Creato da adele.parnolfi il 09/01/2015
 

Le Nail Art di Adele

Ricostruzione unghie con ampia scelta di gel colorati, nail art, micropittura, glitter e stickers

 

 

Macchie sulle Unghie

Post n°32 pubblicato il 01 Ottobre 2017 da adele.parnolfi
 
Foto di adele.parnolfi

Le unghie ricostruite, sono sicuramente “magnifiche” e tutte le donne desiderano avere una manicure perfetto e sempre in ordine. La verità, però, è che non è sempre tutto così semplici ma molte volte possono avvenire situazioni sgradevoli, come capita spesso di incontrare nuove clienti spaventate da episodi di “Muffa” sulle proprie Unghie. La formazione di una macchia verde che si forma sull’unghia, sotto alla Ricostruzione. Si, Muffa: così viene comunemente chiamata quella macchiolina sulla superficie ungueale che tanto spaventa chi trova questa brutta sorpresa in fase di Rimozione della propria Ricostruzione Unghie. La muffa è la conseguenza di una proliferazione di batteri che hanno trovato proprio sull’Unghia il loro ambiente ideale, per diversi motivi, come la presenza di umidità. Lo Pseudomonas è un comune tipo di batterio presente nell’ambiente e che si moltiplica molto velocemente quando le condizioni ambientali sono favorevoli, in particolare con l’umidità e il calore, immaginate quindi il caso in cui una Ricostruzione Unghie non sia stata effettuata correttamente…la creazione di Bolle d’Aria e Scollamenti del Gel provocherebbero una infiltrazione di aria (se non acqua) che andrebbe a creare umidità e, quindi, le condizioni favorevoli per lo sviluppo di questi batteri.

Cosa fare in caso di presenza di una Muffa sull’Unghia?

 

In tante mi rivolgete questa domanda, un po’ spaventate dalla presenza di quella macchiolina…ecco quindi qualche utile consiglio!
Se siamo in presenza di un caso di Muffa Superficiale (tra unghia naturale e unghia artificiale/gel) occorrerà rimuovere la Ricostruzione Unghie e il Gel per valutare la problematica e procedere con l’ausilio di un Buffer per eliminare delicatamente la macchia più superficiale.
Il mio consiglio, giunti a questo punto, è quello di evitare nell’immediato una nuova lavorazione; saranno sufficienti una o due settimane per valutare la situazione ed eventualmente procedere con una nuova Ricostruzione Unghie in Gel

 
 
 

Unghie Fragili

Post n°31 pubblicato il 21 Aprile 2017 da adele.parnolfi

DI COSA SI TRATTA
Appaiono sottili e molli, si spezzano e si sfaldano facilmente.

DI QUALE DISTURBO POSSONO ESSERE LA SPIA
Deperimento generale da carenza di minerali (ferro, rame, selenio e zinco) e vitamine (A, B6, E); tic nervosi, come giocherellare con le dita della mano; eccessiva cura delle unghie; contatto prolungato con detersivi e sostanze chimiche aggressive; psoriasi e micosi (infezioni da funghi).

CHE COSA FARE
Una dieta appropriata serve per riequilibrare la carenza di minerali e vitamine; in casi di forte deperimento, ricorrere agli integratori; usare sempre guanti di gomma durante i lavori domestici; rivolgersi a un dermatologo o a un internista se la fragilità persiste.

 
 
 

Avete la Lunetta Sulle Unghie? Non Tutti le Hanno. Ecco Cosa Significa Per la Ns. Salute.

Post n°30 pubblicato il 21 Aprile 2017 da adele.parnolfi
Foto di adele.parnolfi

Abbiamo mai fatto caso al quella conformazione di “mezza-luna” biancastra presente sulle nostre unghie? Ebbene si tratta della Lunula in gergo lunetta, presente alla base dell’unghia.

Il colore biancastro che notiamo è il 5° strato basale dell’epidermide che non fa trasparire i vasi sanguigni sottostanti (più rosati).

Si tratta di una zona dell’unghia molto sensibile, spesso soggetta a danni.

Se la lunetta viene danneggiata, è molto probabile che anche l’intera unghia ne risulterà compromessa.

La lunetta non è visibile in tutti, soprattutto se lo strato di pelle che circonda le unghie è ispessito, inoltre spesso se presente, è più visibile sul pollice.

Come da sempre affermano gli esperti le unghie possono dire molto sul nostro stato di salute, lo stesso vale per la “Lunetta”.

Secondo la medicina cinese ad esempio, la mancanza della Lunula è segno di diabete o anemia, oppure può indicare indigestione, un accumulo di tossine e metabolismo rallentato.

Oppure se è di colore rosso può indicare problemi cardiovascolari; se di colore bluastro può indicare una cattiva circolazione sanguigna, malattie cardiache, sindrome di Raynaud, spasmi nelle arterie di mani, piedi dovuti al freddo, o reumatismi o malattie autoimmuni.

Se è presente soltanto sul pollice, può indicare una insufficienza renale.

Sempre secondo gli esperti gli individui sani hanno 7-8 lunule visibili sulle loro unghie.

In sostanza osservare il manifestarsi nelle nostre Lunule, ci consente di conoscere il nostro stato di salute!

 
 
 

Vuoi sfoggiare unghie super chic e a tema durante le vacanze di Natale 2016

Post n°29 pubblicato il 09 Dicembre 2016 da adele.parnolfi
Foto di adele.parnolfi

Mai come quest'anno il rosso è tornato di moda, soprattutto nel make-up, Sulle mani poi, è un vero e proprio must, in un attimo la nostra femminilità subisce un'impennata, anche nei giorni in cui ci sentiamo meno in forma, il rosso ci accende.Natale allo zenzero, risotti al barolo e unghie alla moda. Già perché la manicure e gli smalti dell'inverno 2017 sono a prova di festa (di Natale). Unghie rosse, oro e argento tra nail art luccicanti, metalliche e preziosissime. Manicure a base di pigmenti che rivelano una brillantezza assoluta e mani seducenti. È questo il must assoluto per una manicure perfetta, sia che si scelga il rosso intenso, perfetto per le cene in famiglia, o l'oro e l'argentoazzeccatissimi per la serata di Capodanno.In ogni caso, l'importante è avere mani curate sempre, e non solo a Natale, sono il nostro biglietto da visita e passata il periodo dell'adolescenza in cui è ancora lecito mangiare le unghie, occorrerà poi, nella vita adulta avere un minimo di decoro in questo senso.

 
 
 

manicure perfetto

Post n°28 pubblicato il 28 Giugno 2016 da adele.parnolfi

Tutte le donne desiderano avere una manicure perfetta, ma spesso le nostre unghie tendono a spezzarsi e tale fenomeno viene provocato dal nostro sistema immunitario debole; per questo motivo, alcune ricorrono alla ricostruzione unghie oppure al gel.    Bisogna precisare che la ricostruzione delle unghie e la copertura di esse con del gel sono procedure differenti, poiché nel primo caso si tende ad aggiungere un unghia finta sopra quella naturale, chiamata tip, mentre nel secondo caso avremo la copertura della nostra unghia naturale con del gel, capace di renderle più forti e di farle crescere senza che si rompano

 
 
 

french perfetto

Post n°27 pubblicato il 11 Marzo 2016 da adele.parnolfi
Foto di adele.parnolfi

Il french è una particolare tecnica, che consiste nel creare un forte contrasto tra lo “smile” solitamente bianco e l’unghia rigorosamente lucida, donando alle mani un aspetto sensuale e raffinato. Per ottenere un ottimo risultato l’unghia deve avere un minimo di margine distale, se questo manca l’unghia e il dito risulteranno tozze.

 
 
 

Mangiarsi le unghie

Post n°26 pubblicato il 10 Febbraio 2016 da adele.parnolfi
Foto di adele.parnolfi

Mangiarsi le unghie è un vizio molto comune, ma non tutti conoscono le conseguenze. Questo vizio, scrive l’Huffington Post, può provocare infezioni, inestetismi e bolle sulle lingua.Di seguito i rischi che corrono le persone che si rosicchiano le unghie:Lo smalto è altamente pericoloso e non va assolutamente ingerito;Sulla punta delle dita può formarsi del pus;Evitare di mangiarsi le unghie aiuta a combattere l’alito cattivo;Mangiarsi le unghie può causare danni seri alle gengive e ai denti;Chi è solito mangiarsi nervosamente le unghie è portato a digrignare i denti durante la notte;Contrarre malattie trasmissibili per via orale è più probabile per chi si rosicchia le unghie;Quando mordicchi le tue unghie stai creando un paradiso per i batteri;Le unghie potrebbero anche non crescere più, l’onicofagia cronica può infatti danneggiare il letto ungueale e compromettere definitivamente la crescita delle unghie. 

