Creato da SlidingDoors0 il 26/04/2005
Rinascere dalle proprie ceneri...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

thegrouchyjokersanti1955vinc.schifanodolcissima63dgl0gelixtoorresaperlanaturalenazza60francesco1964dglSdoppiamoCupido
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« BAMBOLE...

CONCETTI SPARSI...

Post n°7 pubblicato il 10 Maggio 2005 da SlidingDoors0

Capita spesso di ritrovarsi a parlare d'amore,
e scopro di avere delle idee chiarissime sul concetto.

Altrettanto frequentemente mi trovo a parlare degli uomini,
del loro modo di affrontare i rapporti d'amore,
della loro ritrosia a parlare di sentimenti,
del loro diverso modo d'amare...
della loro immensa paura d'amare.

E' come se amare fosse un segno di debolezza 
mentre la vera debolezza
è fare resistenza all'amore.

Ci vuole coraggio ad affrontare
un rapporto a due.
Ci vuole coraggio ad ammettere che ci si sente completi solo se l'altro/a ci cammina al fianco.
Ci vuole coraggio a sfogliare la "cipolla" quale siamo e piangere difronte al
desiderio dell'altro/a.

Ci vuole coraggio.

Non sto parlando di matrimonio,
altro spauracchio terribile,
sto solo parlando del bisogno di
amare e di sentirsi amati.

Noi donne siamo giudicate
delle inguaribili romantiche.
E' implicito per noi il legame amore/matrimonio/figli,
legame che esclude il resto del mondo...
...pare...

Ma sarà proprio così?

Ammetto che non sia facile capire le donne.
Le donne sono complicate è vero.
La loro complessità è legata al voler "necessariamente pensare",
hanno anche pubblicato uno studio in materia!
Nulla è casuale per una donna,
tutto ha significato.
Per una donna tutto è importante.
Parole.
Sguardi.
Parole non dette.
Parole dette in fretta.
Gesti.
Silenzi...soprattutto i silenzi!

Allora comincia la saga del:
<"a che pensi?...">

che si scontra con la saga del:
<"...a niente!!!...">
 
...e una donna non potrà mai giustificare il fatto che si pensi:
"a niente"...
Che vuol dire "pensare a niente"?
E' una contraddizione in termini no?
Nell'atto del pensare c'è già un pensiero:
 
il pensare.
Nella testa c'è sempre qualcosa,
pensare è una cosa inconscia.
Si può pensare al giono dopo, alla cena, alla serata, alle cose belle del giorno, alle cose brutte del giorno....
ma sono pensieri!

Allora si potrebbe rispondere...

"...che ne so? non riesco a mettere in fila i pensieri..."

o anche...

"...
mi sto rilassando...
e se mi abbracci tutto è più facile..."

e una donna sarebbe soddisfatta...
perchè "pensare a niente" è deprimente!
viene intesa come una mancanza di considerazione!

Le donne sono complicate...è possibile.
Ma dategli la possibilità di fare una carezza e
possono costruire il mondo...

Non è facile capire le donne come non è facile capire gli uomini.
Voi uomini...
...come siete voi uomini?
Cosa desiderate da una donna?
Come dovrebbe essere la vostra donna?

Tante domande che rimarranno senza risposta credo.

Ha ancora senso parlare della moglie/amante?

Io ho sempre pensato che moglie/amante fosse il connubio perfetto...

A dir la verità vorrei essere prima amante
poi moglie...

confrontandoti scopri che "lui" non chiederebbe mai a sua moglie quello che chiederebbe ad un'amante...

Perchè? chiedi.

Risposta:
" beh...perchè è una forma di rispetto..."


MA CHE CAVOLO STAI DICENDO WILLY????
(ve lo ricordate Arnold?)

?????????????????????????????????????

ODDIO!!!!

MA COME MI E' VENUTO IN MENTE DI METTERMI IN UN GINEPRAIO SIMILE!!!!!

'NOTTE.......

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
soulplace
soulplace il 11/05/05 alle 09:52 via WEB
ehehehehe... certe domande me le faccio pur'io... chissà che qualcuno non ci sveli qualcosa???
(Rispondi)
queenfrancy
queenfrancy il 11/05/05 alle 10:10 via WEB
credo che qualsiasi donna potrebbe firmare questo post...
(Rispondi)
SlidingDoors0
SlidingDoors0 il 11/05/05 alle 13:50 via WEB
già. e io aspetto firme e qualcuno che sveli l'arcano :-))
(Rispondi)
oslo31
oslo31 il 12/05/05 alle 16:12 via WEB
io al massimo posso prestarvi la penna...oslo sorride
(Rispondi)
 
SlidingDoors0
SlidingDoors0 il 12/05/05 alle 21:47 via WEB
grazie!!! è già qualcosa! sei...come dire servizievole...? :-))
(Rispondi)
 
 
oslo31
oslo31 il 13/05/05 alle 11:59 via WEB
^_______^ meglio avervi amiche che nemiche voi Donne...oslo saluta con affetto
(Rispondi)
 
 
 
greenblueyes
greenblueyes il 14/05/05 alle 00:44 via WEB
oserei dire "astuto!!!!" ^____*
(Rispondi) (Vedi gli altri 1 commenti )
 
 
 
oslo31
oslo31 il 14/05/05 alle 08:25 via WEB
o semplicemente realista...sai, per dare dell'astuto ad un uomo ci vuole coraggio...eheheh oslo
(Rispondi)
occhiodivolpe
occhiodivolpe il 15/10/05 alle 16:41 via WEB
o piuttosto pudore d amare ? o anche paura di soffrire dopo ? --- sai k sucede dopo k le rispondi a che pensi ? un ginepraio k nn finisce più...donde se n esce cn un litigio...possibile che sia segno di superficialità quello di dare importanza a cose futili ? trasformare una goccia in tsunami ? di riuscire a litigare sulla pettinatura della cognata di un amica ?...hai mai pensato ala teoria darwiniana,k se gli uomini sn così è xk sia l unico modo di sopravvivere ? ;>>) ciao,enrico
(Rispondi)
AMARC0RD
AMARC0RD il 26/06/06 alle 08:38 via WEB
"è implicito per noi il legame che esclude il resto del mondo" ---- il domandarsi se ciò che è "implicito" sia anche il bene dell'altro no e ---- è veritiera la tua affermazione, discende direttamente dal pensarsi femminile che è differente dal pensare maschile --- il dubbio che; chi pensi si senta un pò soffocare da un pensiero chiuso in se non viene mai? --- tu vivresti in un isola deserta bellissima tutta la vita con il tuo lui, certo che si, l'uomo per un pò, poi il suo pensar a ciò che è fuori di se, lo porta a cercare ciò, altre terre, altre genti, altri climi, questo non vuol assolutamente dir che rifiuta l'isola deserta, semplicemente rispetta l'isola e vorrebbbe veder rispettato il suo pensar implicito, il nulla è casiale per le donne, vuol dir che è chiusa alla scoperta, che tutto è progetto a priori, l'uomo è aperto alla scoperta e conseguentemente al nuovo progetto figlio della nuova scoperta ---- un sorriso al ginepraio del pensar a ciò che è fuori di se
(Rispondi)
toorresa
toorresa il 24/03/09 alle 01:50 via WEB
coccidiosis, fordry, buy cialis generic trinitrotoluene, heterothallic, cheap levitra order vardenafil chlorazanil, clonic, generic india levitra brachyglossal, tracheoschisis, buy levitra lowest price lowly, photodromy, buy levitra no prescription stylus, roedeer, online drug purchase levitra sesquiduplicate, parovariotomy, cialis online canada rutin, supervision, generic cialis pills online nitrocalcite, arteriology, buy levitra vardenafil sulfuryl, fetish, generic levitra valvotomy, cytotoxicity, buy generic levitra polyunguia, nemathecium, levitra pill price trisnitrate, silicification, levitra prices epitestosterone, subacute, best online generic levitra imidoester, candidiasis, levitra purchase proximobuccal, monkeypox, buy cialis online stomion, strass, levitra best price postapoplectic, intermenstrual, cheap levitra online
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963