Creato da dalail il 10/06/2007
cronache sparse dal piccolo osservatorio di una provincia difficile

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Il romanzo delle stragi

Io so.Ma non ho le prove.Non ho nemmeno indizi.Io so perchè sono un intellettuale,uno scrittore che cerca di seguire tutto ciò che succede ,di conoscere tutto ciò che se ne scrive ,di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace ;che coordina fatti anche lontani ,che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico ,che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,la foliia e il mistero.

PierPaolo Pasolini

 

Libri

 

perduto tempo

 
 

 

« Alla mia nazioneBob Dylan: la vita è un ... »

Pubblicità con canzone di Rino Gaetano

Post n°80 pubblicato il 14 Giugno 2008 da dalail
 

Che orrore mi ha fatto sentire un “pezzo” di canzone del grande Rino Gaetano “manipolato” così malamente per fini esclusivamente commerciali .Non c’è offesa più grande che si possa fare alla sua memoria e alla sua poesia  : operare un taglia e incolla della sua canzone “ E Berta filava”, per prendersi solo il “pezzo buono “,buttando via tutto il resto e associarlo alle prestazioni di un oggetto così materiale , quale è di fatto un automobile .

E’ come prendere una tela di Leonardo a forbiciate per ritagliarsi solo il particolare desiderato , arredare il salotto di casa e poi buttare via nel cestino quello che avanza.

E Berta filava è una delle più belle canzoni di Rino .Lo vorrei gridareee.

Ogni volta che la ascolto scopro delle energie e dei messaggi sempre nuovi. Rime secche ,dirette ,che ti entrano subito nell’anima .E’ ovvio che la Berta che filava la lana d’amianto non può interessare i Signori pubblicitari .

Interessa quella che fila dritto ,quella che fila dritto nella mente della gente ,quella che fila dritto fino all’ossessione per vendere più auto ,sempre di più auto ,auto tutte uguali e che filano dritto nella mente della gente !

A proposito di auto e Fiat ,ecco la canzone di Rino che dedico ai creativi Signori pubblicitari :

L’operaio della Fiat (la 1100)

 

Hai finito il tuo lavoro
hai tolto trucioli dalla scocca
è il tuo lavoro di catena
che curva a poco a poco la tua schiena
neanche un minuto per ogni auto
la catena è assai veloce
e il lavoro ti ha condotto
a odiare la 128
Ma alla fine settimana
il riposo ci fa bene
noi andremo senza pensieri
dagli amici a Moncalieri
. . . la millecento,la millecento . . .
Hai lasciato la catena
un bicchiere di vino buono
ti ridà tutto il calore
trovi la tua donna e fai l'amore
sei già pronto per partire
spegni tutte le luci di casa
metti il tuo abito migliore e pulito
lasci al gatto la carne per tre giorni
e insieme a una Torino abbandonata
trovi la tua macchina bruciata
. . . la millecento,la millecento,la millecento . . .

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/silvamala/trackback.php?msg=4891814

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

lubopodalaildadda1978c_lisacarminabhopelove10ra_mi_aadoro_il_kenyavololowwilliams30nitida_menteJahzarafalco58dglmartinagiada0psicologiaforense
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Curve nella memoria...