Creato da lachouette il 29/06/2012

CIVETTERIE

TRACCE D'ANIMA...le creazioni e il blog di una Interior designer con la passione per il cucito, il disegno, l'arredamento, la pittura, il modellato...e non solo. Manuale, diario di bordo...di tutto un pò.

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Less.is.moremarzia65.mbaratroblogvolami_nel_cuore33alb.55zlachouettecaronte41StivMcQueengrazie10000SEMPLICE.E.DOLCEmora.okki.bludas.silviaalvaro527felisdgl0
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 

 

« Della cravatta

Mi sento matita e ti ritraggo...

Post n°128 pubblicato il 23 Maggio 2018 da lachouette
 

Ogni tanto do di matto e mi convinco di essere una matita. Ecco...si...una matita. E volendo rubare una battuta di un film di  Totò: ' Io la nacqui!'  Questa sera come non mai mi sento proprio una matita. Ma non una di quelle di grafite, una lapis per intenderci, grigia e monotona. E nemmeno una   di quelle economiche, dall'impasto fragile, ma una di quelle che se le passi sulla carta si sfumano come Dio comanda, dando chiaroscuri morbidi ma ben definiti.   Una matita di quelle colorate. Sono una sanguigna con il fusto ben solido, che profuma di cedro, e mi sento tale   per ricreare tutte le tue sfumature. Mi sento così, quasi un po'  speciale...e lo sai il perché? Perché sto pensando a  te e farlo mi fa sentire bene.
Mi piace sentirmi così,per le sensazioni che mi da e mi dai ...e perché la matita è strumento essenziale del mio mondo  fatto di idee e colore, una sorta di prolungamento della  mente e delle  mani.  Il pensiero di te mi arricchisce. Infinitamente  ho ringraziato e ringrazio  il cielo per quella volta, quando hai incrociato i miei occhi e da allora non te ne sei più andato. Ti sei stabilito nel mio profondo. Hai radicato in me  ed hai fecondato la mia mente con  la tua,  dandomi vita ad idee che mai e poi mai avrei avuto. Mi hai completata.  Mi hai risvegliata e mi hai contagiata maledettamente,  con il  piacere per l'esistenza, tanto che ora, tutto quello che mi sta attorno quasi mi va stretto.  Oggi come spesso accade, mi sento così. E quando mi succede, allora mi voglio dedicare tutta a te e ti voglio ritrarre. Così svanisce la distanza e disegnarti per me  è un po' anche come fare l'amore. In un modo diverso...solo mentalemte. Immergermi in te mi fa fondere. Sentendoti  così,  dentro, non lo posso non fare...ma so che solo tu lo puoi capire. Siamo uguali nell'amore...ci sappiamo mangiare, fondere e donare, anche senza toccarci.  Non sei qui davanti ai miei occhi, ma ti ho nella mente e nelle vene. Ti ho guardato così tanto, quando il tempo ci ha regalato gli stessi istanti, che la tua immagine oramai è impressa in me come su una pellicola. Voglio tracciare su una carta bianca i tuoi tratti. Voglio che piano piano filtrati da me il tuo volto, il tuo carattere, i tuoi gesti. Voglio farti mio innocentemente, senza rubarti niente. Voglio leggere di te nelle pieghe della tua pelle. Leggere di te del tuo passato, conoscere quello che è stato...ma anche di te e di come sei nel presente.  Lo faccio spesso lo sai? Disegno i tuoi occhi, così profondi, alteri ingannevolmente severi, che nell'amore mi inducono a perdere me stessa. Mentre lo faccio con la punta fingo che ti  bacio, tratteggiando  i tuoi occhi, scivolo sul  tuo naso...ma aspetta...tra un po' arrivo alla tua bocca morbida, scendo al tuo mento. Il tuo mento che tanto ho baciato e  leccato avidamente.  Come matita mi consumo nei tuoi tratti e cerco corrispondenza ad un bacio. Come vorrei dare idea del tuo carattere così variegato,forgiato dal tempo passato, frutto  di storie, di esperienze e di tanti, ricchi  momenti vissuti intensamente. Oramai navigandoti con la mente,  sono quasi sulla tua pelle e riesco a sentire il tuo odore, ricordando  il tuo sapore.

Quali strane situazioni si creano mentre come matita tratteggio  con dedizione ed impegno il tuo ritratto. E più proseguo e più si caricano di un grande significato. Diventa oramai un rito. Non lo nego. Lo farei e lo rifarei all'infinito senza annoiarmi  mai ed ogni volta anzi rinnovandosi in un piacevole invito di intimo piacere. In esso è probabile che io ricerchi promesse ed auspici che saporino di te... Restano su carta,ora,  in una sorta di magia. Tanto sono matita in questo momento e posso desiderare e immaginare di tutto. Sgrano ogni tuo tratto come la corona di un rosario, come a rendere preghiera ogni gesto. Ed il tutto si carica sempre più di mistero, perché piano piano nella mente si fa largo l'idea che tu, ovunque ti trovi, possa sentire che ti sto idealmente toccando, baciando, sentendo,  con delicata devozione e profondo desiderio e mi gratifico in un istintivo, passato antico nel quale per riuscire a cacciare e vincere si doveva prima sulla superfice raffigurare il positivo evento. Sono matita, ma tutto si fa intrigante e meraviglioso. Sfila davanti a me ogni più piccola parte di te e la fisso sulla carta. A volte come piuma attraverso e scivolo sui tuoi tratti. In alti momenti divento bulino che scava...Perdonami, ma non ti do dolore è solo che l'intensità dei miei tratti è maggiore, perché strusciandomi sull'immagine di  te, più forte ancora ti colgo e  ti sento. Un vero rito woodoo...traslato in un rito d'amore...immagino che mi senti, lo voglio ingenuamente pensare.  Una ricerca, una magia, un sentire primordiale. Sono matita, ma comincio a vibrare. E comincio a sperare sempre più forte, sempre di più che tu mi senta, come io ti sento. Voglio catturare il tuo pensiero e farlo mio...sono matita...Voglio in qualche modo raggiungerti ed è bello crederlo ed è bello poterlo anche solo pensare.

 

 

Chou

Commenti al Post:
das.silvia
das.silvia il 23/05/18 alle 13:25 via WEB
Sempre originalissimi i tuoi scritti.Un bacione carissima,silvia
 
 
lachouette
lachouette il 27/05/18 alle 10:02 via WEB
Grazie Silvia! Detto da te poi! Un bacione grande grande anche a te!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
Tutte le opere presentate in questo blog sono frutto della mia fantasia e del mio ingegno.
Dichiaro di non esercitare l’attività del commercio al dettaglio di detti articoli in forma professionale bensì di praticarla in modo sporadico (commercio occasionale) non soggetto quindi alla discipline commerciali contenute nel D. Lgs 114/98 il quale, viceversa, regola le attività di commercio in forma professionale e continuativa.
Con la presente dichiaro quindi, ai fini dell’applicazione dell’art. 4 comma 2 lettera h del Decreto legislativo del 31 Marzo 1998 n. 114 di esporre e di porre in vendita, in maniera occasionale e saltuaria, prodotti che sono il risultato e l’opera della mia creatività ed ingegno, che rientrano quindi nell’art. 4 comma 2 del D. Lgs 114/98 e non essere obbligata, di conseguenza, ad iscrivermi in nessuno dei Registri (obbligatori per gli imprenditori commerciali professionali) presso nessuna Camera del Commercio del Territorio Italiano in relazione agli articoli trattati.
 

ARGOMENTI DEL BLOG

* STORIA DEL COSTUME

* MODA

* GRANDI CREATORI

* SARTORIA

* PITTURA

* SCULTURA

* ARCHITETTURA

* ARREDAMENTO

* ANDAR PER MERCATINI

* DESIGN

* MY LIFE

* CIVETTERIE

* STORIE & STORIE

* FANTASY

*RESTYLING

* DI TUTTO UN PO'

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom