Creato da Giuranna il 05/07/2008
Dal Villaggio Ambrosiano si vede Paderno. Blog del consigliere comunale Giovanni Giuranna (Insieme per cambiare)

AREA METROPOLIS 2.0

Pride
(di Matthew Warchus)

 

Jimmy’s Hall
una storia d’amore e libertà

(di Ken Loach)

 

Area personale

 

Scommettiamo?

Paderno e il Villaggio Ambrosiano sono quartieri diversi ma non tanto da non poter camminare insieme!
Varie cose li uniscono: le due scuole dell'infanzia e le due elementari appartengono all'I.C. De Marchi, le due parrocchie dal 1° settembre 2007 formano un'unica Comunità Pastorale con un solo parroco.
La nostra scommessa è che possiamo crescere insieme, valorizzando le rispettive risorse e potenzialità.

 

VITTORIA?

 

La scommessa è un blog di Paderno Dugnano Responsabile Giovanni Giuranna (da giugno 2014 consigliere comunale per la lista civica Insieme per cambiare).

Per contattarmi: e-mail

 

Ultimi commenti

BILANCIO: segni di impreparazione e improvvisazione, ma...
Inviato da: Trevisiol Renzo
il 21/12/2014 alle 17:41
 
Grazie Giovanni per il promemoria riguardante questa...
Inviato da: Alberto Manzoni
il 14/12/2014 alle 11:31
 
Perché non ti firmi con nome e cognome? l'osservazione...
Inviato da: Giuranna
il 12/12/2014 alle 07:53
 
All'inizio della parte 5 è stato tagliato...
Inviato da: ro.re.
il 11/12/2014 alle 23:58
 
A Parma ne hanno appena parlato alla riunione in cui hanno...
Inviato da: Gianni Rubagotti
il 11/12/2014 alle 09:00
 
 


 

Testi e immagini

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica né può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. I testi sono liberamente riproducibili citando la fonte. Le foto presenti su questo blog sono prese in larga parte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo. Provvederò prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

 

Le mie radio


 

Messaggi del 26/05/2012

COLORETTI (PD): LUCI E OMBRE DELL'ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE

Post n°3026 pubblicato il 26 Maggio 2012 da Giuranna
 

Ricevo da Oscar Figus (coordinatore cittadino PD) il seguente comunicato stampa, che pubblico volentieri:


Consiglio Comunale


Paderno Dugnano, 26 maggio 2012

Martedì scorso si è svolto il Consiglio Comunale e molti (con luci ed ombre) sono stati i punti all’attenzione dopo il momento di silenzio per i gravi fatti di Brindisi e per le vittime del terremoto in Emilia.

Siamo soddisfatti della risposta data al consigliere Massetti sull’ipotesi alternativa dell’insediamento Ikea a Paderno Dugnano di cui si è letto sui giornali,  il Sindaco ha garantito che non ci sarà nessun consumo di suolo e che comunque Ikea non ha dimostrato interesse, siamo soddisfatti del voto unanime sull’odg ANCI, che chiede al governo nuove misure in tema di patto di stabilità e di autonomia finanziaria per gli enti locali, e siamo soddisfatti dell’ordine del giorno condiviso di condanna del grave atto terroristico di Brindisi.

Ma le sensibilità non sono le stesse.

Sui fatti di Brindisi noi continuiamo a chiedere che ci sia un momento collettivo in cui la città e i suoi cittadini  possano trovarsi e riflettere insieme e manifestarsi, perché abbiamo bisogno di rafforzare legalità e democrazia, nella convinzione che ci si salva solo con l’aiuto di tutti. Ma sembra che il nostro ragionamento sia destinato a cadere nel vuoto. Perché?

Assolutamente negativo è invece il nostro giudizio sull’odg strumentale della Lega sulla 167 che, forse cominciando a capire che le posizioni che ha sostenuto fino ad ora sono sbagliate, cerca di recuperare posizioni inventandosi una richiesta di legge regionale per agevolare trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà.

A parte la premessa sulle presunte colpe della passata amministrazione (storiella cui ormai non crede più nessuno) non bastava una telefonata in Regione? La Lega ci risulta faccia ancora parte della maggioranza a palazzo Lombardia.
Abbiamo chiesto di condividerlo o di modificarlo pur di arrivare ad un risultato oppure di ritirarlo senza essere stati degnati di risposta.
La Lega ha cercato invece, e maldestramente, di metterci una bandierina ricavandoci solo una brutta figura.

Ed è un problema che i soldi che entreranno con il riscatto dei diritti di superficie non saranno usati per le “politiche di sostegno socio-economiche indirizzate al problema casa”  previste dalla legge, ma sono destinati al calderone delle scelte amministrative che per il 2012 significano soprattutto arredi e attrezzature per i nuovi uffici comunali, come si evince dal bilancio di previsione.

L’imprecisione – molto grave – è confondere queste entrate – previste per investimenti – con le entrate e le uscite relative al funzionamento dei servizi: non è con questi soldi che si è evitato di aumentare l’IMU o l’IRPEF, perché questi soldi non influiscono minimamente su quella parte di bilancio. Il Sindaco lo sa o non lo sa ?

Come PD, già in sede di bilancio di previsione, avevamo presentato un emendamento che ricollocava gli 800mila euro nella loro giusta destinazione di spesa,  allora la proposta fu respinta trionfalmente nel vuoto dell’aula consiliare, oggi invece i nodi arrivano al pettine.

