CenterOfGravity

...

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

 

*

Se non impugno una spada 

non posso difenderti, 

se impugno una spada 

non posso abbracciarti.

*

Ci sono molte cose che avrei 

voluto fare nella mia vita! 

Avrei voluto diventare 

un'insegnante,

un astronauta, 

una fornaia. 

Mi sarebbe piaciuto entrare 

in mille negozi diversi di 

ciambelle e provarle tutte!

E anche chiedere al gelataio 

di darmi

una pallina di ogni gusto.

Vorrei aver vissuto 

cinque vite! 

Così sarei potuta nascere 

in cinque città diverse, 

ed avrei potuto mangiare 

quello che si mangia 

in cinque vite.

Cinque diverse carriere.

E poi ... 

mi sarei innamorata 

cinque volte

della stessa persona.

*

 

AREA PERSONALE

 

 

 

 I  want

 

to believe.


  

 

 

« 52 settimane... una dozz...Ieri ero quiete perché o... »

Lei

Post n°363 pubblicato il 02 Ottobre 2019 da RomanticPearl

 

Lei era diversa, 

sembrava che nemmeno poggiasse 

i piedi per terra quando camminava.

Aveva quell'aria sognante 

ma i suoi occhi erano attenti. 

Era dolce ma 

sapeva allontanarti con uno sguardo, 

era piena di "quel non so che" ; 

aveva un mondo dentro

che teneva ben nascosto 

e lui ne era affascinato. 

Non sapeva mai cosa aspettarsi,

era bella, ma non bella da esposizione: 

bella da amare, 

da stringere forte, 

da riderci insieme, 

da scherzarci insieme 

come due bambini. 

Era piccola, 

da abbracciare con cura e faceva paura.

Il suo sorriso esagerato  

non copriva il dolore

in fondo ai suoi occhi...

e lui, 

perdendosi in queli occhi, 

non avrebbe potuto fare altro, 

che andare via e 

dannarsi l'anima 

per il resto dei suoi giorni 

o innamorarsene perdutamente.


( Vjollca Lika)

 

 

-- V -- 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: RomanticPearl
Data di creazione: 22/01/2014
 

 

 

 

Se la vita è miserabile,

è faticoso sopportarla;

se è fortunata,

è orribile perderla.


Una cosa vale l'altra.