Creato da CLANZERO2011 il 27/04/2014

COME LA PENSO IO

PIU NOTIZIE IN GENERE

 

« Con il via libera del Pa...IL FATTO »

A Modugno conclusa la festa patronale delle polemiche

Post n°40 pubblicato il 01 Ottobre 2014 da CLANZERO2011

Polemiche e possibili querele, sullo sfondo della festa patronale di Modugno.

Paradossalmente, San Rocco e San Nicola da Tolentino, per tre giorni, sarebbero

passati quasi in secondo piano. In principio fu l'asta per portare in spalla il Santo,

aggiudicata per 1500 euro ai bitontini anziché, come vuole la tradizione, ai

modugnesi. Nonostante i mugugni e le lamentele, tutto rinviato all'anno prossimo per

la nuova asta. Ma le polemiche sono andate avanti. Questa volta per una questione

tutta politica: sabato scorso, sulla cassa armonica illuminata a festa sono saliti il

senatore Massimo Cassano, sottosegretario di Nuovo centrodestra, Peppino Longo,

consigliere regionale dell'Udc e Stella Sanseverino, consigliera di Parità alla Provincia

di Bari. L'occasione ufficiale era la premiazione di una donna. Ma il discorso è scivolato

sul desiderio di Peppino Longo di vedere realizzata, nella prossima consiliatura a

Modugno, la parità di genere: "12 donne e 12 uomini - ha sostenuto - e magari avere

anche un candidato sindaco del gentil sesso". Eppure queste parole sono state

interpretate diversamente tant'è che su Facebook, in poche ore, si è aperto un acceso

dibattito dove la notizia prevalente era la presunta ufficializzazione della candidatura

di Stella Sanseverino a sindaco di Modugno. Il post intitolato "prove di restaurazione

a Modugno", di Italia Giusta Secondo Costituzione, il movimento dell'ex sindaco Nicola

Magrone, è stato preso d'assalto dai naviganti con una serie di commenti di dubbio

gusto (poi cancellati) che hanno toccato anche il personale: "Non ci sto - ha spiegato

Peppino Longo - e ora passerò ai fatti con le querele". Il consigliere provinciale Stella

Sanseverino ha preso le distanze: "Al momento non è vero niente. Ci sono molte

donne che fanno politica a Modugno". Ma non è finita qui perché ieri, ultimo giorno di

festeggiamenti, con la tradizionale consegna delle chiavi al patrono della città, San

Nicola da Tolentino, il discorso del commissario prefettizio, Mario Ruffo (che ha

salutato soltanto i cittadini) è stato fatto, invece, da don Nicola Colatorti, parroco della

chiesa Matrice: "Da 45 anni Modugno vive sempre lo stesso disagio politico. Solo una

parentesi felice (il riferimento è ai 10 anni di Pino Rana) poi il nulla. Non sono dalla

parte di nessuno - ha aggiunto il parroco - ma quello che è successo non è giusto".

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/CLANZERO/trackback.php?msg=12972440

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: CLANZERO2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 53
Prov: EE
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

riccidoratilicsi35peaudicentoamicassolutarobertobarberiostrong_passionmarinamarino04psicologiaforenseCLANZERO2011lacey_munrodeteriora_sequorvaniloquioantropoeticofenormone0
 

Alfano: "Non accetteremo che un immigrato prenda il posto di un italiano"

 

ROMA - I toni sono da campagna elettorale. Probabilmente più adatti a una forza di estrema destra che a un ministro dell'Interno. Ma Angelino Alfano va giù duro al termine del comitato nazionale per l'ordine pubblico e la sicurezza convocato nella prefettura di Caserta. Non accetteremo che un immigrato prenda il posto di lavoro di un italiano", dice. E ancora: "Abbiamo massimo rispetto per i diritti di tutti, ma vengono prima i diritti degli italiani".

<<<<<>>>>>>

Folla e commozione al funerale del pensionato ucciso per errore. Il sacerdote: "Assassini bastardi. Mariano era al posto giusto"

Ci sono anche la madre e il padre di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ucciso a Roma prima della finale di coppa Italia Napoli-Fiorentina, nella chiesa del Redentore di Portici (Napoli) dove si sono celebrati i funerali di Mariano Bottari, il pensionato di 75 anni ucciso per errore lunedì scorso per strada, a pochi metri da casa.

La chiesta era gremita ed erano presenti numerosi gonfaloni di comuni campani. In prima fila la vedova di Bottari e i suoi sei figli. A celebrare i funerali don Tonino Palmese, referente regionale dell'associazione Liber

 

ALBUM FOTOGRAFICO

 

CLICCA SULLA FOTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TALMENTE EMOZIONATO E FELICE DI RIVEDERE I PRADRONI CHE PER QUALCHE ATTIMO SVIENE MA SI RIPRENDE SUBITO

 

RIMANGO DI STUCCO A SENTIR COSA DICONO GLI ABITANTI DELL'ISOLA DEL GIGLIO,DOPO TUTTO QUELLO CHE E' SUCCESSO E CON TUTTI I MORTI CHE CI SONO STATI SU QUELLA MALEDETTA NAVE,DICONO AI TG SAI MI DISPIACE CHE LA PORTANO VIA MI CI ERO AFFEZIONATO,MI PIACEVA VEDERE QUELLE LUCI LA SERA ORA LA MATTINA MI ALZO APRO LA FINESTRA E LA NAVE NON CE PIU.
VOGLIO VEDERE SE SU QUELLA NAVE C'ERA UN TUO PARENTE ABITANTE DEL GIGLIO SE DICEVI LA STESSA COSA,MA VAFAN........

 

 

Stringi stringi al mondo esistono due categorie di persone, quelle che fanno chiacchiere e quelle che fanno i fatti, la maggior parte fa solo chiacchiere sa solo parlare, ma alla fine quelli che fanno i fatti sono coloro che cambiano il mondo e quando lo fanno cambiano anche noi e per questo non li dimentichiamo mai ................"

RINGRAZIAMO TUTTI COLORO CHE RISCHIANDO IN PRIMA PERSONA HANNO LOTTATO PER DIFENDERE I PIÙ DEBOLI

 

 

Spike , cane sciolto nell'acido mesi fa in provincia di Trapani. adesso è solo un ricordo questa brutta avventura. siamo qui a chiedervi di aiutarci a mantenere la nostra promessa: trovare una casa a Spike, si merita tutto l'amore del mondo : per info "ADOZIONI TRAPANI" su facebook.
Spike solo 9 mesi è un cucciolone molto socievole con tutti i cani ed anche con i gatti. sarà affidato sterilizzato e microchippato. è adottabile in tutta Italia!!!! SPIKE VI ASPETTATE