Su odg ANCI c’è stato voto unanime, ma occorre anche sottolineare la mancanza di coerenza: chiedere di lasciare ai comuni la possibilità di fare più investimenti e poi prendere 2 milioni di euro di avanzo per abbattere i mutui ha permesso solo di “guadagnare” più spesa corrente.

Il Sindaco dice che i nostri figli potranno godere di un debito sempre più esiguo, peccato però che quel debito in realtà rappresenti investimenti e beni di cui la città si è dotata negli anni diventando più ricca e non più povera.

Il vero debito rimane sulla spesa corrente, dello Stato in primis ma anche dei comuni: se la nostra Città sta in piedi lo si deve innanzi tutto all’eredità lasciata dal centrosinistra, mentre il futuro appare pieno di incognite negative.

Altra questione, l’IMU per le case di cooperativa a proprietà indivisa: per effetto perverso di una legiferazione affrettata e quindi mal fatta i locatari di queste case avrebbero avuto l’aliquota al 7,6 per mille, essendo proprietà la cooperativa e loro considerati come “seconda casa”: La “seconda casa” di uno che vi abita ed ha una casa sola.

Davanti al passo indietro del Governo che rinunciava a prelevare il suo 50% di IMU (3,8 per mille) per noi la soluzione era logica: prelevare solo il rimanente 3,8.

Il PD ha fatto una battaglia in Commissione (soprattutto con il Consigliere Ranzenigo) e nei Capigruppo (bisogna riconoscere con il Sindaco vicino alla nostra posizione ed in contrasto con il parere tecnico), fino al raggiungimento di una posizione condivisa, pari al 4 per mille, analoga alla prima casa.

Infine parliamo di un atto dovuto, il rinnovo del protocollo di intenti per la tutela dei minori tra Paderno Dugnano e Novate Milanese che, nato nel 2004 e non più in fase sperimentale, è un bell’esempio di buona continuità amministrativa.

Bene ha fatto la vicepresidente Pedretti a sottolineare l’alta professionalità delle persone che operano nel servizio e i risultati positivi, bene ha fatto a sottolineare una cosa che esisteva con le amministrazioni precedenti ed è stata lasciata morire: la relazione sullo stato dei servizi cioè la condivisione, con cittadini e  associazioni, dei bisogni della città.

Tre anni di questa amministrazione, che parla di sussidiarietà e di sussidiarietà anche orizzontale senza però condividerne né bisogni né risultati, sono un pugno nello stomaco mentre sarebbe necessario fare il punto insieme per chiarire come l’amministrazione e la Città aiuta se stessa.

Marco Coloretti
Capogruppo Gruppo Consiliare PD
Paderno Dugnano


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PADERNO: RANDSTAD ITALIA CERCA OPERAI, TECNICI E RECEPTIONIST

Post n°3025 pubblicato il 26 Maggio 2012 da Giuranna
 

 

Sul sito di Avvenire (sezione dedicata al lavoro) si legge la seguente inserzione:

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CHE COSA CHIEDETE ALLA CHIESA DI DIO?

Post n°3024 pubblicato il 26 Maggio 2012 da Giuranna
 

Giovanni Battista indica Cristo, mosaico di P.Marco Ivan Rupnik (Centro Aletti)
Chiesa di San Giovanni Battista, Smederevo - Serbia (giugno 2007)

 

Nel rito del Battesimo risuona la domanda: "Che cosa chiedete alla Chiesa di Dio?". E i genitori del bambino (o, se adulti, i catecumeni stessi) rispondono: "Il Battesimo".

La domanda si presenta spesso alla mia coscienza di cattolico, e a quella di tanti altri che si interrogano, soprattutto ora che la vicenda "Vatileaks" ha portato alla luce pensieri, metodi e azioni che normalmente non sono visibili perché nascosti sotto il manto della sacralità.

Che cosa chiedo alla Chiesa di Dio? Mi viene da rispondere: il Vangelo. Che la Chiesa offra al mondo l'unico tesoro che ha: il Vangelo! Che non tema i "giorni del corvo" (il quale, nelle storie del profeta Elia, non è affatto simbolo di negatività ma della provvidenza di Dio che sostiene giorno per giorno il profeta in mezzo alle difficoltà: 1 Re 17,4).

Personalmente non mi scandalizzo di quanto sta avvenendo. Piuttosto prego che la Chiesa colga, in questa situazione, il vento dello Spirito e si aggrappi fortemente alla roccia del Vangelo.

Non praevalebunt.

 

 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

STASERA AL VILLAGGIO MESSA IN SPAGNOLO

Post n°3023 pubblicato il 26 Maggio 2012 da Giuranna
 

Aiutaci a spargere la voce tra i cattolici latinoamericani che vivono a Paderno Dugnano.

E vieni anche tu!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SUCCEDE A DESIO

Post n°3022 pubblicato il 26 Maggio 2012 da Giuranna
 

 

Danni stimati in 300mila euro

Devastato il Polo universitario di Desio (MB)

Una intimidazione nei confronti della Giunta che -dal 2011- ha "cambiato" le politiche urbanistiche della città brianzola, dove è forte la presenza della criminalità organizzata. Solo pochi giorni prima era stato inaugurato un immobile confiscato alla mafia. Intervista al vice sindaco Lucrezia Ricchiuti [Da Avviso Pubblico]

Leggi l'intervista al Vicesindaco Lucrezia Ricchiuti (PD) con i dettagli della notizia.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Collabora con noi
INSIEME PER CAMBIARE

 

FACEBOOK

 
 

 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Contatore accessi gratuito