BRUTTO e POSSIBILE!

Quando la bruttezza diventa...armonia!

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

Un saluto a tutti gli amici.

Post n°6 pubblicato il 27 Giugno 2007 da BRUTTOePOSSIBILE_1

Volevo innanzitutto ringraziare tutti gli amici che in questo periodo mi sono stati vicini durante la ristrutturazione della mia nuova casa acquistata nella prospettiva futura di viverla insieme a Lucilla con la quale speriamo di coronare il sogno di una vita entro il mese di ottobre...SPOSANDOCI. Ringrazio anche il "bellissimo" del gruppo (Adone) che una volta tanto ha perso tempo facendo qualcosa di utile (è piastrellista) invece che correre sempre dietro alle gonnelle di ogni donna che conosce o che incontra. Un ringraziamento va anche all'amico Cesidio che si è occupato dell'impianto elettrico, a Luigi per quanto riguarda il settore idraulico, Marcello per la sua collaborazione nell'ambito dei parati e dei tendaggi, Lalino per ciò che concerne pitturazione e muratura in genere e tutti coloro che si sono prestati generosamente nel rendere possibile la realizzazione della cosa compreso Cenzino esperto di traslochi. Non a caso ho scritto traslochi perchè io e Lucilla andremo a vivere in una città di mare che a noi è sempre piaciuta: Ancona. Certo...la cosa ha un pò addolorato il gruppo perchè l'andare via, separarsi dalle cose che più ami; la famiglia, gli amici e quant'altro non sempre è piacevole ma...se si pensa allo scopo di fondo di questo trasferimento allora le cose cambiano, anche se a malincuore si è ugualmente felici. E' certamente un controsenso come direbbe il mio amico Antonio che voglio ringraziare per avermi ridato la possibilità di riscrivere nel blog visto che non potevo perchè il mio pc era incasinato tra virus e programmi che ormai se ne andavano per fatti loro.
Concludo con l'augurare a tutti voi una meravigliosa estate piena di sole e di amore. Un caldo abbraccio dal vostro Ermenegildo.
 

 
 
 

BENVENUTO Pegasus.57

Post n°5 pubblicato il 11 Aprile 2007 da BRUTTOePOSSIBILE_1

Questo messaggio è rivolto ad un carissimo amico che mi fa piacere sapere finalmente essere tra noi: PEGASUS.57! Benvenuto amico mio! Mi rendo conto di essere stato assillante fino alla morte per mesi e mesi per convincerti ad entrare in questo marasma di emozioni e quantaltro ma era importante per me la tua presenza (anche se virtuale) che sicuramente ritornerà utile per molte persone che hanno bisogno di una semplice parola dettata da una grande esperienza e di un caloroso sorriso. Grazie per esserci...di cuore.

 
 
 

Vorrei ringraziare...R.A.U.S.

Post n°4 pubblicato il 20 Marzo 2007 da BRUTTOePOSSIBILE_1

Quando si dice a volte...il caso...e per caso qualcuno, o meglio, qualcuna...è passata da questo blog. Ho cliccato sul suo nick e sono andato a visitare il suo. Che dirvi? Che tra le tante cose lette e viste mi ha colpito un video in modo particolare intitolato "solo per te". L'ho visto fino in fondo..."Fantastico...semplicemente meraviglioso!" è stato il commento che ho lasciato scritto. In sottofondo suonavano le note di una canzone che è la mia preferita... "il cielo in una stanza" di Gino Paoli. Mentre le immagini scorrevano ho...SOGNATO! Certo...ho sognato...per un attimo...ma ho sognato come non mai...i pensieri sembravano dei mustang indiani che correvano felici all'impazzata in una prateria verde e lussureggiante. Può non significare nulla, certo, anche perchè il video in questione, sicuramente, non è stato pensato per me ma per qualcun altro...però...in quel momento...qualcuno sicuramente potrà capirmi...! Insomma, in poche parole, voglio ringraziare questa persona, della quale non conoscevo neanche l'esistenza, che... sono contento che sia in questo mondo e per avermi regalato in ogni senso, anche se per un impercettibile attimo (che mi è sembrato un'eternità) un sogno...semplice come appunto...il cielo in una stanza. A te, sconosciuta amica, nello stesso modo dico: "GRAZIE!"...semplicemente. Forse qualcuno potrà rispondermi: "Per così poco...?". Certo, per così poco... per qualcuno... ma che per quelli come me significa tanto, molto... Anche l'attimo più insignificante, che spesso e sovente fugge come non mai, se riesci a coglierlo è come prendere la stessa vita. Una chimera impossibile? Può darsi!...Ma adesso è così!
 

 
 
 

ANTONIO 2°parte

Post n°3 pubblicato il 20 Marzo 2007 da BRUTTOePOSSIBILE_1

...Contrariato, me ne andai velocemente da casa sua e rientrando nella mia mi chiusi in camera, mi sentivo ferito e terribilmente offeso e proprio dalla persona alla quale tenevo di più. Nei giorni a seguire pensavo e ripensavo continuamente a quello che Antonio mi disse, non ci dormivo più mentre i miei genitori mi chiedevano se stavo male o che datosi che avevo ripreso a non uscire più come una volta nemmeno per andare a trovare il mio amico. Avevo deciso di non voler avere a che fare più con nessuno quando lui, Antonio appunto, mi chiama…dico a mia madre di rispondergli che non sono in casa e 5 minuti dopo mi arriva un messaggio sul cellulare…ancora lui. Mi aveva scritto: “Nascondersi non serve a niente…ti troverei comunque…se ci pensi bene ti ho già trovato…nei tuoi pensieri! Ti voglio bene…ti aspetto. Antonio”. Quella stessa notte ripensai a quel messaggio, non dormii nemmeno, mentre rimuginavo tra i miei pensieri ecco che nel cervello mi arriva una specie di illuminazione. Per farla breve compresi, nello spazio di pochi minuti, quello che avrei dovuto capire da anni. Con un sorriso che non saprei spiegare, improvvisamente mi addormentai sentendomi tranquillo e sereno. La mattina seguente andai di corsa a casa del mio amico il quale per niente stupito e col solito sorriso offrendomi una tazza di caffé mi disse: “Ti aspettavo…ci hai messo un bel po’ per venire da me ma alla fine eccoti qui…!”. Non sapevo come comportarmi, evitavo di guardarlo cercando di nascondere il mio imbarazzo e la vergogna per il fatto di non aver neanche risposto alle chiamate telefoniche che mi fece facendomi negare e con delle scuse molto puerili. In modo molto goffo cercai di scusarmi per l’atteggiamento avuto nei suoi confronti nei giorni precedenti ma Antonio con la sua voce di sempre, pacata e tranquilla mi invitò a sedermi per ascoltare quanto aveva da dirmi. Parlammo per ore e ore, non mi stancavo mai di ascoltarlo mentre mi propinava piccoli aneddoti della sua vita riferenti al suo modo di essere così com’era e per come si poneva nei confronti degli altri. Diceva che il suo essere diversamente abile creava disagio soltanto a chi lo vedeva in quel modo e che di conseguenza l’handicap era di chi non lo accettava per come fosse. Finalmente compresi il significato dei suoi discorsi… fino in fondo e… l’accettarli a volte mi procurava dentro un piccolo dolore. Sapevo bene il perché, era il mio orgoglio e il mio modo di vedere le cose alle quali ero (molto stupidamente, e a torto, legato) che piano piano stavano crollando come un castello di sabbia. Il sapere di dover, da lì in poi, varcare la soglia che mi proiettava nel mondo di ogni giorno, attimo dopo attimo, mi terrorizzava, sentivo di non essere ancora pronto ad uscire per le strade della vita e affrontare quei problemi che, in fondo, erano solo i miei. Avevo paura. Antonio questo lo sapeva…eccome se lo sapeva…perché lui quegli attimi li aveva già vissuti. Mi mise una mano sulla spalla dicendomi di stare tranquillo e che se avessi avuto delle difficoltà l’avrei trovato sempre vicino a me in ogni momento. Da quel giorno sono passati 3 anni. Ora mi vivo per come sono, mi sento amato perché innanzitutto mi voglio bene, perché mi sento importante per coloro che ritengo importanti veramente… Ho finalmente degli amici, una compagnia con la quale esco spesso e che credevo non avrei mai avuto. Ero convinto che avrei trascorso il resto della mia vita in solitudine e nella disperazione più totale più di quanto avrei potuto immaginare insieme ai miei genitori i quali adesso mi vedono molto meno in casa ed ovviamente sono anche più felici per questo. Sto vivendo dei momenti splendidi con persone che credevo non avrei mai conosciuto ma soprattutto…sono felice di vivere questa vita con tutte le sue gioie e i suoi dolori. Quando mi guardo allo specchio sapete cosa mi dico? “Non sarai certamente il Johnny Depp della situazione ma…sei troppo forte…!”. Vado talmente forte che da quando ho conosciuto Lucilla…ma questa è tutta un’altra storia…magari ve la racconterò la prossima volta…Certo…devo molto di questo cambiamento ad Antonio che nella durezza di un attimo mi ha aperto gli occhi della mente e del cuore, mi è sempre stato vicino in questi anni molto importanti per me continuando a ripetermi che non gli devo assolutamente niente perché tutto è dipeso solo da me…è vero però…se lui non ci fosse stato oggi forse sarei l’Ermenegildo di sempre…sempre più solo e sempre più disperato. GRAZIE Antonio per essere il mio miglior Amico!

