« .. »

.

Post n°435 pubblicato il 05 Ottobre 2010 da aironeazzurrochevola

"SFRUTTAMENTO SESSUALE OCCULTO" di R.Norwood

Lo sfruttamento sessuale puo' essere palesemente fisico e consistere di sguardi impropri, esplorazioni, palpazioni, carezze, stimolazione e/o penetrazione del corpo del bambino.

Puo' essere un evento singolo e occasionale oppure ripetuto piu' volte nel corso degli anni. Ma lo sfruttamento sessuale puo' anche essere occulto, e soprattutto psicologico. L'uso improprio di parole, descrizioni, soprannomi, volgarità, implicazioni, domande e argomenti di conversazione a sfondo sessuale del bambino che vi è esposto.

Un altro fattore da tener presente è che le botte possono essere una forma altamente sessuata di aggressione. Molte ragazze non solo vengono picchiate, ma si strappano loro i vestiti, si tagliano i capelli oppure devono assistere alla distruzione dei loro beni da parte di madri sessualmente gelore o di padri sessualmente possessivi.

Può definirsi un incesto occulto anche  la grave e ripetuta violazione dell'integrità emotiva del bambino. Quando un genitore elegge il figlio a compagno e confidente, descrivendogli dettagliatamente i problemi del proprio matrimonio (compresi quelli sessuali), caricandolo di responsabilità adulte, o del proprio disagio emotivo, aspettandosi dal bambino sollievo e soluzione, o cercando in qualunque altro modo nel bambino consolazione e appoggio, allora ha luogo una violazione della fondamentale separatezza e indipendenza del bambino.

Se il genitore colloca il bambino nella posizione di partner emotivo primario, già questo è di per sè sufficiente allo sviluppo, in età adulta, di una dipendenza sessuale. Tale comportamento infatti può essere qualificato come seduzione del bambino, e provoca, più o meno, la stessa sensazione di essere stati sopraffatti, la stessa vergogna imprecisata, rabbia impotente, bisogno di giustizia e vendetta che è provocata dall'incesto.

E non è detto che l'incesto mascherato e quello palese si escludano a vicenda. Una figlia, per esempio, può essere sfruttata fisicamente dal padre ed emotivamente dalla madre.

Molte donne, da adulte, negano di essere state vittime di incesto, perchè da bambine non sono mai state coinvolte in relazioni sessuali fisiche.

Ma il trauma non è necessariamente più acuto se si subisce sfruttamento fisico piuttosto che abuso psicologico. Una donna, costretta da ragazza ad essere ripetutamente presente, a servire bevande, là dove il padre e i suoi amici maschi raccontano barzellette e storie crude, può crescere altrettanto danneggiata nella sua capacità di fiducia e di vera intimità, quanto una donna le cui esperienze adolescenziali includano l'essere stata segretamente visitata di notte nel suo letto dal padre e costretta ad avere rapporti sessuali con lui.

La violazione della fiducia, l'insistenza sulla segretezza, il diniego di protezione, la violazione dei confini fisici o psicologici, o di enbrambi, tutto ciò costituisce il trauma dell'incesto. E' questo trauma a spingere la vittima, in età adulta, a ricreare compulsivamente incontri sessuali che di nuovo contengano questi elementi di sfiducia, segretezza, pericolo e abuso fisico e/o psicologico.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 63
 

Ultime visite al Blog

devisboy0gianri1Bryterdolcissimo.amanteemanu_ele0schumy518ivosolaironeazzurrochevolamauri64.mpcassetta2lotar40nurse01bellonomasimpaticooononesistila.cozza
 

Ultimi commenti

Ma voi festeggiate l’onomastico ?
Inviato da: cassetta2
il 14/11/2021 alle 12:08
 
Buona vacanza. Ciao
Inviato da: stefan.o
il 23/08/2013 alle 00:08
 
Ciao..!! che bello leggerti!! abbraccio:-))
Inviato da: 53lucexte
il 18/04/2013 alle 23:44
 
Buona settimana.Ciao
Inviato da: stefan.o
il 14/04/2013 alle 20:45
 
Buona Pasqua 2013.
Inviato da: stefan.o
il 26/03/2013 alle 19:13
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963