Creato da ArcobalenoDipinto il 18/12/2005

CAREZZE NOCIVE

Carezze...nocive...sono DIPENDENZE.....

 

DIETA A SUON DI MUSICA...

Post n°165 pubblicato il 29 Ottobre 2009 da mammachioccia22007

 

Ho voluto provare anche questo esperimento:

musica e dimagrimento!

Proviamo?

Veniteeee!!!!!!!!!!!!!!!!

mamma.

 
 
 

E DICO,E DICO E DICO.......

Post n°164 pubblicato il 13 Maggio 2009 da nova2007_2007

Ciao alla padrona di casa e a tutti quelli che passeranno di qui,

 

sono un'alcolista recuperata nel senso che non

bevo da piu' da venti anni:è stata dura,ma

con l'aiuto del mio gruppo,l'ormai internazionale

associazione di Alcolisti Anonimi (dove è tutto

gratuito!)ce l'ho fatta!

Ho aiutato un pochino altri amici a venirne fuori

usando le stesse tecniche affettuose e veritiere

che erano state usate con me....

solo pochi non ce l'hanno fatta.........

solo pochi,nella mia cerchia,ho visto fallire,

tra cui,...mio marito!

Non vi dico il mio dolore.....e se scrivo ancora

è solo per la speranza che qualcuno legga,che

qualcuno si salvi,che a qualcuno come parenti,

amici,coniugi,genitori.....etc....possa interessare

come trattare col famigliare infelice,perche',

ricordatevi che,chi beve come abbiamo fatto noi,

non è un "vizioso",ma solo un povero infelice.

Se volete dare un'occhiata al mio blog,cliccate

GRAZIE DELL'OSPITALITA',nova

 
 
 

Ama la tua vita

Post n°163 pubblicato il 09 Novembre 2008 da ArcobalenoDipinto

 
 
 

Post N° 162

Post n°162 pubblicato il 09 Novembre 2008 da Lucexteee

 
 
 

Post N° 161

Post n°161 pubblicato il 23 Ottobre 2008 da Jabamiahh
Foto di ArcobalenoDipinto

La grande malattia del ventesimo secolo, che ha a che vedere con tutti i nostri problemi e che ci colpisce sia in quanto singoli individui sia in quanto società, è la "perdita dell'anima". Quando l'anima è trascurata, non si limita ad abbandonarci; essa ricompare in modo sintomatico nelle ossessioni, nelle dipendenze di ogni genere, nelle forme di violenza e nella perdita di significato. Noi siamo tentati di isolare questi sintomi o di sradicarli uno per uno; ma il problema di fondo è che abbiamo perso il nostro sapere relativamente all'anima, e non ci interessiamo neppure più a esso (Thomas Moore).

 
 
 

Anoressia

Post n°160 pubblicato il 13 Ottobre 2008 da ArcobalenoDipinto

 
 
 

NO ALLA DROGA.

Post n°159 pubblicato il 13 Ottobre 2008 da ArcobalenoDipinto

 
 
 

la mia malattia

Post n°158 pubblicato il 13 Ottobre 2008 da ArcobalenoDipinto

 
 
 

Post N° 157

Post n°157 pubblicato il 10 Ottobre 2008 da ArcobalenoDipinto

Image Hosted by ImageShack.us

 
 
 

Post N° 156

Post n°156 pubblicato il 04 Dicembre 2007 da ArcobalenoDipinto

Image Hosted by ImageShack.us

 
 
 

Post N° 155

Post n°155 pubblicato il 04 Dicembre 2007 da ArcobalenoDipinto

Image Hosted by ImageShack.us

 
 
 

Post N° 154

Post n°154 pubblicato il 04 Dicembre 2007 da ArcobalenoDipinto

 
 
 

Post N° 153

Post n°153 pubblicato il 18 Novembre 2007 da Il_Velo_dipinto

 
 
 

Post N° 152

Post n°152 pubblicato il 18 Novembre 2007 da Il_Velo_dipinto

 
 
 

Post N° 151

Post n°151 pubblicato il 12 Ottobre 2007 da ArcobalenoDipinto

 
 
 

Post N° 150

Post n°150 pubblicato il 24 Settembre 2007 da ArcobalenoDipinto

http://www.al-anon.it/homeit.php

 
 
 

Post N° 149

Post n°149 pubblicato il 24 Settembre 2007 da ArcobalenoDipinto

 

 

 

I Gruppi familiari Al-Anon sono un'associazione di familiari ed amici di alcolisti, che si riuniscono per condividere esperienza, forza e speranza allo scopo di risolvere il problema comune. Noi crediamo che l'alcolismo sia una malattia che coinvolge tutta la famiglia e che un cambiamento di atteggiamenti possa favorire il processo di recupero.

Al-Anon non è affiliata ad alcuna setta, fede, partito politico, organizzazione o istituzione, non si impegna in alcuna controversia, né appoggia o si oppone ad alcuna causa. Non vi sono quote da pagare per essere membri di Al-Anon. Il nostro mantenimento è autonomo e avviene attraverso i nostri contributi volontari.
Al-Anon ha un solo scopo: aiutare le famiglie degli alcolisti. Questo fine lo realizziamo mettendo in pratica i Dodici Passi, offrendo accoglienza e conforto alle famiglie degli alcolisti, e dando comprensione e incoraggiamento all'alcolista.

Prenditi un momento per rivolgere a te stesso le seguenti domande: Sei preoccupato per il bere di un’altra persona? oppure Sei cresciuto con una persona per cui l’alcol è un problema?. Se ti identifichi con alcune di queste domande è importante che tu sappia che con una telefonata si può trovare aiuto e speranza per amici e familiari di alcolisti.

 
 
 

Post N° 148

Post n°148 pubblicato il 24 Settembre 2007 da ArcobalenoDipinto

http://www.al-anon.it/homeit.php

 
 
 

Io ne sono uscito...

Post n°147 pubblicato il 24 Settembre 2007 da ArcobalenoDipinto

20 luglio 2007 - 09:15
«Io ne sono uscito»

 

A tu per tu con un ex alcolista, che ora ha aperto un blog per aiutare chi cade nel tunnel

 

 

di: Antonella Laudonia

Ha solo 44 anni, ed è in pensione. Ma la sua inattività è legata a uno stato di invalidità, per una grave malattia del cuore. Massimiliano Gentile, di Imperia, è un ex alcolista. E poiché di tempo libero ne ha tanto («Sono a casa, non posso fare molto, sono in attesa di trapianto al cuore»), lo occupa per lo più tenendo aggiornati i suoi diversi blog. Dedicati, manco a dirlo, all'alcolismo. Per aiutare chi è sprofondato in quel tunnel, per farlo sentire meno solo. Sul suo blogpiù recente e seguito, alcolismo, tratta le notizie, le informazioni e le dritte (associazioni , novità, etc) utili a chi da quella piaga vuole "guarire". Lo abbiamo sentito e abbiamo scoperto che grazie a questo blog ha anche fatto nuove amicizie, vere, non solo virtuali. E non è poco per chi, come lui, non nasconde di soffrire spesso di solitudine.

Com'è nata l'idea del blog?
A febbraio di quest'anno, per aiutare chi vive momenti di difficoltà, come quelli che ho vissuto io tanti anni fa.

Com'è stata la sua personale esperienza da alcolista, e a quando risale?
Ho iniziato prestissimo, a 13 anni. Ho avuto dei gravi problemi in famiglia e sono rimasto abbandonato a me stesso fin da piccolo. La mia è stata un'infanzia di grande solitudine. E così ho iniziato a bere.

Quando ha smesso?
A 30 anni, di colpo. Dopo una delle mie solite "ciucche" serali, a mezzanotte dopo un brindisi, ho detto a tutti i commensali che quello sarebbe stato il mio ultimo bicchiere. E così è stato. Certo, la decisione era già nell'aria da tempo.

È stato difficile tener duro? Le è servito l'aiuto di qualcuno?
No, è tutta una questione di forza di volontà. Certo, poi sono stato male, ma non ho più bevuto. La consapevolezza: questo è veramente il primo passo, prendere coscienza di avere un problema con l'alcol.

Neppure un bicchiere di vino ogni tanto?
No, anzi adesso mi dà fastidio persino l'odore del vino. L'unica concessione? Quest'inverno ho assaggiato un goccio, ma proprio un goccio di limoncello.

Dai blog che tiene sono nati legami, corrispondenze amichevoli?
Sì, mi scrivono in tanti che chiedono aiuto, che cercano consigli. Alcuni poi li sento anche per telefono, perché nascono veri e propri rapporti umani.

Vive solo? Soffre ancora di solitudine?
Sì, vivo da solo, e ogni tanto mi sento anche solo. Ma ho tanti amici. Pensi che il mio vicono di casa viene a prendere il caffè da me tutte le mattine.

 

 
 
 

Post N° 146

Post n°146 pubblicato il 24 Settembre 2007 da ArcobalenoDipinto

Anoressia, firmato a Milano codice etico della Moda

Grazie ad un'intesa tra Comune, Camera Nazionale della Moda Italianae Associazione Servizi Moda (A.S.S.E.M), è stato varato ieri a Milano il documento di autoregolamentazione per promuovere modelli positivi di salute sulle passerelle.
L'obiettivo dell'iniziativa nasce dalla crescente attenzione ai falsi miti proposti da riviste patinate e tv e moda, mediante l'esaltazione di magrezza eccessiva e stili di vita sbagliati.
Sulla base del documento firmato è stato poi elaborato un codice etico, frutto della collaborazione fra mondo della moda e settore medico.

"Quella di oggi - ha detto il Sindaco di Milano Letizia Moratti - è una tappa importante di un percorso iniziato lo scorso ottobre con l'istituzione del "Tavolo Salute e Moda", tra il Comune di Milano, la Camera Nazionale della Moda e Associazione Servizi Moda.
Grazie al supporto di numerosi specialisti in scienza dell'alimentazione, medicina dello sport, psicologi ed endocrinologi, il lavoro del Tavolo ha portato alla stesura di un codice di autoregolamentazione che si è poi tradotto in un codice etico, 'Moda salute'.
L'accordo che oggi abbiamo firmato - ha proseguito il Sindaco - è stato il frutto di un lavoro comune, non dettato da imposizioni, ma dalla volontà di condividere e di comunicare ai nostri giovani l'importanza di modelli positivi di stili di vita.
Proprio per questo motivo - ha concluso il Sindaco - la nostra intenzione è di lavorare anche su altri temi non legati necessariamente alla moda, ma che meritano tutta la nostra attenzione, come quello del doping nello sport, dell'abuso di alcol, fumo e droghe".

La Moda è un potente strumento di comunicazione - ha detto l'assessore alla Salute Carla De Albertis - e pertanto può dare un grande contributo alla trasmissione di modelli di vita positivi e sani.
Abbiamo cercato di andare al di là di un manifesto di intenti, creando un metodo di lavoro scientifico attraverso l'istituzione di un comitato Etico che può contare a sua volta su un comitato scientifico composto da medici e da esperti".

"Milano - ha detto l'assessore Tiziana Maiolo - è la capitale, oltre che della moda e della salute, anche dell'editoria, della pubblicità e della comunicazione.
Per questo motivo è mia intenzione coinvolgere, in questa alleanza tra le Istituzioni e mondo della Moda, anche questi importanti soggetti.
Sono convinta - ha aggiunto Maiolo - che sia meglio procedere attraverso codici di autoregolamentazione piuttosto che con divieti.
Il mio augurio e la mia speranza è di poter vedere, già dalle prossime sfilate di febbraio, ragazze in passerella professionali, belle e sane".

Questi i principi basilari fissati dal codice di autoregolamentazione:

- Istituzione di un'età anagrafica sotto la quale sia sconsigliato l'accesso alle sfilate e ai servizi fotografici: 16 anni.

- Predisposizione di indicatori finalizzati all'identificazione di "soglie di attenzione" a protezione della salute e da inserire, a cura dei soggetti interessati, anche nel contesto del proprio book:

- l'indice di massa corporea (I.M.C.), indicato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e dall'Istituto Nazionale della Nutrizione, non deve essere inferiore a 18,5. Tuttavia, poiché la stessa O.M.S. ha evidenziato come l'indice di massa corporea sia da interpretarsi anche sulla base di fattori geografici ed etnici, si ritiene che non ci si debba limitare alla sola osservanza di un parametro numerico né di codici tabellari.

- istituzione di una certificazione incentrata sulla soddisfazione di una serie di parametri, anche attraverso uno specifico studio epidemiologico sul campo, che potrà avere un primo riscontro in concomitanza della settimana della moda che si terrà a Milano.

- impegno a promuovere l'inserimento del principio della diversificazione delle taglie nel contesto delle sfilate.

- Introduzione nelle scuole per modelle/i di "corsi di alimentazione, stili di vita, comportamento e attività fisica bilanciata".

- Recupero di modalità nutrizionali sane e idonee, attraverso la diffusione di linee guida, appositamente predisposte dal Comitato Scientifico, nutrizionali, comportamentali, anti-stress e fisico-motorie in occasione delle sfilate, così come accade per gli sportivi in fase pre-gara.

- Richiamare l'attenzione su tutti quei comportamenti inadeguati e a rischio sotto il profilo dell'integrità psico-fisica, che possono trasmettere messaggi non positivi e diseducativi.

- Individuazione di una gamma di iniziative, finalizzate alla comunicazione di uno stile di vita sano e positivo.

fonte: Help Consumatori

 
 
 
Successivi »
 
L'AMORE PUÒ UCCIDERE...

immagine

Contro le dipendenze affettive...

http://www.maldamore.it

responsabile

dott. Roberto Cavaliere

 
SENZA PAROLE...

<-- Anoressia -->

- anime trasparenti come cristalli -

immagine

immagine

immagine

immagine

immagine

 
Mamma, sono uscita con amici.

Sono andata ad una festa e mi sono
Ricordata quello che mi avevi detto:di non bere alcolici.
Mi hai chiesto di non bere visto che dovevo guidare, così ho
Bevuto una sprite. Mi sono sentita orgogliosa di   me stessa, anche
Per aver ascoltato il modo in cui, dolcemente, mi hai suggerito di non
Bere se dovevo guidare,
Al contrario di quello che mi dicono alcuni amici.
Ho fatto una scelta sana e il tuo consiglio è stato giusto.
Quando la festa è finita, la gente ha iniziato a guidare senza essere
In condizioni di farlo.
Io ho preso la mia macchina con la certezza che
Ero sobria. Non potevo
Immaginare, mamma, ciò che mi aspettava...
Qualcosa di inaspettato!
Ora sono qui sdraiata sull'asfalto e sento un
Poliziotto che dice: "il ragazzo che ha provocato l'incidente era
Ubriaco". Mamma, la sua voce sembra cosí lontana!
Il mio sangue é
Sparso dappertutto e sto cercando, con tutte le mie forze,
Di non piangere.
Posso sentire I medici che dicono: "questa ragazza non ce la fará".
Sono certa che il ragazzo alla guida dell'altra macchina non se
Lo immaginava neanche, mentre andava a tutta velocità.  Alla fine lui
Ha deciso di bere e io adesso devo morire...
Perchè le persone fanno
Tutto questo, mamma? Sapendo che distruggeranno
Delle vite? Il dolore
è come se mi pugnalasse con un centinaio di coltelli
Contemporaneamente.
Dì a mia sorella di non spaventarsi, mamma, dì a
papà di essere forte.
Qualcuno doveva dire a quel ragazzo che non si
Deve bere e guidare...
Forse, se I suoi glielo avessero detto, io
Adesso sarei viva... La mia
Respirazione si fa sempre più debole e
Incomincio ad avere veramente paura.
Questi sono I miei ultimi momenti,
E mi sento così disperata...
Mi piacerebbe poterti abbracciare mamma,
Mentre sono sdraiata, qui, morente.
Mi piacerebbe dirti che ti voglio
Bene. Per questo... Ti voglio bene e...
Addio.
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pantaleoefrancapsicologiaforensehamed6WIDE_REDmorassut.brunobal_zacLACOCCINELLALILLIunamamma1luigi.michelonillucianapirchiorobertopappamammachioccia22007lupa_78adoro_il_kenyasuorangy
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

ULTIMI COMMENTI

Cara Nova, la tua testimonianza mi ha commossa, perchè...
Inviato da: aironeazzurrochevola
il 25/08/2009 alle 19:21
 
MOLTI " VIZI NASCONDONO UN'INFELICITA' DI...
Inviato da: carisma_s
il 05/06/2009 alle 21:34
 
Scusate,ma il mio indirizzo...
Inviato da: nova2007_2007
il 13/05/2009 alle 18:56
 
E' VERO.....
Inviato da: aironeazzurrochevola
il 15/04/2009 alle 23:59
 
LA TUA PSICOLOGA HA PERFETTAMENTE RAGIONE ,ED IO CHE...
Inviato da: carisma_s
il 13/01/2009 alle 19:03
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
immagine