Blog
Un blog creato da Callyphora il 09/10/2013

Callyphora

Liquidi batuffoli di parole

 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2AmoreKarmicovita.perezNarcysseEMMEGRACEarchetyponcardiavincenzoSyrdonun_uomo_della_follaThe.Wolf.ThinkmaandraxSky_Eaglenottealta78tobias_shuffle
 

web stats

 

 

 

« .. »

.

Post n°51 pubblicato il 15 Aprile 2016 da Callyphora

 

Vagheggiai un adito al peristilio di Ippocrate
lì deposi di fuoco la mia esacerbazione.
Non ebbi sgomento dei peristili dorici
aggrovigliati attorno al fiato
che subdoli sbattevano
sul lastricato esangue venefici aloni.
Luce trapelava a fasciare il capo d'indulgenza
ed io avvertii già miei i suoi spasmi
sorseggiando dalla coppa
il flegma di un equipollente dolore.
Qualora perdessi
contro chi adombra l'atipico virgulto
attecchito su questo muscolo cardiaco
ch'io abbia mai coltivato
non avranno più veemenza codeste ossa
per puntellare un capitello
su noi ad elargire riparo
mentre arrischiavo d'imbrigliare gli dèi
che del nostro cruore
hanno perpetuamente goduto.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

 

ULTIMI COMMENTI

Un dualismo mai risolto, carne e amore, un serpente a due...
Inviato da: The.Wolf.Think
il 25/08/2016 alle 14:51
 
Mescolanze di sacro e profano che rendono arduo scrollarsi...
Inviato da: danzan0l3n0t3
il 10/07/2016 alle 13:44
 
In pratica una tempesta dell'anima e del cuore
Inviato da: desaix62
il 02/07/2016 alle 17:07
 
oggi ho imparato una parola nuova: "cruore". ...
Inviato da: Perturbabile
il 30/06/2016 alle 12:21
 
Nuda.
Inviato da: deteriora_sequor
il 29/06/2016 alle 11:52