Ultimi commenti

 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 5
 

Ultime visite al Blog

PiantaGrane.69lorco0cavecanem000smoothfoxterrierprofilo_verok_a_r_m_alancilrottoDeneirdisilluso70escapefromthepassionshangri.laIncrocioDiEmozionifinemaggiobybenny2009robby1265
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Area personale

 
Creato da: memoriedia_g il 11/02/2008
Un modo semplice per formarsi un'opinione non teleguidata

 

 
Cose che dimentico »

Stanca di patetiche bugie

Post n°1 pubblicato il 11 Febbraio 2008 da memoriedia_g


Non guardate la televisione. Cercatevi le informazioni da soli, ad esempio su Internet. Pare faticoso, ma non e' impossibile.

Ad esempio ero stanca di politici, che fanno affermazioni opposte su argomenti, sui quali non dovrebbero esserci dubbi, tipo l'andamento dell'economia. Ho quindi fatto il seguente esercizio: ho recuperato da Internet i dati relativi ai due parametri economici considerati in generale i piu' importanti per giudicare l'andamento dei conti pubblici. Ho recuperato gli anni in cui si sono susseguite le varie legislature. Ho messo a fuoco gli ultimi governi.

Vi riporto i risultati nudi e crudi (cliccate nel riquadro). Ognuno si faccia l'opinione, che crede, ma quando i politici ci vengono a raccontare e promettere, ricordiamoci dei dati reali.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/DatiNumerici/trackback.php?msg=4083873

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
memoriedia_g
memoriedia_g il 02/03/08 alle 20:01 via WEB
dico che e' tutto vero quanto affermi, ma non e' che negli ultimi due anni la situazione internazionale o il petrolio si siano miracolosamente risanati, e allora come mai i numeri degli ultimi due governi sono cosi' diversi? non mi pare che Prodi abbia operato in condizioni migliori, anzi... il petrolio e' andato ai massimi nel corso del 2007. Vogliamo analizzare altri parametri, non strettamente statistici, altri punti di vista?(ad esempio l'aspetto morale, la coerenza, l'amore per la verita', il buon esempio di rettitudine da dare ai cittadini). Facciamolo e vediamo cosa viene fuori dal confronto...
(Rispondi)
 
 
Willy_Shakespeare
Willy_Shakespeare il 02/03/08 alle 21:18 via WEB
bè, se parli così, sei un pò troppo faziosa allora dai! non mi pare proprio che "eticamente" i due governi si possano contraddistinguere... Ma, se proprio proprio...vediamo un pò: la legge sul fumo (ci voleva dai! ma ci voleva Sirchia x farla poi???), la leva militare (sai quanto denaro e tempo sprecato prima??). Mi isembrano buoni esempi...poi se lo pseudonano s'è fatto i suoi comodi non lo so (e secondo me è propaganda illusoria quella che lo accusa quanto quella che lo idolatra), ma sinceramente PER ME (per me...) è secondario, se insieme ci sono quelle che convengono a tutti. Riguardo l'andamento negli ultimi due anni, lo hanno detto a dx e a sx che ci sono stati fattori indipendenti dall'italia. Se fosse stato al governo la dx e fossi un onesto elettore di dx, non direi quindi che è stato merito suo...per dire. Ma devvero ritieni che il governo prodi (buon uomo per diana chi lo nega mansueto com'è) abbia governato 20 mesi bene?
(Rispondi)
 
 
 
memoriedia_g
memoriedia_g il 03/03/08 alle 11:26 via WEB
Sull'aspetto etico non mi sono pronunciata (perche' dici che sono faziosa?): la tematica e' troppo soggettiva ed e' giusto che ognuno lo giudichi come crede. Sul tema "numeri" insisto nel dire che non dovrebbe esserci arbitrio: gli ultimi due governi hanno lavorato entrambi in difficili situazioni economiche (concordiamo tutti su questo?), eppure la matematica ci da un esito diverso dei risultati: l'unico modo per sovvertire la matematica e' trovare altri parametri di giudizio e sostenere che quelli da me presi in considerazione non sono significativi
(Rispondi)
 
 
 
 
Willy_Shakespeare
Willy_Shakespeare il 03/03/08 alle 14:59 via WEB
Lo dico perchè leggo "Vogliamo analizzare altri parametri, non strettamente statistici, altri punti di vista?(ad esempio l'aspetto morale, la coerenza, l'amore per la verita', il buon esempio di rettitudine da dare ai cittadini). Facciamolo e vediamo cosa viene fuori dal confronto..." e allora mi pare che parti prevenuta, perchè io tutto sto idilio morale nel governo Prodi proprio non l'ho visto. Ma veniamo al nocciolo: la matematica (in questo caso statistica) va bene per studiare l'aspetto meccanico della realtà, ma ti fa prendere dei granchi che non sono innocui, perchè fanno scatenare GUERRE ideologiche (e poi come diretta conseguenza quelle che mostrano il SANGUE). Sai perchè fa prendere granchi? perchè ti fa astrarre la realtà che solo astratta però non è. Ed è utile farne astrazione. Ma non per vederci solo quella! Esempio? immagina 3 situazioni. 1) Un tuo amico ti è dritto di fronte, magari ti sta pure sorridendo in faccia. A un certo punto (e non lo prevedi e non lo calcoli perchè non lo puoi minimamente immaginare con tutta la matematica che vuoi) col sorriso ti molla una sberla dritta in faccia che pesa 5 kg. 2) ora immagina la stessa scena. il tuo amico ti sorride, ma ti dice "tra due secondi ti faccio male...". Tu non capisci, al limite ti incuriosisci, e poi ti molla la stessa sberla di 5 kg. Stessi spazi stessi tempi. 3) ...tutto come prima, il tuo amico sorride, ma a certo punto ti guarda male e parte per darti la stessa sberla di 5 kg , che magari riesci a prevedere e a scansarne 2 kg. Bene, nelle 3 scene matematicamente le misure di tempi e spazi delle azioni e il carico di sberla sono le stesse, ma umanamente quelle tre sberle non saranno percepite e vissute ugualmente da te, le vivrai traumaticamente a livello psico-emotivo in modo diversissimo, saranno shock diversi e sarai portata a motivazioni e capacità di reazione divera. Ma matematicamente sono tre identiche situazioni! La matematica è vera, ma non è la "verità"! Dici che "l'unico modo per sovvertire la matematica e' trovare altri parametri di giudizio e sostenere che quelli da me presi in considerazione non sono significativi ". Sovvertire la matematica?? (troviamo burro che sostituisca burro?) non si può! ma non possiamo fermarci a lei per dedurre i fenomeni umani! vedere la realtà solo matematicamente va bene se abbiamo di fronte macchine. Ma a fare la politica, la storia, l'ideologia, l'economia...non sono macchine. L'economia? i soldi sono pezzi di carta con numeri scritti sopra. Che altro? Nulla! Non hanno scritto sopra i nostri sacrifici! le nostre ambizioni! i nostri progetti! Eppure ma ce li vediamo dentro! perchè la nostra emotività ce li mette dentro! L'economia non gira con i soldi! mai! gira con i sogni di 5 miliardi di persone come me e te. L'economia non gira "con" i soldi perchè non gira "soldi", gira ben altro. E allora dei coefficienti per dire se un governo ha fatto bene o ha fatto male con tutto sto pandemonio di questi ultimi 10 anni... a me non dicono tanto. Spero sia un limite mio... Baci Ciao
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
 
memoriedia_g
memoriedia_g il 07/03/08 alle 12:17 via WEB
ogni opinione espressa senza volgarita' e' benvenuta, ma continuo a pensare che un'analisi di natura economica debba essere effettuata su base matematica; i fattori umani entrano in gioco sotto tantissimi altri punti di vista, ma non e' questo lo scopo del blog: scopo del blog e' fornire dati statistici disponibili in generale a tutti, ma noti a pochi, dai quali poi ognuno puo' trarre le conclusioni che crede (oppure continuare a non capirci niente); non e' scopo del blog "dedurre i fenomeni umani"
(Rispondi)
 
 
 
 
Willy_Shakespeare
Willy_Shakespeare il 07/03/08 alle 22:47 via WEB
"dati statistici dai quali ognuno può dedurre quello che crede"...ma non "dedurre i fenomeni umani". Meglio se non ci capisco niente allora va... Cmq ho scritto troppo, me ne rendo conto, per dire che la matematica deve essere un punto di partenza, al limite, non di arrivo. Ma a quanto pare un punto di partenza per non dedurre l'unica cosa che conta. Mah. Ciao ciao
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

 

 

(presunti) pregi e difetti del presente blog


Difetto:

i parametri oggetto dell'indagine sono solo due, per motivi di brevita' e per poterli contenere in un unico grafico leggibile. Ho scelto deficit/PIL e avanzo primario, perche' considerati dagli economisti fra i piu' significativi, per giudicare lo stato di salute della finanza pubblica. Ovviamente ne esistono tanti altri ugualmente utili (inflazione, debito pubblico, ricchezza media etc etc.). Come molti sapranno, il deficit/PIL e' un parametro che il governo deve cercare di tenere piu' basso possibile, mentre l'avanzo primario rappresenta quanto c'e' nelle casse dello Stato e occorrerebbe tenerlo piu' alto possibile (se si approssima allo zero, e' davvero bruttissimo segno...)

Pregio:

Il blog si basa su pochi semplici dati numerici di dominio pubblico (nel senso che sono ufficialmente pubblicati, non nel senso che sono diffusi con facilita'). Non si tratta quindi di opinioni, o di stime, o di previsioni, bensi' di dati di bilancio pubblici a consuntivo.