...

Post n°175 pubblicato il 24 Marzo 2009 da simomito

LA VITA AL CONTRARIO

 La vita dovrebbe essere vissuta al contrario.
Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è già bello che superato.
Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno.
Poi ti dimettono perchè stai bene, e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione, e te la godi al meglio.
Col passare del tempo, le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono.
Poi inizi a lavorare, e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro.

Lavori quarant’anni finchè non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.
Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.
Poi inizi la scuola, giochi coi gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finchè non sei bebè.
Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene.
Gli ultimi 9 mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni.
…E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!

…WOODY ALLEN

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

realtà o finzione....

Post n°174 pubblicato il 27 Febbraio 2009 da simomito

..arrivai in quella casa, la conoscevo bene molto bene, ma mi sembrò estranea, staccata dal mio mondo da quello che cercavo di essere. entrai con fare spavaldo, sicuro di me stesso (sempre per non tradire la maschera che porto), solo che non sapevo cosa mi aspettasse, ero tutto tranne che sicuro.

la casa all'interno era buia, leggermente in penombra. la luce proveniva dall'altra stanza, ma era debole, era sicuramente una lampada piccola. non si sentivano rumori, ne suoni, nulla. noi (si noi, perchè non ero solo) iniziammo a chiamare, con voce decisa, impostata, solo quel nome, nient'altro.

poi entrammo nell'altra stanza e mi sembrò di vedere la raffigurazione di un quadro. un particolare quadro, uno ben precsiso, un quadro malinconico, triste, che spegne le gioie e i sorrisi. un quadro dipinto solo per ricordare quanto siamo stupidi a non pensare a quella raffigurazione,  a far finta di non appartenere a quella realtà. Ma attenzione: non era un quadro, assomigliava ma nn lo era, era tutto vero. ogni centimetro di quella visione era tristemente reale...             un freddo lettino posto al centro della stanza, appoggiato da un lato sul muro adicente la porta. la cassettiera sul muro difronte non si vedeva nemmeno,era "troppo lontana" dalla luce; un piccolo comodino agiato tra la porta e il letto; su di esso una lampada, con la sua debole luce, il telefono dai grandi tasti sulla sinistra e l'immancabile fazzolettino di carta arricciato.     

 nascosto nel letto c'era LUI.  infreddolito nonostante il riscaldamento acceso, tremante ma forse non di freddo, o meglio non solo per quello. voce sussultante, bassa mi parlava ma facevo molta fatica a capire le parole, eppure lui non era così, lui era tosto, arzillo, la sua voce rimbalzava sempre da un muro all'altro. lui era forte, ma nn in quel momento. non mi sembrava lui. gli occhi erano piccoli e cercavano me, anche se io sembravo paralizzato da quel ke vedevo, per il resto nn si vedeva nulla era tutto nascosto sotto le coperte....

...sensazione bruttissima.....triste, schifosa!!!.........io ero lì ma nn non riconoscevo la realtà.   lui era sempre stato attento a farsi notare e io bravo a schivarlo, come in un eterno gioco, ma fino a quel momento...si perchè in quel momento nn volevo assolutamente schivarlo.          mi sentivo solo triste e solo.        

il resto non merita narrazione..nulla di importante, la scena principale era stata già girata...ora il pubblico attendeva i titoli di coda....     

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

moralisti del cazzo!!!

Post n°173 pubblicato il 10 Febbraio 2009 da simomito

Eluana, i 17 anni di coma della politica italiana
Lunedí 09.02.2009 23:08

Hanno aspettato 17 anni. Hanno aspettato l'ultimo giorno per riunirsi. Per cercare di decidere. In definitiva, per esporsi. Troppo difficile, per i nostri politici, parlare di vita e di morte. Troppo impopolare. Il ritardo dei nostri politici è vergognoso, la mancanza di responsabilità istituzionale sconcertante. Ed è la dimostrazione di come la democrazia italiana sia ferma, ingolfata, in ritardo, incapace di decidere. Nel caso di Eluana hanno perso tutti e ha vinto una persona sola, che oggi piange. Si chiama Beppino. E' un eroe italiano, è un eroe del paradosso e della solitudine. Da solo ha atteso, interrogato, lottato, sofferto, stimolato chi doveva decidere. Oggi ha vinto(si fa per dire, pover'uomo, colpito profondamente dalla disgrazia della perdita di una figlia eccezionale)la sua battaglia per liberare Eluana da un'esistenza artificiale secondo i crismi di legge e piange. Chiunque di noi dovrebbe piangere. Non tanto per il destino di Eluana, splendida ragazza volitiva e ottimista, ma per il destino della nostra democrazia, resa opaca dal peggiore dei sospetti: l'inefficacia ad agire nella realtà, fuori dagli schemi politici e dentro gli schemi etici.

Dovremmo piangere, e un po' vergognarci, perché il nostro Senato, i nostri saggi rappresentanti, si commuovono, mentre stanno discutendo della nostra vita e della nostra morte, per un minuto. Tanto quanto basta per ricominciare a litigare. Dovremmo piangere perché sulla morte di una povera ragazza già si sta scatenando il giallo: chi l'ha uccisa? Perché è morta troppo presto? Quali droghe le sono state iniettate?

Abietto, sconvolgente, vergognoso, sconcertante. Ecco, tutto questo è il caso di Eluana Englaro. Ma la cosa peggiore è il sospetto che - dopo una sconfitta di queste proporzioni - la nostra democrazia scelga di perdere ancora una volta. Lasciando morire una legge, dimenticando la questione con la stessa velocità del rigor mortis di Eluana.

copiato da: AFFARIITALIANI.IT

...L'unica cosa che dovrebbero fare tutti...politici, giornalisti, e gente comune è avere rispetto del padre, l'unico a soffrire davvero per la morte della povera ragazza!!!  Sti politici del cazzo dovrebbero smetterla di farsi pubblicità sfruttando una immane tragedia!!!    Dovrebbero smetterla di accaparrarsi consensi dell'opinione pubblica sputando frasi belle ma assolutamente vuote!!!...

...sig. Capo del Consiglio e tutti quelli che stupidamente ti seguono: ma vaffanc. !!!!

cito: <"se fosse mia figlia nn la lascerei morire!">    FESSO!!!   ( e fessi tutti gli altri). Con che diritto ti metti a criticare il dolore di un padre che da 17 anni (non da 2 settimane come tutti, ma da 17 anni) soffre accanto ad una figlia che per metà è morta!

Chi cazzo sei tu e tutti gli altri che ora arrivate belli e dispiaciuti a fare il bel viso!!! dove siete stati in questi 17 anni?? cosa fate per tutte le altre persone in coma sospese tra la morte e la vita?? 

non fate un CazZo.....come sempre!!!  e allora basta parlare, sparlare anzi...basta con questa "pubblicità sciacalla"!!!  basta!!! lasciatelo soffrire in silenzio...merita almeno questo!!!  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 172

Post n°172 pubblicato il 08 Gennaio 2009 da simomito

...io resto.

ho ancora ben impresso quell'attimo: io l'ho vista. ho visto quell'auto perdere il controllo, sbandare in curva, sembrava impazzita...poi ho visto i fari ke illuminavano me , noi, la mia macchina....

...ho ancora ben impresso dentro di me quel pensiero.  ero sicuro:  sarebbe finito tutto così.   ...cazzo sarebbe finito tutto con dei fari puntati addosso, ad illuminare la mia uscita di scena.  come un grande attore che lascia il palco, e viene accompagnato dall'okkio di bue fino a sparire dietro le quinte.  oddio no!!! era questo il pensiero. cazzo è finita (questo il pensiero senza censura)!!!    non so se era paura, forse nn avevo il tempo di avere paura. solo pensieri niente emozioni!  in quell'attimo i pensieri correvano più delle emozioni.        

i fari addosso, una sterzata brusca a sinistra...l'urto tremendo...uno scoppio forte..poi il bianco...e subito il nero degli okki chiusi.   ...    ...  poi di nuovo aperti. cazzo gli avevo aperti di nuovo.     io resto.        e per fortuna (e ne sono davvero davvero felicissimo) restano anke le altre persone coinvolte.  

...e dopo...        certo e stupido e scontato dirlo: ma sono contento di esserci, di esserci con loro (le altre ragazze in macchina con me). 

..ma dopo rimangono i pensieri...si presenta la paura...si affacciano le emozioni. dopo è ancora più dura!      nn mi vergogno ad ammetterlo: ho paura! ho paura qnd vado in macchina di sera...vedo i fari delle auto che viaggiano nell'altra corsia e penso: quale di questi ripunteranno me?? e rivedo la scena..la rivivo nella mente, quell'auto impazzita che mi sbatte sopra.       paura per quello ke poteva succedere.  sensazioni particolari, tipo sensi di colpa. lo so è stupido...nn è dipeso da me l'incidente...ma in quel momento la vita delle persone che avevo in macchina dipendevano dalle mie scelte.    ero io a decidere per loro in quell'istante.   gestivo per un secondo le loro vite. cazzo... nn la voglio sta responsabilità penso a volte....!    

....io resto, nn so se per merito di qualcuno,,,se per miracolo, fatalità, culo o altro.    ma resto...

..e tutto il resto ecco ke diventa "solo" cronaca di un brutto incidente!!!           

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 171

Post n°171 pubblicato il 31 Dicembre 2008 da simomito

Buon anno fratello buon anno davvero e spero
sia bello sia bello e leggero
che voli sul filo dei tuoi desideri
ti porti momenti profondi e i misteri

rimangano dolci misteri
che niente modifichi i fatti di ieri
ti auguro pace risate e fatica
trovare dei fiori nei campi d'ortica
ti auguro viaggi in paesi lontani
lavori da compiere con le tue mani
e figli che crescono e poi vanno via
attratti dal volto della fantasia

buon anno fratello buon anno ai tuoi occhi
alle mani alle braccia ai polpacci ai ginocchi
buon anno ai tuoi piedi alla spina dorsale
alla pelle alle spalle al tuo grande ideale
buon anno fratello buon anno davvero...
che ti porti scompiglio e progetti sballati
e frutta e panini ai tuoi sogni affamati
ti porti chilometri e guance arrossate
albe azzurre e tramonti di belle giornate
e semafori verdi e prudenza e coraggio
ed un pesce d'aprile e una festa di maggio

buon anno alla tua luna buon anno al tuo sole
buon anno alle tue orecchie e alle mie parole
buon anno a tutto il sangue che ti scorre nelle vene
e che quando batte a tempo dice andrà tutto bene
buon anno fratello e non fare cazzate
le pene van via così come son nate

ti auguro amore quintali d'amore
palazzi quartieri paesi d'amore
pianeti d'amore universi d'amore
istanti minuti giornate d'amore
ti auguro un anno d'amore fratello mio
l'amore del mondo e quello di Dio...

 Jovanotti > Capo Horn (1999) > Buon anno
http://it.youtube.com/watch?v=xU0VYU0tKBA


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 170

Post n°170 pubblicato il 24 Dicembre 2008 da simomito

potevo forse farvi gli auguri in maniera tradizionale???

NoOOoOOoo non sarebbe da me...

quindi:

AUGURI!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 169

Post n°169 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da simomito

...avete mai la sensazione di voler essere al di fuori di tutto??!!...vivere una giornata da "cornice e non da quadro"??.....ecco oggi vorrei questo!       anzi, per la verità è da qualche giorno che desidererei scaccare tutto, restare ai margini a osservare il resto vivere. adoro guardare! credo sia una qualità meravigliosa quella di osservare in silenzio.          

<oggi voglio stare spento> cantava vasco....

   immagino una lunga strada deserta, stile route66, ai bordi solo estese campagne e un leggero vento caldo....orizzonte lontano e nell'aria solo la musica. non m'immagino alla guida, ma passeggero ad osservare in silenzio dal finestrino. kissà cosa cerco in quelle campagne desolate..forse nulla, solito sguardo perso nel vuoto catturato da mille pensieri confusi.        in strada senza una meta precisa, cercando emozioni dallo stesso viaggio! 

ma questa è fantasia...la realtà è ben diversa: poco silenzio...tante parole..forse troppe parole......pochi sguardi e niente passeggeri...ti chiedono di passare sempre alla guida!  peccato...

      

        

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 168

Post n°168 pubblicato il 05 Dicembre 2008 da simomito

questa parte della mia vita la chiameremo: "dolore"

Vi voglio confidare una mia piccola riflessione. Un pensiero che si protrae da giorni,,diciamo da una settimana, e che sta cambiando il modo col quale osservo e critico quello che mi circonda.

Il pensero è tutto basato sulla "ViTa"!!!   ---  --- -- -  sembrerà na stronzata, ma vi assicuro che nessuno di noi ci pensa mai.  sto vivendo a mio malgrado una esperienza terribile: la morte prematura di un amico, e nel profondo dolore sto imparando ad apprezzare la vita.    quella "cosa" che tutti diamo per scontata e che non consideriamo per nulla.  Ci sembra normale, ci svegliamo la mattina andiamo al lavoro vediamo la raga, gli amici,,ridiamo piangiamo e dormiamo....ma vi assicuro che nn è scontato!!!           amici,,non è assicurata la vita,,CAZZO non è nostra!  noi la possiamo solo gestire, ma ricordiamoci ke nn è nostra...l'abbiamo solo "in prestito"..quando la rivuole dobbiamo ridargliela, senza sconti ne posticipi!!!           

destino, fatalità o libero arbitrio   non lo so sinceramente,,,,non lo so proprio se è già tutto scritto e noi siamo solo marionette, o se effettivamente siamo noi a gestire il gioco.     fatto sta ke fa male cazzo,,,fa proprio male quando la giostra si ferma. magari si ferma proprio prima di finire il giro,,,così a metà..sul + bello.   fine... giro finito e si scende dalla giostra!    non abbiamo altri biglietti....solo uno e molto ma molto fragile.      

"quando questa merda intorno sempre merda resterà,,,riconoscerai l'odore perchè questa è la realtà!!!

benvenuti signori nella realtà

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 167

Post n°167 pubblicato il 28 Novembre 2008 da simomito

..."Quando indietro non si torna quando l'hai capito che, che la vita non è giusta come la vorresti te"

..."quando questa merda intorno sempre merda resterà riconoscerai l'odore perché questa è la realtà quando la tua sveglia suona e tu ti chiederai che or'è che la vita è sempre forte molto più che facile quando sposti appena il piede lì il tuo tempo crescerà
Sopra il giorno di dolore che uno ha "...

---

il Liga ha ragione: la vita non è quella che vorremmo noi! noi uomini illusi!,,, illusi di poter governare tutto, di gestire ogni situazione. Noi che ci crediamo forti e imbattibili. noi che non capiamo MAI di essere troppo FRAGILI!!! noi esseri intelligenti, dotati di spirito e conoscenza....

...si noi,,,,,,che ci dimentichiamo di essere mortali.  NOI, stupidi omini che sbeffeggiamo la vita.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Post N° 166

Post n°166 pubblicato il 17 Novembre 2008 da simomito

...avete mai alzato gli okki al cielo,,,??  intendo la sera,,,quando fa buio.       

mi capita spesso di portare lo sguardo lassù...a vedere luci che abbiamo dimenticato,,,che troppo spesso sottovalutiamo,,,!       voi quante volte guardate su??!!   lo fate ogni sera,,,una volta tanto o mai?!     io ogni sera!!! sono stregato da quel posto: la luna ,,,il buio pesto,,le stelle con la loro luce un pò forte e un pò lieve...

cavolo la LUNA!!!    perchè ci siamo dimenticati della luna?!!  a pensare che gli antichi la veneravano,,,e noi invece la schifiamo!!!      io ne sono affascinato,,colpito meravigliato,,,catturato sorpreso ammaliato sedotto...incantato!!!      sarò strano,,ma a me me piace gurdà lassù!!!......

....e kissà che in quel momento "qualcun'altro" non stia guardando me!!! kissà...       

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Contatta l'autore

Nickname: simomito
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 34
Prov: EE
 
 

 

FACEBOOK

 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Ultime visite al Blog

simomitorovinatopersempreicio990gasperdgl20bebicicciatony6988ortica49bismama2.0mussinelli0c.demariamatrix311comunicatio2008rickymarleypaperinopa_1974