Creato da senzaporteefinestre il 06/02/2007

TEMPO

E' più il non detto di quel che si può rivelare.

 

 

« Messaggio #114Messaggio #116 »

Post N° 115

Post n°115 pubblicato il 24 Maggio 2007 da senzaporteefinestre

Mani nervose, che tremano. Fumi.

L'amore che ci manca, dentro.

Madri ai bordi di una strada.
Sedute al tavolo di un bar,
caldo e sudore.
Alcool per non sentire.

Mi stringi una mano.
Annuso i tuoi capelli.
Cerco l'odore di mio figlio.

Dentro al corpo un organo vuoto.
Sterile ormai.
Vuoto che invade, cancro, mancanza.
Vuoto d'amore.

Madri distese su un letto.
A guardare un soffitto,
a contare i minuti.

Scavo in te con le unghie.
Raschio il tuo dolore in cerca del mio vuoto.
E vorrei riempirti.
Ti racconto di sogni e fate.

Madri che hanno smesso di combattere.
che si lasciano andare sul fondo.

Tu chiami,
non rispondo.
PerchŔ il dolore paralizza.
La tua rabbia, il tuo bisogno,
mi tagliano.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

maurybs0RosecestlaviesibillixsuzuribakoIlGrandeSonnomipiace1956pantaleoefrancablack_n_whitekargo50senza_amorelapenaespiatarvrfevrevumamau0eatcafelello.live
 

ULTIMI COMMENTI

stupenda. senza tempo.
Inviato da: andrea_lenor
il 05/03/2012 alle 21:43
 
... fatti sentire ....
Inviato da: occhiodivolpe2
il 14/07/2010 alle 19:56
 
aspettiamo che si apra ... tani auguri cris ... e un...
Inviato da: occhiodivolpe
il 10/04/2009 alle 21:56
 
Eppure non si perde. Stipato in una scatola, dentro un...
Inviato da: senzaporteefinestre
il 12/01/2009 alle 11:33
 
E' pi¨ il non detto di quel che si pu˛ rivelare
Inviato da: organismopiatto
il 10/01/2009 alle 00:16
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

I MIEI LINK PREFERITI