Creato da bolinanews il 23/01/2007

Bolina news

Il blog per chi viaggia controvento

 

 

« Un paese senz'animaEco Willage »

Perché andare in Antartica

Post n°89 pubblicato il 11 Dicembre 2008 da lottogallo
 
Tag: luoghi

L'altro giorno stavo  attendendo il mio turno nella sala d'attesa di una clinica traumatologica di Buenos Aires,- tendinite alla spalla, infiltrazione di cortisone, non silicone!- quando la mia attenzione venne improvvisamente attratta da una notizia dell'ultima ora lanciata dalla televisione che sempre accesa per aiutare i pazienti ad ingannare la lunga e noiosa attesa.
Una nave da crociera si era incagliata su un banco di ghiaccio nella Penisola Antartica, ed erano scattate le operazioni di soccorso per evacuare i circa cento passeggeri presenti a bordo, e per cercare di arginare i danni ambientali provocati da una importante fuga di gasolio.
La  “Ciudad de Usuhaia”, bandiera Panamense, fa parte delle decine di navi da crociera che, con l'avvento dell'estate Australe, ogni anno organizzano “Viaggi avventura” da Usuhaia alla Penisola Antartica. Si è incagliata il 5 dicembre alle 14,00 UTC.
Queste crociere di lusso sono una moda che sta aumentando ogni anno, si calcola che negli ultimi quindici , il numero di navi da crociera che si recano in Antartide sia quintuplicato! Sono, naturalmente, molto preoccupato per i danni ambientali che questo ennesimo incidete sta provocando – l'anno scorso, nel medesimo periodo, un'altra di queste navi s'incagliò su un banco roccioso, ed alla fine affondò sul posto , provocando un grave inquinamento (fortunatamente senza nessuna vittima) – ed anche moderatamente dispiaciuto per i disagi patiti dai passeggeri, e sopratutto dall'equipaggio. Ma non posso che fare considerazioni negative su questa costosa moda, ed al fine pensare che un poco di vera “avventura” non faccia male agli incauti turisti aantartici.
Pochi giorni prima di questo incidete ho avuto modo di ascoltare Isabelle Autissier e Érik Orsenna, che presentavano il loro prossimo viaggio in Antartide, a bordo di “Ada 2”, uno sloop di 15 metri , in alluminio, vecchio di trenta anni (disegno di Joubert), viaggio organizzato nell'ambito del progetto :   “Pouqua pas l'Antartique?”. Isabelle ed Erik, spiegarono all'affollata platea di appassionati velisti Argentini, che si recavano in Antartide perché questa è una delle ultime regioni incontaminate del globo, ed è necessario dare dei segnali per la sua salvaguardia, un viaggio con un mezzo ecologico, ben attrezzato , come può essere un veliero  condotto  da una tanto esperta navigatrice, non può essere, in effetti, che un segnale forte. Il problema è quanti avranno modo di ricevere questo segnale, e quanti, invece, saranno sempre di più attratti dalle crociere d lusso, che al costo di diverse migliaia di dollari, offrono la sensazione dell'avventura, ben calmierata dalla “SPA” di bordo, dalla raffinata cucina, e da un'organizzazione della sicurezza, apparentemente a prova di bomba. Quando dopo alcuni giorni tra i ghiacci, li si vedono sbarcare sul molo di Usuhaia, s'atteggiano tutti a novelli “Schakleton”, naturalmente però, rivestiti da griffatissimi abbigliamenti super-tecnici di ultima generazione!
In realtà l'organizzazione della sicurezza, ha spesso gravi falle – metaforiche e reali – ed il viaggio di piacere può rivelarsi completamente differente dalle aspettative. Il segnale che viene lanciato, ma forse da pochi capito, non è dei più edificanti:  lusso. spreco ed inquinamento.  ii progetto di Isabelle, che approvo incondizionatamente , mi sembra, a questo punto quasi patetico ed inane.
Forse neppure questo angolo del pianeta riuscirà ormai a salvarsi!
Non ho mai seriamente pensato di recarmi navigando fino in Antartide, è un clima ed un livello di rischio e sofferenza che non è più nelle mie “corde”, ma inizio a pensare che forse, anche noi viaggiatori del mare, dovremmo rinunciare a questi progetti superbi e pieni di pathos, lasciamo tranquillo questo grande continente di ghiaccio, lasciamolo a piccoli e selezionati gruppi di ricercatori e di scienziati, e speriamo che non ci svelino presto tutti i suoi misteri, in modo che ci possa rimanere ancora qualcosa su cui sognare.

Da bordo del “Jonathan” - Rio della Plata – 7/12/2008


Alcuni Link di riferimento:

http://www.lanacion.com.py/noticias_um-217297.htm




http://news.bbc.co.uk/hi/spanish/international/newsid_7766000/7766348.stm


ttp://www.pourquoipaslantarctique.com/




http://www.erik-orsenna.com/erik_orsenna_mer.php


 
Rispondi al commento:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Tami il 26/01/14 alle 09:35 via WEB
Grazie!
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

TAG

 

FACEBOOK

 
 

CONSIGLI IMPORTANTI!!!

immagine

Vuoi navigare in maniera veloce e confortevole su questo blog?!

Ti basterà utilizzare il menù dei tags che serve proprio a dividere in aree tematiche il blog e a permetterti di trovare in maniera più veloce e agevole gli argomenti che più ti interessano. Se poi sai con assoluta precisione ciò che cerchi, allora ti basterà inserire la parola chiave nel menù di ricerca(che trovi subito sotto quello delle tags) e il gioco sarà fatto. Utilizzando questi due semplici "trucchetti", potrai raggiungere direttamente anche messaggi non recenti che si trovano in diverse pagine del blog, proprio come se ti muovessi in un sito web. Geniale no?! Buona navigazione;)



 

IL NOSTRO INTENTO

immagine

Ricordate il vero fine ultimo di questo blog: quello di proporre argomenti fuori dal coro, contro corrente, contro vento(come il vento di bolina, appunto) e di non uniformarsi mai, di non lasciarsi mai invischiare da pregiudizievoli dissertazioni politiche ed ideologiche. Io dico sempre “la mente umana dovrebbe essere come l’universo, aperta e infinita”. I bigotti qui non li vogliamo!!:-P

immagine

immagine

Clicca qui per scoprire chi ci governa


Per scrivere su questo spazio non è necessario possedere un blog o un sito su libero.it. E' sufficiente essere iscritti ed avere quindi un nickname. Per chi volesse partecipare, l'indirizzo per la registrazione(semplice e immediata)è il seguente:

http://registrazione.libero.it.

Come già detto, registrarsi a liber è semplice e veloce, soprattutto è gratis;)Allora?! Cosa aspettate?! Entrate anche voi a far parte della nostra community e mandare più articoli possibili.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

ULTIME VISITE AL BLOG

EllaVideelyravzane.marinolubopoforever_green3newromanticvisageiris76_flo_snorkimax_6_66ephemeral_illusionluciabarberiniunamamma1luigi.michelonilmaddalena.toninramcalcestruzzi
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie!
Inviato da: isa
il 26/01/2014 alle 09:37
 
Grazie!
Inviato da: prsica
il 26/01/2014 alle 09:36
 
Grazie!
Inviato da: Emma
il 26/01/2014 alle 09:36
 
Grazie!
Inviato da: Tami
il 26/01/2014 alle 09:35
 
Grazie!
Inviato da: Bert
il 26/01/2014 alle 09:35
 
 

COSA DA NON PERDERE

immagine
Forum
clicca per entrare

partecipa anche tu!
per saperne di piu'
visita
il Blog
se volete partecipare
scrivetelo sul blog
sarete inseriti nella
lista degli aderenti!


A.A.A
E' nato un nuovo sito per la valorizzazione dei blog, con tanti utilizi servizi(come la possibilità di ascoltare i programmi radio durante la navigazione) e con un interfaccia di navigazione graziosa, semplice ed intuitiva. Un modo per far conoscere i vostri blog e per scambiarvi visite importanti, per aumentare, quindi, la visibilità del vostro spazio personale. Per info scrivete a info@vascoblog.com oppure visitate il sito http://www.vascoblog.com...Buona navigazione


 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom