Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

SPRINTRADE NETWORK


chatta

 

Map

 
Creato da: kookkai il 18/09/2011
TUTTO CIO' CHE CONCERNE L'ACQUA

 

 
« L' Inquinamento Delle A...Iniziate La Giornata Con... »

L' Arcobaleno E Tutti I Suoi Segreti

Sono raggi luminosi riflessi e rifratti da piccolissime gocce d'acqua, dice la scienza, ma perchè continuiamo a guardarli con gli occhi incantati di quando eravamo bambini? Noè, i suoi familiari gli animali andarono alla deriva con L'Arca per 150 giorni sulle acque durante il diluvio.
Poi, dice la Bibbia, il Signore fece spuntare nel cielo un grande arco dai colori brillanti: - Questo - disse Noè - è il segno dell'alleanza, che io pongo tra me e voi e tra ogni genere vivente che è con voi per le generazioni eterne. Il mio arco pongo sulle nubi ed esso sarà il segno dell'alleanza tra me e la terra -.


Forse nessun altro fenomeno naturale ha affascinato tanto l'umanità, per migliaia di anni l'arcobaleno è stato presente nelle leggende e nelle mitologie di quasi tutte le culture conosciute, ed in tutte le epoche pittori lo hanno raffigurato e poeti e scrittori ne hanno cantato le lodi.
Le tribù nordafricane lo definiscono La Sposa di Dio, e per i giapponesi è il Ponte Galleggiante del Cielo.
Per gli antichi greci Iride, la dea del clima , riforniva le nuvole di acqua presa dai fiumi e dai laghi assicurando i raccolti.
A poco a poco Iride venne identificata con l'arcobaleno, e diventò la divinità protettirice dei contadini.
I babilonesi credevano che l'arcobaleno fosse il fidanzato della pioggia, e gli antichi lapponi credevano che fosse l'arco del Dio del tuono, che se ne serviva per scagliare i fulmini.


La pentola d'oro all'estremità dell'arcobaleno è un prodotto del folclore europeo, una delle tante leggende ispirate all'irraggiungibilità delle basi dell'arco.
Secondo una leggenda francese, a ciascun capo dell'arcobaleno si troverebbe una perla in attesa di essere raccolta da chiunque sia dotato di sufficenti poteri magici per trovarla.
Molti popoli primitivi, d'altro canto, hanno paura degli arcobaleni, che considerano una minaccia alle loro vite: leggende degli zulù narrano di uomini e di bestie inghiottite dagli arcobaleni e mai più rivisti.
La scienza dell'arcobaleno non è meno affascinante della sua mitologia.
Nel 1637 il filosofo e matematico Cartesio cercò per primo di individuare con calcoli matematici le ragioni per le quali un arcobaleno si vede a un angolo di 42 gradi.
I suoi esperimenti lo indussero a postulare che gli arcobaleni si manifestano quando i raggi del sole entrano in una gocciolina d'acqua di forma sferica, vengono riflessi dentro di essa, e poi ne fuoriescono.


Trentacinque anni dopo il grande scienziato inglese Isaac Newton soddisfece una curiosità vecchia di secoli spiegando come si formano i colori dell'arcobaleno: in seguito a due rifrazioni ed una riflessione interna dei raggi solari da parte delle goccioline di pioggia che ne sono attraversate.
Le gocce fungono da prismi, scomponendo la luce solare, che è bianca, nei vari colori che la costituiscono, e ciascuno dei quali richiede un angolo di riflessione leggermente diverso.
Le dimensioni di un arcobaleno risultano maggiori quando il sole è basso; di conseguenza, gli arcobaleni più spettacolari si vedono la mattina presto o la sera tardi.
Pochi sanno che la luna può dar luogo ad arcobaleni non meno del sole, e di conseguenza quasi nessuno si da la pena di cercarli di notte.
Gli arcobaleni notturni contengono gli stessi colori di quelli diurni, ma l'intensità della luce è talmente bassa che l'occhio raramente li percepisce.
Non è impossibile scorgerli, comunque, mettendoci un pò d'impegno, ed allora si individuano grandi strisce di nero, di grigio o di bianco che solcano il blu della notte.
Gli arcobaleni sono di tanti tipi, ma per la maggior parte di noi rimangono, come per i nostri lontani progenitori, un fenomeno sorprendente, misterioso, affascinante.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/CIAOACQUAPURA/trackback.php?msg=10870227

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
nikolaausIan
nikolaausIan il 11/12/11 alle 01:19 via WEB (Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

 

il mio miglior amico

 

 

 

 

 

 

Conference Call

 

Centralino

 

Vivexin

 

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

 

 

 

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

e.mossalialvallzingaromercurionoemiarfinip.nicolini5scaramella.geotechdaniel.ds1paolocolombinikostantino08silenziocantatoreanngellaet.pulsatillaaura66nerow1filoiris1974
 

Ultimi commenti

Ma quanto costa una pompa di calore?
Inviato da: Rebuffa17
il 18/05/2012 alle 13:05
 
Bel post ,istruttivo ..buon venerdì
Inviato da: zanna1999
il 06/04/2012 alle 04:19
 
SEXY LINGERIE E COSTUMI SEXY...CLICCA QUI!
Inviato da: sexy_lingerie_012
il 21/02/2012 alle 17:41
 
A dir poco "stupendo" è una cosa spettacolare e...
Inviato da: nikolaausIan
il 11/12/2011 alle 01:19
 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom