Creato da gianor1 il 07/01/2005
Da qualche parte una farfalla batte le ali e mette in moto un meccanismo irreversibile dalle conseguenze imprevedibili.
 

 

Istantanea

Post n°900 pubblicato il 14 Ottobre 2019 da gianor1
 

Nel primo chiarore del giorno la quiete di Cagliari screziata soltanto dal ciangottare armonico di cardellini e verdoni,  ha donato un dolce risveglio
Lungo il Poetto la brezza serena e tersa s'incunea tra le chiome degli alberi, solleva la rena del lido e gioca con le prime foglie che carezzano il suolo e fuggono verso il mare.
Pongo attenzione a non sciupare l' osservazione che sto dipingendo nella memoria.
In questa colorata visione alcune barche di pescatori tolgono gli ormeggi, valutano la direzione del vento, e seppur consci della fatica che li attende, remano con slancio verso il largo, fiduciosi in un buon pescato che serva a sostenere i propri cari.
Una sintonia omerica, un’armonia che solo la natura compiacente può istoriare.
Rappresentazione emblematica, ma simile ad altre istantanee da serbare con cura, come gli ornati colorati e suggestivi di Faraone.
Un'attitudine e una delizia per dirigere l'esistenza nel tempo.
La scelta armonica di questa settimana si trova soltanto nelle misteriose equazioni musicali che disvelano  ogni ragione logica di bellezza come in queste storie autunnali ben eseguite al pianoforte.

 
 
 

Raccolta indifferenziata

Post n°899 pubblicato il 07 Ottobre 2019 da gianor1
 

Preambolo.
Possiedo tanti saggi che difficilmente riucirò a comprendere.
Sono sommerso da innumerevoli cd-rom che non potrò integrare o modificare.
Tanti i contesti naturali e ambientali che non potrò visitare.
Immaginazioni fantastiche che non potrò navigare
fisicamente.
Parecchie le fonti da individuare e consultare per le ricerche di aggiornamento o di studio.
Eccessivi e intensi surplus esauditi per appagare un'esteriorità esistenziale, una pulsione che riconduce sempre all'egoismo e alla superficialità materiale, a volte anche etica.
Deduzione.
Dovrei attuare una scelta, ma mai ho l'intrepidezza di attuarla.
Amore ipertrofico? Raccoglitore di oggetti in modo ossessivo per celare le indecisioni? Apprensione di libertà verso qualsiasi limitazione o condizione?
Inganno prometeico del sapere illimitato?
Presumo sia una forma di capitalismo delle passioni.
Accumulare oltre la misura utilizzabile e, quindi, inutilmente diviene una condotta insensata.
Dovrei attuare l'arte della scelta perchè la valutazione preferenziale rende gli oggetti pregiati.
Dovrei dedicarmi ad esercitare questa pratica che la nostra società contemporanea ha scordato e messo da parte.
Il modello a cui facciamo riferimento è la crescita economica.
Ma questa dilatazione abnorme porta ad un consumismo sfrenato.
Quindi prestazioni più autonome negli elettrodomestici e più velocità nell'utilizzo di internet, auto più performanti e veloci, abitazioni più grandi, abbigliamento se grifato meglio e il tutto cambia celermente e induce a rinnovare ogni comparto.
Sempre di più e in  modo scriteriato.
Nel nostro tempo e spazio contemporaneo sminuire i propri beni disutili, genera frustrazione.
Ed allora, inoppotunatamente ,ancora di più, sempre di più con sperpero di energie e denaro.
E il tempo?
Troppo poco per risolvere questa infausta discrasia.
Per sottolineare l'intervento armonico di questa ebdomada ho scelto la straordinaria immaginazione, l'astuzia arguta, la sorprendente musicalità e la tecnica imponente del pianista che dona una interpretazione assolutamente originale della melodia del Maestro lucchese.

                                               
Appendice esistenziale

Distinto internet provider segnalo pubblicamente la sua inopportunità. Lo spazio blog alienato come inoffensivo, è in realtà una essenza che produce assuefazione negli individui che la frequentano. Personalmente il mio incipit era dovuto al desiderio di conoscere, suscitando speranze e certezza di tenere le parole sotto controllo. Negli anni a seguire sono diventato dipendente cronico. Oramai l'esistenza effettiva è noiosa, superflua. Ho necessità di virtuale, di apparente, di fittizio. Ora vado ad immergermi nella lettura dei quotidiani italiani.

 
 
 

Desiderio imprudente

Post n°898 pubblicato il 30 Settembre 2019 da gianor1
 

Scosto leggermente il drappo di lino che vela la finestra dello studio, per osservare le tinte della notte.
Lo sguardo verso il cielo mi arricchisce delle venature scure attenuate dalle luci del viale e dalle stelle disperse tra le nuvole.
Ho la percezione suggestiva di essere sospeso nel loro movimento siderale.
Mi garberebbe  egoisticamente, carpire il loro incanto e portarlo nella mia anima per serbarlo gelosamente.
Sono trascorsi alcuni giorni da quando ho elaborato questa sensazione.
Ora mi rendo conto che è stato un errore eccessivo 
immaginare per pochi istanti di toccare il cielo.
Non sempre si può volare con la fantasia. Il lavoro esige professionalità ed impegno costante.
Lo devo scrivere in dimensione molto grande in tutti i luoghi dove lo sguardo si posa frequentemente.

                                         Appendice post vacanziera
Al posto della maglietta ho una camicia...e accidenti anche la cravatta.
La messenger a tracolla ha sostituito la tavola da surf.
Il blazer invece mi ha fatto mettere da parte le felpe leggere di cotone.
Ahimè il pantalone lungo ha preso il posto del comodissimo bermuda e
gli occhiali da sole, che facevano tendenza, sono diventati occhialini da vista.
Non posso andare a scuola con la vela e utilizzo la  bici vintage.
Ma ecchecazzo, no! Le pinne non me le levo!!!

 
 
 

Un nuovo impegno

Post n°897 pubblicato il 23 Settembre 2019 da gianor1
 

"Io ho bisogno di credere che qualcosa di straordinario sia possibile".
-Dal film "
A beautiful mind"-

Nell'attimo che ritieni di essere pervenuto alla conclusione  di un obiettivo predefinito presupponendo che ciò che hai acquisito sia il massimo, non rimane che tirare i remi in barca perchè sei stanco di navigare tra le onde alte e violente della vita.
Questa situazione difficile ti deve indurre a cercare la mano di chi ti sta accanto e chiedergli di accompagnarti verso un nuovo intento.
Si aprirà la visione di spazi alternativi da percorrere e sebbene spesso incoraggi il tuo giudizio a credere diversamente: amare non è una realtà incomprensibile.
L'orizzonte diverrà incantevole come quello sul mare al tramonto che riempie di nuovi colori l'anima e capisci che questa possibilità esiste perchè non vuoi perdere quello che hai già vissuto.
Non temere di avvertire la fragilità del sognatore o di piangere, perchè nelle lacrime che verserai di gioia o di dolore capirai il senso del rinnovamento.

La proposta musicale per questa ebdomada è un pentagramma piacevole per incunearsi tra la spensieratezza estiva e la dolce malinconia autunnale.

                                               Appendice frenastenica
Davanti casa, fronte mare, sulla spiaggia vedo una signora in un bel bikini rosa e sento:" Forza Aura, avvicinati a mamma e facciamo il bagno".
Ma Aura non ne vuole sapere. Allora la signora la sposta con forza:" Dai che l'acqua salata giova alla pelle". Poichè Aura non vuole proprio obbedire, "la signora" l'afferra e la butta tra le onde.
La sventurata, con grande affanno, cerca di guadagnare la spiaggia.

Ma la satrapessa è spietata:" Coraggio prima o poi devi imparare a nuotare". Dopo tanti e inutili tentativi, il supplizio finalmente termina.
Aura è una bella e fulva Yorkshire Terrier.
Seppur incredibile tutto è successo il pomeriggio di domenica scorsa in una scena di autentica e ordinaria cretineria.

 
 
 

Comandare se stessi č la forma pių grande di comando

Post n°896 pubblicato il 16 Settembre 2019 da gianor1
 

Qualsiasi cosa accada domani, viviamo oggi... non lo dimenticare mai.
-Emma dal film "One Day"-


Con lo sguardo verso l'orizzonte ascolto il ritmo dei flutti che si espandono lungo il litorale del Poetto e, in quell'attimo, la magia del mare accoglie i miei sogni, come aquiloni, che s'alzano in volo, lievi, distanti.
Rubo sibili di maestrale che portano remoti racconti adolescenziali, ora ricondoti inalterati alla mente.
Ma ancora una volta i pensieri pragmatici si sovrappongono alle chimere del cuore e allora cerco di individuare rappresentazioni nella memoria per gioire di tenue istantanee addolcite dalla recinzione del tempo.
Giorni sereni trascorsi ineluttabilmente che neppure la tenace volonta riesce a rivitalizzare.
Ora ho il timore di smarrire la potenzialità intuitiva, e conseguentemente i dispiaceri e i sorrisi si alterneranno, determinando confusione e perplessità.
Ma oggi distolgo la mente che freme d'impazienza per altre riflessioni.
Partorisco attimi fecondi su attimi scabri per rintracciare nuove curiosità didascaliche da divulgare professionalmente per fini educativi.
Vorrei avvertire tangibilmente l'incanto delle cose; ma sfioro esclusivamente impronte di mestizia, di spazi e paesaggi intrasitabili: come sempre la speculazione psicologica spiega che i ricordi avversi prevalgono su quelli dolci e favorevoli.
La riflessione evidenzia la ricerca di un equilibrio in un ambito sociale che si modifica celermente e procede senza sosta.
Nello stesso tempo l'aspirazione al sapere e alla conoscenza me le porto ben ferme e costantemente presenti nel mio intelletto fin da bimbo e nessuna condizione esistenziale potrà fermarle o deviarle.
Nel quotidiano scrivo canovacci che tendono a difendere le mie opinioni e ad orientare l'indagine culturale mediante dialoghi esaurienti con interlocutori compiacenti, anche in questo spazio.
In questi giorni il fraseggio melodico che accompagna l'intervento arriva facilmente al mio cuore tanto che il bello sembra non manifestarsi in altra forma.

                                                   Appendice sensuale

Mi sono reso conto che amare non è mai problematico. Infatti La ricerca nella propria persona di sensazioni o di emozioni erotiche è una meravigliosa immaginazione.
Ma anche il tiramisù non è affatto male!

 
 
 
Successivi »
 

Area personale

 







Sono per la salvaguardia del grafema Ch

 

Ultime visite al Blog

neopensionatagianor1filoderbaromanticolascrivanaannamatrigianosoltanto_unsognoshooting.stardivinacreatura59acquasalata111elyravcuoreserenoLita890dgl0nina.monamourmaandrax
 

Come eravamo



 
Citazioni nei Blog Amici: 242
 

 

 

 

Spigolature

AFORISMA
L'educazione è una cosa ammirevole,ma è bene ricordare,
di tanto in tanto,che nulla che valga la pena di conoscere
si può insegnare.
Oscar Wilde



PROVERBIO SARDO
Nen bella senza peccu,nen fea senza tractu.
Non c'è una bella senza difetto,nè una brutta senza grazia.


"Il lavoro del maestro è come quello della massaia, bisogna ogni mattina ricominciare da capo: la materia, il concreto sfuggono da tutte le parti, sono un continuo miraggio che dà illusioni di perfezione. Lascio la sera i ragazzi in piena fase di ordine e volontà di sapere - partecipi, infervorati - e li trovo il giorno dopo ricaduti nella freddezza e nell'indifferenza. Per fare studiare i ragazzi volentieri, entusiasmarli, occorre ben altro che adottare un metodo più moderno e intelligente. Si tratta di sfumature, di sfumature rischiose ed emozionanti.Bisogna tener conto in concreto delle contraddizioni, dell'irrazionale e del puro vivente che è in noi. Può educare solo chi sa cosa significa amare".

 

Armonia delle forme

 



 

 

Solidarietā


 
,

,

,



 

 
 



 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31