Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

cesira.sandonatiale85giovanina.monamourzanifabiozfaldogiornovito1946vvsostanzial_mentehugo.boginolazzari.cluigiveseriespositobarbabcdanieladifloriomariposamaggiobuzzettiprimolorenzpv
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 10/09/2017

L'ARMA E I SUOI UOMINI

Post n°2478 pubblicato il 10 Settembre 2017 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per arma dei carabinieri

 

Una brutta faccenda Generale Del Sette e come giustamente ha anticipato: "Non sappiamo quanto sia vera questa storia, ma se lo fosse, allora sarebbe gravissima la posizione dei due sospetti", quindi non affrettiamoci e non partiamo in quarta come spesso accada per situazioni tragiche e drammatiche; le indagini sono in corso, i due sospettati hanno purtroppo alcuni indizi contro di loro, ma non è finita e alla fine sapremo la verità. Certo, non è stata una passeggiata di salute, una serie di coincidenze e circostanze hanno suffragato una storia, quella raccontata dalle due studentesse, molto chiara, plausibile e magari azzardata, ma perfettamente realizzabile. Intanto uno dei due carabinieri, stando alle ultime notizie, si è costituito presentandosi in Procura con il suo avvocato e ha ammesso il rapporto, ma con una ragazza completamente consenziente. E qui come ben sappiamo, gioca un ruolo l'avvocato che imbecca subito la linea da seguire per poter tirare fuori dai guai il militare. Non dimentichiamo che le ragazze fossero molto brille e allegre anche a causa del fumo, quindi alle 2.30 della notte non erano proprio in perfette condizioni, mentre i militari, se fossero giunti con le altre due pattuglie intervenute per la "confusione" davanti al locale, offrendosi di accompagnarle, hanno commesso un errore sciocco e fatale. Inoltre, un altro dettaglio piuttosto interessante, è che le ragazze siano tutelate da una assicurazione che copre, oltre ad altri frangenti riguardanti la salute, anche l'eventualità di uno stupro. E' normale in America coprirsi con una polizza perché altrimenti si è tartassati dai conti dell'ospedale. Quindi, sono andati verso casa, i due militari dell'arma erano cordiali e gentili, ma appena giunti a casa avrebbero abusato, già nel portone, delle due povere ragazze. Questo hanno raccontato, ma se il carabiniere che si è costituito punta sul consenso, perché non pensare che le ragazze o una ragazza fosse propensa all'atto? Oppure una sì e l'altra no? Magari in entrambi i casi, con la lucidità della mattina dopo, hanno pensato di fare fruttare la loro polizza assicurativa girando la storia del rapporto consenziente (una o tutte due) per farlo passare come stupro. Ecco perché la prudenza sarà il fulcro su cui dovrà muoversi l'indagine, contiamo sulla verità anche perché i due carabinieri, se hanno commesso questa gravissima puttanata, sono proprio due gorgioni che non sanno nemmeno cosa sia indossare una divisa. Se poi è quella dei carabinieri, peggio ancora.  Sono curioso ora di conoscere i dettagli di questa storia che al di là dei risvolti, può aver rovinato il futuro dei due, un trentenne e un quarantenne. Inoltre uno e scapolo e l'altro ha moglie e un figlio. Fare una follia e non pensare alla famiglia oltre che alla carriera nell'arma, mi sembra da pazzi. Troppi punti da chiarire, ma se sono dispiaciuto e amareggiato sia per le due ragazze, sia per i due uomini e sia per l'onorata Arma dei Carabinieri, spero solo in una buona notizia: che i due non siano di...colore, altrimenti la destra vincerà le elezioni senza nemmeno presentarsi alle...elezioni! L'altro giorno, la Sharon Stone si è soffermata ad ammirare un corazziere al Quirinale quando ha partecipato alla festa organizzata per Bocelli e la sua associazione onlus. Era un fustone altissimo, bel giovanottone nella sua divisa con la giacca bianca: lei lo guardava meravigliata e lui imperterrito e indifferente come abbia da essere un corazziere (carabiniere). Era un corazziere italiano e...negro!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso