Un blog creato da fhushi il 04/02/2006

Briciole d'inferno

...SONO SOLTANTO BRICIOLE, O CHILI DI COSE...E FANNO MALE...

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: fhushi
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 35
Prov: EE
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

grazie grazie grazie!!
Inviato da: fhushi
il 19/03/2009 alle 23:30
 
complimenti ed auguroniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ...
Inviato da: lucianopazzi
il 06/03/2009 alle 07:51
 
eh già!
Inviato da: fhushi
il 05/03/2009 alle 23:49
 
Bello =^_^=
Inviato da: Luciernaga
il 06/07/2008 alle 18:37
 
Auguri per una serena e felice Pasqua...Kemper Boyd
Inviato da: Anonimo
il 23/03/2008 alle 10:57
 
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

PDileo_Rome_APTmariomancino.msharko74noarellzibuchettoLuciernagabricciola71aledolce0TesiDiLaureaathedaniel1fhushilucianopazzibarbaral_blpsicologiaforensefernanda.zanier
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

 

 

...

Post n°173 pubblicato il 03 Luglio 2008 da fhushi
 

sono diventata mamma....

 
 
 

Si ritorna sempre

Post n°172 pubblicato il 13 Marzo 2007 da fhushi
 

E' gia...in una maniera o nell'altra si ritorna sempre...da dove si è partiti, da dove si è cominciato, dal punto in cui più in basso non potevi andare, dal punto in cui tu ti immedesimi nel migliore dei modi...si ritorna, e spesso non se ne comprende nemmeno il perchè.

Come me.

A volte ritorno su questo mio blog, aperto in quel periodo in cui tutto e tutti per me rappresentavano praticamente niente, e quando ci ritorno lo faccio sempre perchè sto demoralizzata, mi sento sola, sto male...con le cuffie e della musica che mi riporta a tanti momenti vissuti fisso il pc con troppe lacrime che non mi permettono di vederlo limpido...così come ora come ora non vedo limpida la mia vita. E digito questo indirizzo, quello del mio blog, e puntualmente lo rileggo dalla prima all'ultima parola...e ne valuto i cambiamenti, le sensazioni, riaffiorano i ricordi che magari tenevo nascosti anche a me stessa.

Perchè sto così male, in questo periodo? No, la malattia non c'entra niente questa volta. Ora c'entra il mio ragazzo, o meglio, l'amore che provo verso di lui. Perchè per una serie di situazini ci siamo ritrovati a dover vivere a casa con i miei, ad un'ora di strada dal suo lavoro, e tutto questo mi fa soffrire. Mi fa soffrire perchè anche se in questo periodo a volte l'ho sentito più vicino a me di quanto non lo sia mai stato, la maggior parte delle volte lo sento distante anni luce da me. Sono in cerca di lavoro, e per questo passo le mie intere giornate a casa, da sola con le mie due cagnoline, da sola con la mia tristezza, sola con la mia solitudine, sola con i miei pensieri. E non la reggo davvero più questa situazione, fa troppo male. Fa male vederlo addormentarsi poco dopo aver cenato senza scambiare tutte quelle parole che io vorrei dire, tutte quelle parole accomulate in una giornata amorfa, tacita...fa male ancor di più sapendo che se ne tornerà al suo paese per due interminabili giorni, al termine dei quali ritornerà da me ma sarà tutto come prima, perchè il lavoro chiama, non si vive di solo amore. e ritorneranno con lui i silenzi, le mie lacrime solitarie...ma lo amo sempre di più, anche con i silenzi e gli occhi chiusi in un letto caldo anche se silenzioso...

 
 
 

Post N° 171

Post n°171 pubblicato il 08 Dicembre 2006 da fhushi
 

sto molto meglio...

 
 
 

eh si...

Post n°170 pubblicato il 27 Settembre 2006 da fhushi
 
Tag: Varie


 
 
 

chi non muore...

Post n°169 pubblicato il 27 Settembre 2006 da fhushi
 

ciao...questo sembra quasi essere diventato il mio resoconto mensile...e pensare che fino a qualche mese fa non riuscivo a smettere di scriverci...

cosa dire...bè, cominciamo dall'inizio.

Il servizio civile è finito ormai da quasi un mese, ma ho smesso soltanto domenica di frequentare la sede in cui l'ho fatto, perchè per me quel luogo ha rappresentato tantissime cose...all'inizio era un diversivo come un'altro, poi è diventato il luogo in cui incontrare la persona che vorrei tanto avuto che mi amasse, poi il luogo in cui entrare era quasi una sofferenza perchè potevo vedere ed amare quel lui ma non averlo...ma quando tutto è finito non ce l'ho fatta a trattenere le lacrime...vederlo andar via quell'ultimo giorno è come aver visto andar via la parte più bella di me...si certo, non è mica morto, ma prima potevo vederlo ogni giorno, ora mi dovrò accontentare di poche volte al mese...ma non è solo per lui che mi è dispiaciuto che tutto sia finito...è stato per un insieme di cose, di persone, di gratificazione e di senso di poter essere utile a qualcosa...ecco, questo.

Un bel giorno, mi sono trovata ad avere una persona davanti e scoprire che in fondo non mi era indifferente, ed un'altra al telefono, con cui avrei tanto voluto cominciare una storia ma non ho avuto il coraggio di esprimergli i miei sentimenti, e che proprio in quel momento mi ha confessato di volermi bene...così stavo in mezzo a due poli, ognuno dei quali affascinante per motivi differenti, ma comunque entrambe impossibili da odiare...quindi ho scelto, l'uno o l'altro? Ho scelto il primo...ma poi c'è un poi. Sono iscritta all'università, e lunedì ho cominciato. Si trova a 60 km più o meno dal mio paese, e comunque per una serie di cose ho scelto di andare ad abitare lì. E la cosa bella, è che anche lui abitava lì. Dico abitava, perchè lui in quella città in realtà ci ha soltanto lavorato per due anni, e avrebbe continuato a farlo se la sua famiglia non avesse avuto bisogno di lui, a 500 km da qui, nella sua città di origine...e così se ne è tornato giù, in puglia, e praticamente il nostro rapporto non è fatto che di telefonate ed sms. Ed un incontro di un fine settimana ogni due - tre week-end...e questo è tremendamente duro e doloroso...abbiamo cominciato a conoscerci da poco e già abbiamo dovuto smettere di vederci...io l'ho conosciuto la notte di ferragosto questo ragazzo...e ci siamo piaciuti fin dall'inizio...entrambe con storie pesanti alle spalle, entrambe con la voglia di conoscere qualcuno a cui donare tutto l'affetto possibile...ma più va avanti questa "storia" più mi rendo conto di quanto è difficile...lui è giù, ogni tanto sparisce e non si fa sentire per ore, e a me questo dà fastidio...in questo preciso istante dovrebbe stare insieme ad una sua amica che come lui mi ha scritto "ci tiene a lui"...e la mia gelosia vola alle stelle...e non so cosa fare, perchè non posso guardarlo negli occhi quando gli chiederò come è andata, non posso guardarlo negli occhi quando avrei tanto bisogno di farlo, non posso guardarlo negli occhi quando è lui ciò di cui ho bisogno...non posso fare nulla, nè abbracciarlo, ne guardarlo, nè baciarlo...non posso stringergli la mano e camminar e con lui, non posso tirargli il cuscino appena sveglia come quella mattina...non posso non posso non posso...ah quante volte mi viene la voglia irrefrenabile di prendere il treno e raggiungerlo...ma poi cosa dire, cosa fare? lo abbraccio e torno? no, non ci riuscirei, non riuscirei ancora a salire quegli scalini di quel maledetto eurostar...

 
 
 

Post N° 168

Post n°168 pubblicato il 02 Agosto 2006 da fhushi
 

 
 
 

Post N° 167

Post n°167 pubblicato il 31 Luglio 2006 da fhushi
 
Tag: Varie

CIAO!! IO STO SEMPRE MEGLIO...

VOI COME STATE?

 
 
 

E' quasi giunto al termine...

Post n°166 pubblicato il 24 Luglio 2006 da fhushi
 

è si, è quasi giunto al termine...il servizio civile intendo...è passato del tempo da quel 1° settembre in cui ho iniziato...e ne è rimasto poco per il 31 agosto, data in cui si chiuderà un capitolo della mia vita...

Quando ho iniziato tutto mi sarei aspettata tranne che mi avrebbe segnata nella misura in cui lo ha fatto...

Quando ho iniziato ero reduce da due ricoveri in psichiatria ed uno in un istituto specializzato per l'anoressia e la bulimia. Pensavo che non sarei mai riuscita ad integrarmi in quel gruppo di 10 persone che dovevano condividere con me questa esperienza...lo credevo perchè la malattia aveva annullato completamente me stessa, e gli unici colloqui e rapporti sociali che riuscivo a tenere erano quelli con il mio storico ragazzo...che poi non erano poi più di tanto colloqui e rapporti sociali, perchè anche quando stavo con lui ormai ero chiusa in me stessa...invece mi sono integrata benissimo, ho superato me stessa, ho imparato a vincere contro la mia voglia di stare sempre da sola...

ho parlato della mia malattia subito, ma non per essere compatita o cose del genere...no, ho solo voluto mettere ben chiare le cose sin dall'inizio...ne ho parlato con le persone che credevo fossero in grado non di capire, ma almeno di ascoltare. ed ora come ora, posso dire di aver fatto la cosa giusta. con due di loro soprattutto ho fatto la cosa giusta...mi hanno aiutato per quel che era nella loro capacità ad affrontare il tutto...la malattia, la depressione, la paura del cibo, il vomito, i digiuni. passo dopo passo, se pur sempre piccolissimi, anche grazie a loro ed alla loro testardaggine ho cominciato a mettere qualcosa in bocca...sono stata con loro piuttosto che tornarmene a casa ad abbuffarmi...ho vinto la grande sfida con il vomito...grazie davvero!

questo servizio civile lo ricorderò anche perchè è durante questo anno che ho chiuso dopo tre anni la storia con il mio ora ex ragazzo...si, era ancora ottobre, era passato solamente un mese dall'inizio del servizio, ma c'è stato anche il suo zampino...e che zampino...eh si, ho cominciato a pensare sempre più ad un mio compagno di avventura...compagno per cui ora darei tutto, perchè lo amo all'infinito. un compagno che è una persona specialissima ai miei occhi, che mi ha aiutata, fatto diverirtire...ed innamorare. e proprio lui, è uno dei motivi per cui non vorrei mai che il 31 di agosto arrivi. lui è fidanzato purtroppo, non è mio, e ho paura di perdere la sua amicizia, e tutto quello che tra noi si era venuto a creare...ho paura, lo ammetto, non vorrei perderlo di vista, anche se una mia amica non fa altro che dirmi che il giorno in cui non lo vedrò più starò meglio...ma come si fa a star meglio senza di lui mi chiedo io...

no, non voglio proprio che questo servizio civile finisca. per mille e mille altri motivi. certo, ora come ora si sono creati tanti problemi, tutti siamo stanchi e stressati, ma sarà sempre un bellissimo ricordo...si, il servizio civile ti cambia davvero la vita...

 
 
 

Post N° 165

Post n°165 pubblicato il 13 Luglio 2006 da fhushi
 
Tag: Varie

 
 
 

Post N° 164

Post n°164 pubblicato il 13 Luglio 2006 da fhushi
 

Sono stanchissima...sono appena tornata dal lavoro, stamattina non ho fatto altro che portare vari pazienti in ospedale e poi andare a riprenderli!

Questa è una settimana un pò triste, il ragazzo che sogno tutte le notti è in ferie...anzi, per dirla tutta è partito con la sua ragazza. Mamma mia che tristezza...non faccio altro che pensare quanto mi piacerebbe essere al posto di lei...poterlo baciare, abbracciare...guardarlo negli occhi...dirgli che lo amo...ridere e divertirmi con lui...un sogno che non potrò purtroppo realizzare.

Il 31 di agosto termina questo anno di servizio civile...e devo scegliere cosa fare della mia vita...tornare all'università o cominciare a lavorare? Ci sto pensando da tanto ormai...studiare mi è sempre piaciuto, ho dovuto interrompere quando l'anoressia aveva divorato tutti i miei pensieri e le mie azioni...adesso vorrei tanto ricominciare, ma ho paura, perchè non so se sono in grado...ricominciare a studiare dopo più di un anno...ritornare a concentrarsi sui libri, sulle formule, sui teoremi...non so più se ne ho le capacità...e questo un pò mi blocca, mi spaventa...ieri stavo navigando tra le varie facoltà, mi sento portata per l'economia...e tra le varie facoltà economiche quella che più mi ha ispirato è quella di marketing e gestione commerciale...ma è tutto ancora un se e tutto un ma...

bho, non so che fare...aiuto!

 
 
 

Ho dimenticato...

Post n°163 pubblicato il 12 Luglio 2006 da fhushi
 
Tag: Varie

Ho dimenticato di dire una cosa nel post di oggi pomeriggio...

SONO USCITA CON IL MIO EX!

 
 
 

Dal mio diario di poche settimane fa...

Post n°162 pubblicato il 12 Luglio 2006 da fhushi
 

"Non mi ricodo la prima volta che mi fermai e misi i miei pensieri qui, nero su bianco, su di una carta che solo il tempo può sbiadire...so sicuramente che è stato molto tempo fa, e che certamente le emozioni che provavo allora sono le stesse di oggi...

essere consapevoli di amarlo, di voler mettere la propria vita nelle sue mani...eccomi qui, come una quindicenne a pregare e sperare per quell'amore che vedo tanto distante...e chiedersi e non spiegarsi perchè il destino abbia deciso di essere avido proprio con te, che per quell'amore daresti tutto, faresti tutto...

svegliarsi la mattina e come un babino che cerca la sua mamma, tu cerchi un suo segno, magari arrivato nella notte...nella notte in cui tu hai sognato di lui, di voi, della vostra storia...ma svegliarsi e non trovare nulla, perchè il sogno si è esaurito nella notte, e tu devi essere forte a tornare nella dura realtà...realtà in cui lui non c'è, lui non è tuo, e tu sei sola, sola con i tuoi oensieri e le tue speranze, che nemmeno la tua migliore amica riesce a capire...perchè ognuno ha le proprie speranze ed i propri sogni...

ma perchè questo mio sogno non può essere realizzato...perchè tutte le vicende e le persone si sono messe contro di me...sono questi i pensieri che accompagneranno i momenti tristi delle tue giornate...ma poi trovi sempre quel qualcosa, quella piccola cosa, che ti fa ritornare a sperare...e allora cominci a volare...con la mente...con il cuore...con l'anima...in un posto molto più lontano da qui, in un posto che solo tu conosci....in un posto in cui le cose assumono un significato diverso...una logica tutta loro...la logica dell'amore...e li magari lo trovi a guardarti con degli occhi diversi, con occhi che vogliono comunicarti qualcosa di bello...lo vedi sorriderti dolcemente, teneramente...lo senti un pò tuo...ti senti un pò partecipe di lui...vedi la vostra storia realizzabile...

realizzabile se solo se...

solo se ti dimentichi della realtà che stai attraversando...ma come è possibile dimenticarsi della realtà, e far si che i tuoi sogni e desideri non restino solo tali...è impossibile, perchè la vita ti scaraventa addosso i suoi momenti, i suoi accadimenti...ed allora tu devi solo essere pronto ad affrontarli, a renderli in qualche maniera tuoi...ma poi lui è sempre lì, onnipresente...nei tuoi gesti, nei tuoi movimenti, nelle tue parole, nella tua testa, nel cuore...perchè con il trascorrere del tempo quel lui è diventato parte di un tutto, un tutto che prima tu assolutamente non conoscevi...

un tutto per cui ti scopri a combattere, a sperare, a piangere...si piangere, perchè le lacrime sono sempre lì, in attesa di un tuo sbatter di ciglio, prontissime ad uscire...e scendere, scivolare, cadere...e portarti in un oblio, in cui ti senti un nulla, un nulla di cui gli altri possono benissimo far a meno...

ti arroventi così in un percorso distruttivo, in cui riesci a cogliere tutte le tue negatività, i tuoi lati più brutti, quelli che non avresti mai voluto conoscere...e tutte le cose belle di te le dimentichi, le butti via, quasi consapevole che lui non le coglierà mai...cominci e continui ad ascoltare canzoni in cui la tua storia è un perfetto specchio, un perfetto esempio...e quando ti ritrovi a cantare a squarcia gola che hai un disperato bisogno d'amore, con le lacrime agli occhi, allora ti scopri vittima dell'amore...e speri che le tue grida arrivino alle sue orecchie, e molto, molto più in giù, fino al suo cuore, alla sua anima...e preghi affinchè lui accetti questa tua proposta, e intanto quel sarà perchè ti amo si è perfettamente concretizzato...