 
 
 

CHRISTMAS Nail Art

Post n°25 pubblicato il 01 Dicembre 2015 da adele.parnolfi
Foto di adele.parnolfi

Ormai manca davvero poco all’esplodere del periodo di feste più attese dell’anno. 

Fra Natale e Capodanno le prossime due settimane saranno molto impegnative, nella quale si rivedono parenti e amici dopo moltissimo tempo e sicuramente non possiamo farci trovare impreparate nel look.Un aspetto della nostra bellezza ma che non dobbiamo mai tralasciare,anche estremamente e da dedicare a se stessi e al proprio benessere.La nail art è sempre più affermata, moltissime donne ogni mese cercano di dare un tocco di fantasia alle proprie unghie, ingegnandosi da sé o esplorando nuove idee e facendole poi applicare alla propria estetista di fiducia. A Natale le idee certo non mancano, c’è solo l’imbarazzo della scelta per il vostro look perfetto e per l’occasione.

 

 

 

 
 
 

A NATALE PUOI

Post n°24 pubblicato il 01 Dicembre 2015 da adele.parnolfi
 
Foto di adele.parnolfi

Le unghie in gel sono un modo molto divertente  per festeggiare il Natale: chi ama le nails art saprà benissimo che con un po’ di manualità è possibile realizzare delle decorazioni favolose in tema natalizio. Piccoli disegni e decorazioni, divertenti,perfette per tutte coloro che amano festeggiare in Natale in modo originale. Se non siete esperte però, consiglio di evitare il fai da te con queste decorazioni che potrebbero poi risultare un disastro. Queste decorazioni in gel per unghie sono perfette per festeggiare un Natale particolare all'insegna delle ultime tentenze.

 
 
 

COME COMPORTARSI DOPO UNA NAIL EXTENSION IN ACRILICO

Post n°23 pubblicato il 06 Ottobre 2015 da adele.parnolfi

Pochissimi e semplicissimi sono gli accorgimenti da tenere conto se si ricostruiscono unghie in acriliico: Evitare che l’unghia venga a contatto con liquidi acidi o corrosivi usate i guanti principalmente per la salute delle mani che non si possono ricostruire! Per colorare con smalti usare una base e per eliminare lo smalto usare un acetone non corrosivo detto NON-ACETONE che si può acquistare in ogni profumeria.
Si deve avere anche aver cura della pelle intorno all’unghia usando olio per cuticole con emolienti reperibile in profumeria ; non mangiare o tagliare le “pellicine”, evitare qualsiasi stress che possa ripercuotersi sulla “matrice” che è la parte viva dell’unghia.
E’ vivamente e obbligatorio usare i guanti per i lavori domestici e il giardinaggio, non tanto perchè si rovinano le unghie finte, dato che si possono sempre ricostruire, ma importantissimo  per le mani stesse che purtroppo si rovinano deteriorandosi e invecchiando precocemente. Inoltre è bene protegere le mani da agenti estrerni patogeni per evitare malattie, infezioni e perdita delle unghie stesse.
ATTENZIONE: Se accidentalmente staccate un’unghia o la rompete non ricorrere a colle o metodi fai da te, ma contattate la vostra onicotecnica che sarà ben felice d’intervenire.

 
 
 

unghie sane

Post n°22 pubblicato il 06 Ottobre 2015 da adele.parnolfi

UNGHIE PELLE E CAPELLI
Le unghie sono costituite dalla cheratina, che è una sostanza proteica che le rende dure e compatte e tutto dipende dalla nostra alimentazione che se errata ovviamente causa scompensi e malfunzionamenti dell’organismo sia all’interno del corpo, sia all’esterno.
Oltre all’alimentazione errata ciò che rende difficile e insufficiente la produzione di questa proteina nel corpo, sono le problematiche ormonali, le allergie, le micosi.
L’alimentazione è il fattore più importantee per mantenere il corpo e le unghie in salute dobbiamo assumere alimenti che contengono dei principi attivi tali da sviluppare anche la cheratina.
Andiamo a vedere quali sono alcuni di questi alimenti:
Il Silicio che è contenuto nei cereali, lo Zolfo che è contenuto nell’aglio e nella cipolla alcuni minerali come lo zinco e il molibdeno che si trovano nel latte, nei legumi, nelle uova, nel pesce, nel riso integrale e la vitamina H. Osservando il nostro corpo con attenzione, possiamo notare se qualcosa non va e molto spesso la causa è la cattiva alimentazione. Il nostro corpo ci parla, impariamo a osservare e dare ascolto ai segnali di disfunzioni interne e le scelte alimentari sbagliate. Basta correggere il menu per vedere scomparire alcuni inconvenienti estetici.

GUARDIAMOCI ALLO SPECCHIO
Innanzi tutto guardiamoci allo specchio e noteremo che la pelle del viso ci manda dei messaggi chiari: Colorito spento o macchie rivelano l’iveccchiamento precoce causato da deficit di antiossidanti che servono per il ricambio cellulare della pelle. Per evitare di perdere questi preziosi elementi basta eliminare alcuni cibi come fritti, salumi a favore di cibi che ripararno la pelle. Occorrono buone quantità di polifenoli e di bioflavonoidi che si trovano nel grano saraceno, nei mirtilli e occorrono la vitamina A e C degli agrumi, delle fragole , dei kiwi, dei peperoni, dei broccoli e del prezzemolo etc…La mancanza di ferro, causa un cattivo assorbimento di queste sostanze altamente importanti al nostro benessere. Un’alimentazione povera di oligoelementi, si riflette molto sulle unghie che hanno una crescita anomala o si spezzano e sui capelli, che cadono facilmente. Una buona dieta vegetariana ricca di frutta, verdure e legumi, bere tanta acqua e bere poco caffè, aiuta l’effetto dei legumi che contengono l’inositolo che contribuisce all’effetto antisfibramento, dunque alla nostra dieta integriamo anche le fibre. Dobbiamo anche integrare proteine e la biotina che sono contenute ad esempio nella carne, nelle uova e nelle lenticchie, che aiutano a mantenere sani capelli e unghie. Senza tutti questi alimenti, diminuiscae la produzione di anticorpi con manifestazioni di herpes sulle labbra, ma dobbiamo anche capire quali sono le pessime abitudini come ad esempio l’assunzione contemporanea di latte e carne che è dannosa ai denti e alle gengive. L’eccesso di alcolici, di peperoncino dei crostacei causa acne anche nell’adulto.

UNGHIE E NUTRIZIONE
Ricapitolando, faccio un breve riassunto:
Per le unghie con macchie bianche in tutte e dieci le dita (non qualcuna) è il segnale che il fegato è in crisi quindi va disintossicato da zuccheri, grassi e aiutato integrando fibre depurative.
Cambiamenti o anormalità delle unghie, derivano spesso da carenze dietetiche o sono sintomi di malattie o condizioni patologiche in atto, ma andiamo a vedere qualche sintomo e la relativa carenza:
La carenza di vitamina A e di calcio provoca la mancanza di elasticità e la fragilità.
La carenza di vitamine B provoca la fragilità e in più striature verticali e orizzontali, soprattutto la carenza di vitamina B12 è causa unghie secche, arrotondate, scure e con le estremità che si curvano.
L’insufficienza di proteine, di acido folico e di vitamina C provoca il sollevamento delle “pellicine” ai bordi delle unghie e se si notano in più delle striscie bianche. Oltre tuttto la mancanza di proteine di acido folico e di vitamina C provoca una insufficiente presenza di batteri come il lactobacillus causa infezioni micotiche attorno alle unghie.
La mancanza di ferro è la causa di righe verticali e unghie “a cucchiaio”. Molto importanti in questi casi sono gli integratori di proteine che aiutano a costruire l’unghia nuova.
La vitamina A serve per assimilare le proteine, il calcio, il magnesio e la vitamina D sono necessari per la crescita delle unghie, il ferro, lo zolfo, il lievito di birra, il silicio, la vitamina B servono per irrobustire le unghie.

SINTOMI E SEGNALI DELLE UNGHIE
Le unghie molto spesse, sono indice di una cattiva circolazione del sangue e una debolezza del sistema vascolare.
Le unghie con solchi e righe nel senso della lunghezza dell’unghia indicano disfunzioni dei reni, ma anche da carenza di ferro o infezioni già in atto.
Le unghie con le lunette che si trovano all’inizio dell’unghia se sono arrossate possono indicare problemi cardiaci, mentre se sono bluastre possono indicare disturbi polmonari.
Le unghie fragili denotano carenza di ferro, disfunzioni della tiroide, disturbi renali e problemi alla circolazione del sangue.
Le unghie piatte indicano la malattia di Raynaud.
Le unghie gialle denotano disfunzioni del sistema delle ghiandole linfatiche, diabete, debolezza del fegato, malattie respiratorie.
Le unghie bianche possono indicare anemia, disfunzioni epatiche o renali.
Le unghie scure o sottili, scure e sottili e le unghie piatte dette a cucchiaio, indicano anemia e carenza di vitamina B12.
Le unghie con base blu scuro indica problemi polmonari, enfisemi, o asma. Le unghie decolorate indicano artrite reumatoide.
Le unghie con macchie rosso scuro e le punte fragili denotano psoriasi ed in questo caso è utile assumere vitamina C, acido folico e proteine.
Le unghie fragili, scheggiate o squamate indicano una carenza alimentare, molto utile assumere acido cloridrico, proteine e minerali.
Le unghie fragili oppure troppo morbide e senza lunetta indicano iperattività della tiroide.
Le unghie con linee bianche possono indicare disfunzioni epatiche, problemi cardiaci o avvelenamento da arsenico.
Le unghie che si staccano dalla sede possono indicare problemi alla tiroide. Le unghie troppo larghe o squadrate possono indicare disfunzioni ormonali.

 Altri segnali del corpo:
Capelli: Spenti sfibrati deboli proviamo ad assumere vitamina B6, mangiare l’aglio e le cipolle che sono riccchi di zolfo, banane avocado e nocciole.
Pelle secca: Indica povertà di vitamine B e liposolubili che troviamo nei formaggi e nella carne di maiale.
Denti: Opachi vuol dire che lo smalto è povero di carboidrati, di calcio e fosforo, il consiglio è quello di assumere latticini.
Occhi gonfi:  Sono sintomo di un’alimentazione povera di vitamina E che si trova nei grassi vegetali come l’olio d’oliva e frutta secca.

Cura per le mani, curate sempre le vostre mani!

 
 
 

PERCHE’ FARE LA RICOSTRUZIOEN UNGHIE

Post n°21 pubblicato il 06 Ottobre 2015 da adele.parnolfi

Lo scopo della ricostruzione unghie è avere sempre le unghie naturali protette in modo da non farle spezzare ed essere sempre in ordine. In questo caso si fa la “ricopertura” cioè si ricopre l’unghia corta o lunga che sia, senza extension artificiale, con un crystall trasparente. Oppure si sceglie di fare la ricostruzione unghie per allungare le unghie corte tramite “extension” con tips o “sculturale” con cartina dando un’immagine immediata di lunghezza, In entrambi i casi si può scegliere tra colore, decorazione o french.

 
 
 

Copertura in gel rosa, con anulare effetto shade bianco-rosa con rose d'oro in micropittura

Post n°20 pubblicato il 24 Febbraio 2015 da adele.parnolfi
Foto di adele.parnolfi

Copertura in gel rosa, con anulare effetto shade bianco-rosa con rose d'oro in micropittura 

 
 
 

come smettere di mangiare le unghie

Post n°19 pubblicato il 24 Febbraio 2015 da adele.parnolfi
Foto di adele.parnolfi

L’onicofagia, letteralmentemangiare le unghie, è un’abitudine…solo ed esclusivamente una scorretta abitudine e come tale va trattata.

Il gesto meccanico di mangiare le proprie unghie può essere diviso in due azioni:
– L’azione di portare qualcosa alla bocca, che riporta all’esperienza del seno materno e che viene utilizzata per ottenere lo stesso effetto tranquillizzante (analogamente al portare alla bocca altri oggetti tipo pipe, sigarette, matite, ecc.).
– L’azione del rosicchiare, che esprime aggressività (analoghe espressioni di tensione aggressiva sono in chi rosicchia le penne o mastica continuamente chewing-gum).

LE CONSEGUENZE DELL’ONICOFAGIA
– Rosicchiando le unghie portate germi e microbi dalle mani alla bocca e poi dalla bocca alle dita…microbi che poi si trasformano in infezione sulle dita. Molti di voi probabilmente sanno già questa cosa, ma avete mai provato a far finta di essere un’unghia?

Immaginate… SIETE UN’UNGHIA, toccate monete che sono toccate da tutti… da una persona che ha appena finito di urinare, da persone malate. SIETE UN’UNGHIA e sulla metro toccate quel paletto che toccano tutti, persone che hanno appena accarezzato un cane con un’infezione, persone che hanno perso sangue dal naso. SAPETE DAVVERO QUELLO CHE VI METTETE IN BOCCA? Favorite le carie, perché rosicchiando le unghie intaccate la sostanza adamantina. Immaginate un bel pomeriggio dal dentista …brutto vero?

– Con le mani non “presentabili” potete cadere in una conseguente carenza di autostima. Immaginate un colloquio di lavoro … cosa penserà il vostro interlocutore nel vedere le vostre mani deturpate? Le vostre unghie diventerebbero testimonianza di debolezza…non sapete controllare le emozioni, siete dipendenti da una scorretta abitudine…cosa penseranno di voi?

SCONFIGGIAMO L’ONICOFAGIA
“Volli volli volli , fortissimamente volli”
Non posso materialmente aiutarvi a smettere di mangiare le unghie ma spero che siate più consapevoli del vostro agire, del vostro deturparvi. Mangiare le unghie è un’abitudine e siete voi i protagonisti… volete davvero che sia una cattiva abitudinea controllarvi ? O volete essere di nuovo padroni di voi stessi?SOLUZIONI PER SMETTERE DI MANGIARE LE UNGHIE

Per i tipi da : “ok lo voglio fare ma solo un passo per volta”
Una vita felice è una vita con obiettivi…organizziamoci con piccoli obiettivi e passetti…procediamo con calma. Prendetevi cura di una sola mano alla volta, o di un solo dito, non temete occorrono solo tre settimane per la ricrescita.

Per i tipi da : “io non ci riesco è più forte di me”
Il primo consiglio è rispondere a questa domanda: volete o non volete smettere? Se volete smettere allora il modo c’è!
Cercate un’ alternativa… gomma americana, liquirizie, caramelle (attenzione però la liquirizia aumenta la pressione ed è bene prestare attenzione anche alla gomma da masticare che aumenta la produzione di succhi gastrici).
Vi suggerisco, inoltre di portare sempre forbicine e limette per riparare ogni eventuale danno alle unghie, senza lasciarvi tentare dal farlo con i denti.Le abitudini si possono cambiare e correggere, basta solo forza di volontà e un pò di motivazione.

Se davvero volete smettere di mangiare le unghie, potete farlo, non vi resta che agire!

 
 
 

avere mani e unghie al top

Post n°18 pubblicato il 24 Febbraio 2015 da adele.parnolfi
Foto di adele.parnolfi

Le mani sono spesso l'espressione della nostra personalità, comunicano le nostre insicurezze, i nostri sentimenti, il nostro stile. Proprio per questo hanno bisogno di particolari cure e attenzioni!  Innanzitutto sarebbe utile sapere cosa sono alla fin fine le unghie: le unghie sono lamine di sostanza corneaposizionate sulle piccole falangi delle dita di mani e piedi. 
 
La lamina ungueale è strettamente connessa con il letto ungueale sottostante (iponichio) e si insinua nel solco periungueale che la circonda (perinichio), ma si separa da questo a livello del bordo libero.
La crescita cellulare è discontinua e si verifica dalla base verso il bordo libero per 1-2 cm al mese, ma varia da soggetto a soggetto. In circa 4 mesi l'unghia si rinnova totalmente. La sostanza che costituisce in massima parte l'unghia è lacheratina, che è una proteina, plastificata da acqua e da altre sostanze che le conferiscono elasticità, flessibilità e resistenza. 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

giada.spadajennycorvino84Lucky2271adele.parnolfirudyga0misteropaganoSky_EagleStolen_wordsbetaeta7il_pablosalric86stefyy60moseserussimission_impossible.0fante.59mo
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie Paola ;) mi fa molto piacere! Un bacio... Al...
Inviato da: Adele
il 25/02/2015 alle 10:31
 
Brava leggo sempre i tuoi consigli.ma questo e utilissimo...
Inviato da: Paola
il 25/02/2015 alle 09:23
 
Belle, mi piacciono sia i colori che le decorazioni.
Inviato da: elisa.r79
il 22/02/2015 alle 09:40
 
La famosa tecnica Shade, ovvero come sfumare tra loro i...
Inviato da: adele.parnolfi
il 06/02/2015 alle 18:30
 
Ottimo sei bravissima. Complimenti per i tuoi consigli.
Inviato da: Jessica
il 27/01/2015 alle 23:23
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20