Creato da Elettrika_Psike il 08/10/2013

L'ESILIODIPERSEFONE

Libere Associazioni e Divagazioni Estetiche

 

FUGA

Post n°84 pubblicato il 31 Luglio 2016 da Elettrika_Psike
 

E poi corsi via da te,

senza guardare il giorno che arrivava

imperando rame sulle sponde e lungo i tetti.

Corsi ma con gli occhi

e restando ferma,

come mi sono, ormai, da tempo

abituata a fare;

tra le braccia di una fuga

e respirando,

per ogni mio palpito di foglia,

un inseguimento trasparente

di glicini e metallo.



Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Noncommerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.

 

LIBERE ASSOCIAZIONI E DIVAGAZIONI ESTETICHE by Elettrika Psike is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Noncommerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.

 
 
 

AQUILA

Post n°83 pubblicato il 31 Luglio 2016 da Elettrika_Psike
 


E’ passata l’aquila 

e l’aria sulle ali ne ha mutato il corso.

Sono schiere di diamanti e cristalli di granito

il suo bottino nel fosso dei leoni.


Aperte o sciolte, 

brunite nel camino le ali tremano:

è la danza incerta della forza spezzata.


E’ passata l’aquila infelice,

quella dolorosa e aperta,

mutata senza forme,

orfana sbiadita brunita di cenere e camino.


Le grida, dentro di lei ormai hanno perso il corso

e quando lanciano le frecce per colpire i muri,

non le sente.

E’ un’altra voce quella che per lei canta,

tra le ali brunite di cenere e camino,

la melodia incerta della forza spezzata;

quella che le grida e adesso, va per lei alla battaglia.



Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Noncommerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.

 

LIBERE ASSOCIAZIONI E DIVAGAZIONI ESTETICHE by Elettrika Psike is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Noncommerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.

 
 
 

OLTRE I CANCELLI (dell'ospedale)


E arriveranno,

forse,

cuccioli d’argento

sotto i sorrisi della luna,

pantere bagnate dalla pioggia fluviale

e foreste altalenanti

a farmi ringraziare il cuore;

Ma io sarò un uccello nero di antracite,

le ali sottovoce stropicciate

nello spiegare voli lividi,

incerti nel mio viaggio;

Errando, sopra i solchi della terra,

dai fiumi annebbiati senza peso,

punto dritto sugli steli di metallo

e sui cancelli delle mie prigioni;

per scivolare molle e rinsanire in cielo

sul bianco malato,

riflesso dal mare.



Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Noncommerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.

 

LIBERE ASSOCIAZIONI E DIVAGAZIONI ESTETICHE by Elettrika Psike is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Noncommerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.

 
 
 

LUNA NUOVA


(...tre mesi dopo la chemio)


E resto ancora qui,

ad ascoltare il silenzio;

con raggi della luna in attesa

ai miei piedi per chiedermi in moglie

e un bacile di bugie e di lacrime

per i miei lunghi capelli pianti,

nel tramestio notturno

dell’acqua piovana.



Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Noncommerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.

 

LIBERE ASSOCIAZIONI E DIVAGAZIONI ESTETICHE by Elettrika Psike is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Noncommerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.

 
 
 

BUGIE ININTERROTTE


Protetta da una luna

che si fa cornice ai volti

per suggerirmi un senso

alla mia vita oltre la tua,

muto sofferenza vuota

nella ricchezza di un dolore.

Cerco un ripiano dove stendere

me stessa in tempi nuovi,

dove scegliere di credere

danzando nella luce

e vivere di te, bugiardo quando sei sincero,

come sincero è il mio salasso

nervoso nella mente.

E muta anche la luce della luna

sul mio volto;

per i malanni disgraziati di un’anima infelice

l’argento scuro dei suoi occhi baratta con il sole

ma sul segno del mio nome

e sotto la pelle chiara del mio corpo,

ha preferito invece stendere

solo le ore scure che raccontano

il colore preferito dalla notte.