ANGET Sez. Ancona

Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori d'Italia Medaglia d'Oro al Valor Militare Emilio Bianchi

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 

ANGET  oggi

ANGET è una Associazione d'Arma e di volontariato per la Protezione Civile e per interventi umanitari anche all'estero. Aperto a tutti coloro che hanno prestato o prestano servizio in reparti ed organi del Genio e delle Trasmissioni ed a quelli che, ritengono di identificarsi nei suoi valori ideali.

La struttura organizzativa dell'ANGET, si articola in Presidenza Nazionale, Delegazioni Regionali, Sezioni distribuite su tutto il territorio nazionale, con una forza di circa 10.000 soci.

 

 

« Montagne in guerra

235° Reggimento RAV Piceno Giuramento di 500 soldatesse del 2° Blocco

Post n°33 pubblicato il 28 Luglio 2009 da mauro.anget_ancona

Pomeriggio del 09/07/2009, ore 16.30, ritrovo presso il casello autostradale di Ancona Sud,

soci ANGET della sezione di Ancona e Castelfidardo si incontrano con amici soci ANGET della sezione di Ostra.

Le due sezioni si fondono in un gruppo di amici con destinazione Ascoli Piceno,dove, presso la caserma E. Clementi, sede del 235° Reggimento R.A.V. Piceno, 500 nuove soldatesse si preparano  per il solenne giuramento alla Repubblica.

All’arrivo in caserma siamo accolti calorosamente;  per molti di loro era la prima volta che  vedevano i labari e le bandiere di sezioni ANGET tanto che alcuni chiedevano spiegazioni.

Il clima era di festa; attraversando l’enorme piazza d’armi per raggiungere il punto di ammassamento riservato alle Associazioni d’Arma, si notavano le migliaia di parenti, amici e curiosi convenuti per onorare e festeggiare le nuove reclute. Gli spalti stracolmi e le tribune piene di personalità civili, militari e religiose attendevano l’inizio della cerimonia mentre gli sbandieratori della quintana di Ascoli, al rullo dei tamburi, con vesti medioevali, effettuavano spettacolari esibizioni molto apprezzate.

Di seguito le note di una marcia, scandite dalla fanfara militare della Brigata Paracadutisti Folgore

risuonavano sul piazzale. I parenti si accalcavano alle transenne ed ecco improvviso apparire le prime soldatesse marciare impettite con la propria arma per sfilare in parata.

Gli applausi erano scroscianti, si percepiva l’intensità del momento. Le soldatesse non sbagliavano un passo e in maniera molto ordinata si posizionavano plotone dopo plotone accanto alla fanfara militare.

Un pensiero unanime rinverdiva i fasti del nostro giuramento, avvenuto 20, 30 o 40 anni fa, come quello del 1940 alla caserma Pio Spaccamela di Udine del socio Ottavianelli Velio, appartenente al Genio Trasmissioni della G.A.F. (Guardia alla frontiera) e presente alla manifestazione quale socio della sezione di Ancona e Castelfidardo. Gli occhi di questo simpatico signore ( mio padre) si riempivano di scintillati luccichii, resi ancora più evidenti dal sole ormai calante.

Infine, il nostro ingresso come associazioni d’arma, che accompagnati dalla marcia della fanfara e applauditi dalla gente presente, ci affiancavano ai reparti schierati.

Quindi l’attenti per tutti con l’ingresso dei gonfaloni del comune di Ascoli Piceno decorato di Medaglia d’Oro e della provincia; infine l’ingresso solenne della bandiera di guerra del 235° Reggimento Piceno, accompagnata dal canto dell’Inno Nazionale.

Tutto era pronto per il giuramento.

Il Col. Andrea Bartolucci, comandante del reggimento, ricordava alle nuove reclute il grande impegno e l’onore di servire la Patria.

Poi in conclusione la formula di rito scandita in maniera sempre più incisiva e coinvolgente sino al fatidico “ L’HO  GIURATE  VOI ?”. Una risposta unanime e potente “ LO  GIURO!!”.

L’emozione e la partecipazione del momento coinvolgevano anche noi delle Associazioni che senza indugio ci univamo al coro delle ragazze. Stupendo, emozionante, per un attimo eravamo di nuovo ragazzi.

La manifestazione secondo il rigido rituale rientrava sciogliendosi e dando appuntamento al giardino delle rose della caserma, dove il Comandante Col Bartolucci avrebbe offerto un vin d’honneur a tutti gli invitati.

Infine saluti e ringraziamenti con un arrivederci ai primi di ottobre per il giuramento di altre ragazze del 3° Blocco 2009.

Stupendo pomeriggio ricco di emozioni. La speranza è che alle Sezioni di Ostra e di Ancona e Castelfidardo si vogliano aggiungere altre consorelle marchigiane e abruzzesi.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: mauro.anget_ancona
Data di creazione: 12/04/2008
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

costanzograndiflaviocorradomauro.anget_anconaRoby_Nuddbtg132dgTIAMO3006stefanobassanocar_maiz8itjmalerobertocobra503Mike_732G.Delogubiglie1968
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Preghiera del Geniere e del Trasmettitore

Dio Onnipotente, Tu, che governi il destino degli uomini, fa che i nostri mezzi edifichino solo pace ed amore e che diffondano nell'etere solo messaggi di fratellanza.

Se mai, però, nuovamente le armi dovessero tuonare, da a Noi, Genieri e Trasmettitori, la stessa forza e lo stesso sereno coraggio di quanti ci hanno preceduto nel servizio alla Patria, di quegli Eroi di cui ci sforziamo di essere degni successori.

Benedici, o Signore, l'Arma del Genio e delle Trasmissioni, coloro che in armi ed in congedo si prodigano in essa per il bene supremo della Patria e di tutti i fratelli Italiani.