 
 
 

ANTONIO 1°parte

Post n°2 pubblicato il 15 Marzo 2007 da BRUTTOePOSSIBILE_1

Ciao a tutti voi e buona giornata da Ermenegildo!
Volevo parlarvi di un Amico...un vero Amico...di quelli con la A maiuscola veramente. Si chiama Antonio, persona fantastica che conosco da moltissimi anni, praticamente fin dall'infanzia. Mi è sempre stato vicino in ogni situazione specialmente in quelle...tristi. Ancora oggi mi è vicino quando ho bisogno di qualcuno o di qualcosa...qualunque cosa. E' sempre disponibile, in ogni momento, 24 su 24, non mi dice mai di no, non lo fa solo con me ma anche con chi ha bisogno di lui. Questo è importante per me che spesso di notte non riesco a dormire, gli telefono e lui è sempre lì, tranquillo e sereno a rispondermi e chiedendomi con voce fraterna se può far qualcosa per me. Non l'ho mai trovato scostante, nervoso o arrabbiato... spesso mi chiedo quando sarà che mi capiterà di sentirmi dire da lui di andare a "quel paese"! Mi dice che se spero in questo allora lui non avrebbe ragione di rispondermi e tanto meno di essermi amico ne con me ne con nessuno. Voglio confidarvi una cosa...! Sapete il bello qual'è...? Ironia della sorte...Antonio è un bel ragazzo...(per me che sono brutto...vi confesso che è l'unica persona alla quale vorrei assomigliare...giuro...e lo dico senza invidia). E' più bello di Adone (l'altro bellissimo della mia compagnia)...ma.. Antonio ha qualcosa in più...bello davvero in ogni senso, fuori e dentro. Però...e già...c'è un però...Antonio è...DISABILE! Ha contratto da piccolo la poliomielite che lo costringe ad usare un paio di stampelle per il resto della sua vita ma questo per lui non è affatto un problema anzi...è una delle tante ragioni per cui ama la vita. Lo ha insegnato anche a me...per questo gliene sono infinitamente grato. Sapete fino a qualche tempo fa ero una persona alquanto schiva e diffidente con la gente (i motivi potete immaginarli...il mio aspetto era il problema), non uscivo mai e nello stesso modo non relazionavo con nessuno, solo e sempre solo, spesso chiuso in casa per giorni, mesi e da ragazzo anche per anni. Un giorno quando andai a trovare Antonio a casa sua, lo trovai che stava disegnando, suonado e scrivendo contemporaneamente e ogni tanto andava a muovere una pedina della scacchiera posta su un tavolo del salotto. Mi chiedevo come diavolo facesse ad avere tutta quell'energia, una vitalità mai vista prima...aveva sempre il sorriso sulle labbra...ad un tratto si voltò e mi disse:- "Ermenegildo, tu sei una di quelle persone che ha tanto da dare ma ti stai comportando come un egoista...verso te stesso perchè non ti vuoi bene...come speri che gli altri ti amino se il primo a non amarti sei tu?". Quella frase dettami così a bruciapelo mi lasciò alquanto sorpreso, non me l'aspettavo specialmente da lui che aveva sempre rispettato il mio modo di essere e di vedere le cose.

Il seguito ve lo racconterò la prossima volta...se può interessarvi...intanto vi saluto ringraziandovi per aver perso un pò di tempo della vostra vita leggendo queste quattro righe...per me sono importanti come potrebbero esserle per chiunque...o forse no. CIAO!

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: BRUTTOePOSSIBILE_1
Data di creazione: 14/03/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

loxnotarordet7768nickcodvivimi_in_un_sognoraisemoneygroupsteve74cPegasus.57laureta1977Acchiappa_Guru
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom