino" vestito a festa che inaspettatamente replichi con un liso e consunto: "Il piacere è tutto mio...". La nostra risposta ad hoc sarà fulminea, laconica e ironica: "Egoista!". Se capisce la battuta ebbene...altrimenti...punto.

 
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CHISSA' COME CI SALUTERA'

Post n°2241 pubblicato il 17 Maggio 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per nina moric 2017

 

Sono poche le italiane che facciano uso di Instagram con moderazione e garbo, al contrario, sono tantissime quella che ci campano da mane a sera; tra queste si pongono all'attenzione Nike Rivelli figlia di Ornella Muti e Nina Moric ex di Fabrizio Corona. Entrambe soffrono di patologia cronica ed endemica e se la Moric bene o male, abbia stimoli e presupposti professionali, la Rivelli non si è mai capito perché lo faccia e molti si chiedono ancora che impegni di lavoro abbia. Non ho menzionato la Belen perché sappiamo tutti che lavoro svolga. La Moric è da anni che ci prova, tenta grandi salti per un ampio posto al sole ma nulla, se nessuno se la fila, poco ci manca. Dal turpiloquio alle pose audaci, è un continuo, non riesce ad andare d'accordo con nessuno e prima o poi ci litiga. Ora finalmente pare abbia trovato una collocazione: mancava solo un campo da testare ed era quello della politica. Ebbene si è scoperta fascista o di estrema destra e si subito messa...a disposizione. Insomma, non ci è bastata una Cicciolina alla Camera, rischiamo di trovarci una Nina. Per cui mi chiedereste: "Vabbè Carle' ma a noi keccefrega?". Un bel niente come a me, ma resta un peso, un costo e uno sputtanamento se facesse una legislatura! Tuttavia, la Moric condividendo totalmente la posizione di "CasaPound" si è avvicinata al gruppo, al movimento (non so come definirlo) e pare debba interessarsi della comunicazione: ahahahahahah, e certo come comunica lei sui social, nessuno mai. Inoltre, a prescindere che ritenga Ezra Pound uno scrittore inglese mentre era americano, la sue affermazioni sulla natura politica dei camerati non lasciano dubbi sulle sue errate convinzioni: "Non sono fascisti, non sono xenofobi e non sono razzisti". L'altra battuta classica in questi casi è: "Sono stata sempre di destra!". Vabbè, ho detto tutto, sappiate che il suo percorso è già segnato, manca solo che ci saluti con un bel "Eia eia eia, alalà", tenendo il braccio verso il basso e lungo il corpo per evitare il saluto romano.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso