Creato da EasyTouch il 05/09/2008

LA FATA IGNORANTE

Per chi ignora, le colline sono sempre in fiore.

 

 

« L’ERA DEL QUALSIASIL'era del Qualsiasi »

L'era del Qualsiasi

Post n°1103 pubblicato il 19 Febbraio 2017 da EasyTouch

(II)

Il giorno in cui discusse la sua tesi di laurea se lo sognò per molto tempo a venire, molto di più del giorno del suo matrimonio, che invece era caduto nell’Era del Qualsiasi, esattamente il 23 Settembre del QA, unità di misura temporale evoluta rispetto a quella che si sarebbe usata in epoca posteriore, in cui i giorni sarebbero stati indicati con la sigla GG e i mesi erano in via di estinzione. Si ricordava vagamente del tempo in cui le canzoni che uscivano alla radio duravano stagioni intere e il giorno di uscita di un album era quel giorno esatto e non un altro, ed era facilmente riconoscibile perché di album ne usciva uno ogni due anni. Si viveva un giorno alla volta e ogni giorno era memorabile perché si poteva ricordare ogni cosa di esso. Gli uomini riuscivano ancora a contare per uno, dunque i giorni erano numerati e così le ore contavano e si contavano. Quel giorno, il 6 Marzo 2004, quello in cui la proclamarono dottoressa, fu l’ultimo ad avere un numero, un mese e un anno precisi, poi, fuori o dentro, piano piano tutto andò sfumando i propri contorni. Soprattutto qualche tempo dopo aver iniziato a lavorare lì. Alessia era rimasta fissa a guardarla con gli occhioni spalancati, ma lei seguitava a non rispondere e in testa aveva un turbinio di pensieri da cui non riusciva ad uscire per poter proferire qualche parola razionale. Le fece un cenno per accordare una pausa e Alessia, scoraggiata, si voltò e rapidamente uscì dal suo campo visivo. Il primo giorno di lavoro aveva avuto ancora un numero, quelli successivi si confusero presto. Non c’era una ragione razionale in tutto questo e, mentre i giorni passavano, lei imparò dall’esperienza che la sedia per loro si chiamava gomma, che se voleva andare in bagno doveva dire che doveva evaporare, e se le chiedevano un protocollo lei doveva rispondere sempre acca kappa ed evitare di imprimerci sopra un timbro con giorno mese e anno riconoscibili. I primi giorni di lavoro furono un disastro, non aveva capito che lì nessuno faceva qualcosa di preciso o aveva un ruolo: c’era chi arrivava e subito ripartiva per andare a fare la spesa, chi usava andare a pregare a metà mattina, e se per alcuni la metà mattina era il tardo pomeriggio, per altri era mezzogiorno. Solo le giornate intere erano ancora percepite come un tempo, sia per necessità fisiologica sia perché la luce e il buio insistevano ad avvicendarsi ad un ritmo regolare. Quei principi, della gomma e della sedia, per intenderci, valevano solo nell’istante x in cui si varcava quella soglia del luogo di lavoro e tutti là dentro lo sapevano da sempre; così da tanto sempre da non sospettare più che fuori potesse esistere ancora o un altro sistema, tanto facevano valere il loro in ogni luogo, senza alcun timore di essere contraddetti. 

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

AREA PERSONALE

 

PSSS

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2fuzzybeeEasyTouchun_uomo_della_folladaunfioregaronimonon.sono.iokymsyje_est_un_autretastoexploragianor1Narcysseazaryelazzurrotralecimase
 

ULTIMI COMMENTI

Potrai sempre contare su di me. Se riuscirai a trovarmi.
Inviato da: cassetta2
il 12/03/2019 alle 10:27
 
Beh, te non so che gente Lei frequenti, ma gaber è davvero...
Inviato da: EasyTouch
il 07/01/2019 alle 22:04
 
eUReKA :)
Inviato da: azaryel
il 06/01/2019 alle 15:37
 
URKA
Inviato da: EasyTouch
il 06/01/2019 alle 13:39
 
Buon giorno, Se ho avuto l'incipit di scriverle,...
Inviato da: azaryel
il 05/01/2019 alle 14:28
 
 

SEMO IN

4 miao
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova