Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi
 

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

arw3n63actionman1972gaetano.fornomonellaccio19acquasantavittoriasabbatinelliannamauro12340geishaxcasoNULLA2VOLTEACCADEfrancescamele88sarericmausapainformaatio.itnina.monamourwinter_52
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« CACCIATO UN SINDACO...SE...NUOVA STAGIONE IN TV? SO... »

IL PORNO SPONSORIZZA LA GRANDE MELA?

Post n°2424 pubblicato il 11 Agosto 2017 da monellaccio19
 

Risultati immagini per red tube

 

Giorni fa il sindaco di New York ha preso una importante decisione: tassare "una tantum" i cittadini più ricchi per pagare importanti e necessari lavori alla metropolitana della grande mela; tanto per capirci parliamo di una rete folta e importante per il trasporto di milioni di cittadini al giorno. Sono spese eccezionali e bene fa il sindaco Adrew Cuomo a bussare a danari visto che l'impegno è piuttosto oneroso; inoltre ha invitato la MTA la società che gestisce la Metro a procurarsi ricchi sponsor per dare una mano. Non si sono fatte  pregare le grandi aziende e pare che ci sarà una corsa all'obolo; in particolare una, la "Red Tube" che gestisce 20 milioni al giorno di visitatori, si è fatta avanti con estrema decisione: "Una stazione della metro la sponsorizziamo noi". Bella notizia, ma con una estrema riserva: la "Red Tube" è uno dei siti porno più importanti della rete. Cuomo deciderà se accettare il prezioso aiuto, ma nel frattempo vediamo se riusciamo a spogliarci dei nostri pregiudizi e del nostro bigottismo per parlarne. Si può dare spazio ad una chiara ed evidente sponsorizzazione ad un "corposo" sito pornografico? Questa è la domanda e se da una parte "pecunia non olet", dall'altra si riesce a superare la riserva ingombrante di dare spazio ad una simile azienda? I siti porno sono una "ricchezza" della rete, bene o male, sono una realtà incontrovertibile dove milioni di persone al giorno fanno i loro comodi. Pertanto perché mettere ancora la testa sotto la sabbia e gridare allo scandalo? Al non "corretto politicamente"? Sono soldi comunque, sono quattrini che aiutano la comunità e poiché si rifiutano solo soldi rubati, questi non sono rubati, sono quattrini guadagnanti regolarmente e onestamente. Ecco, se un grande industriale partecipa alla ristrutturazione del Colosseo sponsorizzando il suo marchio, perché non può farlo un sito porno? Perché nella nostra ignoranza, pensiamo che la stazione della metro di cui fosse sponsor "RedTube", possa essere invasa e tappezzata da foto osè, coppie che fanno sesso ecc.ecc.???? Il massimo che potrebbe esserci, sarà il marchio che vedete su in alto, certo molto riconoscibile e del resto lo si fa per renderlo ancora più noto. Tranquilli, i venti milioni al giorno di visitatori non diminuiranno e se mai, aumenteranno sempre a prescindere dall'accettazione della sponsorizzazione. Il principio deve essere uno solo: chi ha i soldi e tanti pure, dia una mano consistente per lavori di questa portata e consistenza. Questa è vera...sinistra!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=13546406

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
gabbiano642014
gabbiano642014 il 11/08/17 alle 11:12 via WEB
A fronte di innumerevoli pregiudizi,se la sponsorizzazione si limita nella visualizzazione del marchio il mio parere è positivo.Nelle discrepanze tecniche della viabilità, nella Capitale sarebbe un'ottima soluzione.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/17 alle 12:22 via WEB
Presumo che non vi sia altro oltre il marchio che è molto noto. Io non vedrei problemi.
(Rispondi)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 11/08/17 alle 11:13 via WEB
Buona giornata caro Mon...
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/17 alle 12:22 via WEB
Ciao mia cara Patty.
(Rispondi)
 
nina.monamour
nina.monamour il 11/08/17 alle 12:58 via WEB
Non sono una bigotta, non mi batto il petto in Chiesa, ma lasciamelo dire Carlé, che squallore, come è caduta in basso la nostra società, buona giornata caro.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/17 alle 16:27 via WEB
Mah, hai ancora delle remore? In fondo o sono scarpe o è un sito porno quale è la differenza? Bye cara.
(Rispondi)
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 11/08/17 alle 13:30 via WEB
Secondo te posso dire qualcosa ?! Se le foto sono fatte senza volgarità non vedo nulla di male...condivido il pensiero di Patty...un abbraccio
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/17 alle 16:28 via WEB
Non dovrebbe esserci nessun riferimento? Solo la foto che vedi. Ciao Fran, una splendida serata.
(Rispondi)
 
Spiky03
Spiky03 il 11/08/17 alle 14:12 via WEB

Un lungo viaggio nella pornocultura in lontanissimi luoghi tra amplessi e complessi senza nessi e compromessi.. solo fessi!!
A me non piacciono le metropolitane, troppo affollate con tutte le loro leggende:)
Buona Estate caro monel!!

(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/17 alle 16:30 via WEB
Vabbè, chi può le evita! A NY sono pochi quelli che la evitano. Serve come il pane.
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
ALDO il 11/08/17 alle 15:33 via WEB
RICAPITOLANDO: Uno dei più popolari siti porno si offre di partecipare al recupero della rete della metropolitana di New York: gode di venti milioni di utenti al giorno ed è di proprietà del colosso della pornografia MindGeek. E dicono: "Qui a RedTube siamo entusiasti di dare una mano e di ricambiare i nostri fedeli fan di New York. Vorremmo ufficialmente presentare la nostra richiesta per essere considerati come sponsor di una delle stazioni". Benissimo. E' una industria come un'altra. NULLA QUESTIO!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 11/08/17 alle 16:34 via WEB
E siamo d'accordo, basta il logo molto noto e l'affare si può fare. Se poi vogliono imbottire le stazioni della metro con grandi teleschermi che lasciano passare i loro migliori filmati beh, l'affare non s'ha da fare. Buona serata Aldo.
(Rispondi)
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 12/08/17 alle 12:09 via WEB
Riproporrei l'aforisma caro a Machiavelli: "Il fine giustifica il mezzo"... Alleggerire un po' il portafogli di chi fa i soldi con facilità e servirsene per una giusta causa non dovrebbe urtare nessuna suscettibilità. Buona giornata, Carlo.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 12/08/17 alle 17:30 via WEB
Siamo d'accordo MT, si può fare. Certo dovranno essere cauti nella esposizione del marchio ed evitare riferimenti diretti alla loro...professione. Un caro saluto.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.