Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi
 

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

fra270gabbiano642014umanicnojacketrequiredtizio79ladydidi0f.boeriosantarcangelotermicamonellaccio19pierofiumanolatinogianfrancoNoRiKo564tonybascoLavanda4everLETERNOINNAMMORATO
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 01/04/2017

E A PARTE IL DATO ANAGRAFICO...

Post n°2157 pubblicato il 01 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

Indiscutibilmente Instagram è il mezzo più usato dai vip, dai personaggi famosi, qualunque ruolo abbiano o abbiano avuto nella loro carriera. C'è chi ne faccia un uso sperticato, chi magari sia un po' più contenuto e chi poi sappia proporsi con garbo e moderazione. Ecco dalla Belen alla Naike Rivelli, credetemi non se ne può più: un martellamento di gorgioni tali da superare il Tafazzi quando se li mena di santa ragione con il birillo da bowling. Meno male che vi sia chi poi la foto su instagram la centellini e come in questo caso, vorrei condividere con voi questa donna bellissima con i suoi 58 anni e capace, forte della sua bellezza fisica, di mostrare un corpo da far invidia ad una ventenne. E' un piacere vederla, è persona nota e non ravviso alcuna volgarità nella posa, anzi, flessuosa e sinuosa senza alterare e scatenare tempeste ormonali. Non potete riconoscerla ma vi offro la possibilità di farlo:

 

Beh è sufficiente, sì? No? Vabbè, la Pamela Prati è sempre una bella donna. E se permettete rispetto a tante cretinette che sono in sovraesposizione tutti i santi giorni, direi che sia un giusto e meritato contributo alla bellezza di una cinquantottenne. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CARA TV: QUANTO CI COSTI?

Post n°2156 pubblicato il 01 Aprile 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per addormentarsi davanti alla tv

 

Come saprete, in queste ultime settimane si è acceso il confronto sui vitalizi ai politici e gli esosi compensi in tv per giornalisti e intrattenitori. Per i vitalizi la battaglia è aperta ad oltranza e una volta o l'altra, accadrà pur qualcosa visto che i grillini facciano sentire il fiato sul collo della maggioranza che non intenda toccare certi tasti. Mentre per i super compensi in RAI la situazione è in movimento poiché i diretti interessati (una decina di persone molto note) stiano agitando le acque per questa decisione che non condividono assolutamente (...e te pareva?). Solo la Lucia Annunziata, salvo decisioni dell'ultima ora, pare intenzionata ad accettare il calo del suo compenso, portandosi sui 240 mila euro annui. Bontà sua, che donna, che professionista, parla di una barca di soldi come fossero bruscolini. Per cosa poi? Perché ci guardi storto attraverso il video? C'è maretta velenosa, ognuno vanta il suo lavoro e punta sulla qualità dell'opera prestata per conservare o per non dover subire il calo della paga. Insomma, si passerà a breve al "faccia a faccia" con ognuno per stabilire cosa fare e se continuare; l'unico battagliero oltre ogni limite, che per far casciara la butta sulla politica accusando il PD o parte di esso per questo scossone che si intende dare,  è Fabio Fazio: i suoi due milioni (circa) all'anno non si toccano altrimenti va via. Lui è convinto che ci sia in giro chi paghi certe cifre per un intrattenitore del suo calibro. Due milioni non azzererebbero nemmeno un decimo della sua spocchia, della sua supposta valorizzazione e della sua eccelsa prosopopea. Vedremo come andrà a finire ma mi sa tanto che ancora una volta chi lo "prenderà in faccia al naso" saremo noi utenti. Che poi, a volerla dire tutta, è vero che ci lamentiamo, siamo sempre insoddisfatti della RAI/TV perché ci impone il balzello indirettamente proporzionale al servizio che riceviamo, però varrà qualcosa, avrà pure un senso, ci sarà una timida ragione che deponga a favore di noi telespettatori, se possiamo dimostrare, fatti alla mano, che qualcuno dorma davanti alle telecamere:

Sgarbi chiude gli occhi in diretta tv, paura in studio:

E' successo l'altra sera su RETE4 durante il programma "Dalla vostra parte" un programma di cui se si potesse fare a meno tutti sarebbero felici: un copia e incolla da cestinare! Pertanto, perdonate l'ardire, io sono dalla parte di Vittorio, ne aveva ben d'onde.

Risultati immagini per bonolis e spettatrice addormentata

 

La signora, facente parte del pubblico, invece si è addormentata l'altra sera nello studio del programma "Avanti un altro" condotto da Bonolis. Poverina si è abbioccata improvvisamente: ma che colpa ne ha? Chi non lo farebbe seguendo un programma squallido come quello? Esprimo tutta la mia solidarietà alla signora e concludo con una domanda: "Se questa è la televisione che ci spadellano, privata o pubblica che sia, con programmi che inducano alla sonnolenza, perché loro si possono concedere l'abbiocco davanti alle telecamere e noi non possiamo chiedere alla tv pubblica di rispettare le nostre richieste? Coraggio abbassatevi i vostri compensi, riduceteli di molto e pensate che se malauguratamente 40/50 milioni di persone decidessero per tacito accordo, di non vedere tutte le vostre tv, altro che compensi, un calcio nel culo non ve lo leva nessuno. E in diretta pure! 

 
 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso