Creato da Giuranna il 05/07/2008
Blog di Giovanni Giuranna - consigliere comunale della lista civica Insieme per cambiare di Paderno Dugnano

AREA METROPOLIS 2.0

CALDERINA (LUGLIO)

 

Area personale

 

Scommettiamo?

Paderno e il Villaggio Ambrosiano sono quartieri diversi ma non tanto da non poter camminare insieme!
Varie cose li uniscono: le due scuole dell'infanzia e le due elementari appartengono all'I.C. De Marchi, le due parrocchie dal 1° settembre 2007 formano un'unica Comunità Pastorale con un solo parroco.
La nostra scommessa è che possiamo crescere insieme, valorizzando le rispettive risorse e potenzialità.

 

VITTORIA?

 

La scommessa è un blog di Paderno Dugnano Responsabile Giovanni Giuranna (da giugno 2014 consigliere comunale per la lista civica Insieme per cambiare).

Per contattarmi: e-mail

 

Ultimi commenti

Grazie per l'apprezzamento, Sergio, e per...
Inviato da: Giuranna
il 22/08/2017 alle 12:13
 
A distanza di 3 anni dal voto amministrativo, pare che...
Inviato da: Sergio Bucci
il 22/08/2017 alle 11:09
 
3,482 mq. cercano casa. E’ il risultato della...
Inviato da: Renzo Trevisiol
il 12/08/2017 alle 11:45
 
Sono d'accordo per uno che cade, piantiamone 100, pero...
Inviato da: FRANCA CAPPELLINA
il 07/08/2017 alle 19:17
 
Ivano Costantino spieghi il suo commento. Che cosa vuol...
Inviato da: Giuranna
il 07/08/2017 alle 14:00
 
 


 

Testi e immagini

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica né può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. I testi sono liberamente riproducibili citando la fonte. Le foto presenti su questo blog sono prese in larga parte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo. Provvederò prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

 

Le mie radio

 

Messaggi del 03/04/2017

SICUREZZA: C'ERANO UNA VOLTA DUE ORDINI DEL GIORNO

Post n°8402 pubblicato il 03 Aprile 2017 da Giuranna
 

 

Domani si terrà il Consiglio Comunale Aperto sulla sicurezza.

Originariamente c'era l'ordine del giorno di Insieme per cambiare, di cui il sito della lista civica ha dato notizia senza pubblicarne il testo. Ciò evidentemente a seguito di un'azione di approfondimento avviata dalla lista civica con un incontro pubblico in Aula Consiliare il 3 maggio 2016.

Più tardi, dietro la pressione della Lega Nord (che ha elaborato una proposta che risulta però non condivisa da tutta la maggioranza) il centrodestra ha elaborato un ordine del giorno per il Consiglio Comunale Aperto.

Ritengo utile pubblicare i due testi distinti, per una migliore comprensione.

 

ODG di INSIEME PER CAMBIARE: "Sicurezza e coesione sociale" (Prot. N. 8952 del 14 febbraio 2017)

Il Consiglio Comunale di Paderno Dugnano

VISTA
la diffusa preoccupazione da parte di numerosi cittadini per ricorrenti episodi di illegalità come furti in abitazioni private, danneggiamenti e furti di auto, rapine, truffe, raggiri, incendi, ecc...

CONSIDERANDO
- il principio della solidarietà tra vicini come elemento significativo della vita sociale nonché fonte di benessere e sicurezza per i residenti;
- il principio di sussidiarietà secondo cui le società di ordine superiore devono porsi in atteggiamento di aiuto («subsidium») — quindi di sostegno, promozione, sviluppo — rispetto alle minori evitando di sostituirsi ad esse o assorbirle;
- l'esistenza di iniziative internazionali volte a promuovere relazioni di buon vicinato, come per esempio World Neighbours' Day – European Neighbours' Day – Festa dei Vicini o - l'esperienza delle Social Street;
- l'esperienza ormai diffusissima in molti Comuni italiani del Controllo di Vicinato (www.controllodelvicinato.it);

RICHIAMANDO
- il documento comunale “Paderno Dugnano: rapporto sulla sicurezza urbana” (Paderno Dugnano, marzo 2008);
- il “Patto locale di sicurezza Urbana – Per una sicurezza partecipata” (Paderno Dugnano, 23 giugno 2008);
- il ciclo di incontri “Sicurezza partecipata” realizzati dall'Amministrazione Comunale nei quartieri nell'anno 2011 e l'opuscolo “Cittadini Sicuri” con presentazione del Sindaco Marco Alparone e dell'Assessore alla Polizia Locale Giovanni Di Maio;
- il Rapporto annuale della Polizia Locale sulle attività svolte;
- il progetto di videosorveglianza, da tempo avviato in città;
- la collaborazione esistente e fruttuosa tra Comando della Polizia Locale, Tenenza dei Carabinieri e Tenenza della Guardia di Finanza;

IMPEGNA
IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE

1) a dare inizio ad una sperimentazione del Controllo di Vicinato nella Città di Paderno Dugnano;
2) a redigere un Rapporto annuale sui reati commessi in città, utilizzando e rendendo pubblici i dati statistici elaborati dalla Prefettura.

 

*   *   *

 

ODG della Maggioranza: "Sicurezza pubblica" (presentato durante la Commissione Capigruppo del 21 marzo)

Premesso che:
- il presidio e l'attività di vigilanza sul territorio di Paderno Dugnano sono garantiti dalla presenza dei militari in forza alla Tenenza dei Carabinieri e alla Compagnia della Guardia di Finanza e degli Agenti del Comando di Polizia Locale, che con servizi mirati, per turni e competenze diverse, coprono ogni fascia oraria;
- che gli episodi riconducibili a fenomeni di microcriminalità e criminalità diffusa, quali furti in abitazioni e attività produttive e commerciali, atti vandalici contro il patrimonio pubblico e privato, truffe ai danni di soggetti più deboli, risultano storicamente più facili da contrastare e prevenire per le Forse dell'Ordine con il concreto, attivo e corretto contributo dei cittadini;
- che tali episodi negli ultimi tempi hanno ingenerato nell'opinione pubblica la percezione di insicurezza;
- che l'Amministrazione Comunale ha destinato negli ultimi anni importanti risorse per implementare il sistema di videosorveglianza collegato alal centrale operativa della Polizia Locale;

Valutato che:
si rende necessario elaborare una proposta progettuale in grado di coinvolgere gli stessi cittadini sul tema della sicurezza nella nostra città con il fine di promuovere il valore della “vicinanza”;

Considerato che:
la Legge 15 luglio 2009, n. 94 “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica” all'art.3 commi dal 40 al 41, stabilisce:

40)  I  sindaci,  previa  intesa con il prefetto, possono avvalersi della collaborazione di associazioni tra cittadini non armati al fine di  segnalare  alle  Forze di polizia dello Stato o locali eventi che possano  arrecare  danno  alla  sicurezza urbana ovvero situazioni di disagio sociale.

41) Le associazioni sono iscritte in apposito elenco tenuto a cura del  prefetto,  previa verifica  da  parte  dello stesso, sentito il comitato  provinciale  per  l'ordine  e  la  sicurezza pubblica, dei requisiti  necessari  previsti  dal  decreto  di  cui al comma 43. Il prefetto provvede,   altresì,   al  loro  periodico  monitoraggio, informando dei risultati il comitato

Preso Atto
di quanto stabilito dal DECRETO Ministero degli Interni dell'8agosto 2009 “Determinazione degli ambiti operativi delle associazioni di osservatori volontari”:

art.1: “Requisiti per l'iscrizione e tenuta dell'elenco delle associazioni di osservatori volontari”
art.2: “Compiti e modalità di svolgimento delle attività delle associazioni di osservatori volontari”

Il Consiglio Comunale di Paderno Dugnano impegna il Sindaco e la Giunta a:

1) promuovere la più idonea forma di associazionismo al fine di diffondere maggiormente conoscenze in ambito di sicurezza e “solidarietà di vicinato” stimolando i cittadini ad essere più attenti agli accadimenti sul territorio così come previsto dalla Legge 94/2009 e successive norme e decreti in materia;
2) favorire e sostenere gruppi di cittadini che in specifica associazione volontariamente sono disponibili a costruire una rete di solidarietà coordinandosi con le Forze dell'Ordine presenti sul territorioper implementare le attività di osservazione e segnalazione di potenziali pericoli per la sicurezza civica e a tutela di soggetti socialmente deboli,
3) valutare l'estensione della convenzione con il GOR – Protezione Civile al fine di promuovere progetti di formazione per i cittadini che vogliono svolgere attività coordinate di osservazione e segnalazione sul territorio;
4) promuovere e sostenere l'istallazione, in zone e/o vie individuate dalle Forze dell'Ordine, di sistemi di videosorveglianza collegati alla centrale operativa della Polizia Locale per ampliare l'area di monitoraggio del sistema di telecamere già attivato dall'Amministrazione Comunale; proporre incventivi per cittadini e attività produttive e commerciali con una partecipazione di spesa mista pubblico/privata;
5) garantire annualmente il progressivo potenziamento della Polizia Locale con incremento dell'organico e/o risorse da destinare per il presidio del territorio e la sicurezza urbana.

 

*   *   *

 

Non è stato facile giungere ad un testo comune perché le due proposte rispondono a due visioni piuttosto diverse.

Durante la Commissione Capigruppo del 28 marzo ho chiesto di inserire nell'ordine del giorno presentato dalla maggioranza i principi di fondo dell'odg di Insieme per cambiare (la parte che sta sotto il titolo "Considerando"), i due punti del dispositivo (cioè sperimentazione del Controllo di Vicinato e redazione di un Rapporto annuale sui reati commessi in città) e, per completezza, un riferimento al decreto legge n. 14 del 20 febbraio 2017 che è stato pubblicato successivamente alla presentazione della mia proposta.

Le mie richieste sono state accolte con due piccoli ritocchi voluti dal Sindaco, che tuttavia non compromettono il senso.

Con pochi altri interventi è nato l'ordine del giorno che sarà discusso durante il Consiglio Comunale Aperto di domani 4 aprile: QUI IL TESTO DEFINITIVO

Un documento composito e non lineare. Va detto che il controllo del vicinato (proposto da Insieme per cambiare) e l'idea leghista degli osservatori del territorio sono cose MOLTO diverse. E' importante non fare confusione.

Ritengo comunque che l'approvazione dell'ordine del giorno ci dà la possibilità di avviare qualche azione concreta sul territorio padernese.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

PATTO PER UN'ETICA CIVILE

Post n°8400 pubblicato il 03 Aprile 2017 da Giuranna
 

 

Non sono poche le persone che si dicono deluse dalla politica. La maggior parte si mette da parte e finisce per chiudersi in uno stato d'animo insoddisfatto, se non rancoroso. Alcuni invece sperimentano strade nuove, puntando soprattutto sui contenuti, lontano dagli eccessi della personalizzazione e della spettacolarizzazione del confronto politico.

Vi invito a prestare attenzione al secondo Forum di Etica Civile che si è svolto nello scorso week-end a Milano su iniziativa di "un network di associazioni attive in tutto il territorio italiano" con l'obiettivo di "ritrovare le ragioni per vivere bene assieme, nelle nostre città, nello spazio nazionale, nella società globale".

- Messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

- Oltre la sfiducia e l’indifferenza: la prima sessione del Forum

- Costruire la città

- Riconoscere la dignità dell’altro, per ritrovare la politica

- Dopo il Forum: prospettive e impegni

- PATTO PER UN'ETICA CIVILE

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

FACEBOOK

 
 

Tag

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Contatore accessi gratuito