Ultimi commenti

 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 5
 

Ultime visite al Blog

PiantaGrane.69lorco0cavecanem000smoothfoxterrierprofilo_verok_a_r_m_alancilrottoDeneirdisilluso70escapefromthepassionshangri.laIncrocioDiEmozionifinemaggiobybenny2009robby1265
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Area personale

 
Creato da: memoriedia_g il 11/02/2008
Un modo semplice per formarsi un'opinione non teleguidata

 

 
Cose che dimentico »

Stanca di patetiche bugie

Post n°1 pubblicato il 11 Febbraio 2008 da memoriedia_g


Non guardate la televisione. Cercatevi le informazioni da soli, ad esempio su Internet. Pare faticoso, ma non e' impossibile.

Ad esempio ero stanca di politici, che fanno affermazioni opposte su argomenti, sui quali non dovrebbero esserci dubbi, tipo l'andamento dell'economia. Ho quindi fatto il seguente esercizio: ho recuperato da Internet i dati relativi ai due parametri economici considerati in generale i piu' importanti per giudicare l'andamento dei conti pubblici. Ho recuperato gli anni in cui si sono susseguite le varie legislature. Ho messo a fuoco gli ultimi governi.

Vi riporto i risultati nudi e crudi (cliccate nel riquadro). Ognuno si faccia l'opinione, che crede, ma quando i politici ci vengono a raccontare e promettere, ricordiamoci dei dati reali.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/DatiNumerici/trackback.php?msg=4083873

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
nikomara0
nikomara0 il 10/04/08 alle 22:45 via WEB
SCUSA MA DI CHE DIAVOLO STAI PARLANDO? Fare le proporzioni degli elettori uomini e donne e far eleggere in base al sesso? oltre che incostituzionale (ogni persona è uguale) possiamo fare la quote "vecchi" o giovani o mezza età...xchè i nostri governanti sono oltre i 50? che percentuale di persone tra i 20 e 35 ci sono? bene tanti allora in percentuale i seggi....e quanti sono mancini? in percentuale i seggi.....andiamo avanti così con queste proposte....fa bene...
(Rispondi)
 
 
ddt54
ddt54 il 11/04/08 alle 15:10 via WEB
Dimentichi che in qualsiasi caso la stessa legge elettorale è una legge costituzionale, tanto che la stessa attuale porcata caldedroliana è difficile sa soprimere. Detto questo contuno ad essere del parere della suddivisione dei seggi per sesso, invece è decisamente incostituzionale una eventuale ulteriore sudivisione tra vecchi e giovani indipendentemente dal sesso.
(Rispondi)
 
 
 
nikomara0
nikomara0 il 12/04/08 alle 09:08 via WEB
scusa xchè secondo te la divisione x età è non costituzionale e fra sessi si? se non sbaglio recita che siamo tutti eguali per sesso razza religione, quindi xchè io donna devo votare per donna e uomo per uomo? è una divizione per sesso quindi razzista...io dovrei essere libero di votare e mandare al parlamento chi mi rappresenta di + ...uomo o donna che sia...giovane o vecchio che sia...come da legge non è eleggibile senatore unodi meno di 40 anni mi sembra io vorrei l'ineleggibilità dopo i 65...se sono maturi per la pensione i lavoratori lo devono essere anche i politici...andate in casa di riposo, andate in barca, godetevi i soldi rapinati agli italiani creando leggi ad hoc per ingrassare i vostri deretani, destra e sinistra che siano...sono tutti uguali le liste oggi sono costrizioni fatte dai partiti per metterci chi vogliono ed è da cambiare...subito...basta l'ultimo caso di torino dove hanno messo capolista un operaio della Tyssen....lo metto allo stesso piano di cicciolina o di luxuria...una presa in giro dell'Italia...e nota con la I maiuscola
(Rispondi)
 
 
 
 
ddt54
ddt54 il 12/04/08 alle 16:07 via WEB
Penso anch'io che limitare l'elezione di una persona in funzione dell'età sia in ogni caso incostituzionale in Italia e in ogni angolo dell'occidente . Anche a me la cosa non piace anche perchè altrimenti non avremmo potuto godere a suo tempo di persone di alto profilo come Pertini e oggi di Napolitano, diverso è il fatto invece se l'ordinamento nazionale pravedesse che qualsiasi cittadino chiamato alle cariche elettive può ricoprirle solo e soltanto per 2 mandati non cumulabili consigli regionali e parlamento Europeo. Questo garantirebbe realmente un ricombio generazionale quasi automatico, putroppo però allo stato attuale, in Italia, anch'esso è incostituzionale, ma tra molti esponeti di diversi partiti, tra i quali in primis c'è il PD che ha previsto qualcosa del genere nel proprio statuto, sta iniziando a prendere corpo una eventualità del genere: Diciamo che con un pò di buona volontà qualche articoletto sull'argomento potrebbero inserirlo anche nella prossima legge elettorale che come detto è legge costituzionale, però temo che sia dura, molto dura perchè nelle secrete stanze di tutti i partiti siedono in molti sclerotizzati dal potere che si guardano bene dal cederlo; De Mita è stato un caso simbolico di questa repubblica, ancor più significativo però è stato quello d'esser "ingaggiato" da un altro partito. Diciamo che questasarebbe una battaglia trasversale da portare avnti con forza da parte della base di tutti i partiti, possibilmente in modo congiunto con quella della rappresentanza femminile, ma visti i risultati ottenuti da queste ultime temo che ci sia da fare una autentica guerra civile.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

 

 

(presunti) pregi e difetti del presente blog


Difetto:

i parametri oggetto dell'indagine sono solo due, per motivi di brevita' e per poterli contenere in un unico grafico leggibile. Ho scelto deficit/PIL e avanzo primario, perche' considerati dagli economisti fra i piu' significativi, per giudicare lo stato di salute della finanza pubblica. Ovviamente ne esistono tanti altri ugualmente utili (inflazione, debito pubblico, ricchezza media etc etc.). Come molti sapranno, il deficit/PIL e' un parametro che il governo deve cercare di tenere piu' basso possibile, mentre l'avanzo primario rappresenta quanto c'e' nelle casse dello Stato e occorrerebbe tenerlo piu' alto possibile (se si approssima allo zero, e' davvero bruttissimo segno...)

Pregio:

Il blog si basa su pochi semplici dati numerici di dominio pubblico (nel senso che sono ufficialmente pubblicati, non nel senso che sono diffusi con facilita'). Non si tratta quindi di opinioni, o di stime, o di previsioni, bensi' di dati di bilancio pubblici a consuntivo.