Creato da ossimoro2007 il 21/08/2008

limpidaMENTE out

"Non è per scoprire chi sono che devo raccontare le mie storie, ma perchè ho il bisogno di fondarmi su una storia che io possa sentire "mia"; e sono storie che mi spaventano, perchè per il loro tramite posso venir scoperto, e le mie stesse basi immaginali possono essere esposte." [James Hillman]

 

 

Impara l'Arte....

Post n°85 pubblicato il 11 Giugno 2015 da ossimoro2007

 

"Fatalità" volle, complice la selezione automatica di you tube, che m'imbattessi pochi sere fa' in queste meravigliose parole che aprono un disco di Vinicio Capossela chiamato "Live in volvo", polveroso come tutti gli anni passati dalla sua produzione, ma per me sempre piacevole da riascoltare al momento giusto.
Oggi mi esprimerò attraverso le sua poesia... perché di più azzeccato non potrei trovare per  scrivere di me e degli umori che mi animano, dell'urgenza e la voglia di applicare quest'arte alla realtà, percorrere tanta strada ed arrivare molto lontano rispetto a dove sono ora; per far sì che tutto si realizzi e non si immagini e basta.

 

"La prima cosa è la coscienza dello spazio. 

Sapere che lontano, da un'altra parte, altrove, sta accadendo qualcosa... anzi, fuori dalle mura di casa tutto sta accadendo, in giro per il paese... però occorre sapere dove.

E la seconda cosa è il tempo.

In quel posto bisogna arrivare in tempo, perché quella cosa accada a noi e non immaginare soltanto che accada. Se lo spazio poi è ampio e distante è necessario differire il tempo dall'azione e da quello del desiderio, perché partire quando desidereremmo essere già lì, è una vana corsa verso una sala vuota.
Possedere questa consapevolezza è una grande qualità che può contribuire a rendere la vita Arte dell'Incontro.

Le anime si incontrano per caso, per curiosità, per determinazione. In tutti i casi l'incontro ha sempre del miracolo. Nella coincidenza, la componente magica è più evidente... ma decidere, partire, muoversi a tempo fino a trovarsi nel luogo dove la cosa sta accadendo è miracoloso come la costruzione di tutte le cose immaginate...."





...Curiosità bizzarra?
E' stato l'artista che ho sempre incontrato dal vivo in molte occasioni con estrema facilità.
:-D

 
 
 

APPUNTI Q

Post n°84 pubblicato il 23 Maggio 2013 da ossimoro2007
Foto di ossimoro2007

 

Ci siamo quasi... 

Sta per chiudersi un altro capitolo della mia vita, e sono contenta di averlo deciso io.
Sono emozionata e impaurita allo stesso tempo... ma sicura che la scelta fatta - anche se non sarà la via più facile - sarà la chiave per farmi sentire ancora viva. 
Rinnovamento, rischio ed esperienze nuove, sono la mia linfa. 


E nuovo inizio SIA.

 
 
 

I THINK old style? SURE!

Post n°83 pubblicato il 06 Dicembre 2012 da ossimoro2007

 

Torno in queste lande desolate dopo molti mesi (mi paiono secoli...) e con mio dispiacere scopro come io per prima sia vittima della discontinuità, della frammentarietà post-moderna...
Quelle poche persone "conosciute" in questi spazi, latitano da tempo... come me del resto.
Ed io mi chiedo... se questa diavoleria-tecnologica denominata blog (già obsoleta se consideriamo le nuove modalita [NON] comunicative...) non sia che il frutto dell'incapacità degli ominidi di relazionarsi, e la celebrazione dell'io in maniera totalizzante. Ora basta un click per decidere se esserci o meno. Questo non mi piace per niente.
Sono un essere troppo poco comune per accettarlo.


La ricerca del "nuovo"se da una parte mi consente di essere spesso incuriosita e quindi interessata a prospettive "diverse"... d'altro canto mi ricorda quanto sia poco disposta a continuare ciò che un tempo avevo iniziato... e pensare che ci dedicavo piacevolmente pure del tempo!
Ovvio, le situazioni si evolvono spesso in maniera inaspettata, e ci troviamo su vie diverse da quelle intraprese, ciò non mi "giustifica" dell'abbandono. Non si tratta di assoluzioni, semplicemente di una riflessione scritta su un vecchio spazio abbandonato.
E' che mi piace l'idea di dare un senso di continuità alle cose.
E in effetti c'è. Continuo privatamente a scrivere ciò che mi passa per la testa, anche se non lo condivido con sconosciuti.
Da cosa traevo piacere?
Dal lato narcisitico di ognuno di noi?
Dal fatto che sapevo che qualcuno mi leggeva?
Da quante visite al giorno si ricevono su una pagina?
Non saprei dirlo.
La continuità c'è.
Ero soddisfatta a marzo, l'ultima volta che ho pubblicato qualcosa...
A distanza di mesi sono ancora più soddisfatta di come mi stiano andando le cose, e questo non dipende ovviamente da nessuno di voi.
E' un peccato perdere delle cose che sembravano importanti per un click.
E di sicuro questa tastiera non rimane che un mezzo, un'interfaccia illusoria con gli altri.
Il resto preferisco vivermelo in modalità emozionale non supportata da byte.
Non  prendo congedo in maniera definitiva...                                                                   (maspero d'incontrarvi chiunque voi siate) fuori da questo deserto.

 

 

 
 
 

...

Post n°82 pubblicato il 27 Marzo 2012 da ossimoro2007

I'm satisfied. And YOU??

 
 
 

Blanche et noir

Post n°81 pubblicato il 19 Dicembre 2011 da ossimoro2007

Scrivo da uno dei piccoli "regni" delle tentazioni (altrui).
E' la prima volta che mi capita di rientrare nelle categorie di lavoratori che cazzeggiano...

La rete c'è, e anche il tempo per lasciare qualche osservazione sugli umori di una giornata dicembrina molto fredda...(-18°)

In questa settimana arriva il natale.
Beh... dico la verità... se non avessi dovuto misurarmi con l'allestimento di un albero natalizio (confido che non ne facevo uno dai tempi dell'adolescenza) probabilmente neanche me ne sarei accorta del sopraggiungere di tale evento... nel senso che la "corsa al regalo" non mi tocca, e neppure il conto alla rovescia del tempo che manca per "festeggiare".

 Il mio tono non è sarcastico, al contrario, è forse un pò dispiaciuto.
Non sento nulla, solo un sottile malessere derivante dalle paturnie delle "feste obbligate".
Non credo che questo dipenda dal trovarsi lontani da casa (a questo mi ci sono abituata), e poi - si può essere distanti anni luce da una persona, anche se ci vive accanto - penso invece che sia una risultante di tutti i disastri emotivi nucleari che mi porto dietro.
In questi periodi certe sensazioni si acuiscono; e mi consola (relativamente) il fatto che non sono l'unica a viverla in questo modo, così mi sento meno aliena.

Insomma... come si suol dire... tutto a posto, e NIENTE IN ORDINE.

Esco da un fine settimana difficile, provata ancora una volta.
Aspettative deluse?
Forse; ma solo in parte... con certe catene consequenziali di eventi mi ci sono fatta la pellaccia.
Meglio saperle anticipatamente alcune cose.

E si va avanti.... (scetticamente)

verso il nuovo anno.

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Narcysseteroldego1993nodopurpureoossimoro2007lab79MrJakowskidama.alcolicaDIAMANTE.ARCOBALENOantropoeticolacey_munroAlberto.Dnakiro1unghieviolaoscardellestelle
 
 

CHI C'╚, C'╚...

website counter