si, non gli vuoi bene, ciò che provi e scopri di provare è molto, molto più forte...e allora sei perduto, completamente...si...passi i minuti del giorno a contare i secondi che ti tengono distante da lui...lui che però puoi solo guardare, scoprire con le parole...lui che non è tuo...ma ti accontenti...poterlo vedere e parlare con lui è diventato per te ossigeno...se sta nervoso ed arrabiato lui, stai triste tu, perchè non hai avuto la possibilità di assaporare il suo polline...polline del più bello dei fiori, polline del fiore che vorresti tanto cogliere...ma purtroppo è radicato al suolo, non vuole lasciarsi andare, non vuole essere colto...

allora ti cominci a chiedere se la sua, magari, fosse solo paura...o timidezza...perchè di tutto acceteresti come spiegazione...tranne quella più cruda, quella più amara, quella più dolorosa...magari è solo un fiore che non vuole semplicemente essere colto da te...ma questa no, è una realtà troppo dolorosa da accettare...e la prendi a calci, la butti via, la scaraventi molto più lontano da te...così ti ritrovi a fissare una sua immagine...una foto scattata da qualcuno ignaro di aver fissato nel tempo un'immagine della sua vita, tanto importante per te...e lo trovi sorridente, spensierato, genuino...e ti chiedi se in quell'attimo tu eri nei suoi pensieri...

pensieri che tanto vorresti conoscere...ma che al contempo ti fanno enormemente paura, perchè potrebbero non parlare di te, mai, nemmeno una volta...cerchi di accontentarti della sua amicizia...intanto è qualcosa pensi...ma non sarà mai come quel qualcosa che tu tanto desideri...tanto aspetti...

no, la sua amicizia non sarà mai come averlo completamente, avere il suo cuore, la sua anima...non sarà mai come avere il suo amore...amore che purtoppo oggi è di un'altra...un'altra che ha il tuo fiore preferito fra le sue mani...ah quante volte hai immaginato di essere al suo posto...di trovarti tu in quel caldo abbraccio, in quel tenero bacio, riflessa nei suoi occhi...ecco, immaginazione...ormai vivi solo d'immaginazione, e di speranza...

no, anche se tutto ti è contro tu non demordi, sai perfettamente, lo hai imparato, volere non è potere, ma tu credi nella forza che ha l'amore...nella forza che ha il tuo amore...prima o poi sarà mio pensi...e poi ricadi ancora nella disperazione più assoluta...perchè il destino non è con te...è passato tanto tempo ma di lui nemmeno un segno...no, non si è fatto sentire...sarà per un'altra volta...sarà per un'altra notte passata in bianco a pensare e sperare...ma quando arriverà il tempo dei cambiamenti...hai bisogno di qualcosa, qualcosa per continuare a lottare per lui, per te, per la tua vita...hai bisogno di un qualcosa in grado di aiutarti ad attraversare e forse vivere le tue giornate...

lo cerchi, cerchi disperatamente quel qualcosa...ma la vita è strana e cattiva, perchè la ricerca di quel qualcosa ti riconduce a lui...lui che ami, che desideri, che vorresti...lui grazie a cui riesci ancora a sorridere...lo stesso lui per cui ti ritrovi a piangere, a strafare, a cercare di migliorare te stessa...riguardi te stessa nelle foto di un anno fa...e ti vedi enormemente cambiata...ti chiedi perchè il destino abbia deciso di affidare questa vita proprio a te...tu che non sei così forte...tu enormemente fragile e sensibile, tu che non hai bisogno di nulla, se non di lui e del suo amore...

amami...

 
 
 

Tante cose...

Post n°161 pubblicato il 12 Luglio 2006 da fhushi
 

E così eccomi di nuovo qui, dopo giorni e giorni di assenza. Assenza dovuta alla voglia di scappare da tutto ciò che nel bene e nel male mi legava ai ricordi della bulimia, ed alla bulimia stessa. Dal quel 29 maggio in cui ho postato per l'ultima volta, sono cambiate delle cose, alcune delle quali molto importanti...

La prima è che ho interrotto la terapia di gruppo e gli incontri con la psichiatra...ho deciso di farlo perchè sapere che tutti i giovedì dovevo andare a quegli incontri mi faceva sentire "malata", sentivo che potevo abbuffarmi o non mangiare perchè ne avevo il diritto, il diritto perchè ero malata, ero stata anoressica, ero bulimica...e la psichiatra e le altre ragazze mi attendevano ogni settimana per sentire le mie tristi storie, le mie avventure, i miei pensieri e le mie emozioni che poi venivano sempre collegate alla mia situazione...

E per questo ho detto basta, ho detto "voglio provarci da sola"...ed ora, a più di un mese dalla mia decisione, posso dire che non avrei potuto fare scelta migliore...

Ho ricominciato a sorridere, a vivermi la mia vita...il cibo quasi non mi fa più paura, mangio tranquillamente insieme agli altri, al ristorante, in pizzeria...se mi va un kinder bueno me lo mangio, e i sensi di colpa non mi assalgono...

I miei pensieri non sono più incentrati solo sul cibo, sulle forme fisiche...non ho continui pensieri negativi, NON MI SENTO PIU' MALATA...anche se so benissimo di non esserne uscita....

Molte volte mi specchio, mi soffermo a guardarmi...cosa che prima assolutamente non facevo...e spesse volte mi dico che è inutile correre dietro a forme fisiche che alla fine non sono poi tanto meglio della mia. Ok, avrò qualche chilo in più...ma questa sono io, questo corpo è il mio, e mi rappresenta. Rappresenta ciò che sono, e quando mi specchio mi piaccio...certo questo non sempre, ma va bene lo stesso.

Riguardo le foto e i vestiti dei miei 40 kg...penso che ero bellissima si, ma poi guardo l'espressione dei miei occhi...occhi che non hanno espressione, perchè invece di viversi la vita, di provare emozioni, di godersi la bellezza di un amore, anche se non lo puoi avere, vivono di privazioni...questa cosa non posso mangiarla, questa non posso berla...quella ragazza ha un fisico mozzafiato, quell'altra è molto più magra di me...che fianchi enormi, che pancia pronunciata...questo dicevano quegli occhi infossati su un corpo e un viso di soli 40 chilogrammi...

Oggi ho intrapreso una nuova amicizia, corro ancora dietro a quell'amore che ancora mi sfugge...esco, mi diverto...VIVO...

 
 
 

...

Post n°160 pubblicato il 12 Luglio 2006 da fhushi
 
Tag: Varie

SONO TORNATA!!!

 
 
 

..........AAA CERCASI............

Post n°159 pubblicato il 12 Giugno 2006 da felicity1983

FHUSHI MA DOVE SEI FINITA.................?????????????????

 
 
 

Come ti amo?

Post n°158 pubblicato il 29 Maggio 2006 da fhushi
 
Tag: Poesie

Come ti amo? - Come ti amo? Lascia che ti annoveri i modi.

Ti amo fino agli estremi di profondità,
di altura e di estensione che l’anima mia
può raggiungere, quando al di là del corporeo
tocco i confini dell’Essere e della Grazia Ideale.

Ti amo entro la sfera delle necessità quotidiane,
alla luce del giorno e al lume di candela.

Ti amo liberamente, come gli uomini che lottano per la Giustizia;

Ti amo con la stessa purezza con cui essi
rifuggono dalla lode;

Ti amo con la passione delle trascorse sofferenze
e quella che fanciulla mettevo nella fede;

Ti amo con quell’amore che credevo aver smarrito
coi miei santi perduti, - ti amo col respiro,
i sorrisi, le lacrime dell’intera mia vita! - e,
se Dio vuole, ancor meglio t’amerò dopo la morte.

Elizabeth Barrett Browning

 
 
 

CIAO!!

Post n°157 pubblicato il 29 Maggio 2006 da fhushi
 

Prima di tutto buona cena e buona serata a tutti coloro che leggeranno...

Oggi sono state iper attiva, non mi sono fermata un momento!!

Mi sono svegliata prestissimo, erano le sei, e pensare che dovevo cominciare a lavorare alle otto...in sede non ho fatto altro che correre avanti e dietro, toccare questo e toccare quello, parlare di questo e parlare di quello...

Sono tornata a casa per pranzo ed ecco che arriva mia cugina, che io considero una sorella minore...anche se ero stanchissima non mi sono potuta mettere a dormire...gli ho fatto vedere tutte le foto che avevo sul computer, il mio nuovo cellulare, abbiamo giocato con il cane...e poi l'ho portata agli allenamenti in un paese qui vicino.

Poi mi arriva un sms e ritorno in sede dove lavoro, parlo parlo parlo, sistemo un pò di cose e poi di corsa subito a riprendere mia cugina, che sembrava che l'avessi abbandonata in quanto gli allenamenti erano già finiti da un pò...l'ho riportata a casa e sono ritornata in sede dove lavoro, così, giusto per fare due chiacchere con le persone che c'erano a quell'ora...e poi adesso eccomi qui, ad aspettare mamma e babbo per consumare quella "cena" che proprio non mi va...

 
 
 

Vi auguro

Post n°156 pubblicato il 29 Maggio 2006 da fhushi
 
Foto di fhushi

una notte incantata...

fatta di bei sogni e dolci speranze...

con un soffice risveglio...

cullati dal proprio amore...

...BUONANOTTE...

 
 
 

non lo so

Post n°155 pubblicato il 28 Maggio 2006 da lucianopazzi
Foto di fhushi

ma credo che a spogliarsi  siano capaci in tanti fai sempre in tempo a  diventare  come "tutti "

 
 
 

SONO ANDATA AL MARE

Post n°154 pubblicato il 28 Maggio 2006 da fhushi
 
Tag: Varie

Ebbene sì, l'ho fatto. Sono andata al mare. Ma vi state sbagliando di grosso se pensate che mi sia spogliata...

Assolutamnete no, non mi sono tolta la mia canottiera nemmeno per un secondo...

E' stato tremendo perchè mi sentivo tutti gli occhi addosso, di tutti quelli che mi conoscevano a sapevano della mia situazione...non so, forse e molto probabilmente era soltanto una mia illusione che guardassero me, ma io sentivo i loro occhi su di me, come per giudicare e verificare quali siano stati e quali sono gli effetti della bulimia sul mio corpo...

Ma ho lasciato che la loro mente vagasse tra mille fantasie, perchè non mi sono spogliata...e loro sono rimasti così, con l'amaro in bocca, senza scoprire come si può ridurre una giovane ragazza...

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

...RICORDI...

E TUTTO QUELLO CHE DEVI FARE E’METTERTI LE CUFFIE, SDRAIARTI PER TERRA, E ASCOLTARE IL CD DELLA TUA VITA, TRACCIA DOPO TRACCIA, NESSUNA E’ ANDATA PERSA, TUTTE SONO STATE VISSUTE E TUTTE IN UN MODO O NELL’ALTRO SERVONO AD ANDARE AVANTI.

NON PENTIRTI, NON GIUDICARTI, SEI QUELLO CHE SEI, E NON C’E NIENTE DI MEGLIO AL MONDO.

PAUSE, REWIND, PLAY E ANCORA, ANCORA, ANCORA. NON SPEGNERE MAI IL TUO CAMPIONATORE, CONTINUA A REGISTRARE, A METTERE INSIEME I SUONI PER RIEMPIRE IL CAOS CHE HAI DENTRO.

E SE SCENDERÀ UNA LACRIMA QUANDO LO RIASCOLTI NON AVERE PAURA, E’ COME LA LACRIMA DI UN FAN CHE ASCOLTA LA SUA CANZONE PREFERITA

HO IMPARATO AD AMARE,

HO IMPARATO CHE NELLA VITA NON IMPORTA DOVE ARRIVI, MA LA STRADA CHE PERCORRI.

HO IMPARATO CHE LA PARTE MIGLIORE CHE PUOI RECITARE E’ QUELLA DI TE STESSO.

 
 
 
 
 
 
 

NAZIM HIKMET

Il più bello dei mari

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non l'i abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK