Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 167
 

Ultime visite al Blog

ambradistelleITALIANOinATTESASono44gattinfilax6.2Nuvola_volamonellaccio19g1b9e_d_e_l_w_e_i_s_sdivinacreatura59almestranocchia56mariateresa.savinoaldogiornoSpiky03cas.li
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 11/04/2018

SU CORAGGIO: DOVE LI AVETE MESSI?

Post n°2837 pubblicato il 11 Aprile 2018 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Immagine correlata

 

 

Sono certo che tra noi (italiani) ci siano molti bugiardi. Lo sostengo da un bel po' e oggi vi sono cifre che accertate e verificate da conti precisi e attendibili, dimostrano come il lamento paghi sempre. Lamentarsi e farne bandiera da sventolare in ogni occasione, è pratica comune e diffusa: è come  la vecchia storiellina della gatta del seminario, che piange e fotte in continuazione! Dal Salone del Risparmio che si tiene ogni anno a Milano, emergono cifre da capogiro, sono soldi pesanti che mancano all'appello, sono quindi incontrollabili e non rintracciabili, tuttavia sono là e sono degli italiani. Non vi annoierò con conteggi e calcoli difficili, per cui vado subito al sodo: dove kakkio li avete nascosti i 69.500 euro a testa che si evincono dai conteggi inoppugnabili? Sotto il materasso? Sotto un mattone? In una vecchia cassapanca? Li avete investiti? Insomma, il risparmio totale degli italiani ammonta a 4.168 miliardi. Non sono bruscolini e volendo attribuire questi soldi a ciascuno di noi, abbiamo che su sessanta milioni (?) di italiani vi siano 69.500 euro pro capite. Per cui una famiglia di tre persone, ha messo da parte 200.000 mila euro. Che fossimo un popolo laborioso e votato al risparmio è notorio, tendiamo sempre a proteggerci per parare il fondo schiena e sopperire ai brutti momenti che ci capitano nella vita. Quindi per noi  tutti, dal reddito annuale che ci tocca, stornare un 10%  destinato al risparmio è prassi accompagnata dalla solita frase: "Non si sa mai...". Bene, considerando i depositi, i titoli, gli investimenti attraverso professionisti del risparmio, oppure piani di investimenti gestiti personalmente, certo è che questo paese produce risparmi eccezionali. Pertanto, togliendo chi non abbia risparmi, chi non riesca a farli, chi sia dannatamente povero e chi sia fuori dalla media, qualcuno deve pur averli 'sti benedetti soldi, o no? I ricchi? I politici? I grandi professionisti?  I grandi imprenditori? Sì, potrebbero ma no in quella misura citata: per avere quella cifra mastodontica di oltre 4 miliardi di euro, significa che milioni di famiglie risparmiano e mettono da parte. Il nostro paese non è per nulla povero, produce ricchezza: poca e male! Siamo troppo ansiosi e angosciati da una incipiente povertà, paura di perdere i ritmi e trovarci dalla sera alla mattina, in pessime acque! I soldi ci sono, ma dove sono? Non li avete? Difficile stabilire se è vero o no, facciamo tutti finta di non averli. Eppure ci sono, garantiti: nelle tasche di milioni di noi. Dai raga' non scherziamo: o la borsa o...i soldi!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso