Osservazioni

Non v'è pensiero tanto eccelso che: non supponga più verità di quante ne stabilisca

 

SONO SEMPRE IO

ULTIME VISITE AL BLOG

intheoriaelviprimobazarCjmodel.comvenere_privata.xstefania416arialunasolecarlos.29elena.sammartinoNick981contedisangermano0conenzohamed6Yaris167morganacrigiuliocrugliano32
 

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 57
 

 

♂ ♀

Post n°192 pubblicato il 27 Marzo 2010 da phiIalethes

 

E tu ♪ come ♪ stai?


Yo estoy aquì
mordiendo todas las tristezae
como se el llanto fuera una semilla
y yo el ùnico surco de la tierra

 
 
 

♫☺☻♪

Post n°191 pubblicato il 17 Maggio 2009 da phiIalethes


♂  ♀

Era una noche quieta y silenciosa
la calma se abria en cìrculos concèntricos

Sufrìan de pasiòn todas las flores
y de ternura el viento
fue mas el sosiego esa noche
tan estàtico estaba el universo
que escuché las variedades del silencio

____☼____

Non star ♪ lontana ♪ da me un solo giorno,
perchè,
perchè è tanto lungo un giorno.

Non andartene neache per un minuto,
adorata,
perchè in quel minuto
la mia anima
attraverserà tutta la terra
cercandoti


♂  ♀

 

 

 

 CLIKKAMY

 

 
 
 

♀☺☻♂

Post n°190 pubblicato il 27 Aprile 2009 da phiIalethes

 

♂  ♀

dalle ♪ missive ♫ ai reality
dalla metafisica sull'esistente conosciuto
alla metafisica dell'immedesimarsi nell'inconosciuto
dall'albero in giardino
al fotomontaggio dell'albero nel giardino trasformato in parcheggio

a differenza dell'uomo
il cane che non pensa
non alza la zampa al fotomontaggio


♀  ♂

 

 

 

 

 CLIKKAMY

 
 
 

♀☺☻♂

Post n°189 pubblicato il 19 Aprile 2009 da phiIalethes

♂  ♀

Il dottore agguerrito nella notte
viene con passi felpati alla tua sorte,
e sogghignando guarda i volti tristi
degli ammalati, quindi ti ammannisce
una pesante dose sedativa
per colmare il tuo sonno
e dentro il braccio
attacca una flebo che sommuova
il tuo sangue irruente di poeta.

Poi se ne va sicuro, devastato
dalla sua incredibile follia
il dottore di guardia, e tu le sbarre
guardi nel sonno come allucinato
e ti canti le nenie del ♪ martirio


♀  ♂

 

 

 

                                                 CLIKKAMY

 
 
 

♀☺☻♂

Post n°188 pubblicato il 05 Aprile 2009 da phiIalethes

♂ ♀

Ero solo come un tunnel
da me fuggivano i passeri
per sopravvivermi ti ho forgiata come un'arma
come una freccia al mio arco
come una pietra nella mia fionda

Però cade l'ora della vendetta, e ti amo
mia ♪ sete
mia ansia senza limite
mio cammino incerto
oscuro fiume dove la sete eterna persist
e

♀ ♂

 

 CLIKKAMY

 
 
 

♂☺☻♀

Post n°187 pubblicato il 22 Marzo 2009 da phiIalethes

♀ ♂

La notte galoppa sulla sua cavalla ombrosa
seminando spighe azzurre sul campo

I passeri notturni beccano le prime stelle
che splendono come la mia anima quando ti amo

Lì si tende e arde nella pira più alta
la mia solitudine che annaspa come un naufrago
nei tuoi occhi assenti

Sorvegli solo le tenebre, donna ♪ distante ♫ e mia
a volte dal tuo sguardo emerge un faro

♂ ♀

 


CLIKKAMY

 
 
 

♀☺☻♂

Post n°186 pubblicato il 03 Marzo 2009 da phiIalethes

♂  ♀

Hoy me siento culpable
NO de amarte
sino de haberte amado con exceso


_____________________


Oggi mi sento colpevole
NON di amarti
ma di averti amato con eccesso


♀ ♂

 
 
 

♂☺☻♀

Post n°185 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da phiIalethes

♀  ♂

Una volta si smarrirono i miei singhiozzi
ed io li trovai rifugiati tra le tue lacrime.

Non mi ricordi?
Sentimi !

La mia vita scorre tra le tue rive
come un ruscello impetuoso
dilatato nelle tue rive, scorro
nell'alveo che mi dai

♀  ♂

 
 
 

Post N° 184

Post n°184 pubblicato il 18 Gennaio 2009 da phiIalethes

♀  ♂

Mi piacerebbe gridarlo ai quattro venti, quanto ti amo

Vorrei raccontarlo al primo che passa
quello che sto passando,
quel che sento per te.

Mi piacerebbe scriverlo sulla corteccia degli alberi,
nel ♪ vento ♪ e nell'acqua,
e nell'aria umida della notte.

Vorrei che il mondo intero sapesse quanto ti amo

Tanto amor non può essere anonimo
ha nome e cognome
ha tante cose da dire e canzoni da cantare

Non merita di vivere nell'ombra,
amarsi in silenzio
viaggiare da clandestino

Questo amore clandestino un giorno vedrà la luce del sole
e ti solleverò nelle strade come una bandiera al vento

Però adesso no
Non posso
tengo miedo
E Tu sai perchè

♀  ♂

 

 
 
 

Post N° 183

Post n°183 pubblicato il 14 Dicembre 2008 da phiIalethes

♀  ♂

Chi dice che è necessario essere sempre sincero?

Se dico tutto quel che penso,
tutte le cose che vorrei dire,
con tutte le parole che conosco,
senza omettere nè un punto nè una virgola,
a volte, quel che penso è così brutto
che può ferire chi mi è vicino.

Non ho il diritto di distruggere le persone,
di dire allo sciocco che è un deficente
e all'ignorantone che non sa nulla.

Ci sono parole che sono molto dolorose,
che lasciano ♪ cicatrici ♪ nell'anima,
che non guariscono con un perdono,
che non li annulla nè il tempo nè l'oblio.

♂  ♀
 

 
 
 

Post N° 182

Post n°182 pubblicato il 30 Novembre 2008 da phiIalethes

♀  ♂

IO sono folle,
folle,
folle d'amore per te .
gemo di tenerezza perchè sono folle
folle di tua perdizione
stamane il mattino era cosi caldo
che in me questo tuo tormento
dettava quasi confusione

♂  ♀
 

 
 
 

Post N° 181

Post n°181 pubblicato il 09 Novembre 2008 da phiIalethes

♀  ♂

Dreaming a Dream


Non so da dove sia uscita
da inverno o fiume
non so come ne quando
NO
non erano voci
non erano parole ne silenzio

Ma da una strada mi chiamava
dai rami della notte
bruscamente fra gli altri
fra violente fiamme o ritornando solo

Era li senza volto e mi toccava
non sapevo che dire
la mia bocca non sapeva nominare
i miei occhi erano ciechi
e qualcosa batteva nel mio cuore
febbre o ali perdute

E vidi all'improvviso il cielo
sgranato e aperto
pianeti, piantagioni palpitanti
ombra ferita
crivellata da frecce fuoco e fiori
la notte travolgente
l'universo
 
Ed io minimo essere
ebbro del grande vuoto costellato
a somiglianza
a immagine del mistero
mi sentii parte pura dell'abisso
ruotai con le stelle
e il mio cuore si sparpagliò nel vento

♂  ♀


 

 
 
 

Post N° 180

Post n°180 pubblicato il 20 Ottobre 2008 da phiIalethes

♀  ♂

Quiero ser en tu ♪ vida ♪ una pena de ausencia
un dolor de distancia y una eterna ansiedad
Pero cuánto te amo!

Desidero essere nella tua vita un pena di assenza
un dolore di distanza e una eterna ansietà
Però quanto ti amo!

♂  ♀
 

 
 
 

Post N° 179

Post n°179 pubblicato il 30 Settembre 2008 da phiIalethes

♂ ♀

Un'opera prima è sempre un'emozione,
specie se si ha avuto la fortuna di vedere
i primi timidi germogli
sbocciare da un lapillo di lava
abbarbicato alle pendici del Vesuvio


Lampeggiando al riparo di lecci e ginestre laviche,
ha folgorato l'editore che;
pur annoverando tra i suoi artisti penne
inarrivabili
come Alda Merini, non ha potuto far a meno d'esporsi in

prima persona vergando nel libro stesso
la sua autorevole recensione


Scorrendo la recensione, non posso fare a meno di annotare la
comune visione lavica sull'autrice,
quando accade è da ascrivere

all'ineludibile magmaticità partenopea dell'autrice,
come scrive
l'editore:
La calata lavica delle parole scende incessantemente

lungo i pendii del verso: non esistono punti fermi nei testi, quasi a
rimarcare un continuum tra la propulsiva energia interiore e il
tracimare dell'inchiostro come magma, rovente nell'incedere,
inesorabile mentre trascina pensieri combusti in una fusione
di mente
e materia.

Oltre che una cara amica è anche una bloggher e ha deciso di
omaggiarci con letture in viva voce di poesie editate,
una è disponibile
cliccando ♪ qui
e l'altra sul ♪ suo blog ♪ cliccando sulla parola
"Ascolta"
altre sono disponibili cliccando sull'immagine del libro che

ha come titolo il titolo del suo blog



♀ ♂
 

 
 
 

Post N° 178

Post n°178 pubblicato il 09 Settembre 2008 da phiIalethes

♀ ♂

Ti popolano ♪ echi e voci ♪ nostalgiche
e di colpo ti rattristi
come un viaggio
scavi l'orizzonte con la tua assenza
eternamente in fuga come l'onda
giungi come la rugiada sulle corolle
è in te l'illusione di ogni giorno

Y yo como un loco halcon que grita en el viento
pregunto tu nombre a la noche
cuando duermen las flores
y las estrella vienen a beber en mis manos

Ed io come un folle sparviero che grida nel vento
chiedo il tuo nome alla notte
quando dormono i fiori
e le stelle vengono a bere dalle mie mani


♀ ♂

Spregiudicata ♪ insaputa
ironica gioventù mia madre

Scolpita miniatura in ogni corsa
intradotto fracasso del legame
mi svincola in un grumo

Io poco vedo e sento
E ♪ non so ♪ amare

L.P.

♂ ♀
 

 
 
 

Post N° 177

Post n°177 pubblicato il 07 Luglio 2008 da phiIalethes

♂  ♀

Cuántas veces
hemos visto ♪ florecer ♪ la primavera
cuántas veces me has desnudado
mientras tu sonrisa
me acaricia

Escucha
me estoy diluyendo entre tus brazos
y ya sólo queda húmedo
un rumor de pètalos

♀  ♂
 

 
 
 

Post N° 176

Post n°176 pubblicato il 16 Giugno 2008 da phiIalethes

♀ ♂

Fogli miei inverecondi,
ballate inutili
menestrelli casti.

Voi siete certamente
come grosse cambiali
che pago agli editori.

Un conto ingiusto
di fronte a una ♪ insaziabile ♪ agonia.

CLICCARE "ANCHE" SULL'IMMAGINE



® Con Te ©
che guardi
e disponi
sentenze e assenze
avverando l'Amore
in uno stendardo oscuro
sventolato come un ♪ insulto ♪ opaco

Abbassata sulle ginocchia
con le braccia incrociate sul cuore
mi dissi che solo il cuore avevo...forse

♀ ♂
 

 
 
 

Post N° 175

Post n°175 pubblicato il 25 Maggio 2008 da phiIalethes

♂ ♀

Io non posso pretendere

che una mano
scavi il mio volto
afflitto dall'ignoranza

in un sol giorno
scrivo mille poesie
perchè l'anima gonfia d'amore
non prevarica l'atto
di una ♪ maternità ♪ crocefissa

____ ® ____


Possiamo in conclusione fare una lettura di una sua poesia?

Io reciterò quella poesia che XXXXX
ha voluto inserire nella "XXXXXXX"
che parla appunto di una violenza sessuale avuta in manicomio
(pensi non dovrei dirlo) un religioso, non era neanche un laico.



"Il mio primo trafugamento di madre avvenne in una notte d'estate,
quando un pazzo mi prese,
mi adagiò sopra l'erba e mi fece concepire un figlio.

Oh, mai la luna gridò così tanto contro le stelle accese,
né mai gridarono tanto i miei visceri,
né il Signore volse il capo all'indietro,
come in quell'istante preciso,
vedendo la mia verginità di madre offesa dentro un ludibrio.

Il mio primo trafugamento di donna avvenne in un angolo oscuro,
sotto il calore impetuoso del sesso,
ma nacque una bimba dolcissima e tutto fu perdonato.

Ma io non perdonerò mai;
quel bimbo mi fu tolto dal grembo e affidato a mani più sante.

Ma fui io ad essere oltraggiata,
io che salii sopra i cieli per avere partorito"

______________


[ le mani più sante sono state quelle che me l'hanno strappata, ed è abbastanza orrendo da pensare]

tratto dall'intervista edita > qui <


 
 
 

Post N° 174

Post n°174 pubblicato il 05 Maggio 2008 da phiIalethes

♀  ♂

I fogli bianchi sono la dismisura dell'anima
e io
su questo sapore agrodolce
vorrò un giorno morire,
perchè il foglio bianco è violento.

Violento come una bandiera,
una ♪ voragine ♪ di fuoco,
e così
io mi compongo
lettera su lettera
all'infinito
affinché uno mi legga
ma nessuno impari nulla
perchè la vita è sorso,
e sorso di vita i fogli bianchi
dismisura dell'anima

♂  ♀
 

 
 
 

Post N° 173

Post n°173 pubblicato il 18 Marzo 2008 da phiIalethes

♀  ♂

Pensiero,
cosa sei tu in sostanza
dove hai le radici?

Sei così ♪ ardito ♪, vorace,
consumi ogni distanza;
dimmi che io mi ritorca
e così possa perdermi
nell'antro della follia.

♂  ♀
 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: phiIalethes
Data di creazione: 06/03/2005
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname:
Se copi, violi le regole della Community Sesso:
Età:
Prov:
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK