Creato da antares961 il 06/01/2008

FERRARI CHE PASSIONE

SENZA GRANDI PRETESE DA UNA PICCOLA TIFOSA

 

Premio assegnatomi

 da BUTTERFLY _RR

E DA ELENA SEMPLICEMENTE

 Premio assegnatomi da drisco60

con la seguente motivazione :

perchè "SEI GRANDE"

premio assegnatomi da

lo spazio di me by butterfly_rr

con la motivazione :

Ferrari Che Passione - by Antares961

per l'originalità del suo blog

 ASSEGNATIMI ANCHE DA

ELENASEMPLICEMENTE

CON LA SEGUENTE MOTIVAZIONE :

PERCHE' E' SIMPATICA E SA SORRIDERE

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

liberispaziRangiroag2tsomacmagazzinoIriturleonardosartinijohnsyacmenarnigoffredo.montanarigasperutticarlotheclydegeniopieroparlatoartesteferrari85rossonea
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

1 VITTORIA CIRCUITO DI SEPANG

 

2 VITTORIA CIRCUITO DI SAKHIR

 
 
 

SECONDA DOPPIETTA SPAGNA 2008

 

VITTORIA FERRARI A ISTAMBUL

 
web counter
 
 3 Doppietta Ferrari
 

 

MASSA DOPO LA  " DELUSIONE"

Post n°145 pubblicato il 09 Agosto 2008 da antares961

 Massa ora è scivolato in terza posizione in classifica iridata a 8 punti da Hamilton . La Ferrari in Ungheria ha dimostrato di essere molto competitiva, e questa è la nota positiva, ma ora basta passi falsi. Lo stesso dichiara " Purtroppo, non doveva essere la mia giornata.  Quando il motore ha ceduto ho sentito una strana sensazione: mi sembrava di vivere in un incubo e quindi volevo svegliarmi ma non potevo perchè ero già sveglio! È stata una grande delusione: questo sport può essere davvero crudele. Guardando alla classifica, almeno posso consolarmi con il fatto che nemmeno Lewis ha vinto ma non possiamo permetterci di gettare via dei punti in questo modo».
Ne abbiamo persi dieci ma se volessi prendere qualcosa di positivo dallo scorso weekend allora vorrei dire che abbiamo dimostrato di andare forte . Anche la squadra ha fatto un bellissimo lavoro per tutto il fine settimana, in termini di strategia e di sforzo profuso nel correggere i problemi emersi in Inghilterra e Germania. Abbiamo lavorato duramente per rendere di nuovo competitiva la macchina, il che è una buona indicazione per le prossime corse. Dobbiamo però risolvere i rimanenti problemi: abbiamo bisogno di essere competitivi come a Budapest ma dobbiamo migliorare come affidabilità . Non possiamo ripetere certi errori: non abbiamo più scusanti.....

 
 
 

KIMI " DEVO DARE "  DI  PIU'

Post n°144 pubblicato il 05 Agosto 2008 da antares961

Kimi Raikkonen Nella sua prima stagione da campione del mondo,  sta deludendo le attese dei tifosi della Ferrari. Soprattutto in quest'ultimo periodo il finlandese non riesce proprio ad andare. E in Ungheria, mentre il compagno di squadra Felipe Massa sfoggiava una prestazione da ricordare per anni - purtroppo alla fine vanificata dalla rottura del motore - Raikkonen arrancava a metà del gruppo dietro la Renault di Fernando Alonso.  Alla fine, però, sia pure solo per i guai altrui (vedi anche foratura di Lewis Hamilton) è arrivato un terzo posto che fa bene alla classifica, visto che “Iceman” ha recuperato rispetto ai due piloti che lo precedevano in classifica, vale a dire gli stessi Hamilton e Massa.
Adesso tutti i piloti hanno a disposizione un paio di settimane di vacanza prima del Gp di Valencia (24 agosto). Raikkonen può approfittarne per riordinare le idee. «Stiamo correndo da sei mesi ed è bello rilassarsi per un po', ricaricare le batterie e tornare a lottare di nuovo tra due settimane . La nostra posizione in campionato non è così male. Ovviamente dobbiamo migliorare, e lo faremo. Questo è il nostro obiettivo».
«Il week end in Ungheria è stato deludente per me. Ma, dopo tutto, il risultato è stato abbastanza buono. Ci siamo avvicinati alla testa della classifica, non si poteva fare meglio. Non posso negare che le ultime gare non sono andate come avrei voluto. Ogni volta è accaduto qualcosa di strano. Non sono riuscito a trovare il miglior assetto della macchina. Abbiamo provato a migliorare il set up ma non ha funzionato. L'obiettivo principale ora è risolvere le cose per la prossima gara di Valencia. Le qualifiche in Ungheria ci hanno di nuovo fatto male. Sono state il momento decisivo, in negativo, anche a Budapest. Nel mio secondo tentativo in Q3 non sono riuscito a tenere in pista la macchina: è stata colpa mia. È chiaro che non si può vincere il campionato partendo ogni volta dalla sesta posizione in griglia. Puoi essere un secondo più veloce degli altri, ma se parti dalla sesta posizione a Hockenheim o all'Hungaroring non puoi sfruttare la velocità che hai». La nota positiva del Gp in Ungheria è che con il terzo posto ottenuto, Raikkonen ha ridotto da 8 a 5 i punti di distacco in classifica da Hamilton. E a Valencia il finlandese vuole tornare al successo: «Ho conquistato più punti rispetto agli altri due ragazzi che mi stavano davanti in classifica (Hamilton e Massa, ndr.), il che è positivo, alla vigilia di questo break. La prossima gara sarà a Valencia, su un nuovo circuito cittadino. Mi è sempre piaciuto molto andare in nuovi posti. Fin da quando ero piccolo e correvo con i kart, imparavo molto in fretta i nuovi tracciati. In Ungheria faceva molto caldo e lo stesso sarà a Valencia. Come abbiamo visto domenica, le alte temperature si addicono alla nostra macchina».

 
 
 

Post N° 143

Post n°143 pubblicato il 03 Agosto 2008 da antares961

Felipe ci hai fatto sognare fino a ....

tre giri  dalla  fine.......

siamo  tutti  con te ......!!!!!

 
 
 

MASSA OTTIMISTA RAIKKONEN PRUDENTE

Post n°142 pubblicato il 31 Luglio 2008 da antares961

 I due piloti in rosso sono ottimisti, anche se non totalmente. Più fiducioso Felipe Massa  "Sono abbastanza ottimista, e vedo una Ferrari vincenteNon è mai facile, la battaglia è sempre dura con tanti competitori. Ma non è impossibile farcela. Abbiamo una grande voglia, tanta determinazione. Questa è una gara importante e comunque è decisivo andare a punti. Che si sia davanti o dietro, bisogna fare risultato. Però è chiaro che per riprendere la vetta bisogna non solo vincere, ma fare anche doppietta». Insomma, serve che i piloti Ferrari si diano una mano. Massa, che ha già provato la pinna da squalo, ne ridimensiona l'importanza: «Serve solo a dare stabilità in curva, ma è un dettaglio come altri che non si vedono e solo per questo fa più sensazione. Magari poi domani decidiamo che in Ungheria non ci serve». Raikkonen risponde alla domanda del cronista su "Hamilton "


Gli ultimi risultati fanno di Lewis Hamilton il favorito?

Di sicuro è stato velocissimo nelle ultime gare e noi non abbiamo fatto proprio quello che avremmo dovuto

Ci sono ancora molte corse, ma lui ha un piccolo vantaggio su di noi, e così non sarà facile riprenderlo specialmente se non torniamo a vincere. Sarà difficile. Ma speriamo di farcela».

In Germania non avevamo la velocità che ci aspettavamo. Ma anche altri team hanno avuto problemi. Vedremo questo week end. Speriamo di fare bene».

PRECEDENTI -

 In Ungheria, la Ferrari non è mai andata troppo bene, dall'89 al '97 non vinse mai, ma dal '98 lo ha fatto quattro volte e lo scorso anno Raikkonen fu secondo, dietro a Hamilton. Insomma, non malissimo. E poi la macchina di quest'anno è così diversa da quella del 2007 che andava male su certe piste ma alla fine vinse il doppio titolo. Fare bene all'Hungaroring è importante per dire se la Ferrari può ripetersi nel 2008: se con Massa o Raikkonen saranno i due protagonisti a dirlo.

 
 
 

SI VA  A BUDAPEST CARICHI DI SPERANZE

Post n°141 pubblicato il 29 Luglio 2008 da antares961

La Rossa si presenterà con una nuova aerodinamica, set-up rivisto e corretto dopo i problemi di Hockenheim e, almeno a parole, con la voglia massima da parte di tutti di non sbagliare più. Serve concentrazione e grande professionalità per arginare la fuga di un Hamilton mai così vorace.  All'Hungaroring le Rosse non vincono dal 2004, ma domenica si spera di invertire la tendenza. Le F2008 di Massa e Raikkonen utilizzeranno il nuovo cofano motore a 'incudine' e il muso con il 'buco'. Nei test della scorsa settimana a Jerez è stato verificato il set-up della monoposto che in Germania aveva dato problemi ai piloti. L'analisi dei dati ha evidenziato che il problema non riguardava la macchina ma le gomme. «Non c'era un effettivo problema con la macchina, l'assetto non era peggiore di quello delle precedenti gare - recita un comunicato sul sito della Ferrari - la maggiore differenza è stata riscontrata nelle mescola degli pneumatici e per una serie di ragioni, Kimi Raikkonen e Felipe Massa non sono stati in grado di sfruttare al meglio le gomme durante la gara, anche se un piccolo segnale di questo problema era già emerso nel corso dei due giorni di prove e qualifiche».

Stefano Domenicali,  carica a pallettoni tutto l'ambiente in vista di un gran premio che potrebbe diventare cruciale per la stagione della Rossa: «Nonostante i risultati negativi delle ultime due gare, la Scuderia non è affatto in crisi . La squadra continua a dominare la classifica Costruttori e, teoricamente, uno dei nostri piloti può tornare in cima alla classifica già da domenica sera. Abbiamo un punteggio simile a quello dello scorso anno, abbiamo vinto metà delle gare e ottenuto metà delle pole position. Come non ci sentivamo imbattibili dopo la vittoria del GP di Francia, così adesso non ci sentiamo sconfitti dopo il GP inglese e quello tedesco. L'intera squadra sta facendo il massimo per ribaltare questa situazione. Abbiamo rimontato diverse volte, e nei fatti siamo sempre emersi come squadra tra le migliori a fine stagione, anche in condizioni peggiori di quelle di adesso. Se guardiamo dov'era la Ferrari nel 2007, dopo dieci gare, ora siamo in una posizione migliore».

 
 
 

Post N° 140

Post n°140 pubblicato il 23 Luglio 2008 da antares961

DELUSIONE  RAIKKONEN

Sicuramente non è la gara che speravamo di fare. È tutto il weekend che siamo in difficoltà e dobbiamo cercare di capirne i motivi. Di solito, in gara il nostro ritmo è sempre stato buono ma oggi non è stato il caso perchè ho quasi sempre avuto poca aderenza: solo nella parte finale la situazione è migliorata un pochino ma mai abbastanza per essere competitivi. Abbiamo un test a Jerez dove cercheremo di migliorare la vettura in modo da presentarci a Budapest in una forma migliore. Non siamo certamente in crisi ma dobbiamo analizzare bene il comportamento della vettura per capire se abbiamo preso la giusta direzione nello sviluppo». Nove i punti conquistati dalla Ferrari nel Gran Premio di Germania, frutto del terzo posto di  Massa e del sesto di  Raikkonen. Dopo le prime dieci gare della stagione, Felipe si trova al secondo posto nella classifica Piloti e Kimi al terzo, rispettivamente a quattro e sette lunghezze di ritardo da Lewis Hamilton, mentre la Scuderia continua a condurre il campionato Costruttori.

 
 
 

STRANE      "VOCI     "DALLA    SPAGNA

Post n°139 pubblicato il 14 Luglio 2008 da antares961

 La Phillip Morris iberica e il Banco di Santander sono da tempo in trattativa per portare l'asturiano al volante della Ferrari, dove dovrebbe prendere il posto del brasiliano Felipe Massa. Le trattative, secondo indiscrezioni che trovano sempre più conferme, sono in stato molto avanzato. Il progetto che riguarda Fernando Alonso e la Ferrari, in un primo tempo programmato per il 2010, sembra destinato a concretizzarsi già per la prossima stagione.

LA DOMANDA MI SORGE SPONTANEA SE COSI FOSSE, SI POTRANNO  TENERE DUE GALLI IN UN POLLAIO ??

( ALONSO - RAIKKONEN) ...... MAH....LA VEDREI GRIGIA.....

 
 
 

MASSA " SODDISFATTO"

Post n°138 pubblicato il 11 Luglio 2008 da antares961

 Terza ed ultima giornata di prove per la Ferrari sul circuito di Hockenheim in vista del Gp di Germania, che si svolgerà su questo tracciato il 20 luglio. È sceso in pista  Massa, che ha portato a termine il lavoro di sviluppo di nuove soluzioni meccaniche ed aerodinamiche montate sulla F2008 e si è dedicato alla ricerca del miglior assetto della sua monoposto in vista della prossima gara.
 Non ci sono stati problemi di alcun tipo sulla vettura - ha precisato la casa di Maranello - e il brasiliano ha potuto così completare il programma previsto un'ora prima della chiusura della pista: 109 i giri percorsi, il più veloce in 1'14"989. «È stata una buona giornata di lavoro - ha commentato Massa al termine - Abbiamo fatto tanti chilometri e devo dire che la macchina ha un buon bilanciamento. Non posso che confermare che dovremmo essere competitivi anche su questo tracciato, così come lo saranno i nostri principali avversari». Mentre Massa guidava a Hockenheim,
Raikkonen era a Bruxelles, dove ha preso parte alla Conferenza Europea Giovanile per la Sicurezza Stradale, nella sede della Commissione Europea. La Ferrari tornerà in pista il 15 luglio a Fiorano, dove Luca Badoer collauderà le vetture che saranno utilizzate nel Gp di Germania.

 
 
 

Post N° 137

Post n°137 pubblicato il 09 Luglio 2008 da antares961

Classifica Costruttori
1Ferrari96
2BMW82
3McLaren72
4Toyota25
5Redbull24
6Williams16
7Renault15
8Honda14
9Toro Rosso7
10Force India0

 
 
 

IL CAVALLINO "AFFONDA NEGLI ERRORI DI STRATEGIA

Post n°136 pubblicato il 09 Luglio 2008 da antares961

La Ferrari era arrivata a Silverstone con il ruolo di favorita

Se ne è andata via con le pive nel sacco. Il quarto posto di Kimi non può certo essere

Considerato un risultato accettabile, mentre Massa è inceppato nella gara più deprimente

Della sua carriera: 5 testacoda e ultima posizione a 2 giri da Hamilton, a rovinare tutto è stato

Il box , Pensavamo che avesse smesso di piovere ha commentato Kimi e quindi abbiamo

Deciso di tenere le gomme  rodate che sulla pista che si stava asciugando andavano meglio.

Invece è piovuto e siamo andati in difficoltà, si vince e si perde insieme, non mi sento di

Accusare la squadra, però l’errore grave è che abbiamo rischiato parecchio per ottenere

molto poco, restare in pista con le gomme usurate, quasi slick avrebbe permesso di tenere

un ritmo migliore della McLaren che le aveva nuove e ancora da consumare, però sarebbe stato

un vantaggio solo per pochi giri perché Hamilton presto avrebbe usurate  le proprie

a sufficienza tornando a pari condizioni. L’altro errore strategico è stato quello di aver lasciato

Kimi fuori per troppi giri con le slick, invece che rientrare subito magari montando gomme da bagnato pesante come ordinato da Ross Brawn a Barrichello, avrebbe permesso di salvare almeno

Il podio. Sia Domenicali che Baldisseri hanno ammesso l’errore dicendo che pareva la scelta giusta

Purtroppo non è la prima volta che il muretto sbaglia nei momenti cruciali delle gare. Quest’anno

È già successo a Monaco quando il team lasciò Kimi senza ruote montate al segnale dei tre minuti al via e quando venne sbagliata la strategia di Massa rimandandolo in gara con gomme da bagnato

Mentre la pista si stava asciugando……..Che altro Aggiungere??  Si spera vivamente che le lezioni siano servite per le prossime gare…..e che dagli errori si impari…….

 
 
 
 

Premio D eci e lode

ASSEGNATOMI

DA ELENASEMPLICEMENTE

 

                                                                                  SECONDA DOPPIETTA  FERRARI