Creato da cliccaeconomia il 20/03/2009

Clicca Economy

mutui, carte di credito, conti correnti, finanziamenti

 

Mutui: l'offerta di Veneto Banca.

Post n°84 pubblicato il 03 Giugno 2010 da cliccaeconomia

Borsaitaliana e MF-DJ rendono nota l'offerta dedicata alle famiglie in difficoltà proposta da Veneto Banca. Si tratta di un pacchetto che prende il nome di “Aiuti Concreti”.

Una nota spiega come del pacchetto faccia parte il finanziamento per i nuovi nati. Il finanziamento prevede che le banche italiane del gruppo eroghino prestiti per le famiglie con figli nati o adottati nel 2009 e nel 2010, con un tasso Irs 5 anni +2% per il finanziamento chiesto per il primo figlio; Irs 5 anni +1,5% per il secondo; Irs 5 anni +1% per il terzo.

L'offerta prevede inoltre il prestito della speranza, in collaborazione con la Cei, che prevede dei finanziamenti agevolati fino a 6.000 euro della durata massima di 5 anni, la sospensione del pagamento delle rate dei mutui e l'anticipo della cassa integrazione. Fonte: borsaitaliana.it - mf-dow-jones

 
 
 

Piccola ripresa delle PMI, ma la tensione rimane.

Post n°83 pubblicato il 28 Maggio 2010 da cliccaeconomia

Le piccole e medie imprese possono tirare un sospiro di sollievo. Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Ansa, infatti, la crisi allenta la sua morsa sulle PMI e stando a quanto comunicato da Confcommercio, sono meno le imprese che nostrano segnali di sofferenza.

I dati positivi riguardano principalmente il comparto immobiliare, alimentare, informatica e grande distribuzione, ma resta elevato il costo dei finanziamenti. Secondo il rapporto, diminuiscono le imprese che hanno difficoltà' a far fronte al proprio fabbisogno finanziario nel primo trimestre del 2010 (14% contro il 16% del trimestre precedente).
Fonte: Ansa.it

 
 
 

Prestiti per imprese artigiane

Post n°82 pubblicato il 20 Maggio 2010 da cliccaeconomia

Come molti sanno i prestiti dedicati alle imprese sono quel particolare tipo di finanziamento che viene erogato dagli istituti di credito per rimodernare impianti già esistenti un una piccola o grande società o, ancora, per l'acquisto di macchinari specifici per la produzione. Un'interessante proposta è quella offerta da Unicredit banca sulla base della Legge Artigiancassa 949/52 che permette di ottenere contributi regionali per ottenere finanziamenti a tassi molto agevolati.

Scorrendo fra le pagine di economyonline.it, leggiamo come i prestiti previsti di settore previsti da questo istituto bancario non solo possano essere utilizzati per ammodernare strutture e macchinari, ma anche per la formazione professionale dei proprio dipendenti. Possono accedere ai finanziamenti tutte le imprese artigiane iscritte all’apposito albo della camera di commercio ai sensi della Legge 8 Agosto 1985 n°443 e successive ma anche i consorzi e le società cooperative.

Accedere ai finanziamenti agevolati per commercianti e artigiani è molto semplice: occorre semplicemente recarsi in una delle filiali o prendere appuntamento con un consulente tramite sito internet o via telefono al servizio clienti Unicredit (848 88 00 88). L'articolo prosegue dicendo “Questa forma di finanziamento attualmente rappresenta una delle soluzioni migliori per ottenere liquidità a costi molto contenuti. I tassi di interesse sono molto vantaggiosi così come le condizioni di erogazione della somma richiesta.

In particolare rappresenta un’ottima opportunità proprio in funzione del particolare periodo economico in cui sono necessari investimenti per rafforzare e migliorare la propria attività artigianale per poter cavalcare l’onda della ripresa economica che è ormai alle porte. In questo senso i finanziamenti per artigiani e commercianti sono assolutamente indispensabili per garantire quella liquidità necessaria per essere competitivi nel proprio settore.”

Fonte: economyonline.it

 
 
 

Crisi, ma non per tutti.

Post n°81 pubblicato il 18 Maggio 2010 da cliccaeconomia

In tempi di crisi il lavoro può diventare difficile e addirittura scarseggiare, tuttavia vi sono dei settori che, proprio a causa della crisi, hanno incrementato la loro richiesta sul mercato. Parliamo di figure come gli addetti al recupero crediti che, secondo i dati dell'Isfol, ha registrato un'impennata notevole.

Un quadro della situazione e delle caratteristiche della figura addetta al recupero crediti, ci arriva dalle pagine de Il Sole 24 ore e della sua redattrice Eleonora Della Ratta. La giornalista ci descrive come questo tipo di posizione non sia ancora ben inquadrata poiché manca di quei requisiti minimi fondamentali per poter svolgere la professione. Antonio Persici, presidente di Unirec, l'Unione nazionale delle imprese a tutela del credito spiega come un professionista del recupero crediti debba “essere qualificato e adeguatamente ben preparato”.

Al momento, si continua a leggere nell'articolo del Sole 24 ore, solo nelle 160 aziende aderenti a Unirec si contano 20mila addetti e la richiesta del mercato non si ferma: “Nei prossimi mesi la stima è di altre 4mila persone – sottolinea Persici –, che possono essere inquadrati con diverse forme, dal contratto come dipendente alla libera professione”. Nella maggior parte dei casi l'addetto al recupero crediti lavora come libero professionista con partita Iva, con margini di guadagno molto diversi in base alle proprie competenze e, comunque, con una parte variabile calcolata in percentuale rispetto al valore del credito recuperato.

Sempre la stessa pagina ci spiega come esistano fondamentalmente due tipi di figure dedicate al recupero crediti. “Gli addetti al recupero telefonico, che si occupano soprattutto di ricordare le scadenze o sollecitare, entro i primi 30 giorni dopo la scadenza, i pagamenti.” un tipo di attività che può essere svolto da personale interno all'azienda oppure ci si può appoggiare ad una ditta esterna o, ancora da un libero professionista che lavora da casa. In questo caso il profilo richiesto è quello di un diplomato, con buona capacità di comunicazione.

Una seconda figura appartenente a questa “categoria” è il professionista che si occupa del recupero domiciliare porta a porta per sollecitare i pagamenti. In questo caso la persona dovrà possedere tutte quelle doti utile ad intrattenere relazioni interpersonali e un'indubbia capacità di comunicare. “Ma soprattutto è importante essere preparati sulla legislazione sulla privacy: spesso è richiesta anche la laurea in materie giuridiche o economiche”.

Non solo le imprese private sono sempre alla ricerca di addetti a recupero credito, anche pubbliche amministrazioni ricorrono sempre più spesso a questi professionisti. In casi simili, data la raccolta e archiviazione di un elevato numero di pratiche (senza contare la necessità di fissare contatti e interventi diretti con clienti e utenti), si sceglie di orientarsi verso periti informatici o laureati in informatica. È possibile trovare le occasioni di lavoro o inviare il proprio curriculum attraverso gli appositi canali delle associazioni a cui le aziende si rivolgono in fase di recruiting, come sul sito di Unirec (www.unirec.it) e in quello di Acmi (www.acmi.it).

Fonte il sole24ore.com

 
 
 

Un bancomat tutto d'oro....

Post n°80 pubblicato il 17 Maggio 2010 da cliccaeconomia

Non siete sicuri nel portare con voi banconote e monete? Nessun problema, negli Emirati Arabi, precisamente a Abu Dhabi al l'Emirates Palace, è stato installato un bancomat molto speciale. La macchina, che segue giornalmente le quotazioni del metallo giallo, dietro pagamento (in banconote) della somma giusta offre mini-lingotti fino a 10 grammi o monete incise con motivi scelti dall’acquirente.

L’idea del bancomat che sforna oro è di un imprenditore tedesco, Thomas Geissler, che ha cominciato a sperimentare la sua macchina in Germania nel 2009. Quella collocata nella hall dell’Emirates Palace è la prima a funzionare. E per l’inaugurazione non si poteva scegliere giorno migliore perché l’oro ha toccato il prezzo record di $ 1,245 l’oncia. Fonte: blitzquotidiano.it

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

max_6_66IlConformistaLiveSaturniustattibellimarzia.deriu1964mbmletterescatolateGiulianoMigalegrifo58emeliaeunamamma1Rebuffa17mtcitittycastellananot_perfectziryabb
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom