Der Steppenwolf

fatui sragionamenti lucidi

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

romycaracris066giangiacomo984ixtlannmassimoavarom.gaidagrifo.69ossimoraprettyvacant74giojo2claudio.960giorgio_scopelsandiego10Coating66silvana.bra
 

ULTIMI COMMENTI

Impegnativo, sicuramente! Oltre che per il numero di...
Inviato da: ixtlann
il 17/01/2020 alle 08:00
 
Potrei leggerlo prossimamente, certo che 800 pagine sono...
Inviato da: Mr.Loto
il 16/01/2020 alle 19:09
 
Buone letture!! Ciao!
Inviato da: ixtlann
il 15/10/2019 alle 10:42
 
Accetto il suggerimento e prendo il libro. Grazie. Ciao
Inviato da: RavvedutiIn2
il 14/10/2019 alle 17:59
 
Sono passati più di trent'anni dal esordio di Bret...
Inviato da: ixtlann
il 14/10/2019 alle 08:32
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

EMILE CHARTIER

 

Niente è più pericoloso di un'idea quando è l'unica che si ha.

Emile Chartier

 

 

 

Se io potrò impedire

Se io potrò impedire
a un cuore di spezzarsi
non avrò vissuto invano-
Se allevierò il dolore di una vita
o guarirò una pena-

o aiuterò un pettirosso caduto
a rientrare nel nido
non avrò vissuto invano.


Emily Dickinson

 

 

FELICITÀ

Felicità: finché dietro a lei corri
non sei maturo per essere felice,
pur se quanto è più caro tuo si dice.

Finché tu piangi un tuo bene perduto,
e hai mete, e inquieto t'agiti e pugnace,
tu non sai ancora che cos'è la pace.

Solo quando rinunci ad ogni cosa,
né più mete conosci né più brami,
né la felicità più a nome chiami,

allora al cuor non più l'onda affannosa
del tempo arriva, e l'anima tua posa.

H. Hesse

 

 

LAO TZE

Niente esiste al mondo più adattabile dell'acqua. E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei.

 

 

RIDERE

 

L'unica cura contro la vanità è il riso, e l'unico difetto ridicolo è la vanità.

Henri Bergson

 

 

FËDOR DOSTOEVSKIJ

Se avete in animo di conoscere un uomo, allora non dovete far attenzione al modo in cui sta in silenzio, o parla, o piange; nemmeno se è animato da idee elevate. Nulla di tutto ciò! - Guardate piuttosto come ride.

 

 

 

 

« Cario Alianello - L ’alfiereGiuseppina Torregrossa -... »

Franco Di Mare - Casimiro Roléx

Post n°247 pubblicato il 13 Febbraio 2020 da ixtlann

 

 

 

"Doveva essere americano il tipo, giudicò soppesandolo con lo sguardo. Parlavano per lui i bermuda chiassosi, che indossava anche se maggio non si era ancora annunciato, le Nike coi calzini di spugna, il panama bianco, i Ray-Ban e l'abbronzatura aragosta. Più che un abbigliamento, un passaporto. "

 

Forse un esercizio di stile, forse le prove generali prima di passare a qualcosa di più impegnativo come "Il paradiso dei diavoli", piccolo e veloce va via in un attimo,  un attimo sicuramente piacevole, la mano è già sicura e felice. Forse, ma questo capita anche con romanzi più lunghi, avremmo voluto che continuasse, almeno un po'. Invece ci lascia così, all'improvviso, inaspettatamente.

"Tu prendi, per dire, la chiattona col filo di perle di Majorca che toscaneggia per darsi un tono e ti chiede se la parmigiana di melanzane «si potesse avere senza parmigiano». Ecco: come si fa a chiedere una cosa del genere? Ma sei scema? Se era senza parmigiano la chiamavano in un altro modo no, cerebrolesa? "

 

Ma va bene comunque questo prova , questo breve "saggio di bravura" ci avvince, ci trasporta nella Napoli del "crimine" o quasi, in un mondo fatto soprattutto del sopravvivere, che forse caratterizza tanti posti, ma che a Napoli si trasforma in arte, che si colora di tante tinte quante ne può immaginare solo un artista, e Di Mare ce ne fornisce un assaggio! Piccolo, ma molto saporito, sicuramente da assaggiare!!

 

"a Palazzo san Giacomo si era guadagnato il soprannome di Carmine 'a Casacca, per la sua capacità di cambiare colore politico alla propria livrea non appena cambiava vento. Carmine Iafulli lo sapeva cosa dicevano di lui ma se ne fotteva. Una volta gli aveva detto: «Senti bene quello che ti dico guagliò: la politica è l'arte dell'adattamento»."

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: ixtlann
Data di creazione: 25/11/2013
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: ixtlann
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 66
Prov: PZ
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

 

SENECA

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.

 

 

 

BERTRAND RUSSEL

Temere l'amore è temere la vita, e chi teme la vita è già morto per tre quarti

 

OSCAR WILDE

Regala la tua assenza a chi non dà valore alla tua presenza

 

SE TU AVESSI DORMITO?,

Se tu avessi dormito?,

E se, nel sonno, tu avessi sognato?

E se, nel sogno,

tu fossi entrato nel paradiso

e lì avessi colto uno strano, bellissimo fiore?

E se, al risveglio,

ti ritrovassi quel fiore in mano?


Samuel Taylor Coleridge

 

 

IL MOMENTO

Se ne va, se ne va, se ne va!

Se n'è andato!

E col momento,

se n'è andata l'eternità!

            Juan Ramòn Jiménez

 

 

N.NUR-AD-DIN

 

Nasciamo senza portare nulla,

moriamo senza poter portare nulla,

ed in mezzo,

nell'eterno che si ricongiunge

nel breve battito delle ciglia,

litighiamo per possedere qualcosa.

                              

 

 

IL RAGGIO VERDE

In particolari circostanze,

quando il sole scompare dietro l'orizzonte,

nel preciso momento in cui l'ultima luce diretta ci colpisce,

può da esso generarsi un raggio verde

che passando attraverso i nostri occhi,

ha la capacità di illuminare la nostra essenza,

permettendoci di dare uno sguardo

dentro di noi e

vedere chi siamo!

 

 

STRANO VAGARE NELLA NEBBIA

È strano vagare nella nebbia!
Solo è ogni cespuglio e pietra,
Nessun albero vede l'altro,
Ognuno è solo.

Pieno di amici era per me il mondo,
Quando la mia vita era ancora luminosa;
Adesso, che la nebbia cala,
Nessuno si vede più.

In verità, nessuno è saggio
Se non conosce il buio,
Che piano ed inesorabilmente
Da tutti lo separa.

Strano, vagare nella nebbia!
Vivere è essere soli.
Nessuno uomo conosce l'altro,
Ognuno è solo.

 

H. Hesse

 

 

AMBROSE BIERCE

Riso:  Convulsione interna che altera i lineamenti del viso ed è accompagnata da suoni inarticolati.

È infettivo e, seppure intermittente, incurabile.

 

 

 

OVIDIO

La Fama, che gode con le sue calunnie

a confondere vero e falso, e che dal nulla si dilata

per forza di menzogna